LOGICA TOSSICA

La confusione è nel cuore della dinamica narcisistica. La confusione fa accadere molte cose. Fornisci carburante molto più prontamente, ti sottometti al nostro controllo, sei più facile da manipolare, ti colpevolizzi, ti aggrappi più forte e non volti pagina. La confusione regna durante la svalutazione. La confusione abbonda dopo la fuga, e soprattutto dopo lo scarto. La confusione continua ad apparire durante i recuperi che inevitabilmente si presentano. La creazione del caos è un dovere per noi, se intendiamo mantenere la nostra presa su di te e ottenere i nostri scopi. Quante volte hai detto una delle seguenti frasi?

Perché fa questo?

Non capisco perché un momento è gentile e quello dopo è una Banshee ululante

Perché si arrabbia per nulla?

Perché non mi lascia in pace?

Non riesco a capire cosa non va.

Qual è il problema? Cosa ho fatto di sbagliato?

Perché non mi dici qual è il problema?

E questo per cos’era?

Perché hai detto così?

Perché lo stai facendo?

Queste sono tutte le reazioni comuni delle vittime che non capiscono cosa sta accadendo. Questo perché ognuna di loro sta guardando la situazione attraverso il proprio punto di vista, e di conseguenza sta applicando la propria logica alla situazione. Lo fanno anche in maniera distorta perché quella logica è pesantemente contaminata dalle emozioni che pregiudicano la lucidità di pensiero. Non che la nostra specie se ne lamenti.

Una delle assi centrali per comprendere la dinamica narcisistica è capire la nostra Logica Tossica. Viene chiamata così perché l’effetto dell’applicazione della nostra logica produce un effetto intossicante su di te. Una volta che capisci questa logica tossica, farai notevoli progressi nel comprendere perché ci comportiamo in questo modo, perché diciamo ciò che diciamo, perché reagiamo come reagiamo e perché ha un tale impatto su di te. A te non piacerà questa logica tossica. La troverai ripugnante, ma non è necessario che ti piaccia. Ciò che devi fare è applicarla.

Quando osservi una situazione adottando la tua visione del mondo, è come se guardassi fisso nell’oscurità della notte dentro una foresta. Potresti essere in grado di vedere gli alberi per via della luce lunare; vedi molte ombre ma non riesci a distinguere l’uomo che sta lì in agguato e punta una pistola verso di te. Metti degli occhiali per la visione notturna in questa situazione e all’improvviso potrai vedere molto di più, dato che captano le sezioni infrarosse dello spettro luminoso e potrai vedere nitidamente l’assassino. Applicare la logica tossica è l’equivalente di passare alla visione notturna. Noterai cose che erano lì fin dall’inizio. Capirai perché abbiamo reagito in un certo modo, cosa che prima era un completo mistero per te.

Prendiamo l’esempio della tavolata. Hai organizzato una cena. Servi prima i quattro ospiti, metti un piatto per te e poi servi per ultimo il tuo narcisista. Lui butta il piatto sul pavimento versando il cibo e rompendo il piatto. I tuoi ospiti sussultano. Lui ti guarda fisso, in cagnesco, e tu lo osservi scioccata e confusa mentre se va infuriato dalla sala da pranzo. Per quale ragione al mondo ha appena fatto così? Quindici minuti dopo ritorna, si siede, e conversa con te e gli ospiti come se nulla fosse accaduto. Come può farlo dopo una simile manifestazione?

Esaminando la cosa secondo la tua visione del mondo, tu hai servito prima i quattro ospiti perché è educazione. Poi hai servito te stessa perché il tuo posto a sedere era più vicino al cibo quindi era comodo. Hai servito il narcisista per ultimo perché era più lontano e gli hai anche dato di più rispetto agli altri perché non dovevi risparmiare cibo per nessuno, dal momento che tutti erano stati serviti. La serata stava proseguendo amichevolmente e piacevolmente e tutti si divertivano. Dal tuo punto di vista, non c’è alcuna ragione per questa improvvisa manifestazione di collera.

Lui torna senza scusarsi o essere imbarazzato per il suo atteggiamento, e prosegue come se fosse appena stato in bagno o avesse risposto al citofono. È gentile e affascinante, sia con te che con gli ospiti. Ancora una volta, dal tuo punto di vista, resti disorientata da questo comportamento. Per quale ragione al mondo si comporta così?

Ora, applica la logica tossica e la ragione è perfettamente chiara. Servendo il narcisista per ultimo gli hai trasmesso, tramite questa azione che non era accompagnata da carburante, che lui non era importante. Questa era una critica. Questo lo ha ferito. La sua risposta di auto-difesa a questa ferita è stata l’innesco della sua furia. Non poteva tenerla sotto controllo per via del tipo di narcisista che è. La furia quindi si è manifestata come furia accesa. Ha rovesciato il piatto sul pavimento versando il cibo e rompendo il piatto. Questo ha causato un dramma e tutti gli occhi erano su di lui. Gli ospiti sono stati presi alla sprovvista e i loro sussulti di sorpresa e di shock gli hanno fornito attenzione emotiva, quindi carburante. Anche la tua reazione sbalordita gli ha fornito carburante. Poi è andato via, attirando ulteriori reazioni emotive da tutti gli astanti e in un’altra stanza è stato in grado di attingere Carburante di Pensiero immaginando le reazioni per la sua esplosione che continuavano. Tutto questo carburante va a riparare la ferita narcisistica che ha subito. La sua furia si placherà e a un certo punto ritornerà come se nulla fosse successo.

Effettivamente, lui torna, la furia placata ed è capace di tornare normale senza mostrare alcun segno di preoccupazione dato che è affascinante e gentile, e quindi attinge carburante positivo da tutti quelli con cui interagisce. Per educazione, nessuno fa cenno all’incidente, temendo senza dubbio che lo spettacolo si ripeta.

Questo è solo un esempio tra milioni del fatto che le persone normali sane e le persone empatiche sane semplicemente non possono capire. Interiormente, quelli che hanno assistito all’incidente possono essere ansiosi, confusi, contenti che sia finita, chiedersi cosa lo ha causato, attenti al fatto che accada nuovamente e una moltitudine di altri pensieri. Nessuno di loro capisce davvero perché è accaduto. È solo l’applicazione della logica tossica che ti permette di comprenderlo.

Quindi, cos’è questa logica tossica? Dovrò fare un esempio dei principi fondamentali che stanno dietro ad essa. Mentre leggi questi principi, so che penserai cose come

Ma è da pazzi

È ridicolo

Perché vivere in questo modo?

Non si accorge di quanto è assurdo?

Ricorda, a te appare in questo modo solo perché tu stai applicando a questi principi la tua visione del mondo. Per comprendere e applicare la logica tossica devi lasciare andare la tua logica – per il momento – e accettare semplicemente che questi sono i principi in base a cui noi operiamo. Come ho detto prima, non ha importanza che ti piaccia o che tu concordi. Non dovresti sentire alcun bisogno di sfidarli. Dovresti solo accettare che è così, e una volta che l’hai fatto, afferrerai perché siamo come siamo. Questi sono i principi della nostra logica tossica:

1. Il carburante rappresenta tutto per noi. Governa tutto ciò che facciamo, che sia per istinto o per calcolo.

2. Niente è mai colpa nostra. Assolutamente niente.

3. Ci sentiamo in diritto di fare ciò che vogliamo, quando vogliamo, dove vogliamo, come vogliamo e con chi scegliamo.

4. Tu sei la concorrenza.

5. Tutti sono apparecchi che producono carburante.

6. Se fai ciò che vogliamo, sei buono.

7. Se non fai ciò che vogliamo, sei cattivo.

8. Non c’è nessuna via di mezzo, nessuna zona grigia, nessun “a metà”.

9. Il fine giustifica sempre i mezzi.

10. Non abbiamo alcun concetto di rimorso, colpa o coscienza.

11. Il mondo è contro di noi.

12. Tutto ciò che ostacola, si oppone, sfida o mette in discussione la nostra superiorità è una critica. Se viene fatto senza fornire carburante.

13. Odiamo che venga minacciato il nostro controllo, sia consapevolmente che inconsapevolmente.

14. Se ci ferisci, questo accende la nostra furia.

15. Dobbiamo controllare il nostro ambiente. Il controllo è essenziale per noi.

16. Non riconosciamo i confini.

17. Non abbiamo empatia.

18. Simuliamo e imitiamo per fingere di avere certe emozioni e sentimenti.

19. Mentiamo continuamente.

20. Il carburante e il controllo sono tutto per noi – vale la pena ripeterlo.

Questa logica è tossica perché ha come risultato che tu vieni manipolato. Noi abusiamo delle persone, usiamo la gente, la calpestiamo, e lo facciamo senza alcuna preoccupazione per il benessere di queste persone. Tu considererai un tale comportamento e una simile prospettiva come odiosi e deprecabili, e detto da una persona empatica è totalmente comprensibile.

Applichiamo la logica tossica ad un altro scenario.

Tu mandi un messaggio al tuo narcisista chiedendo quando tornerà a casa. Non ricevi risposta. Mandi un altro messaggio. Nessuna risposta. Chiami. Ora risponderà. Il tuo narcisista alla fine compare alle 2 di mattina mentre tu sei stesa a letto ancora sveglia. Non si scusa, nessuna spiegazione e non ti dice nulla ma sale sul letto e cade addormentato. Tu resti preoccupata, confusa e arrabbiata.

Dal tuo punto di vista non riesci a capire perché non ha risposto ad un messaggio perfettamente ragionevole. Non riesci a comprendere perché non ti ha detto che avrebbe fatto tardi. Non conosci alcuna ragione per cui dovesse rimanere fuori così a lungo senza avvisarti. Lo trovi offensivo e irritante e sei confusa perché si suppone che ti ami e quando si ama non ci si comporta in questo modo. Ho sentito molte volte questi commenti.

Ora applica la logica tossica.

Il narcisista si sente in diritto di fare come gli pare. Quindi se vuole stare fuori, lui può.

Il narcisista non ha mai colpa. Quindi, non sente il bisogno di avvisarti che farà tardi, di scusarsi per essere tornato tardi o darti qualsiasi spiegazione.

Il tuo messaggio ha cercato di esercitare controllo su di lui. Tu sei l’avversario. Questo è un comportamento proibito.

Il messaggio non era accompagnato dal carburante. L’insinuazione che lui fosse in obbligo verso di te, equivale a una percezione di critica da parte del narcisista. Si è sentito ferito. Alcuni narcisisti avrebbero potuto controllare la furia che si innesca e avrebbero risposto. Questo narcisista non poteva. La sua risposta è stata di furia fredda con un trattamento del silenzio. Da qui la mancata replica e risposta al telefono.

Lui ha ottenuto Carburante di Pensiero sapendo che saresti stata coinvolta e preoccupata per la sua mancanza di risposta e il fatto che stesse fuori fino a tardi. Questo aveva guarito la ferita e acquietato la furia innescata.

Era giustificato nel trattarti in questo modo perché tutto gli è dovuto e il fine giustifica sempre i mezzi. Inoltre, il carburante è tutto.

Quindi, se vista dalla prospettiva narcisistica, applicando la logica tossica tutto acquista perfettamente senso per lui, ma guardando dalla tua prospettiva non sarà così. La logica tossica ti spiegherà ripetutamente perché scoppiamo bruscamente, diventiamo silenziosi, applichiamo di nuovo il periodo d’oro all’improvviso, perché poi andiamo avanti normalmente, perché non ci scusiamo mai o se lo facciamo sono scuse false e così via. Tutto ciò che diciamo e facciamo, come ci comportiamo e reagiamo, appare privo di senso, confuso e misterioso se visto dalla tua prospettiva. Questo implica che ci dai carburante, metti più impegno nel compiacerci, ti sottometti alle nostre manipolazioni e rimani nella nostra morsa. Implica anche che i tuoi tratti empatici di bisogno di capire, volere la verità, essere buono e onesto e di cercare di aiutare, vengano soddisfatti. In questo modo, inconsciamente, stai ottenendo qualcosa di cui hai bisogno, anche se ti sconvolge, ti fa arrabbiare o ti dà frustrazione. Il nostro comportamento, mancando di ogni logica nel tuo mondo, ti mantiene dove ti vogliamo e soddisfa anche le tue necessità empatiche, facendo sì che tu rimanga al tuo posto.

Ogni volta che accade qualcosa che ti rende perplesso, subirai le conseguenze della nostra logica tossica. Sei ferito, sconvolto, confuso, ansioso e così via. Se, d’altra parte, applichi la nostra logica tossica a ciò che è accaduto, troverai la soluzione del perché è successo. Non è sempre facile da fare. Risolvere la questione richiede tempo. Serve disciplina e una continua applicazione in una modalità che ti è estranea. Non ti piacerà. Non l’approverai, ma comprenderai. Una volta che inizi a capire, acquisisci il controllo. Una volta che inizi a comprendere, gli effetti intossicanti di essere confuso, disorientato e perso sono ridotti. Una volta che capisci, puoi iniziare a stabilire un modo per gestire l’applicazione di questa logica tossica, così che gli effetti divengono minori e meno efficaci. Stai quindi intraprendendo il tuo primo passo verso la libertà.

Ascolta su YouTube

Traduzione di PAOLA DE CARLI dal testo originale di H.G. TUDOR