🎁 ASSISTENZA ALL’ANGELO

ANGEL-ASSISTANCE-1

Dall’inizio di quest’anno HG Tudor sta scrivendo un sacco di nuovi interessanti contenuti sotto forma di Pacchetti Assistenza e Bollettini Logici Audio che sono ancora più ricchi di contenuto rispetto ai precedenti articoli, però purtroppo ha deciso di cambiare politica: non li mette più a disposizione gratuitamente ma solo a pagamento, in più essendo in formato audio sono abbastanza impegnativi da comprendere anche per me che ho il livello ESOL C1 di inglese (per chi ha un semplice livello scolastico è addirittura impossibile), e costano un bel po’, quindi non posso permettermi di acquistarli tutti da sola.

Dopo aver riflettuto un po’ sul da farsi ho pensato di inserirli comunque nel blog e di chiedere aiuto a voi lettori che come me apprezzate e stimate HG Tudor creando questa pagina di raccolta fondi, che ho deciso di chiamare “Assistenza all’Angelo” ispirandomi alla raccolta fondi di HG Tudor “Angel Assistance”. Chiedo perciò, a chi vorrà, di sostenere il mio blog con una donazione di € 3 o € 5 che potrete versare usando l’apposito pulsante PayPal qua sotto.

Ai contribuenti verrà inviato un articolo a scelta che potrete trovare nell’apposito elenco qua , inoltre il ricavato verrà utilizzato per acquistare Pacchetti Assistenza e Bollettini Logici. Nella causale potete scrivere il titolo del pacchetto o bollettino di vostro interesse così potrò avere un’idea di quali acquistare per primi, oppure potrete segnalarmeli tramite mail all’indirizzo conoscereilnarcisista@gmail.com.

Qualora voleste acquistare direttamente un pacchetto o un bollettino potete farlo direttamente dal blog, magari avvalendovi dell’album https://www.facebook.com/pg/conoscereilnarcisista/photos/?tab=album&album_id=14065555740486 sulla pagina facebook che funge da vetrina,  e io provvederò a farne richiesta per vostro contro a Tudor, con cui ho già un accordo in tal proposito, e in alcuni giorni provvederò a fornirvi la traduzione. Ringrazio tutti quelli che mi sosterranno.

Donazione € 5

Contributo per Acquisto Pacchetti o Bollettini

€5,00

Donazione € 3

Contributo per Acquisto Pacchetti o Bollettini

€3,00

 

 

🎗MOSTRARE ORDINE RESTRITTIVO

Showing Restraint (WNAAD).jpg

In certi casi, le azioni della nostra specie necessitano l’ottenimento di un’ingiunzione o di un ordine restrittivo per affrontare certi comportamenti. Ottenerne uno non è sempre così semplice come potrebbe sembrare, anche se molto dipende dal tipo di narcisista con cui si ha a che fare. Puoi spesso contare su una contromisura che è progettata per confondere le acque, intimidirti e / o essere usato come merce di scambio per farti desistere dalla tua azione. Ci si può aspettare la costruzione di prove a sostegno della nostra richiesta. Tuttavia, supponiamo che tu sia riuscito a ottenere l’ingiunzione o l’ordine restrittivo e che non ci sia stata alcuna richiesta incrociata da parte nostra, Obbediremo all’ordine restrittivo che ti sei assicurato?

Non pensare che sia una questione semplice per noi quella di valutare se dovremmo obbedirvi o meno. Devi tenere a mente che ci sentiamo in diritto di fare ciò che ci piace, quando lo vogliamo, dove lo vogliamo e con chiunque scegliamo. Questo include te, probabilmente più che chiunque altro. Operiamo da una posizione di superiorità presunta e non riconosciamo o rispettiamo alcun limite. La presenza di un ordine restrittivo è vista come una terribile e ingiustificata imposizione alla nostra capacità di fare ciò che deve essere fatto. Al fine di capire se ci atterremo ad esso, devi capire come si situa nella dinamica narcisistica. Questo cambia a seconda del tipo di narcisista contro cui hai fatto l’ordine restrittivo.

L’Inferiore. Il Narcisista Inferiore pur avendo un minor autocontrollo, il che significa che la sua furia è più incline ad esplodere, ha anche meno energia e motivazione per imbarcarsi in un riaggancio. In tali circostanze, chiunque consegna l’ordine restrittivo è facile che riceva l’iniziale contraccolpo mentre l’ira dell’Inferiore esplode nel ricevere questa critica. L’erogazione di una simile catena alla sua abilità di fare ciò che gli va equivale ad una critica notevole. Molti ufficiali giudiziari consegneranno l’ordine senza fornire carburante. Lo stesso vale per il giudice, se il narcisista sta partecipando in aula per impugnare l’applicazione. Puoi aspettarti un’esplosione immediata in tali circostanze e l’Inferiore si sfogherà con quelli nelle vicinanze.

Una volta che questa furia si è acquietata, obbedirà all’ordine? L’esistenza dell’ordine agisce per alzare la barra per quanto riguarda i Criteri di Esecuzione del Recupero. Questo rende più difficile la prospettiva di estrarre carburante con successo e quindi anche se c’è un Attivatore di Recupero, l’esistenza dell’ordine restrittivo fa sì che sia meno facile che i criteri vengano soddisfatti. Ecco perché è necessario comprendere come l’ordine restrittivo si inserisce nella dinamica narcisistica.

Le circostanze in cui è facile che il Narcisista Inferiore rompa un ordine restrittivo sono: –

1. Se lo critichi ed accendi la sua furia, ad esempio se lo contatti per telefono. L’innesco dell’ira implicherà che non abbia alcun riguardo per l’ordine e ti dia la caccia per cercare carburante e gestire la ferita che tu gli hai causato. Potrebbe essere che all’Inferiore sia proibito stare nelle tue vicinanze, ma puoi comunque contattarlo se richiesto (se effettivamente in realtà lo vuoi); o
2. Fai qualcosa che abbassa la soglia dei Criteri di Esecuzione del Recupero. Quindi se all’Inferiore succede di vederti da qualche parte, forse per un caso, la presentazione di carburante potenziale in questo modo fa sì che i criteri vengano soddisfatti più facilmente, avrà luogo un riaggancio e l’ordine restrittivo verrà rotto.

L’Inferiore non è preoccupato degli svantaggi della rottura dell’ordine restrittivo.

Il Medio-Rango. Di tutte le scuole di narcisisti, il Narcisista Medio-Rango è quello che è più probabile che obbedisca all’ordine. Questo perché la sua indole passivo-aggressiva non lo conduce a contravvenire all’ordine, combinata con l’innalzamento della soglia dei Criteri di Esecuzione del Recupero come descritto sopra. Dovresti anche notare che ha funzioni cognitive maggiori quindi è ben consapevole degli svantaggi nel contravvenire all’ordine restrittivo e gli effetti conseguenti sulla sua libertà che quindi limiterebbero il suo potenziale di guadagnare carburante. Se il Medio sta per rompere l’ordine, lo farà utilizzando un delegato in sua vece per approcciarti. Questo non verrà fatto in modo aggressivo, ma piuttosto come una recita drammatica implorandoti di fermare questa azione non necessaria e “non possiamo semplicemente parlarci l’un l’altro come persone civili?”. È uno stratagemma tramite una terza parte per farti abbassare la guardia in modo che un riaggancio possa essere effettuato e senza alcuna conseguenza. Se accetti, il recupero non sarà maligno, cercherà carburante positivo al fine di gettare un ponte per continuare a tornare e riprovarci.

Il Superiore. La soglia dei Criteri di Esecuzione del Recupero viene innalzata ma il Narcisista Superiore ha maggior energia e astuzia per far fronte a questa modifica. Ha anche un maggior senso che tutto gli sia dovuto. Il Superiore è ben consapevole riguardo al rovescio della medaglia di contravvenire ad un tale ordine che sarà contro di lui. Saprà che avrà impatto sulle sue possibilità di ottenere carburante e anche che danneggerà la facciata. D’altra parte è motivato e considera la comparsa di un tale ordine come una sfida personale per esibire la propria astuzia e i muscoli manipolativi. Il Superiore non sarà in grado di resistere all’opportunità di giocare ma lo farà in modo da minimizzare i rischi per sé. Avrà l’arroganza di dare per scontato che non verrà preso, ma manca della stupidità di contravvenire ad esso ciecamente. Piuttosto, utilizzerà ogni genere di tattiche per rompere l’ordine ma tramite altri che non hanno alcun legame con lui, si baserà sulla negazione plausibile e la minaccia di rompere l’ordine, per provocare sgomento nella vittima. Il Superiore non vorrà subire gli svantaggi, è cauto riguardo a questo, non vuole che la sua posizione ne sia influenzata e che influenzi la sua facciata accuratamente costruita, ma la tentazione del carburante e il desiderio di vincere superando in astuzia l’ordine restrittivo di norma si rivelano troppo forti. Se c’è un’attivazione e i Criteri di Esecuzione del Recupero vengono soddisfatti, il Superiore riaggancerà ma lo farà in maniera intelligente. Non ci saranno armi volgari e ottuse coinvolte. Il suo obiettivo sarà infrangerlo ma attraverso una manipolazione intelligente, l’uso di altri ed evitando completamente le ripercussioni su di sé.

H.G. TUDOR

Showing Restraint

☆ Benvenuti nel mio blog ☆

Per motivi legati alla privacy preferisco non scrivere il mio vero nome e cognome in questa sede. Mi firmerò STELLA SHELF UNMASKERS, detta SIPSS, in quanto questo è stato il ruolo scelto per me dal narcisista che ha ispirato questo blog e il mio impegno in questa causa. Dopo la mia esperienza con questo soggetto narcisista ho sentito la necessità di studiare a fondo l’argomento del narcisismo al punto che ne ho fatto una missione, e avvalendomi della mia elevata conoscenza della lingue inglese ho deciso di tradurre gli articoli presi dal blog di H.G. Tudor “Knowing the Narcissist”. Tudor è un personaggio a cui è stato diagnosticato un narcisismo maligno, ma che con l’aiuto dei suoi psichiatri ha deciso di descriverci le dinamiche comportamentali e ideologiche delle persone affette da narcisismo patologico secondo il suo punto di vista assolutamente affidabile visto che lui stesso è un narcisista. In questo blog tradurrò personalmente i suoi articoli, che pubblicherò periodicamente in modo da crerare la versione in italiano del blog “Knowing the Narcissist” in tutto e per tutto fedele all’originale. Al momento sono disponibili solo una parte degli articoli, ma sto lavorando quotidianamente per tradurli tutti. Faccio presente che il mio compito è esclusivamente quello di fornire la traduzione degli articoli. Per ogni chiarimento in merito ai contenuti o per consultazioni private potete contattare direttamente l’autore H.G. Tudor sul suo blog che troverete nell’apposito link in calce ad ogni articolo. Detto ciò ritengo opportuno fare alcune considerazioni:

☆ Io non sono una traduttrice professionista e sono disposta ad accettare suggerimenti per un eventuale miglioramento delle traduzioni e proposte di collaborazione perché il lavoro da svolgere è veramente tanto.

☆ Alcune parole o espressioni possono risultare modificate rispetto al testo letterale, ovviamente non mi sono mai distaccata dal significato; questo è stato fatto di proposito per rendere più agevole la comprensione del testo, ed è reso necessario per adattamenti tra la lingua inglese e quella italiana che come è noto presentano alcune differenze di struttura e di sintassi.

☆ Gli articoli tradotti porteranno la stessa immagine di copertina ed il titolo che compare negli articoli originali di Tudor tradotto in italiano; li raggrupperò in album suddivisi per argomenti e saranno consultabili nella sezione “Foto”. Cliccando su ogni immagine si aprirà il relativo articolo. Ogni articolo, essendo non scritto da me ma da HG Tudor, riporterà in calce il nome dell’autore e il link da cui potrete consultare il testo originale, nel pieno rispetto delle regole di copyright.

☆ Nella lingua inglese, com’è noto, non vi è una marcata distinzione dei termini tra maschile e femminile; io per convenzione della lingua italiana ho tradotto tutto al maschile, sia quando si parla del narcisista che quando si parla della vittima. Da tener presente che i concetti possono applicarsi a entrambi i sessi: può esserci un narcisista uomo e una vittima donna, o al contrario una narcisista donna e una vittima uomo; oppure vittima e narcisista possono essere dello stesso sesso in caso di orientamento omosessuale.

☆ Detto questo, spero di dare il mio, seppur modesto, contributo a questa importante causa.

Con affetto ♡

☆ STELLA SHELF UNMASKERS ☆

📑 DIECI FRASI SEDUTTIVE USATE DAL NARCISISTA

78490282_118471639623252_6852590492220129280_n.jpg

Le dieci frasi perfette della seduzione

Cosa significa realmente quando diciamo queste parole.

1. Ti amo e ti amerò sempre

Il mio bisogno di sedurti è notevole e quindi userò un linguaggio che sarà affascinante per te e che sia così stravagante che ti stupirà. In realtà non ti amo. Io non amo nel modo in cui lo fai tu. Capisco che il massimo a cui arrivo nell’avvicinarmi ad esso è l’infatuazione. Di fatto non sono infatuato di te ma più precisamente di ciò che puoi fare per me. I miei bisogni sono essenziali. I tuoi sono in gran parte irrilevanti. Scrivo irrilevanti perché devo tenerli in conto durante la seduzione ma dopo vengono gettati da parte. Amo il fatto che tu mi alimenti con il carburante, mi permetti di rubare tue doti per il mio uso personale e che mi dai vitto, alloggio e soldi.

2. Siamo anime gemelle

So che sei un grande sostenitore di concetti emotivi come amore, spiritualità e anima. Devo collegarmi ad essi e devo farlo velocemente. Voglio insinuare che il nostro amore va oltre questo piano terrestre dove ci troviamo e che sia qualcosa di molto più etereo e nobile. Questo ti impressiona e fa sì che tu ti leghi a me. Non sono la tua anima gemella, sono qui per rubarti l’anima perché io non ne ho una.

3. Non ho mai amato nessuno in questo modo prima

Ci sarà una mezza dozzina di volenterosi testimoni che testimonieranno il contrario. Nel mio mondo però li ho cancellati dalla mia mente (eccetto quando ho voglia di recuperarli e farli triangolare con te per un po’ di carburante extra) e non c’è stato nulla di simile a ciò che sento per te ora. Loro sono scomparsi e superflui, uno sfortunato promemoria di abusanti che mi hanno messo in trappola. Non hanno importanza adesso, tu sei tutto ciò che conta per me ora, o meglio per essere precisi, il tuo carburante, è tutto ciò di cui mi importa adesso.

4. Voglio che stiamo insieme per sempre

Non c’è alcun desiderio di questo. Siamo già chiusi a chiave insieme per sempre. Tu potresti non pensarlo e in effetti ad un certo punto del percorso vorrai scappare via da me, anche se va oltre la mia comprensione, perché il problema sei tu. Comunque, questo avviene dopo. In questo momento tu acconsenti (anche se non ricorderai di aver detto queste parole a riguardo) nel rimanere di mia proprietà per il resto della tua vita. Questo significa che tutto ciò che possiedi, che hai e sei ora appartiene a me e lo gestirò in qualunque modo ritengo opportuno. Ti userò e ti sfrutterò ancora e ancora dato che è mio diritto farlo. Appena pensi che io sia svanito tornerò ancora. È un patto che dura tutta la vita.

5. Abbiamo così tanto in comune

Che magnifico fenomeno, questa coincidenza fortunata per cui tutto ciò che ti piace piace anche a me. Ancora meglio, tutte le cose che non ti piacciono, non piacciono nemmeno a me. È come se fossimo due metà di una persona ideale. Questo è esattamente ciò che vedo perché tutto ciò che farò è rispecchiarti. Ho passato tempo a guardarti, a osservarti, a informarmi su di te tramite amici e a scorrere le tue orme su internet per imparare tutto ciò che posso su di te in modo da potermi presentare come un’immagine riflessa. In realtà non posso sopportare i Coldplay ma questo non sarà d’intralcio alla mia replicazione perciò ti seduco con incredibile facilità e velocità.

6. Odio quando stiamo lontani

Qui c’è una rara perla di verità. Odio quando siamo lontani ma non per le ragioni che ti ho fatto credere. Tu pensi che sia perché mi manca quella persona meravigliosa, gentile, divertente e deliziosa che sei. In realtà mi manca tutto il carburante positivo che mi fornisci quando siamo insieme mentre sei ingannato da questa illusione che ho creato. Inoltre odio il fatto che quando non sono con te non posso controllare il tuo ambiente e sono preoccupato che con lo spazio di pensare e respirare potresti accorgerti di ciò che sto facendo o peggio, potresti ascoltare uno dei tuoi presunti amici che ti sussurreranno cose nell’orecchio e cospireranno contro di me. Non voglio che giri la testa da un’altra parte. Voglio che guardi me. Sempre.

7. Nessuno può amarti nel modo in cui lo faccio io.

Sorprendentemente un altro pezzo di verità. Nessun altro può amarti in questo modo perché nulla di tutto questo è reale. È tutto costruito per attrarti e legarti a me perché se avessi visto come ero realmente (non che permetterei mai che accadesse) saresti corso via urlando per non tornare mai più. Di conseguenza, ti amerà in un modo che è improbabile che tu abbia sperimentato prima inondandoti di desiderio e poi arrivando quasi a distruggerti tramite cattiveria e odio al vetriolo. Te l’avevo detto che ero speciale.

8. Non posso credere che ci siamo appena incontrati. Mi sento come se ti conoscessi da sempre. Andiamo a vivere insieme.

Mi suona familiare perché tu mi stai dando carburante positivo proprio come la persona che ti ha preceduto e quella prima e quella ancora prima. Non distinguo tra voi, affatto, perché per me siete tutti dispositivi che voglio intrappolare e poi prosciugare pompando delizioso carburante positivo per il mio consumo. Dico così per farti sentire speciale e siccome sono ovviamente così meraviglioso e brillante sarai entusiasta che qualcuno come me voglia vivere con te. Questo ti farà catturare questa meravigliosa opportunità prima di perderla e così ti avrò in trappola.

9. Ho bisogno di te. Ti voglio. Ti amo.

Suona drammatico e romantico non è vero? Ti fa sentire come se tutto fosse focalizzato su di te e io non potessi vivere senza di te. Hai notato quante volte ho usato la parola “Io”? È perché tutto riguarda me e non ha niente a che fare con te salvo per ciò che puoi fare per me. Ciò che voglio davvero dire è che io ho bisogno del tuo carburante, io voglio il tuo carburante e io amo il tuo carburante.

10. Tu mi hai salvato.

Ancora più dramma direttamente da un manuale di romanticismo. Conosco la tua specie. È il motivo per cui ti ho scelto. Tu ami aggiustare, guarire e salvare. Avrai parecchio da fare in questo senso, credimi, ma questo verrà dopo. Per ora ciò che voglio davvero intendere è che tu mi hai salvato dal dover cercare ovunque per il carburante. È tempo di nutrire.

H.G. TUDOR

Ten Seductive Sentences Used By The Narcissist

👤 LETTERA D’AMORE – USARE IL TRATTO DI DEVOTO D’AMORE CONTRO L’OBIETTIVO

191011B Love Letter Using The Love Devotee Trait Against The Target.jpg

Ho sempre usato la lettera d’amore come metodo per costruire le mie connessioni con il mio obiettivo. Ho iniziato a scuola quando uno scriveva un bigliettino e lo passava attraverso la classe all’oggetto del proprio affetto. Con uno sguardo di traverso, guardavo mentre apriva il foglio e sorrideva prima di dare una gomitata alla sua amica seduta accanto a lei ed entrambe guardavano poi verso di me con un sorriso e una risatina. Ah, da queste ghiande è cresciuta la mia bravura con le lettere d’amore.

Quelle prime “storie d’amore” che in verità duravano poco più di un mese prima di passare a qualcun altra hanno lasciato il posto alla prima ragazza vera e propria e poi sono nate lettere più significative. Ricordo che durante le vacanze pasquali durante il mio penultimo anno di scuola mi impegnai in uno scambio di lettere con una giovane donna che viveva in un villaggio poco lontano da dove abitavo. Aveva in pratica scritto una lettera e io l’avevo ricevuta il giorno dopo. Avevo scritto immediatamente una risposta e lei l’aveva ricevuta il giorno successivo. Le nostre lettere andavano avanti e indietro. Ovviamente non avevamo una cosa come Messanger o messaggi di testo. L’e-mail era nata da poco e certamente non era una cosa che veniva usata da casa. Ricordo che scriveva su carta verde chiaro posta all’interno di una busta verde. Sicuramente veniva deposta quando giungeva sullo zerbino al mattino. Ovviamente io rispondevo scrivendo (senza usare la macchina da scrivere o il word processor di allora) su una carta bianca di uno spessore decente che veniva piegata in tre e inserita in una busta. Ho ancora le sue lettere insieme a tutte le altre che ho ricevuto. Di tanto in tanto sollevo la scatola da sopra l’armadio e mi siedo a frugare nel contenuto. Non ho alcun interesse per il contenuto o per tornare a quei momenti, di solito lo faccio davanti alla mia attuale partner per provocarle una reazione.

Quelle prime lettere scambiate quella Pasqua iniziaronoa come scambi su quello che stavamo facendo ogni giorno, parlando di altri amici e poi iniziò un lieve flirt. Siamo finiti fidanzata e fidanzato dopo la scrittura di lettere. Questo mi ha fatto guadagnare notevole gloria tra i miei coetanei visto che la ragazza in questione era considerata una delle più desiderabili dell’anno (anche se rivedendo le cose sospetto che fosse molto per il fatto che è arrivata al primo anno ben sviluppata per la sua età). Ricordo quando andammo a vedere Platoon al cinema nei nostri appuntamenti che mi disse,

“Non sei il mio standard di ragazzo. Di solito preferisco ragazzi più grandi ma ho amato ciò che mi hai scritto. Nessuno l’aveva fatto prima.”

Anche se non posso ovviamente rivendicare di essere l’unica persona che ha scritto una lettera d’amore, si era reso evidente che questa azione era diventata una specie di arte che sta scomparendo. Non mi riferisco a stupidi biglietti in classe o qualcosa che assomigli poco più che all’estratto di un diario. Invece mi riferisco alle grandi, romantiche proclamazioni di amore e desiderio. La volgarità non è ammessa in questi frammenti di letteratura poetica, al contrario se si desidera esprimere un bisogno fisico di accoppiamento, allora il ricorso all’eufemismo e all’analogia vengono alla ribalta.

Ho perfezionato il mio mestiere scrivendo lettere alle ragazze dell’università. Invariabilmente venivamo da diverse parti del paese e quindi durante le vacanze ci scrivevamo. L’ho usato come un’opportunità per affinare le mie capacità e perfezionare la mia prosa. Il risultato è stato che da allora in poi anche se non c’era bisogno di scriverci (vivevamo nello stesso posto o anche insieme) la produzione di una lettera d’amore lasciata su un cuscino o collocata accanto a una colazione preparata sul tavolo da pranzo funzionava magicamente come un metodo di seduzione.

Avevo un modello di circa cinque diversi tipi di lettere e li ho usati su parecchie diverse donne. Le copiavo parola per parola con opportune modifiche mutatis mutandis per adattarmi alle differenze di aspetto o di comportamento. Queste missive artigianali erano davvero potenti. Creavano forti connessioni tra il mio obiettivo e me. Il contenuto era tale che la signora in questione sarebbe sempre caduta ai piedi e, naturalmente, quando quelle parole amorose fossero diventate pungenti e spinose, lei si sarebbe ritirata dove le teneva e avrebbe pianto sulla bellezza contenuto in quelle prime lettere. Tuttavia sapere che queste lettere sarebbero state strette in una mano tremante mentre le lacrime le scendevano lungo le guance, nelle settimane successive era davvero edificante.

Le uso ancora. In un mondo governato dalla tecnologia, dal messaggio parlato e dall’immediatezza della comunicazione, la fornitura di una lettera scritta a mano ha un effetto straordinario.

H.G. TUDOR

Love Letter : Using The Love Devotee Trait Against The Target

👤 GUERRA

191011A War.jpg

Io sono un pacchetto ribollente di conflitto e vetriolo. Ho la mia furia che si agita freneticamente pronta ad essere accesa in un momento di critica. La canzone una volta chiedeva: “La guerra, a cosa serve?” La mia risposta sarebbe. Assolutamente a tutto. La guerra è lo strumento con cui io regno e tramite il quale voi continuate a fare ciò che voglio. Fornendomi rispetto e carburante. Io sono sempre sul piede di guerra perché sono rosso di zanne e di artigli. Devo essere sempre pronto a difendermi dai tuoi attacchi indesiderati e ingiustificati che tu sei propenso a lanciare verso di me. Non so perché lo fai, ma vuoi sempre abbattermi, incolparmi o diventare una persona migliore di me. Non riesco a capire perché ti comporti in questo modo, non dopo tutto ciò che faccio per te. Eppure lo fai sempre, riuscendo ad innescare la mia furia con le tue parole e azioni. Naturalmente non ho scelta. Devo esercitare la mia superiorità su di te e semmai non dovessi rispondere al tuo attacco, allora sarei condannato. Infatti, mi sono così abituato a questi assalti inutili e gratuiti che mi lanci contro, che spesso lancerò il mio attacco preventivo progettato per tenerti al tuo posto. Io ho il controllo. Io sono il dio del mondo che ho creato per noi e tu devi sempre ricordarlo. Preferirei di gran lunga non doverlo fare. Preferirei non scagliarmi su di te con la mia lingua viziosa, mettere in atto un trattamento del silenzio o, nel caso dei meno raffinati della nostra specie, sottoporti a pugni e calci, ma te la sei cercata. Dovresti sapere ormai cosa mi piace e cosa non mi piace, eppure mi fai sempre infuriare dicendo e facendo le cose sbagliate. So che lo fai apposta perché stai cercando di affermare un qualche tipo di potere e autorità su di me. Non ho idea del perché tu senta il bisogno di farlo perché non potrai mai sorpassarmi. Ho cumuli di missili malevoli da lanciarti contro, megatoni di violenti insulti che esplodono da far piovere su di te e così tanta artiglieria che potrei annientarti un centinaio di volte.

Eppure, nonostante i miei armamenti superiori, insisti sempre nel cercare di abbattermi e quindi non ho altra scelta che penetrare attraverso i tuoi confini, esercitare il mio controllo e farti una guerra lampo nella sconfitta. Dovresti sapere che un individuo come me che è in uno stato permanente di pericolo di guerra non può essere sconfitto. In effetti, so che lo sai, ma mostri ancora una sorta di piacere perverso nel provare a dimostrare che mi sbaglio. Dovresti aver imparato ormai che io ho sempre ragione e tu dovresti accettarlo. Eppure continui a cercare di correggermi o, peggio ancora, di farmi fare una brutta figura davanti agli altri. Non c’è da meravigliarsi che di fronte a una simile provocazione io esploda dietro le porte chiuse e ti schiacci fino alla sottomissione. Poi hai l’audacia di accusarmi per il mio comportamento irragionevole quando tu l’hai avviato. Questo è il motivo per cui penso davvero che ci sia qualcosa di sbagliato in te. Qualsiasi nazione che decidesse di intraprendere una guerra su vasta scala con la forza di una superpotenza come gli Stati Uniti sarebbe considerata pazza, sarebbe un atto autodistruttivo e suicida. Eppure, allo stesso modo tu vedi la forza della mia potenza di fuoco, la mia schiera di fucili scintillanti, chilometri di munizioni e schiera su schiera di carri armati contundenti e ancora mi provochi. I miei terribili aerei da caccia che scagliano i loro missili manipolativi contro di te e gli squadroni di bombardieri che sono sempre pronti a bombardarti a tappeto con la malevolenza fino alla totale sottomissione sono evidenti da vedere eppure tu insisti ancora a dichiararmi guerra. Io sono il signore della guerra; è ciò per cui sono stato creato. Sono sempre pronto per la lotta, sono in elevata allerta e al momento di un insulto sussurrato mi lancio in azione. Sono molto addestrato e progettato per il combattimento. Tu non lo sei e continui ad attaccarmi, cercando di aggirarmi e superarmi. Lanci verso di me accuse inventate, ma non raggiungeranno il loro obiettivo prefissato e quindi sarai sottoposto alla piena potenza dei miei eserciti quando contrattacco. Chiunque voglia provocare una superpotenza come me è chiaramente pazzo e i tuoi ripetuti tentativi di farlo ti pongono decisamente in questa categoria. Quindi è solo la verità quella che dico quando la mia propaganda si diffonde alla tua famiglia e i tuoi amici sottolineano che sei chiaramente squilibrato. Lo sei. I tuoi ripetuti tentativi di rovesciarmi testimoniano questa follia da parte tua.

Tutto attorno a me è progettato per sconfiggerti. Io sono l’eletto. Io sono il re di questo regno e non posso mai essere usurpato. Questo è il motivo per cui sono stato creato come assoluta macchina da guerra. Sono stato progettato in questo modo per trionfare sempre, la mia condizione di sempre pronto è un necessario pre-requisito per distruggere ogni ribellione da parte tua. Perché per una volta, non ti sottometti finalmente al mio controllo egemonico? Perché non riconosci che non puoi mai vincere e ti sottometti al mio buon governo? Dopotutto, io ho a cuore solo i tuoi migliori interessi. Non puoi sconfiggere una macchina che è sempre pronta per la guerra. Un’esplosione di pace ti farà un mondo di bene, vero?

H.G. TUDOR

War

📑 I CINQUE ATTIVATORI DELLA SVALUTAZIONE (E C’È UNA PRESA DI SICUREZZA?)

78260265_118471686289914_9127026544491888640_n.jpgTi sarà familiare il fatto che un giorno sei il gallo del pollaio e il successivo sei un piumino per spolverare. Sei in cima al piedistallo e in un istante vieni buttato giù e giaci nella polvere mentre ti stiamo addosso rimproverandoti. L’improvviso passaggio da eroe a zero, da principessa a poveraccia, da “brava persona” a “cattiva persona” è forse la parte più confondente, disorientante e sconvolgente del nostro comportamento. Le persone non riescono a comprendere perché siano state festeggiate come amore della nostra vita il Lunedì e poi Martedì siano il diavolo incarnato.
È qualcosa che fa sì che le vittime del nostro comportamento nefasto si aggrappino a noi (e naturalmente noi vogliamo che succeda) per ottenere una risposta, ricevere una spiegazione e un qualche tipo di motivazione che permetta loro di dare un senso a ciò che è accaduto. È improbabile che lo accettino, la presa emotiva della seduzione e del periodo d’oro evita per un lungo periodo di tempo l’accettazione di questa improvvisa caduta in disgrazia, ma se sei in grado di capire perché è accaduto, hai la possibilità di voltare pagina con una velocità maggiore rispetto a quanto faresti in caso contrario. Le nostre ragioni possono apparirti illogiche secondo la tua visione del mondo ma almeno avrai qualche spiegazione e questo è più di quanto riceveresti solitamente dalla nostra tipologia visto che andiamo avanti dritti con la svalutazione senza offrire alcuna spiegazione coerente o realistica per questo brusco cambiamento. Non ti sto spiegando perché vi svalutiamo (controllo del carburante, rinforzo al nostro bisogno di superiorità e auto-valore). Ti sto spiegando cos’è che fa sì che prima vi amiamo e poi vi odiamo in un battito di ciglia. Cosa causa questo cambio improvviso, questo giro di 180 gradi, questo voltafaccia, questo spostamento? Non ti verrà fornita nessuna risposta o se ti viene data non avrà nulla a che fare con la vera motivazione per la quale subito ti idealizziamo e poi ti svalutiamo. Queste false motivazioni vengono tirate fuori per farti rimanere ancora di più, inseguendo un motivo sfuggente mentre continuiamo a prosciugarti di carburante negativo finché decidiamo che puoi essere dis-istallato. Quindi, qui ci sono cinque motivi che sono attivatori della svalutazione.

1. Stantio

La ragione fondamentale per sedurti è ottenere il tuo potente carburante positivo. All’inizio e per qualche tempo dopo siamo rinvigoriti da questo carburante prezioso con cui ci alimenti. Facciamo affidamento su di esso, lo vogliamo e ne abbiamo bisogno e ci stupiamo del carburante che tu ci fornisci. Potrebbe essere dopo mesi o forse perfino dopo anni a seconda delle nostre esigenze e della tua abilità nel soddisfarle. D’altra parte il fatto che abbassi la guardia fa sì che il carburante diventi stantio per noi. Forse pensi di non aver fatto nulla di male. Comprendiamo che secondo la tua visione di come dovrebbe progredire una relazione sana e matura, dopo un periodo da luna di miele da capogiro, il rapporto si sposti su una posizione più profonda dove l’iniziale fermento di eccitazione svanisce per essere rimpiazzato da qualcosa di lunga durata, essenziale e compiuto. Se tu dovessi comprendere la tua relazione con noi secondo questa mentalità, ti vedremmo come noncurante. Forse la consideri una naturale e comprensibile progressione, anzi potenzialmente necessaria. Noi no. Il fatto di non ammirarci come facevi una volta (o almeno la manifestazione di questa ammirazione), che la tua dimostrazione d’amore, adorazione e così via diminuiscano. Forse non pensi di amarci di meno ma ciò che conta è che ci sembri così. Questo cambiamento si manifesta come indifferenza per noi e fa sì che il tuo carburante diventi stantio, meno potente e a sua volta minaccia di indebolirci. Al fine di difenderci dobbiamo immediatamente passare alla svalutazione ed estrarre da te carburante negativo che ci potenzierà nella misura che vogliamo e richiediamo.

2. Disobbedienza

Il nostro senso che tutto ci sia dovuto, l’incapacità di riconoscere e rispettare i limiti e l’enorme bisogno di controllo fa sì che dobbiamo avere ciò che vogliamo. Questo controllo si origina tramite l’applicazione di incentivi, il sistema della carota, quando ti abbiamo sedotto e il periodo d’oro è in atto. Tramite l’applicazione di un comportamento meraviglioso e amorevole ti faremo fare ciò che vogliamo provvedendo al carburante e portando avanti i nostri desideri. Ti abbiamo deliziato e in cambio vuoi compiacerci. Ti offriamo l’amore che desideri e tu rispondi accordandoti alle nostre richieste. Quando smetti di sottometterti a questo controllo benevolo allora cambieremo e comincerà la svalutazione. Forse, se visto obiettivamente da altri, sarebbe corretto non fare ciò che vogliamo, prendere una via d’azione alternativa e fare qualcos’altro ma per noi questo è irrilevante. Stai sfidando il nostro controllo e questo non può essere tollerato. Per sradicare questa insurrezione prima che faccia presa e comprometta la nostra accurata gestione che è stata costruita per controllarti e ottenere carburante da parte tua, dobbiamo intensificare il nostro controllo, rimuovere il dissenso ed aumentare la nostra presa su di te. Questo è quando inizia la svalutazione. Ci spostiamo da dittatore benigno a tiranno maligno.

3. Vedere Oltre

Se abbiamo appreso che hai capito come funzioniamo. Se percepiamo che sei stato influenzato da un altro informatore e hai unito i puntini. Se valutiamo che stai iniziando a realizzare ciò che siamo e cosa stiamo facendo, allora dobbiamo colpire per primi per scioccarti e indurti a sottometterti nuovamente e spazzare via le tue invenzioni. Potresti avere ragione ma non accetteremo che tu abbia ragione. Passeremo alla svalutazione al fine di sguinzagliare tutte le manipolazioni che ti confonderanno, prosciugheranno e soprattutto ti faranno pensare che sia tutta colpa tua. Non abbiamo fatto nulla di male tranne che amarti di un amore perfetto e invece tu hai fatto tutto da solo tramite le tue bugie su ciò che siamo e la tua slealtà. Non possiamo permettere che tu ci smascheri e quindi ti assaltiamo con una frenetica svalutazione che non ti dia altra opzione che provare a difenderti in modo da perdere di vista il tuo obiettivo di vederci attraverso. Ti faremo sentire colpevole, crudele e senza cuore nella speranza di intercettare i tuoi tratti empatici così smetterai ciò che stai facendo e ti concentrerai sul rimettere a posto le cose tra noi, riparare la relazione e mostrare che ti interessa. L’inizio della svalutazione quando hai scoperto ciò che siamo è un esercizio di enorme distrazione concepito per proteggere noi e danneggiare te.

4. L’Opportunità Di Recupero

Questo non è un tentativo di riaggancio verso di te. Piuttosto è l’opportunità che emerge improvvisamente di recuperare chi ti ha preceduto. Queste persone potrebbero essere state dis-istallate ed essere uscite dalle nostre sfere di influenza oppure sono scappate facendo lo stesso, ma ora è accaduto qualcosa per cui sono ritornate nelle nostre sfere di influenza. La promessa di questo dolce e potente carburante di recupero supererà il carburante positivo che attualmente ci stai offrendo. La prospettiva di ottenere questo carburante di recupero fa sì che vogliamo focalizzare la nostra attenzione su chi ti ha preceduto e riagganciarlo. Non ti faremo fuori, non ancora, perché questo ci lascerà in una via di mezzo tra fonti primarie di carburante. Piuttosto, cominceremo il riaggancio per sedurre nuovamente chi ti ha preceduto e quindi siccome queste persone sono apparse all’orizzonte ti rendono l’opzione meno desiderabile. Questo ci porterà a chiederci perché stiamo con te, a considerarti un errore e di conseguenza passeremo a svalutarti dato che abbiamo ricominciato con la seduzione dell’altro. Se il riaggancio dovesse fallire, aspettati che venga ripristinato il periodo d’oro verso di te, con un altro cambio improvviso. Se dovesse avere successo e iniziamo a legare a noi il predecessore ancora una volta con il carburante di recupero che comincia a fluire, puoi aspettarti che la svalutazione peggiori mentre sfrecci verso il dis-impegno.

Un brusco passaggio verso la svalutazione in realtà potrebbe essere messaggero del fatto che un predecessore sia apparso sul nostro radar e stiamo recuperando questa persona a tue spese.

5. Controllo Totale

Sei consapevole che vogliamo controllarti. Questo è fondamentale nella dinamica tra noi. Però, come esempio ulteriore dei due pesi e due misure che pratichiamo noi vogliamo controllarti e se ci disubbidisci cominceremo a svalutarti ma in più se crediamo di aver ottenuto un controllo totale su di te allo stesso modo comincerà la tua svalutazione perché sappiamo che faresti qualsiasi cosa vogliamo e ti useremo solamente per validare noi stessi nell’eventualità che altre, più eccitanti prospettive non ci nutrano nel corso della giornata. Vieni relegato a sicuro e affidabile, perché in realtà tu stai facendo esattamente ciò che vogliamo, ma attraverso la nostra logica distorta, questo equivale a non essere più speciale. Quindi abbiamo bisogno di renderti nuovamente speciale e lo facciamo tramite la svalutazione. Non ti lasceremo da parte quando abbiamo ottenuto il controllo totale, per niente. Questo stato di cose comporta notevoli benefici ma verranno canalizzati tramite il filtro della svalutazione e non dell’idealizzazione. È sintomatico dell’assurda (se giudicata dalla tua prospettiva) logica che applichiamo quando alla fine fai proprio quella cosa che vogliamo, ci rivoltiamo contro di te e incominciamo con la tua svalutazione.

Come puoi convivere con tutto questo? La risposta breve è che non puoi. Ognuna di queste cinque motivazioni potrebbe essere applicata all’improvviso senza avvisi e la tua svalutazione inizia. Non puoi evitarlo e non dovresti evitarlo. Non hai fatto nulla di male, ma per la nostra visione del mondo hai sbagliato tutto. Non c’è nulla che tu possa fare per evitare che questo accada, perché una volta che capita l’attivatore, seguirà la svalutazione. La cosa da cui puoi trarre massimo sollievo però è che sapendo come siamo, sapendo che non c’è nulla che tu possa fare o che avresti potuto fare per cambiare il risultato, almeno ora hai questa consapevolezza e attraverso di essa puoi raggiungere la libertà dal dubbio, dall’incertezza e dallo sconcerto assoluto del domandarsi perché sia accaduto.

H.G. TUDOR

The Five Devaluation Triggers (And Is There A Safety Catch?)

🎁 COME E PERCHÉ IL NARCISISTA MENTE

How And Why The Narcissist Lies

Quali narcisisti mentono?

Mentono sempre? In caso contrario, perché no.

Perché mentono i narcisisti?

Sanno che stanno mentendo?

Cosa comporta la menzogna per il narcisista?

Quali forme assumeranno queste bugie?

Ottieni questo Bollettino Logico e impara tutto su come e perché il narcisista mente, così non sarai più preso e controllato da quelle bugie.

H.G. TUDOR

Come e Perché il Narcisista Mente

Servizio di Traduzione subordinato all'acquisto di altro prodotto

€3,50

 

📑 SEI DISTRUTTORI DELL’ANIMA SILENZIOSI

191010E Six Silent Soul Destroyers.jpgL’uso e l’imposizione del silenzio sono due delle armi più potenti nel nostro arsenale violento. Il silenzio è facile da somministrare e terribilmente efficace nel garantire i nostri obiettivi di conformità, controllo e carburante.

1. Il mio silenzio è sempre significativo

Puoi sederti tranquillamente perché non hai bisogno di dire nulla. Puoi rimanere in silenzio perché stai ascoltando qualcun altro o ti stai semplicemente godendo il silenzio. Noi non permettiamo che il silenzio venga usato in modo così passivo e ridondante. Il nostro silenzio è usato per esprimere disprezzo. Viene usato per attirare preoccupazione e causare angoscia dentro di te. Quando cadiamo in silenzio, quella pausa carica è un indicatore della furia che verrà scatenata contro di te. Il silenzio più lungo è l’imposizione della nostra rabbia fredda mentre sei messa in esilio da un trattamento silenzioso e prolungato. Quando ci sediamo in silenzio non stiamo assaporando la mancanza di rumore, stiamo pensando, pianificando e complottando, calcolando il nostro prossimo passo. I nostri silenzi sono armi, sono il nostro quartier generale delle operazioni, la nostra difesa contro il tuo ferirci critico. Usiamo il silenzio per ferirti, avvisarti, rimproverarti e indicarti che hai oltrepassato il limite. Ogni silenzio ha un significato, sarebbe negligente da parte nostra usarlo in qualsiasi altro modo.

2. L’assenza rende il silenzio più lungo

Lo spiegamento di un trattamento del silenzio assente in cui ci distacchiamo da te, invariabilmente senza alcun preavviso o indicazione, è una conferma per te che questo trattamento del silenzio non avrà vita breve. Il bisogno di assentarci ti manda un chiaro segnale che staremo via per un po’ di tempo. È progettato per portarti a inseguirci, provare a contattarci e implorare e supplicare in modo che tu ci rifornisca di carburante. Quando imponiamo un periodo di assenza scomparendo, stiamo dimostrando quanto facilmente siamo in grado di considerarti uscita dalle nostre vite. Potresti pure non essere in grado di contattarci, in quel caso noi raccogliamo carburante dalla consapevolezza che questa improvvisa scomparsa ti causerà considerevole costernazione e preoccupazione. Il trattamento del silenzio assente è anche un indicatore chiave del fatto che siamo impegnati nella seduzione di una nuova risorsa e che forniamo a questa persona il nostro falso amore e attenzione, che abbiamo tolto a voi.

3. Il gesto silenzioso

I nostri silenzi non sono generati solo da noi che non parliamo con te o che ci assentiamo per un periodo di tempo. Noi somministriamo il silenzio attraverso i gesti. Potremmo non presentarci quando abbiamo concordato un appuntamento con te, al fine di rafforzare il tuo modo di intendere così poco per noi e di avere un numero di impegni più pressanti a cui attendere che cenare con te in un ristorante. Lasciandoti sola a letto, il nostro lato del letto ora vuoto e freddo è anche un colpo di martello per la tua fiducia e autostima mentre scegliamo la stanza degli ospiti, il divano o il letto di un’altra piuttosto che scegliere di stare con te durante la notte. La telefonata silenziosa da un numero nascosto, usata quando ti stiamo recuperando, è progettata per metterti alla prova. Siamo noi a chiamarti così tardi? Deve essere, vero? Ma non puoi esserne sicura. Il fatto di non averti comprato un regalo per il tuo compleanno, creando un vuoto che avrebbe dovuto essere riempito spicca notevolmente e ci consente di darti il massimo dolore attraverso un gesto così silenzioso.

4. La presenza silenziosa

Dandoti le fredde spalle quando tutti gli altri si incontrano calorosamente e con entusiasmo, ti facciamo sentire completamente sola anche quando sei circondato da altri. Cerchi di continuare come se nulla fosse successo ma sai che la gente si starà chiedendo perché non stiamo parlando con te. Senti il rossore dell’imbarazzo mentre ancora una volta provi a parlarci e ricevi solo uno sguardo feroce e poi ci allontaniamo. Vuoi sfidarci ma come sempre sei tu che verrai criticata per aver costruito una scena. Vuoi rimproverarci per il nostro broncio infantile ma hai imparato che le conseguenze di farlo non valgono la pena di soffrire. Ovviamente sappiamo tutto questo e sappiamo quanto sia forte il nostro raffreddamento in compagnia degli altri.

5. Soffri in silenzio

Non devi mai parlare di quello che succede tra te e me con chiunque altro. Semmai dovessi farlo, commetterai un atto di atroce tradimento e la tua punizione per tale trasgressione sarà malevola e feroce. Non devi tradirmi e parlare di ciò a cui sei sottoposta. Devi sopportarlo per diventare una persona migliore, una che è arrendevole e obbediente. Capisci? Io so anche che temi le ripercussioni del parlare e questo impone il mio coprifuoco. So anche che ti senti obbligata a restare leale a causa del periodo d’oro e di come ti senti in obbligo di restare e cercare di risolvere le questioni, superare questo periodo difficile e riparare ciò che in qualche modo si è rotto. Il tuo infaticabile spirito vacilla sull’orlo dell’orgoglio malriposto al non raccontare storie e anzi minimizzare, incurante di ciò che ti viene lanciato, al fine di portare una soluzione ai nostri problemi. Non puoi avere successo ma non lo sai ancora. Per ora devi soffrire in silenzio.

6. Io parlo, tu rimani in silenzio

Non interrompermi mai, non parlare mai sopra di me, non rubare mai il mio fragore. Quando parlo tutti ascoltano perché quello che ho da dire è intelligente, grande e di enorme importanza. Faresti bene ad ascoltare per migliorare te stesso, compiacermi ed evitare di farmi arrabbiare. Tu sei la mia cassa di risonanza, Orazio al mio Amleto, un ascoltatore e in mia presenza parli solo quando è richiesto per onorare i miei risultati e lodare la mia grandezza. Verrai vista ma sentita solo quando lo ritengo necessario. Ad ogni modo chi vuole ascoltare ciò che hai da dire? Vieni invitata agli eventi solo per me. Sono amici con te solo perché sono miei amici. Nessuno è interessato a te Nessuno. Quindi stai zitta e ascolta.

H.G. TUDOR

Six Silent Soul Destroyers

💳 DENTRO LA TESTA DEL NARCISISTA: È PIANIFICAZIONE?

Inside The Narcissists Head Is It Planning

Una delle domande più comuni che la vittima del narcisista pone è “Sa cosa sta facendo?” o “Lo ha fatto sapendo cosa stava realmente accadendo?”

La risposta lascia molti sorpresi e spesso incapaci di capire.

Non più.

In questo necessario Bollettino Logico imparerai: –

• Quando pianifica il narcisista?
• Tutti i narcisisti pianificano?
• Quando il narcisista non pianifica?
• Come può il narcisista non pianificare?
• Perché penso che il narcisista stia pianificando?
• Qual è la misura della pianificazione?
• Informazioni sulle differenze di approccio tra Narcisisti Inferiori, di Medio-Rango e Superiori
• Informazioni sulle similitudini e le differenze di approccio tra Inferiore Minore, Inferiore Centrale, Inferiore Maggiore di tipo A e Inferiore Maggiore di tipo B
• Informazioni sulle similitudini e le differenze di approccio tra Medio-Rango Minore, Medio-Rango Minore di tipo A, Medio-Rango Minore di tipo B e Medio-Rango Maggiore
• Informazioni sulle similitudini e le differenze di approccio tra Superiore Minore, Superiore Centrale e Superiore Maggiore

Questo Bollettino Logico è assolutamente necessario per l’ascolto di chiunque desideri comprendere il narcisista, mettere a tacere quelle infinite domande e raggiungere la libertà

HG TUDOR

Dentro la Mente del Narcisista

Servizio di Traduzione subordinato all’acquisto di altro prodotto

€10,00

 

 

 

💳 DENTRO LA MENTE DEL NARCISISTA: È UNA MANIPOLAZIONE?

Inside The Narcissist

Sei stato manipolato da qualcuno?

Come fai a sapere se si tratta di una manipolazione o no?

Quali sono gli indizi per determinare se vieni manipolato?

I narcisisti manipolano continuamente? In caso contrario, come è possibile e come si può dire?

I non-narcisisti manipolano mai? In tal caso, quando?

HG Tudor ti dà accesso alla sua ineguagliabile competenza e ti porta nella mente del narcisista.

Questo semplice Bollettino Logico sbloccherà risposte cruciali a queste domande chiave e altro ancora

HG TUDOR

Dentro la Mente del Narcisista

Servizio di Traduzione subordinato all’acquisto di altro prodotto

€10,00

 

 

 

📁 “IL GIOCO VIENE SEMPRE CONDOTTO” – IL NARCISISTA SEDUCE

191010 The Game Is Always Being Played The Narcissist Seduces.jpg

Un giornalista della BBC, Myles Bonnar, ha recentemente segnalato su “Il Gioco della Seduzione” in cui ha svolto giornalismo investigativo, un concetto noto come “Il Gioco” che fa parte del settore della seduzione. La sua relazione è scritta di seguito perché è una dimostrazione molto utile del comportamento dei narcisisti e dell’impatto sulle persone normali e sugli empatici, per quanto riguarda coloro che sono involontariamente manipolati dai narcisisti a comportarsi come un narcisista e coloro che sono i destinatari non graditi del comportamento dei narcisisti e dei normali inconsapevoli.

Le mie (di Tudor) osservazioni sono incluse in grassetto e corsivo per evidenziare gli aspetti rilevanti del narcisismo e della dinamica narcisistica.

“Di fronte al famoso hotel Savoia nel centro di Londra, aspetto con un gruppo di studenti che finiscono di consegnare 600 sterline al fondatore e coach principale di Street Attraction.

Eddie Hitchens si sposta al centro della scena mentre gli uomini gli si avvicinano per la loro introduzione al campo di addestramento.

“Ciao, sono Eddie. Sono un eterosessuale dipendente dal sesso … Faccio il Gioco dal 2005, faccio il coach dal 2011.”(Non esiste una cosa come drogato di sesso. Questo è un narcisista che non sa cosa è, che crede di essere dipendente dal sesso quando è dipendente dal controllo e dal carburante. La sua convinzione di essere dipendente dal sesso è causata dal suo narcisismo. È la base per giustificare il suo diritto a manipolare istintivamente altre persone perché si comportino come lui e a manipolare istintivamente le vittime perché gli diano controllo e carburante (lo vede come fare sesso con lui). Questa convinzione è anche spostamento di colpa. Il suo narcisismo gli fa credere che le sue azioni siano guidate dall’essere un dipendente dal sesso e come tale non ha responsabilità o colpevolezza per ciò che fa, incolpa la dipendenza. Questo è il sottile spostamento di colpa di un Narcisista di Medio Rango. Non sa cosa è, non accetta di essere responsabile e mostra un senso del diritto, una mancanza di empatia emotiva per le sue vittime, grandiosità per essere il fondatore di Street Attraction e mancanza di responsabilità per le sue azioni.)

“Il Gioco” è un business da molti milioni di sterline dove gli uomini insegnano ad altri uomini a rimorchiare donne. (In realtà è dove i narcisisti esercitano il controllo su altre persone, incluso l’insegnare ad altri narcisisti determinati comportamenti, l’insegnare determinati comportamenti a persone normali e a vittimizzare persone normali ed empatiche. Non si tratta di rimorchiare donne, si tratta di affermare il controllo su persone che sono viste come apparecchi.)

Non c’è nulla di nuovo negli uomini che cercano di rimorchiare le donne.

Ma in questa era digitale i coach di seduzione vendono corsi online su come andare a letto con quante più donne possibile, il più rapidamente possibile. (La portata tecnologica del narcisista in azione.)

Fanno parte di un settore globale in crescita collegato attraverso una rete di canali video Internet con centinaia di migliaia di abbonati.

In questi video e campi reclute, solo agli uomini vengono insegnate le regole.

Le donne non sono nemmeno consapevoli di far parte di un gioco.

Un gioco che può portare a persistenti molestie per strada e confondere pericolosamente le linee del consenso. (Sostituiscilo con il recupero, con il mancato riconoscimento dei confini e la visione inconscia come individuo come oggetto.)

Hitchens fa cenno al resto del gruppo di presentarsi, incluso me: un giornalista sotto copertura che si pone come una nuova recluta.

È un mix internazionale. C’è uno chef di Amsterdam, un ex ufficiale della marina statunitense, un ingegnere del software brasiliano, un programmatore di computer di Dublino e un medico di Manchester. Quindi è il mio turno.

“Ciao. Sono Michael Gibson”, dico, mentre combatto la battaglia psicologica per ricordare il mio nome di copertura,” Sono un principiante del “gioco del giorno” che ha recentemente rotto con la sua ragazza dopo sei anni.”

E proprio così, sono profondamente coinvolto nella più strana esperienza della mia vita: un viaggio nella cosiddetta industria della seduzione. (Un viaggio nella dinamica del narcisismo e nella creazione di matrici di carburante.)

A-GAME

Quest’uomo è ora in prigione in attesa di essere condannato per comportamento minaccioso e offensivo nei confronti delle giovani donne.

Si chiama Adnan Ahmed.

Ma solo un anno fa, si stava descrivendo come un “artists del rimorchio” chiamato Addy A-Game. Ahmed si aggirava per il centro di Glasgow con i suoi compagni “uomini alati”, filmando segretamente le sue interazioni per strada con donne ignare. (Un narcisista che agisce in tandem con altri narcisisti o persone normali. Il riprendere in segreto dimostra un senso del diritto ad agire in questo modo, una mancanza di empatia emotiva per le donne che vengono avvicinate nel modo in cui faceva Ahmed (vedi sotto) e per il fatto che vengono filmate a loro insaputa, e mancanza di responsabilità per questi comportamenti. Vi sono anche prove di grandiosità nell’etichettarsi come “un artista del rimorchio” etichettando il comportamento da narcisista come una specie di artista. Il termine artista del rimorchio oscura ancora una volta ciò che Ahmed è in realtà – un narcisista.)

Un suo compagno di università mi ha fatto notare che Ahmed aveva caricato oltre 250 video, inclusi alcuni di quelli che aveva filmato di nascosto, sul suo canale YouTube, vantandosi delle sue conquiste sessuali. (Senso del diritto, grandiosità, mancanza di empatia emotiva, mancanza di responsabilità, provocazione).

Dietro un elenco di titoli controversi e provocatori – come “ragazze che chiudono con i fidanzati” e “le ragazze grasse dovrebbero incolpare se stesse” – giacciono lunghi monologhi misogini, con Ahmed che propina consigli per chiunque abbia voglia di guardare. (Oggettificazione, senso del diritto, mancanza di empatia emotiva, spostamento di colpa, provocazione)

“Il motivo per cui lo stai facendo è farti una scopata”, ha detto in un video. “Solo gli audaci scopano.” (In realtà, la credenza consapevole è che si sta facendo questo per fare sesso, ma si tratta solo di un narcisista che cerca carburante e controllo sulle vittime. Quelle vittime includono sia le persone normali che vengono portate con l’inganno a pensare che questo approccio sia accettabile e naturalmente le vittime che sono soggette a queste tecniche invasive. Nota la grandiosità associata al dichiarare “solo gli audaci scopano”.

Ho rintracciato due donne che erano state avvicinate da Ahmed.

Entrambe hanno detto che nei loro incontri con lui, lui era rimasto attaccato a loro.

Beth stava tornando a casa a piedi da sola passando per la via principale dello shopping nel centro di Glasgow dopo aver finito il suo turno.

Era una notte buia di novembre e Ahmed incrociò il suo cammino.

Lei aveva 17 anni a quel tempo. Ahmed ne aveva 37.

“È stato tipo,”oh sei russa?”” ricordò Beth. “Parlava di quando era in Ucraina o qualcosa del genere e aveva ingaggiato prostitute. Stava dicendo che sarei stata “meglio delle prostitute”. [Lui aveva] proprio un orribile modo di fare.” (Nessun riconoscimento dei confini, comportamento invasivo, provocazione, nessuna empatia emotiva, nessuna facciata, senso del diritto).

Ha detto che il suo nome era “Addy”. Continuava a chiedere il suo numero di telefono. (Nessun riconoscimento dei confini, senso del diritto.)

Continuava a cercare di toccarla. (Nessun riconoscimento dei confini, senso del diritto.)

“Ho detto di no innumerevoli volte”, ha detto Beth. “Ho fornito delle scuse e lui faceva tipo: “Oh, va bene, dammi solo il tuo numero, qualunque cosa”. (Nessun senso di responsabilità, senso del diritto, nessun riconoscimento dei confini.)

Beth era scossa e pensava che l’avrebbe lasciata in pace se avesse accettato di dargli il suo numero. (Una reazione comprensibile ma fuori luogo. Questa azione ovviamente avrà fornito carburante, controllo e avrà incoraggiato ulteriormente Ahmed. Beth avrebbe dovuto allontanarsi da Ahmed, andare in un posto dove c’erano altre persone e chiamare la polizia.)

“Sapeva che sarei andata alla fermata dell’autobus e sapeva che sarei rimasta sola per circa un’ora ad aspettare il mio autobus.

“Così sono rimasta al telefono con mia mamma per circa 30 minuti prima di parlarle della situazione, e lei stava solo cercando di tranquillizzarmi.”

Beth sapeva che non era solo una chiacchierata. Lo sentiva sbagliato. (Corretto anche se ovviamente Beth non sa cosa sta realmente accadendo e cosa è questa persona.)

“Non è innocuo”, ha detto. “Ho trascorso tipo tutta la notte con una sorta di terrore.” (La conseguenza negativa dell’interazione con un narcisista.)

Un amico di Ahmed lo ha filmato di nascosto mentre si avvicinava alla ventenne Emily, una studentessa di Glasgow. Ahmed ha poi caricato il video sul suo canale YouTube. (Senso del diritto, mancanza di empatia emotiva, mancanza di responsabilità.)

Emily ha scoperto che la loro conversazione era disponibile online solo quando gliel’ho detto io.

La sua esperienza è qualcosa che ho sentito da molte donne che hanno subito molestie per strada. (Il comportamento è il recupero durante la fase di seduzione, ma in realtà è una molestia.)

“La cosa assurda è che in tutta quella conversazione sono stata lì seduta a cercare di trovare un modo per disilluderlo delicatamente”, ha spiegato. (L’impatto del pensiero emotivo che porta Emily a una reazione sbagliata.)

“Non vogliamo essere chiamate” “cagne” per aver rifiutato qualcuno. Non vogliamo essere chiamate “maleducate” solo per aver chiuso la comunicazione.” (Tali risposte sono l’accensione della furia accesa per essere feriti o sfidati).

Nel video, che è stato poi cancellato, Ahmed si vantava che se avesse incontrato Emily in vacanza, avrebbe sicuramente fatto sesso con lei. (Senso del diritto, mancanza di empatia emotiva, grandiosità, raccolta di carburante.)

Oppure, come ha detto, sarebbe stata “la scopata del giorno”. (Compartimentalizzazione e oggettificazione.)

“Questo mi fa infuriare … essere così penosamente fraintesa per lui il che è frustrante”, ha detto Emily.

“Gli uomini che danno per scontato che le donne vogliano fare sesso con loro è parte di un problema considerevolmente più grande nella nostra società. Probabilmente non ci ha pensato molto, a dire semplicemente che questa persona è la “scopata del giorno”. Quell’interazione stava completamente fraintendendo i miei segnali. “(Il suo dare per scontato si basa sul suo senso del diritto, sulla mancanza di riconoscimento dei confini, sulla mancanza di empatia emotiva e sull’oggettificazione di Emily.)

Emily e Beth non erano le uniche. Ho realizzato un video per la piattaforma digitale della BBC Scozzese su ciò che avevo scoperto su Ahmed. È diventato virale con circa due milioni di ascolti online nei primi giorni.

C’è stata una manifestazione per le strade di Glasgow guidata da un gruppo di donne coinvolte. Al parlamento scozzese, il primo ministro Nicola Sturgeon ha dichiarato di essere stata “scioccata e sconvolta” da ciò che aveva letto nel mio rapporto.

E le donne continuavano a farsi avanti. “Quest’uomo mi ha perseguitato per mesi aspettandomi fuori dal lavoro” … “Questo ragazzo ha chiesto se poteva “accompagnarmi a casa”… poi è diventato così aggressivo con me”, “Gli ho detto la mia età e continuava a parlare con me. Era così strambo”.

Quasi tutte le storie riguardavano incontri sgradevoli. Molti sembravano oltrepassare il confine dall’insistenza alle molestie. Alcuni – si è scoperto in seguito – erano criminali. (Questi sono i recuperi della seduzione di Ahmed. Sono rudimentali e mostrano un enorme senso del diritto a continuare a comportarsi in questo modo e una mancanza di responsabilità – il suo narcisismo gli fa vedere queste donne come bersagli e un gioco equo senza fornirgli alcuna introspezione di quello che sta realmente facendo. Non ha colpa per il suo comportamento, lo vede giustificato, per lui fa solo parte del gioco.)

Molte più di una dozzina di donne hanno fornito dettagli alla polizia in seguito alla pubblicazione del mio rapporto. Entro due giorni dalla pubblicazione del video, Ahmed era stato arrestato e accusato di una serie di episodi di comportamento minaccioso e offensivo.

Quando ho iniziato per la prima volta a indagare su Ahmed, non sapevo che facesse parte di una più ampia industria della seduzione.

Da allora ho scoperto che lui è solo uno delle decine di artisti del rimorchio online. Questi condividono tecniche di seduzione e si promuovono reciprocamente i canali YouTube degli altri. (Questi individui mancano di empatia emotiva nel promuovere tale comportamento e non riescono a vedere, poiché mancano di introspezione, che in realtà si stanno impegnando nell’irretimento di vittime per le loro matrici di carburante e l’affermazione del controllo. Invece, il loro narcisismo li rende ciechi a questo e li induce a credere che sia una pratica legittima sedurre le donne e diventare più abili in un qualche tipo di abilità – come imparare a giocare a cricket o diventare un pescatore migliore.)

Una volta giunti ​​a risultati rapidi e promettenti, un gruppo si è distinto dalla folla: Street Attraction. Questa società offriva quelli che descrivono come campi reclute che avevano uomini che “attraevano belle donne nel giro di due giorni”.

Agli studenti sono stati promessi tutorial online, guida di proseguimento e lezioni individuali su come padroneggiare la propria mascolinità. (Recupero ai fini della raccolta di carburante e controllo, mascherato da un linguaggio che suona macho e virile.)

Street Attraction contava oltre 110.000 abbonati YouTube. Il suo fondatore Eddie Hitchens ha persino accusato di mettere in visione uno dei suoi exploit sessuali registrati segretamente. (Senso del diritto, violazione dei confini, mancanza di empatia emotiva, oggettivazione mercificando l’esperienza.)

“Registrare faccende così intime in generale non è facile”, ha spiegato Hitchens in un video.

“Se una ragazza sa di essere filmata, ovviamente non si comporterà in modo naturale e sicuramente non si lascerà sedurre per paura che la sua reputazione venga rovinata.

“Poiché noi [Hitchens e il suo complice] volevamo riprendere reazioni reali, dovevano essere filmate di nascosto. Stile guerriglia.”(Senso del diritto, mancanza di empatia emotiva e ancora una volta nota la grandiosità nel confrontare tale comportamento con una guerriglia.)

Inoltre, Street Attraction aveva addestrato Adnan “A-Game” Ahmed. Il campo reclute che ha frequentato è stato filmato e caricato sul suo canale YouTube.

Ecco perché sono finito fuori dall’hotel Savoy, nel centro di Londra, in un corso di formazione per aspiranti artisti del rimorchio.

Era una giornata afosa e indossavo uno spesso cappotto trapuntato per nascondere una videocamera e un microfono.

C’erano sei studenti al campo reclute e il mio allenatore era Hitchens, il fondatore della Street Attraction.

Il primo compito era avvicinare una donna entro 30 secondi.

Io, come il resto degli studenti, mi sono disperso attraverso il London Bridge che era inondato di polizia in uniforme e manifestanti variopinti che partecipavano a un evento di Estinzione di Ribellione.

Alla fine, mi sono imbattuto in un paio di donne che stavano in piedi a guardare uno dei banchi verniciati a spruzzo dove i musicisti stavano facendo un controllo del suono.

Non avevo idea di cosa dire. Era il primo test della giornata ed ero già in difficoltà. Ho chiesto a un paio di donne se fosse una specie di concerto.

“No”, ha sorriso una, “è una protesta”.

La mia domanda era così ingenua che ha funzionato davvero. (Non ha funzionato nulla in realtà, si chiama avere una conversazione. La maggior parte delle persone risponde quando gli viene rivolta la parola e tra i manifestanti dell’Estinzione della Ribellione erano inclusi un numero di empatici più alto del solito, quindi era un terreno di caccia.)

Stavo chiacchierando e alla fine l’altra donna mi ha offerto un volantino.

La conversazione è terminata educatamente. Ho fatto i miei saluti e sono tornato al branco.

Questo è ciò che i coach del rimorchio definiscono un “approccio freddo”.

Mi è stato detto che non importa se la donna mi piaceva o no.

Hitchens ha indicato un “bersaglio” e siamo stati mandati ad approcciarla bloccandole la strada. (Provocatorio, senso del diritto, mancanza di empatia emotiva.)

Gli studenti del campo reclute ora erano impegnati così Hitchens poteva ascoltare e criticare la nostra performance. (Mancanza di riconoscimento dei confini, senso del diritto.)

Non che le donne lo sapessero.

L’ironia non si è sprecata su di me. Io stavo mi stavo servendo di riprese segrete per esporre un gruppo che registrava segretamente donne. Ho dovuto entrare nelle grazie senza coinvolgermi per mantenere la mia copertura.

E gli approcci mi hanno fatto sentire a disagio. Per tutto il tempo, ho continuato a pensare a mia sorella e mia cugina e a cosa avrebbero pensato se fossero state oggetto di avances da parte degli studenti. (Il giornalista mostra empatia emotiva. Di solito non adottava questo comportamento a causa della sua naturale avversione per tale condotta, della sua mancanza di senso del diritto, del suo riconoscimento dei confini e della responsabilità per le sue azioni. Inoltre, ha un’empatia di salvaguardia per cui pensa attivamente a come tale comportamento avrebbe un impatto sul comportamento di altre persone.)

La dottoressa Rachel O’Neill, accademica alla Scuola di Economia di Londra, studia l’industria della seduzione da 10 anni.

“Vi è un’idea che la seduzione fornisca essenzialmente uno schema che gli uomini possono seguire come modo di interagire con le donne”, mi ha detto in seguito la dott. O’Neill.

“Quindi ti verrà fornito un insieme di frasi più o meno da copione, routine che puoi seguire.

“Ora la maggior parte dei campi di addestramento si terranno per lo più fuori nelle strade, nei bar, nelle caffetterie, nei musei, in qualsiasi spazio pubblico, praticando effettivamente queste tecniche, mettendole in atto.

“E questo significa spesso trascinare involontariamente donne in queste interazioni.” (Nota come qualcuno che studia “l’industria della seduzione” non riesce a identificare ciò che implica effettivamente.)

Alcune delle donne che ci dicevano di “approcciare” sembravano adolescenti e ho detto a Hitchens che pensavo fossero troppo giovani. (Di nuovo l’empatia emotiva del giornalista.)

Io ho 31 anni e non volevo avvicinarmi a qualcuno che aveva la metà della mia età.

Hitchens, che all’epoca aveva 34 anni, mi ha preso da parte per spiegare perché dovevo essere meno selettivo.

“Non importa”, mi ha detto. “Anche se è minorenne, non è illegale fermare qualcuno … Era un buon bersaglio.” (Senso del diritto, mancanza di consapevolezza, mancanza di empatia emotiva, incapacità di “adattarsi”, mancanza di responsabilità).

Secondo giorno di campo reclute. Ci siamo seduti sui gradini della colonna di Nelson in Trafalgar Square e abbiamo ascoltato il coach George Massey che ci raccontava la lezione del giorno sulla “RUM”.

RUM sta per “resistenza dell’ultimo minuto” al sesso. È considerato dagli artisti del rimorchio come un tentativo simbolico delle donne di rifiutare il sesso – un ostacolo da superare. (Senso del diritto, svilimento (il riferimento al simbolo), mancanza di empatia emotiva.)

“Tu devi essere l’unico a condurre”, ha spiegato Massey. “In pratica, l’idea è che tu te ne assumi la responsabilità. ‘Sì, ​​lo so, sono proprio un animale, non ho potuto resistere’” (Paradossalmente, non si sta assumendo la responsabilità per questo, sta spostando la colpa incolpando l’ “animale” e dimostra la mancanza di responsabilità e anche pensiero magico.)

In uno dei suoi video, Hitchens ha affermato che se una ragazza dice che stai “andando troppo in fretta” dovresti “continuare ad aumentare”. Hitchens continua poi dicendo: “Se lei dice, faremo sicuramente sesso la prossima volta, puoi rispondere con: Perché perdere tempo? È presuntuoso dare per scontato che ci sarà una prossima volta.” (Si aggiunge l’ironia al senso del diritto, alla mancanza di riconoscimento dei confini, alla mancanza di empatia emotiva.)

“C’è un’idea con RUM che le donne presentino una certa dose di presunta resistenza simbolica prima di fare sesso”, ha spiegato la dott.ssa Rachel O’Neill. “E questa è una cosa, di nuovo secondo la logica della seduzione, che le donne fanno per cercare di salvaguardare la loro reputazione. E la cosa veramente preoccupante è che crea una situazione in cui il “no” di una donna non può mai essere legittimamente sentito come un no.” (La parola “no” non viene mai accettata da un narcisista perché minaccia il bisogno di controllo del narcisista: un “no” pronunciato deve sempre essere trasformato in un “no” nei fatti andandosene dal cospetto del narcisista, cioè mettendo in atto il no contact).

Massey ci ha presentati al prossimo coach Richard Hood. Massey lo ha definito il “Re del RUM”. Hood sembrava più un venditore molto pressante che qualcuno sinceramente interessato a ciò che una donna potrebbe volere. (Questo perché non lo è, è interessato al controllo e al carburante, sebbene lui non lo sappia.)

“Quando entri nell’appartamento dille di togliersi le scarpe – non appena varchi la porta principale – inizi tu a toglierti le scarpe, è praticamente la prima parte dell’escalation”, ci ha detto.

“Alcune ragazze possono essere fastidiose. Se sono già nei loro panni e nella loro giacca saranno come “ok, okay, è abbastanza per stanotte … lasceremo il resto per la prossima volta …” Ovviamente è frustrante “

Ci ha detto che gli uomini possono essere troppo preoccupati del consenso. (Mancanza di riconoscimento dei confini, senso del diritto, mancanza di empatia emotiva.)

“A volte i ragazzi sono un po’ troppo timidi o un po’ troppo spaventati per continuare a spingere [perché] loro
[gli uomini] vogliono i like … vogliono così tanto consenso. Voglio dire che vogliono un sacco di cose come… un permesso scritto da parte di lei come, sai, “va bene, andiamo fino in fondo”. Perché è una sfumatura, ovviamente, devi … devi sentire che è il momento giusto, e talvolta è compito tuo spingere le cose oltre e guidare.” (Una simile riluttanza non veniva mostrata dai narcisisti ma dalle persone normali che hanno un po’ di empatia emotiva, ma che veniva meno come conseguenza dell’ “insegnamento” di questi narcisisti. Le persone normali pensano che divenga accettabile comportarsi in questo modo perché è “seduzione” e di conseguenza la questione del consenso viene sacrificata come una vittima necessaria per ottenere la seduzione.)

Ho chiesto all’avvocato criminale Kate Parker la sua opinione professionale sull’insegnare agli uomini su come superare la resistenza dell’ultimo minuto al sesso e le ho mostrato alcuni video dei coach.

“Penso che sia davvero preoccupante, perché incoraggia questi giovani a bypassare qualsiasi bandiera rossa che viene issata da queste donne e alla quale dovrebbero essere sensibili, attenti e rispondere”, mi ha detto. “Da quello che ho visto, sembra che non vi sia alcuna offesa sessuale finora. Ma più insegnano la resistenza dell’ultimo minuto e più insegnano a questi giovani uomini a ignorare qualsiasi segnale di mancanza di consenso, più ci avviciniamo al territorio di offesa sessuale.” (Non sono le donne vittime che stanno issando le bandiere rosse, ma sono le persone coinvolte in queste tecniche. Ha ragione sullo sfociare nella criminalità.)

Cinque mesi dopo il campo reclute io ero di nuovo a Londra – questa volta come giornalista della BBC per sfidare i coach del rimorchio che avevo incontrato.

Dopo settimane di rifiuto ad interagire con me (Rifiuto di responsabilità, trattamento del silenzio fornito alla minaccia del controllo del narcisista). Ho trovato Eddie Hitchens che istruiva un altro gruppo di uomini. Ho chiesto perché faceva pressioni sulle donne per indurle a fare sesso. Era indignato.

“È assolutamente sbagliato”, ha detto. “È assolutamente sbagliato. L’hai completamente distorto dal contesto … Fratello. È un’arte. È un’arte … È assolutamente consensuale. (Proiezione, Grandiosità, Deflessione, Delusione.)

“In realtà noi aiutiamo gli uomini … quindi, se non altro, aiutiamo a prevenire la cultura dello stupro per impedire loro di essere coinvolti in qualcosa di illegale o non consensuale.” (Delusione, Grandiosità, Deflessione. Risposta al Carburante di Sfida del giornalista che minaccia il controllo di Hitchens.)

Richard Hood ha negato di insegnare agli uomini come fare pressioni sulle donne per indurle a fare sesso e ha detto che tutte le donne sono state registrate con il loro consenso.

“Non filmiamo mai le ragazze. Abbiamo avuto attrici”, mi ha detto. Quindi non hai fatto niente di male? “Esatto” E non pensi di infrangere la legge? “Certo che no.” (Menzogna, Defessione, Rifiuto di Responsabilità, risposta a Carburante di Sfida offerto dal giornalista attraverso la Prima Linea delle Doppie Linee di Difesa del Narcisista – Diniego.)

Dopo aver parlato con Richard Hood, Street Attraction ha eliminato il video filmato in segreto su cui gli facevo domande. (Revisione della Storia)

Poi, poco prima che il mio filmato documentario fosse trasmesso, YouTube ha rimosso più di un centinaio di video pubblicati da Street Attraction.

Un portavoce di YouTube mi ha detto che la piattaforma aveva “chiuso i canali Addy A Game e Street Attraction.

“YouTube proibisce severamente contenuti sessuali, grafici o molesti espliciti.

“Nulla è più importante della protezione della sicurezza della nostra comunità e continueremo a rivedere e perfezionare le nostre politiche in questo settore.”

Un altro coach di Street Attraction chiamato George Massey in seguito mi disse che vedeva il suo ruolo come “aiutante le persone nel campo degli appuntamenti”. Se anche avesse detto qualcosa di inappropriato a un uomo in cerca di sostegno, ha detto, nessuno glielo ha mai detto. Ha detto che riceve lettere di ringraziamento da uomini che ora hanno relazioni sane. Ha aggiunto: “Non pretendo di essere impermeabile agli errori”. (Delusione, Diniego, Grandiosità, Falsa Contrizione.)

Hitchens ha negato di aver detto ai suoi studenti che avrebbero dovuto approcciare le adolescenti. (Menzogna.)

“Non è vero”, ha detto. “La cosa che insegno è esattamente questa. Scopri quanti anni ha la ragazza prima di fare qualcosa di sessuale, qualsiasi cosa civettuola … Ragazzi, voi in pratica state travisando ciò che stiamo facendo. È assolutamente disgustoso e ci vedremo in tribunale.” (Risposta a Carburante di Sfida, Diniego, Menzogna, Revisione della Storia, Minaccia, Proiezione, Provocazione.)

Nel frattempo, tornato a Glasgow, il processo di Adnan Ahmed si è concluso.

Una vittima di 18 anni che ha dato prove ha descritto di essere stata fermata in un centro commerciale da Ahmed, che ora ha 38 anni.

“Mi ha messo una mano sulla schiena, alla vita. Mi ha messo una mano sulla guancia e ha cercato di baciarmi. Io ho alzato le mani e gli ho chiesto cosa stesse facendo. Non c’è stata alcuna conversazione. Quindi ho chiesto a una persona del pubblico se potevo stare accanto a lui perché mi sentivo vulnerabile e emarginata. Era più grande di me, quindi avevo paura di provocare una scenata.” (Senso del diritto, Provocazione, Nessun Riconoscimento dei confini, Mancanza di Empatia Emotiva, Assalto Fisico).

Data l’evidenza, Ahmed ha affermato che i suoi approcci alle donne erano innocui e ha detto che si fermava non appena scoperto che avevano 17 anni o che erano più giovani. (Menzogna, Diniego.)

La giuria non gli ha dato ragione.

Ahmed è stato condannato per cinque accuse di comportamento minaccioso e offensivo ed è stato rinchiuso in custodia per condanna.

Aveva già trascorso nove mesi in custodia cautelare.

Mentre il caso andava avanti, Rita era in tribunale per sostenere le donne. Era una delle donne che aveva fatto una soffiata sulle attività di Ahmed, ed era stata la sua chiamata alla BBC a farmi partire per indagare su A-Game.

Rita aveva pensato di conoscere “Addy”.

Erano entrambi studenti al college di Glasgow, dove studiavano per conseguire una laurea in assistenza sociale. Entrambi vivevano nella zona di Glasgow, condividevano un gruppo auto di classe.

Questo fino a quando Ahmed non perse un giorno di college, fornendo a uno dei compagni di classe di Rita l’opportunità di mostrare al resto del gruppo auto esattamente ciò che Addy faceva nel suo tempo libero.

A Rita venne mostrata una serie di immagini di Ahmed con donne seminude prese dal suo account Instagram e dal canale YouTube. (Senso del Diritto, Oggettificazione, Grandiosità, Vanto).

“Ero in una valle di lacrime e il pensiero, cos’è questo, è una sorta di magnaccia o è un giro di prostituzione?”, ha detto.

“Ho iniziato a guardare i video e mi sono sentita male. Mi sentivo male fisicamente. Non si trattava di come chiacchierare con una ragazza, era molto più oscuro, molto più oscuro. Loro [le donne nei suoi video] non sanno di essere filmate. Non sanno di essere registrate. Quindi, fin dall’inizio è squallido, è subdolo.” (Infatti, ma ancora una volta, lei non si rende conto di cosa si tratta.)

“Ho capito, sai, è un problema universale”, ha detto Rita. “Voglio solo che donne e ragazze siano consapevoli che ci sono questi uomini predatori, nei nostri college e nei nostri luoghi di lavoro.” (Ma di nuovo non riesce a rendersi conto di cosa sono).

Pertanto, questo giornalismo sotto copertura evidenzia un altro modo in cui il narcisismo e i narcisisti stanno operando, cooperando o istruendo altri narcisisti inconsapevoli, manipolando uomini normali che non si rendono conto di ciò che sta realmente accadendo e la cui empatia emotiva (è limitata ma c’è) viene messa da parte perché gli uomini normali vengono indotti con la manipolazione a pensare che questo comportamento è accettabile in quanto fa parte del diventare più abili nel “beccare donne” e manipolare le donne vittime, alcune delle quali sono normali o empatiche.

È un articolo di giornale utile, e combinato con le mie azioni di narrativa per dimostrare come si comportano i nostri simili. Inoltre, mostra ancora una volta l’assenza di conoscenza sulla nostra specie.

Neanche una volta nell’articolo viene usata la parola narcisista dal giornalista o dalle persone intervistate.

H.G. TUDOR

´The Game´ Is Always Being Played : The Narcissist Seduces

📰 LE OTTO ODIOSE ALL’UDITO

191010C The Hateful 8 of Hearing.jpg

Quando tu parli, questo è ciò che noi sentiamo realmente. Sentiamo le parole ma l’effetto è diverso. Tu dici le parole in grassetto ma sotto c’è quello che in realtà sentiamo te dire a noi.

1. Ti amo

Ti ammiro. Ti adoro. Sei un dio. Sei un principe tra gli uomini. Nessuno lo fa meglio. Sei un re, un imperatore, un campione. Sei tutto ciò che ho sempre desiderato. Se non fosse per te sfiorirei e morirei. Voglio stare con te per sempre. Voglio baciare il terreno su cui cammini e rendere grazie minuto per minuto che qualcuno così scintillante, così speciale e così brillante come te abbia scelto me per stare al suo fianco. Ti darò carburante dolce, potente e rinvigorente ora e per sempre. Ora sono legato a te, fa’ ciò che vuoi.

2. Per favore lasciami in pace

Resta e puniscimi. Sono sleale e un traditore. Ti ho fatto un torto in così tante occasioni e merito tutto ciò che subisco. Sono debole, patetico e disgustoso e sono stupito dalla tua generosità nel restare con me. Ho fallito e sono così indegno che desidero strisciare in un buco e morire lì, ma devo affrontarti e accettare la mia punizione perché il mio comportamento infido non merita niente di meno. Continua a rimproverarmi e denigrarmi e ribadiscilo perché tu sei molto meglio di me.

3. Perché mi stai facendo questo?

Sto sfidando il tuo diritto di trattarmi in questo modo perché sto insinuando che non hai il diritto di farlo. Sto dicendo chiaramente che non sei superiore a me e non hai ragioni per comportarti in questo modo. Sto cercando di farti sentire piccolo e debole perché sono sleale e sono sempre alla ricerca di modi per impedirti di ottenere carburante. Sono un traditore, un elemento sovversivo che sta cercando di abbatterti e rovesciare questo impero che tu hai creato. Sto criticando il tuo diritto. La senti quella parola che odi tanto? Criticare. Devi continuare e punirmi.

4. Cosa ti piacerebbe per cena?

Sto cercando di irritarti facendoti capire che non lo so già. Lo sto facendo perché ti sto facendo capire che non ci penso prima, non organizzo e non faccio ipotesi per soddisfare ogni tua esigenza. Sai perché te lo sto facendo capire? Sai perché sto fingendo di non saperlo già? È perché voglio privarti del tuo stato speciale e superiore. Sì, questo è un altro dei miei atti sediziosi che è stato progettato per farti pensare e sentire che stai perdendo il tuo potere su di me. Funziona non è vero? Ti senti indebolito e ti stai chiedendo quali altre azioni infide intraprenderò. Perché non perdi la calma e scagli qualcosa? Questo me lo dimostrerà.

5. Penso che la maglia azzurra ti stia meglio

Ti sto dicendo che la tua scelta della maglia rossa è brutta. Sai perché è così? È perché non sai nulla di vestiti e moda. Anzi, sto andando oltre perché ti sto effettivamente dicendo che non sai niente e che io lo so meglio di te. Sì, puoi crederci? Piccolo vecchio stupido, io so più di questo presunto dio che mi sta di fronte. Come ti fa sentire adesso eh? Adoro farlo. Adoro sfidare le tue scelte e farti apparire stupido accanto a me, una persona apparentemente inutile. Fa male? Così ho pensato. Ecco perché lo faccio perché sto cercando di distruggerti con commenti come questo. Penso che dovresti precipitarti fuori dalla stanza e andartene da casa per un paio di giorni, così so chi è che comanda.

6. C’è qualcosa di sbagliato in te

Ti ho scoperto. So cosa sei. So che c’è qualcosa di marcio nel tuo stato. Sei deformato, malvagio e non la persona che fai vedere. Non sono più ingannato dalla tua bravura nell’esibirti e ho intenzione di raccontarlo a tutti. Conosco la verità di ciò che sei. Oh lo so, come faccio a conoscerla quando sono io quello che ha il problema. So che in realtà sono io quello pazzo e non faccio altro che renderti la vita un inferno, ma sto cercando di nasconderlo sotto il tappeto suggerendo che tu sei lo stravagante, il maniaco, lo svitato, il mostro turbolento dagli occhi selvaggi. Come oso farlo quando io sono quello che è palesemente malato e ha bisogno di aiuto. So che lo faccio, ma mi piace giocare a questo gioco con te, ma va bene, dovresti andare a dire agli altri ciò che sto facendo di nuovo e perché non provvedi a farmi visitare da un medico per dargli una vera e propria aura di autenticità?

7. Per favore non lasciarmi

Sono debole, patetico e inutile. Avrei dovuto saperlo meglio piuttosto che fallire nei tuoi confronti. Farò qualsiasi cosa, qualsiasi cosa per farti rimanere con me. Puoi trattarmi ancora peggio ora. Fammi quello che vuoi, io non sono niente in confronto a te. Dovrei essere punito per le mie trasgressioni perché sono così patetico rispetto alla tua grandezza. Non sono niente senza di te. Mi hai dato tutto e come un bambino viziato, sono stato così ingrato ma ho bisogno di te. Ecco l’ho detto. Ho bisogno di te proprio così tanto, perché sei fantastico e fai così tanto per me e io sono solo una persona orribile. Puoi trattarmi come spazzatura perché è ciò che merito ma perché non ti assicuri che io recepisca il messaggio uscendo e restando lontano per diverse settimane senza mai entrare in contatto. Questo dovrebbe dimostrare chi è il capo non è vero?

8. È finita.

Beh, l’ho detto ma non è quello che intendevo. Intendevo dire che io sono un idiota e dico cose che non intendo perché, siamo onesti, deve esserci qualcosa di sbagliato in me se voglio stare lontano da una persona come te, una persona così speciale, gentile e meravigliosa che ha sempre e solo provato fare la cosa giusta e una persona che ha sempre avuto a cuore i miei migliori interessi. Non lo intendo davvero. Lo sto facendo solo per attirare l’attenzione, ma ho bisogno che tu mi dica perché dovrei restare e sarebbe bello se piangessi un po’ anche tu, giusto per far sembrare che sei davvero sconvolto quando ti dico che è finita. Dai, fai uscire un paio di lacrime per mostrarmi che sei veramente umano e che riesci ad essere ferito dalla mia orribile minaccia. Oh, non essere preoccupato, so che ci sei arrivato per primo.

H.G. TUDOR

The Hateful Eight of Hearing