Pubblicato il Lascia un commento

👤 ADDIO O ARRIVEDERCI?

190429F Goodbye or Au Revoir.jpg
“Cara Vittima,

Beh, non era questo il giro sulle montagne russe? Non essere così infelice almeno stai ricevendo una lettera. Le ultime quattro non hanno mai avuto nulla in questa fase; sono semplicemente scomparso e la prima cosa che sapevano del perché non ero più interessato a loro era quando mi vedevano sfoggiare la mia nuova conquista. Eppure, se la sono andata a cercare o almeno questo è quello che continuo a dirmi perché dopotutto, niente è colpa mia vero? Quindi, ecco la tua lettera. Sì, questa è una lettera al Caro John, una missiva pensata per dirti che la nostra relazione è ormai giunta al termine (per ora – ne parleremo più avanti) e che ora sono sentimetalmente coinvolto con qualcun altra. Solo, tra parentesi, lo sapevi che hanno origine da lettere inviate ai soldati dalle loro mogli infedeli. Sì, il coraggioso Johnny era lì fuori a lottare per una giusta causa mentre la sua signora era andata a vivere con Johnny-Che-Viene-Dopo e aveva deciso che, piuttosto che aspettare che Johnny tornasse a casa dal fronte, avrebbe scelto Johnny Che-Viene-Dopo, che soggiornava nella sua città natia. Sembra che il nostro tipo non abbia nemmeno sospeso le operazioni a causa della Seconda Guerra Mondiale. Comunque, sto divagando. Sì, questa lettera è per dirti che io e te non esistiamo più. La semplice ragione è che non mi sei più utile. So che sembra dannatamente ingiusto, ma i miei bisogni sono tutto ciò che importa. Vi hai dato un buon colpo; io lo darò a te suppongo. Sei durata più a lungo di quella precedente, qualunque fosse il suo nome. Qualcosa di cui essere orgogliosi, non è vero? Non sono state molte quelle che mi hanno tenuto così a lungo come hai fatto tu. So che tra le lacrime e la confusione mentre leggi questa lettera ti starai chiedendo perché mai ho fatto questo dopo tutto quello che tu hai fatto per me. Vedi, è esattamente quel tipo di pensiero egoista che getta una maledizione su te e me. Se avessi passato più tempo a pensare a me e ai miei bisogni, allora non saremmo a questo punto. Beh, in realtà, probabilmente ci saremmo perché finora non ha contato ciò che qualcuno è riuscito a fare, ho sempre trovato che alla fine mancavano in qualcosa e avevo la testa rivolta a qualcun altra. Sembra sempre che accada e non può essere colpa mia, vero? Io non faccio niente di sbagliato. Voglio dire, ti ho inseguito, ti ho fatto sentire speciale e ti ho fatto tutti i solletichi, ti ho arricciato i capelli e detto paroline dolci, ti sei divertita, dai che devi ammetterlo. Oh, so che le cose sono andate male dopo, ma ti ho già scritto riguardo a questo, devi insistere? Insisti ancora. Me, me, me. Mai un pensiero su come potrei sentirmi io. Hai una vaga idea di cosa significhi aver bisogno di contare su qualcun altro per convalidare la tua esistenza? Oh, tu lo sai. Beh, questo peggiora davvero le cose, se lo sai, perché non hai fatto qualcosa a riguardo? Ad ogni modo, non ho tempo di approfondire tutto questo ora. Immagino che ti stia chiedendo perché ora ho scelto una persona nuova piuttosto che cercare di risolvere le cose con te o almeno concordare una separazione amichevole prima di cercare una nuova vittima. Bene, è una domanda giusta, suppongo. Avevo la nuova persona in lista da un po’. Tu non lo stavi facendo più per me e io dovevo assicurarmi che i miei bisogni fossero soddisfatti, così mentre aspettavi che io tornassi a casa, con la cena in forno, o ti occupassi di nuovo dei bambini da sola mentre io ero via per un “Viaggio di lavoro”, ero impegnato a sceglierla e sedurla. È una persona giusta, mi darà molta attenzione emotiva, meglio di quanto non abbia mai fatto tu. Oh, non iniziare con le lacrime, anzi no, vai avanti, che mi fa sentire meglio quando piangi. Potrei elencare tutte le cose che lei è e che tu non sei, ma non posso crucciarmi a farlo ora, sono troppo eccitato per passare il tempo con il mio nuovo giocattolo, ehm intendo la mia partner. Non ti preoccupare però, a un certo punto ti triangolarò con lei così potrai scoprire tutto sul perché l’ho scelta e potremmo anche avere un po’ di competizione in cui vi metto l’una contro l’altra e io mi rilasso e scelgo una vincitrice. Questo è quello che si può fare quando si è brillanti come me, così possiamo rimandare l’analisi di lei ad un’altra volta.

Ti ho lasciato con un carico di debiti. Niente a che fare con me perché è tutto a nome tuo, ma suppongo che ti darà qualcosa su cui concentrarti e chiedermi cosa è appena successo. Ho intenzione di prendere anche alcuni articoli per la casa, sono miei dopotutto e ho bisogno di assicurarmi che la mia nuova casa abbia tutto. Immagino che te la caverai in qualche modo, non che mi interessi naturalmente, ma potrei fingere di preoccuparmi se mi dai la reazione che cerco. Credo che tu pensi che io sia un bastardo crudele e insensibile, ma devi capire che è colpa tua e non mia. Se tu ti fossi impegnata un po’ di più per farmi piacere e farmi contento, allora non avrei dovuto cercare altrove. Mi hai portato ad avere questa relazione perché sei egoista e non pensi a me. Non è il caso di ripescare quella lista ridicola che hai tenuto di tutto ciò che hai presumibilmente fatto per me, so per certo che è inventata, ma dopo tutto sei una sorta di visionaria, almeno questo è quello che sono andato raccontando a tutti i nostri amici e famiglie, oltre ai vicini, oh, al tuo capo e al tipo del negozio all’angolo. Beh, non farò diffondere bugie su di me dicendo che sono andato via con una giovane amante vogliosa che ti lascia in una casa semivuota, senza entrate, un carico di debiti e i bambini a cui badare. Questo mi farebbe sembrare cattivo e io ho una reputazione da mantenere. Non pensarci nemmeno a raccontare storie. Nessuno ti crederà. Mi sono assicurato di questo e vedrò i bambini quando potrò perdere tempo, ma quando decido di disturbarmi il sedere è meglio che tu non giochi a fare la stupida o ti porterò in tribunale e il giudice e tutti gli altri sapranno dei tuoi problemi con alcol e droga. Non è giusto fingere di non averli, so che li hai, o almeno, io farò sembrare che tu li abbia.

Bene, penso che sia tutto. Ho lasciato un po’ di cianfrusaglie nel caso volessi tornare indietro e tormentarti, per contrattare un tostapane e quella raccolta di dischi in vinile colorati. Non pensare di chiamarmi o infastidirmi, le persone pensano già che tu sia una pazza. Quindi, è così. Come ho detto sopra, almeno ti sto dicendo che è finita, quindi lo sai. Vedi, io sono rispettoso dopotutto. Direi addio, ma è più come un arrivederci, però quando lo dico io.

Grazie per niente

N. Arc x”

H.G. TUDOR

Goodbye or Au Revoir

Rispondi