Pubblicato il Lascia un commento

✉ UNA LETTERA AL NARCISISTA N. 18

Ho deciso di far funzionare le cose con lui. Ho una bella vita. So che non sei d’accordo. Non vedi il valore nella nostra relazione o nell’essere una mamma casalinga? Dici che non sono capace di ottenere e mantenere un lavoro. Interessante, dimmi di nuovo qual è il periodo di tempo più lungo in cui hai mantenuto una posizione? Ti ricordi il mio?

Ho condiviso i miei risultati e i miei hobby, così come i miei valori. Non sono più interessata a cercare di controllare come vedi. Ho sentito che parlavi di varie donne e di come pensavi che non avrebbe portato a niente e ora “vende quadri costosi … è una terapeuta … è una farmacista … è un’infermiera sposata con un dottore …” Io sarò una di quelle ragazze di cui hai parlato. Non ho più bisogno che tu creda in me, proprio come non ne hanno bisogno loro. Ho notato che non sembravi felice per nessuna di loro, anzi, sembravi quasi infastidito.

Una volta mi hai detto che sei un camaleonte. Ora ti credo. In fondo, tu sei vuoto. Sai che io non lo sono e questo ti fa arrabbiare. Non puoi sopportare il pensiero che ho rinunciato a tutto per te, poi ci hai distrutto e lui mi ha riportato indietro. Mi dà una vita che tu non saresti nemmeno in grado di darmi, a prescindere dai soldi, e questo ti fa impazzire. Ti fa incazzare che potrei davvero amarlo e cercare di renderlo felice, anche se mi hai allontanato. Hai fatto le tue scelte. Con me, con tutti. Distruggi i tuoi rapporti e non chiedi mai scusa una sola volta. Sai che anche io ho ragione, quindi mi darai il trattamento del silenzio.

Conosco le tue tattiche. So cosa sei. Nessuno significa qualcosa per te. Le persone sono come pezzi degli scacchi. Manipoli per raccogliere informazioni. Nessuna domanda diretta. Non dai risposte dirette. Nessuna capacità di costruire o mantenere una relazione. Solo giudizi e critiche. Non sei in grado di affrontare nulla di ciò che hai fatto e vuoi che io sia responsabile di tutto ciò.

Posso essere onesta. Posso esserlo, e ammetto i miei errori. Ho la mia parte, lui lo sa, e ci lavoreremo sopra. Aveva ragione su di te. Lo sapevi anche tu, ecco perché non potevi sopportare che ci fosse amicizia. Sei geloso di lui. Dici che è un pazzo. Forse sei solo un fottuto ragazzo che ha una vita normale e ama piangere. Tu ami l’attenzione. Vai, accedi a Eharmony, qualsiasi zoccola te la darà. Hai mai pensato perché se fossi così orribile, lui si impegnerebbe così tanto per tenermi? Non ti sei fermato a pensare, forse gli ho dato ciò che avevo offerto a te? Conosci la vita che hai inseguito senza sosta e poi hai gettato via come spazzatura non appena sono rimasta incinta del bambino che avevi detto di volere.

Vai, trova qualcun’altra da conquistare. Per lenire il tuo dolore. Sai che vuoi andarci ad attaccare un cerotto. Trova qualcuna che ti dica tutto ciò che vuoi sentire, trova qualcuna che ti ascolti mentre esageri su quanto io sono orribile. Spero che qualcuna si liberi in fretta. Ti auguro buona fortuna per trovare qualcun’altra che ci metterà tanto impegno e amore quanto me. Sapevo che eri disturbato e lo stesso ho provato di tutto per darti supporto. Non mi credi? Narcsite.com. Tu corrispondi alla descrizione di un Narcisista di Medio Rango Minore/Centrale con un mix di tratti Somatico/Vittima. Tutte quelle volte che ho empatizzato e provato a relazionarmi con te? Beh, io sono un empatico sporco, mi troverai. Posso affrontarlo e posso risolverlo.

Ci vorrà molto tempo prima che lui si fidi di me. Ho perso un bel po’ di libertà. Sì, sa di ogni posto in cui vado. No, non mi dà fastidio. Vedo ancora i miei amici. Ti fa impazzire che lui ha tanto controllo su di me e tu no? Ti sei mai chiesto se sa dove sei? Quel giorno in cui abbassi la guardia, forse ti prenderai un pestaggio, ne hai proprio la paranoia? Probabilmente perché ti è successo prima, e non saprai da dove è venuto perché tu fai incazzare tutti.

Sei un prigioniero della tua disfunzione. Non sono io il prigioniero che dici. Sono più felice di quanto possa mai essere. Il fatto è che tu sei troppo spaventato per essere felice. Non dovresti essere arrabbiato con me. Hai avuto ciò che volevi. Io ho dato tutto ciò che avevo e tu non l’hai voluto. Quindi vai avanti. Scopa tutte le donne che vuoi e frequentale. Falle pensare che le ami. Sarà una bella vita per te. Si spera che quando ti farai la terza rinoplastica, una di loro ti aiuterà di nuovo.

H.G. TUDOR

A Letter to the Narcissist – No. 18

 

Rispondi