Pubblicato il Lascia un commento

📰 5 FURTI IMPALPABILI

Noi prendiamo non diamo. Dreniamo, dissanguiamo, prosciughiamo, risucchiamo. Sia che riguardi occuparti casa, usare la tua macchina, chiedere prestiti che non ripaghiamo o qualcosa di semplice come bere la tua ultima lattina di soda, la nostra specie è recidiva nell’arte del rubare. Ci sentiamo in diritto di avere qualsiasi cosa, niente è esclusivamente tuo. Risucchiamo ciò che possiedi e di cui sei dotata, giù nello scarico del nostro vuoto nel tentativo di riempire il nostro enorme buco nero. Questo non accade solo per le cose materiali e per quelle cose che sono tangibili. Altrettanto fastidiose e frustranti di quando ci serviamo dei tuoi soldi e delle tue cose, ci sono cinque cose che prendiamo sempre che sono molto più preziose. Queste sono cose da prendere da te con elevata priorità. Sono cinque cose immateriali che rubiamo sempre ed ecco perché lo facciamo.

1. Autostima

All’inizio del nostro rapporto tu sei sicura di te senza essere arrogante o presuntuosa. Tu sai cosa ti piace, sei orgogliosa dei tuoi traguardi e risultati senza sentire alcun bisogno di vantarti di essi. Io sono geloso della tua autostima e la voglio per me. Desidero poter avere il senso di indipendenza e di conoscere il tuo posto e ruolo nel mondo e di essere soddisfatta di esso.
Devo ottenere la mia autostima dagli sguardi e dai commenti degli altri e mi manca il fatto di non averla a lungo termine come te. La mia gelosia invidiosa fa sì che io voglia distruggere la tua autostima attraverso le mie ripetute umiliazioni, il ricordarti delle tue lacune e la falsa elevazione del mio genio rispetto a te. Voglio fregartela, usarne un po’ per me e con il rimanente voglio farti a pezzi lasciandoti insicura, incerta e aggrappata a me. Voglio capovolgere i ruoli così che mi guardi e desideri avere ciò che ho io.

2. Fiducia in se stessi

Potrai non essere un demagogo. Potrai non essere una che rimane davanti ad un mare di volti trattenendoli in un’attenzione rapita ma sapevi di fare bene alcune cose. Avevi sicurezza nelle tue abilità, nelle tue caratteristiche amabili e sapevi anche dove fossero i tuoi difetti e debolezze. Affrontavi queste vulnerabilità e non ne hai mai fatto un problema di qualcun altro. Ancora una volta la mia invidia è tale che voglio questa sicurezza. Io so come interpretarla con le mie esagerazioni e vanterie, so far girare le teste quando faccio una grande entrata, capace di fare appello alle masse con facilità durante un evento pubblico dato che sono guidato dal fatto che io so di essere superiore, mi sento in diritto di ricevere l’attenzione collettiva e tutti dovrebbero celebrarmi perché io valgo. Risucchio la tua sicurezza da te, assorbendola in me, potenziando il mio essere con ciò che avevi una volta. I miei giochi di prestigio e le manipolazioni sono concepiti per prosciugarti della tua sicurezza per assicurare che tu faccia ulteriormente affidamento su di me, rivolgendoti a me per l’autorizzazione, cercando la mia approvazione e richiedendo sempre il mio permesso. Devi chiedermi il permesso prima di poter vedere i tuoi amici, le tue conversazioni non sono mai private dato che sono sempre in ascolto, ora gestisci ogni decisione passando per me perché hai così paura di fare un errore ed incorrere nella mia ira, che si manifesti con un silenzioso sguardo funesto o con un fiammeggiante assalto verbale punteggiato da piccoli sputi. Ti chiedi perfino se puoi usare il bagno, tale è l’erosione della sicurezza in te stessa nel prendere decisioni personali.

3. Pensiero Critico

Una volta eri piuttosto brava nel valutare le persone, capace di razionalizzare e stimare ma immagino che tu non avessi avuto a che fare con quella forza che è il mio Love Bombing. Non dovresti essere imbarazzata perché pochi lo riconoscono per ciò che è realmente e presto finiscono invischiati nell’apparente meraviglioso periodo d’oro, inconsapevoli che ora sono stati intrappolati. Abbiamo bisogno di attaccare la tua capacità di pensiero critico e danneggiarla fino al punto di non funzionamento. Se sei in grado di capire ciò che stiamo facendo, c’è la possibilità che sistemi le cose e interrompi la fornitura del carburante di cui abbiamo bisogno. C’è la possibilità che scappi da noi. Non possiamo permettere che accada e in particolare attraverso il nostro Gas Lighting verso di te, il nostro mentire ripetuto e prolungato e l’incessante bombardamento che ti esaurisce, noi riduciamo la tua abilità di ragionamento e pensiero. Il pulsante mal di testa che non se ne va mai davvero via, la stanchezza intorno ai tuoi occhi e il senso di totale affaticamento fanno saltare la tua capacità di pensare lucidamente e vedere ciò che sta davvero succedendo. È molto più facile accettare semplicemente ciò che diciamo come verità. È più facile assecondare ciò che vogliamo. Non puoi più distinguere la realtà dall’illusione mentre martelliamo fino a che la tua capacità di pensare criticamente non è stata distrutta. Ora possiamo tenerti nelle nostre grinfie senza paura che trovi soluzione alla cosa.

4. Credibilità

C’è stato un tempo in cui venivi sempre creduta. La tua parola era considerata come la verità e le persone lo accettavano. Non venivi messa in discussione ma anzi quando spiegavi qualcosa o raccontavi un episodio venivi creduta. Non più. Noi prendiamo la tua credibilità e la riduciamo nel nulla attraverso la ripetuta applicazione dell’assassinio dell’annientamento della reputazione e della campagna denigratoria. Ti abbattiamo, ti rimproveriamo e puniamo, ti diciamo quanto sei sbagliata, quanto sei inutile e che sei niente senza di noi fino a che inizi a dubitare di te stessa. Comunque non ci fermiamo qui. La tua credibilità viene distrutta con chiunque altro. Abbiamo bisogno di infangare il tuo nome con i tuoi amici, la famiglia, i colleghi e i vicini così che tutti capiscano che sei una bugiarda patologica. Dici delle bugie così orribili su di me e loro che nessuno può più crederti. In aggiunta a questo il tuo esaurimento e generalmente un modo di presentarti drammatico dovuto alle nostre manipolazioni, quando viene comparato alla nostra calma apparenza fa sì che la tua credibilità svanisca. Noi andiamo oltre in modo che tu non venga creduta in situazioni che hanno a che fare con il tuo lavoro, la scuola, le autorità e così via così che ti trovi in una specie di incubo Kafkiano dove ti senti sempre come l’accusata e non vieni mai creduta. Ora abbiamo campo libero per far girare la nostra propaganda e mantenere la nostra superiorità.

5. Fiducia

Alla fine prendiamo la tua abilità nel fidarti e la distruggiamo. Potresti pensare che sia strano distruggere la tua abilità di credere in noi ma non importa. Se tu non credi più in noi possiamo fare lo stesso ciò che vogliamo, possiamo sempre dire che ciò che facciamo è colpa tua e siccome abbiamo eroso la tua autostima, abbattuto la tua sicurezza in te stesso, criticato il tuo pensiero critico e rimosso la credibilità noi trionferemo sempre. Non ci importa di aver cancellato ogni fiducia che una volta avevi verso di noi perché questo non ci impedisce di fare ciò che vogliamo. La fiducia che importa davvero, la fede che ti abbiamo tolto arriva dopo questo. Nell’eventualità che fuggi da noi, sia che venga fatto attraverso la tua scelta personale o tramite il fatto di rimanere lontano da noi dopo che hai subito lo scarto da parte nostra, ciò che viene dopo è lo sradicamento della tua capacità in materia di fiducia. Ti lasciamo sempre con il dubbio su chi incontri. Ti abbiamo resa incapace di credere a qualcuno che ha un interesse per te. Questa persona è come noi? Mostra dei segnali simili a come ci comportavamo noi? Come puoi dire se sono sinceri o no? Non sei più capace di credere al tuo giudizio personale e non sei più in grado di credere che ciò che potrebbe capitare sia sincero e ti faccia felice. È questo invisibile furto finale che commettiamo a lasciare la più brutale e duratura eredità.

H.G. TUDOR – Traduzione di PAOLA DE CARLI

5 Intangible Thefts

Rispondi