📰 PERCHÉ NON HO AVUTO NOTIZIE DEL NARCISISTA?

190824C Why Haven’t I Heard From The Narcissist.jpg

Il famigerato recupero è largamente usato e una volta che le persone imparano a riconoscere i vari recuperi che mettiamo in atto possono spesso essere visti arrivare in rapida successione dopo la tua fuga da noi o se sei stato scartato. Ogni tanto però alcune persone fanno notare che non sono state recuperate. Il narcisista è semplicemente sparito dalla loro vita e la vittima si è resa conto solo dopo l’evento che era stata scartata spietatamente. La vittima non ha sentito più nulla dal narcisista da allora e non sa nemmeno dove si trova. È più raro, ma potrebbe anche accadere quando sfuggi alle nostre grinfie, attui il no contact nel miglior modo possibile, ma ti aspetti che il recupero avvenga perché lui sa dove vivi o lavora vicino a dove lavori tu. Sicuramente questo recupero arriverà? Di solito avviene. Di solito c’è il grande recupero iniziale che è un tentativo energico e frenetico di riconquistarti, in effetti, quando hai cercato di sfuggirci. Se ti abbiamo scartato, quando decidiamo che vogliamo un po’ di carburante di recupero, forse come parte di una triangolazione con la nuova fonte primaria, veniamo a cercarti promettendo un nuovo inizio e promettendo di cambiare come parte di un recupero benevolo. Resisti a questo e il recupero maligno può comparire mentre vieni rimproverata e denigrata allo scopo di punirti e attingere carburante negativo. Tuttavia, cosa significa se non c’è stato nient’altro che il silenzio? È così? Sei libera? Hai battuto il tuo narcisista?

Quando il recupero atteso non si manifesta nei giorni e nelle settimane dopo la fuga o lo scarto, vi sono diverse ragioni per spiegare perché succede questo. Queste ragioni sono le seguenti:

1. Se sei stata scartata e non hai sentito più nulla di noi, allora c’è un’alta probabilità che ci stiamo godendo il carburante positivo dal nuovo bersaglio che abbiamo selezionato. Questa persona è stata corteggiata da noi durante la tua svalutazione, mentre eravamo stanchi del vostro combustibile sempre più stantio. Sono state allineate, sedotte e trascinate nella nostra rete. La loro seduzione è stata effettuata senza che tu te ne accorgessi e una volta che ci siamo accertati che questa persona si era collegata a noi e stava sfornando il carburante necessario, ti abbiamo scartato perché non avevi più alcuna utilità per noi. Ti abbiamo considerato come se non fossi mai esistita. Non hai più avuto nostre notizie perché abbiamo un nuovo giocattolo e non abbiamo bisogno di te. Considera quanto è durato il tuo periodo d’oro con il narcisista in questione. È stato un anno, forse di più? Se è così, anche se non c’è alcuna garanzia che concederemo lo stesso periodo d’oro per ogni persona che irretiremo, ci sarà un’analogia. Questo perché tendiamo a scegliere tipi simili di individui come nostre vittime e quindi il periodo d’oro anche se non è identico è probabile che abbia una lunghezza simile. Perciò, se il tuo periodo d’oro è stato di un anno, il periodo d’oro per il tuo rimpiazzo probabilmente avrà una durata simile. Siamo felici con questa persona, è meravigliosa, la nostra anima gemella, ora conosci la procedura. Dal momento che questa persona è il centro del nostro universo, non abbiamo bisogno di disturbarti per, diciamo, almeno un anno, per questo non hai avuto notizie di noi.

2. Se tu ci hai scartato, fuggendo a tutti gli effetti da noi e mettendoti non porprio fuori della nostra portata, ma ci resta difficile stabilire un contatto con te allo scopo di iniziare il grande recupero iniziale, allora potresti non avere nostre notizie. Questa situazione si verifica quando hai ridotto le nostre sfere di influenza e tagliato la maggior parte dei canali di comunicazione. Potresti essere trovata ma lo sforzo richiesto per farlo va oltre la forza di volontà del particolare narcisista con cui sei stata coinvolta. Se questa persona è un inferiore o medio della nostra tipologia, è meno probabile che abbia la capacità di rintracciarti o l’energia di volerlo fare. L’improvvisa perdita della loro fonte primaria, perché ci sei sfuggita, li avrà gettati in uno stato di panico. La tua fuga è una critica per noi. Una critica notevole. Ciò crea una ferita enorme. Questo accenderà la nostra rabbia e abbiamo bisogno in fretta di carburante per far fronte a questo. Non puoi essere trovata o raggiunta. Non abbiamo avuto il tempo di sostituirti con una nuova fonte primaria. In questo caso ci troviamo di fronte a una scelta. Sprechiamo energia cercando di recuperarti quando le possibilità sono scarse o ci rivolgiamo altrove per il carburante? Quando si tratta del minore e del medio rango della nostra tipologia, la risposta sarà sempre che ci rivolgeremo altrove per ottenere carburante. Questo significherà: –

1. Individuare una nuova fonte primaria e sedurre quella persona il più rapidamente possibile;
2. Individuare una nuova fonte primaria mentre si ricorre a fonti supplementari di carburante per mantenerci “rabboccati” fino al momento in cui viene collegata la nuova fonte primaria e fornisce carburante;
3. Affidarsi a fonti supplementari e sospendere e stabilizzarsi prima di cercare una nuova fonte primaria. Questa situazione ci porta ad adottare un basso profilo.

Ciascuna delle suddette ipotesi implica che la nostra attenzione sarà altrove e quindi sembrà che non abbiamo alcun interesse per te.

3. Se ci hai scartato scappando e inoltre, come conseguenza della tua prontezza, non solo sei riuscita di fatto a fuggire ma hai esposto ciò che siamo per le persone che ti hanno creduto prima che abbiamo potuto diffamarti, allora ci avrai causato enormi danni. In tal caso attueremo quanto segue: –

1. Abbiamo subito una cessazione immediata della nostra fonte primaria di carburante e non abbiamo una sostituzione;
2. Possiamo aver subito un danno alle nostre fonti supplementari a cui è stata dimostrata la verità di ciò che siamo;
3. La ferita provocata dalla critica causata dalla tua fuga E l’esposizione della nostra facciata sarà notevole.

In tali circostanze, il ritiro sarebbe l’unica opzione possibile per conservare energia (ed evitare il rischio di continue critiche coinvolgendo persone che ora sanno cosa siamo) per poi riservarci di trovare una nuova fonte di carburante lontano da ciò che ora è diventata un’area infetta per noi. In un grande ambiente urbano questo non è un problema per noi, ma in una piccola città o in una comunità rurale si renderebbe necessario per noi il passaggio a nuovi pascoli.

Di conseguenza, in questo caso non avrai più nostre notizie per qualche tempo in quanto ci trasferiremo e leccheremo le nostre ferite.

Nel secondo e nel terzo caso non solo c’è il fatto che dobbiamo passare il tempo a trovare una nuova fonte primaria (e quindi non ci preoccuperemo di voi) ma una volta che l’avremo, allora ci concentreremo su quella persona nel periodo d’oro e quindi il periodo di tempo in cui non hai notizie di noi potrebbe essere prolungato.

Ci sono tre punti da tenere in mente.

Il primo è: se ci siete sfuggite, che avvenga il grande recupero iniziale è più probabile che mai, ma se non dovesse accadere, sarà per le ragioni sopra esposte.

Il secondo è: se ti abbiamo scartato, spesso ti recupereremo ugualmente su una base maligna per triangolarti con la nostra nuova risorsa primaria. Tuttavia, se non c’è un recupero, è perché siamo assorbiti dalla tua sostituta e ci siamo effettivamente dimenticati di te.

Il terzo punto è che potresti non essere stata sottoposta a recupero per qualche tempo, ma se entri nella nostra sfera di influenza, allora il recupero arriverà. Potrebbero passare mesi, forse anche anni, ma arriverà.

Di conseguenza, quando fai la domanda, “perché non ho avuto sue notizie?” in realtà dovresti fare la domanda,

“Perché non ho ancora avuto sue notizie?”

H.G. TUDOR

Why Haven’t I Heard From The Narcissist?

📰 COME FAR TORNARE IL NARCISISTA

191202A How To Make the Narcissist Return.jpgPer sminuire una frase, “Come ti influenzano i tuoi pensieri emozionali, lasciami elencare i modi?”

“Io la amo ancora e sempre lo farò, mi manca così tanto.”

“So come è lui, ma non mi importa, voglio solo stare con lui, non ha senso altrimenti.”

“Non posso stare senza di lui. Il dolore è troppo forte, preferisco avere alti e bassi che nulla.”

“Ora la capisco, e potrò controllare meglio la situazione così non verrò ferito. Posso fare questo lavoro.”

“Dal momento che l’ho capito, posso spiegargli che lo faccio e lui se ne renderà conto e andrà tutto per il meglio.”

“Tutto ciò di cui ho bisogno è impegnarmi a compiacerla e rinforzare i miei legami e ne usciremo, l’amore conquista tutto.”

“Sono meglio di lei e lui si accorgerà presto di cosa ha perso e tornerà da me, siamo anime gemelle ed è così che deve andare.”

“Dicono che se lasci andare qualcuno e lui torna indietro allora è destinato a te. È quello che devo fare; lasciarlo andare e assicurarmi che torni da me.”

“So che mi ha fatto del male ma anche io ho commesso degli errori, così se siamo onesti l’uno con l’altra sistemeremo le cose, io voglio solo lui e nessun altro.”

“So che non va bene per me, ma beh, è così noioso stare senza di lui. Nessun altro si paragona a lui.”

“Non m’importa se mi fa del male, io lo amo e so che lui mi ama davvero ed è tutto ciò che conta alla fine. L’amore a volte fa male lo sai.”

Tutte le cose elencate sopra e ancora migliaia e migliaia di frasi simili sono il prodotto dell’effetto nefasto del pensiero emozionale. Ho sentito così tante cose e ne ho lette ancora di più. Non ho dubbi che tu possa pensare a simili espressioni e dichiarazioni.

Così, se il legame è così stretto e il dolore così atroce che non puoi sopportare di stare senza il narcisista, perché non fare in modo che lui o lei tornino da te dopo che si sono disimpegnati da te. Una volta ti volevano, ti hanno sedotto e, cielo, come ti hanno sedotto! Quei giorni magici, ipnotizzanti di dorata, bellissima, assoluta perfezione. Se solo tu potessi tornare a quelli. Fin dove potresti spingerti per riaverli? Quali passi puoi fare per assicurarti che il narcisista torni da te e non solo torni ma resti? Dopo tutto, ora tu sai che sono narcisisti, capisci perché lui o lei fanno quello che fanno, riconosci le manipolazioni e confidi nel fatto che puoi manipolare il/la narcisista in modo che non solo non verrai ferito ma in modo che non lo/la perderai. Hai ottenuto il potere attraverso la conoscenza non è vero? Ora tutto ciò che hai bisogno di fare è lanciare quell’incantesimo per farci tornare da te. Cosa puoi fare per garantire che il narcisista torni tra le tue braccia, nella tua casa, nel tuo letto?

• Fornire quel carburante positivo. Fornire al narcisista quel ricordo del glorioso e potente carburante che una volta ti estraevamo. Lascia che sgorghi a fontana da te, con il tuo encomio, amore e ammirazione per noi. Non nasconderlo dentro un secchio, lascia che esca in grandi quantità e spesso. Annegaci nel tuo carburante positivo.
• Ricrea quelle tue caratteristiche per la cui brillantezza noi abbiamo espresso ammirazione e mettiti ben in vista cosicché vediamo quale ricompensa ci aspetta se torniamo con te ancora una volta, così possiamo avvalerci di nuovo di quelle caratteristiche. Assicurati che i tuoi rifornimenti siano notevoli – quella promozione, quella recente conquista di un grosso cliente, gli articoli stampati in tipografia, i nuovi followers per il tuo lavoro e così via.
• Assicuraci che i benefici residui siano disponibili ancora una volta. tieni quella casa aperta per noi ogni volta che lo decidiamo, metti in chiaro che il denaro è disponibile, facci sapere che noi avremo una massaia che cucinerà, pulirà e si prenderà cura di noi, lascia che sia noto che ciò che è tuo è nostro, che i tuoi contatti sono accessibili a noi per nostro uso, che possiamo infilarci di nuovo nelle tue reti di affari e aspetta questi eventi prestigiosi. Qualora siano presenti questi benefici residui, rendi evidente che sono per nostro uso.
• Dimostra pentimento per ogni cosa brutta che tu abbia mai fatto. Metti in chiaro che era colpa tua e non nostra, riconosci i tuoi difetti e applica un credibile mea culpa mea maxima culpa in modo che noi sappiamo che il tuo pentimento è genuino.
• Rimuovi ogni ostacolo. Se hai un nuovo partner piantalo/a in asso. Abbassa le difese. Ovviamente cessa il regime di no contact. Non ci dovrà essere recinto muro o barriera per il nostro ritorno glorioso.
• Se siamo stati infamati in qualche modo, assicurati che la situazione sia rientrata. Assicurati che la famiglia, gli amici, e i colleghi parlino bene di noi, correggi ogni ‘malinteso’ che possano avere appreso su di noi e crea un terreno fertile per la crescita della nostra nuova e migliorata facciata.
• Guarda di fare del tuo meglio per fornirci provvigioni in base alla categoria di narcisista pertinente, che sia somatico, cerebrale vittima o d’elite. Accertati di chi siamo noi e provvedi a ciò aggiustando l’aspetto, il comportamento, la prospettiva etc per allinearti con ciò che siamo noi.
• Dimostra subordinazione ancora una volta e la tua buona volontà di sottometterti alla nostra autorità. Sii forte per il mondo in generale, se questo è il tuo modo di essere, ma assicurati che noi sappiamo che ti volterai e vorrai che ti solletichiamo la pancia al nostro ritorno.

Questi sono i punti chiave che riguardano le varie questioni a cui devi prestare attenzione se stai cercando di farci tornare da te dopo che sei stata lasciata in modo che il tuo dolore e la tua infelicità verrà spazzata via e potrai di nuovo godere del meraviglioso nuovo Periodo d’Oro Capitolo 2.

Questi punti illustrati sopra garantiranno il nostro ritorno?

No.

Non potrai mai farci ritornare

Perché?

Questo risultato impossibile, tanto come lo vuoi e lo desideri, non potremo mai garantire che avvenga per tre ragioni:

1. Noi siamo i comandanti. Noi comandiamo, tu vieni comandata.
Tu non ci dici cosa dobbiamo fare, tu non prendi le decisioni perché noi ti obbediamo, tu non provochi una situazione perché lo vuoi, questo succede se e perché lo vogliamo noi. Puoi rendere la situazione più accattivante per noi, concesso, ma anche così non vi è un risultato garantito. Noi dobbiamo decidere se torneremo. Addirittura non si tratta di QUANDO torniamo, ma se. Se non sarà possibile che succeda e se succede è solo quando lo decidiamo noi e alle nostre condizioni. Non alle tue. Tu non puoi costringerci a fare certe cose. Non importa quanto tu ti renda invitante, non importa quanto ti poni sull’altare sacrificale e dichiari che farai qualsiasi cosa e ogni cosa per noi, non è garantito che funzioni perché noi dobbiamo sempre avere il controllo e ciò significa che noi dobbiamo essere coloro che prendono le decisioni; e
2. Tu non sai cos’altro ci occorre nella nostra matrice di carburante. Non ha importanza quanto ci alletti con la creazione di ciò che secondo il tuo pensiero è uno scenario invitante, qualcun altra nella nostra matrice di carburante ti può superare bene in splendore. Se noi abbiamo una nuova risorsa primaria e siamo in quel periodo d’oro con lei, non c’è NIENTE che puoi fare per influenzare ciò. Le nostre necessità di carburante possono essere soddisfatte da una varietà di apparecchi e perciò c’è poco bisogno di te. Tu non conosci l’estensione della nostra matrice di carburante, come è costituita, chi c’è dentro e le regole che seguono queste persone. Non sai quanto carburante ci viene fornito, quanto spesso e a quale potenza. Non sai come i tratti del carattere si sono adattati né i benefici residui e il perché di questa mancanza di conoscenza, non potrai mai avere alcuna garanzia che ritorneremo da te.
3. Il nostro pensiero scisso. Se sei stata dipinta di nero, resti dipinta di nero e non importa cosa farai per provare a invertire questa percezione, non è garantito che ci riuscirai. Ciò significa che il fatto che tu sia andata via può essere superlativo nella tua provvista di carburante e in tutto il resto ma in definitiva sarà disprezzato perché il tuo tradimento (così visto da noi) oscura e denigra tutto ciò che fai. Resterai nera finché noi decideremo che sei bianca e mentre tu puoi fare in modo che noi ti consideriamo bianca per qualcosa che fai, dovresti prender nota che

a. Questo non ti garantisce ancora il nostro ritorno da te, per i punti 1 e 2 sopra; e

b. Il tuo diventar bianca è di solito una conseguenza di qualcun’altra che diventa nera nella nostra matrice di carburante e perciò non puoi controllare se e quando questo avvenga.

Inoltre, tu puoi diventare bianca ma dopo poco tempo puoi molto alla svelta diventar nera e hai poco controllo su come questo avviene.

Come puoi fare in modo che il narcisista torni da te?

Non puoi.

Puoi desiderare che accada perché sei accecata dal tuo pensiero emozionale. Lo capisco e tu puoi dirmi le ragioni per cui vuoi che accada, come sarà diverso e così via e io smonterò tutte quante le ragioni con disinvoltura.

Non puoi farci ritornare da te e un giorno, quando il pensiero emozionale si schiarirà e prevarrà la ragione tu l’accetterai e dirai

“Non voglio che il narcisista ritorni – perché è un narcisista.”

Allora avrai iniziato ad acquisire il potere.

H.G. TUDOR

How To Make The Narcissist Return

📰 DI SICURO È LA FINE VERO?

191020A 🌼 Surely That’s The End,Yes.jpg“Non lo sento da un mese, ha voltato pagina giusto?”

“L’ho smascherata riguardo ciò che è a tutta la sua famiglia, non mi contatterà ancora questo è sicuro.”

“Gli ho detto che so cosa è ed è scomparso quindi dubito che lo sentirò nuovamente.”

“Sta già con qualcun altro quindi immagino che non mi rivorrà di nuovo no?”

“Gli ho detto cosa pensavo di lui e semplicemente ha fatto marcia indietro. Non tenterà nuovamente un recupero giusto?”

“È tornato piangendo da me e l’ho trattato in malo modo. Dubito che mi infastidirà nuovamente.”

Sbagliato.

Ci sono molti differenti scenari e risultati che riguardano la nostra tipologia dove le vittime pensano che la nostra categoria non le infastidirà più dopo lo scarto o dopo la fuga.
La vittima pensa che un periodo di silenzio totale, il coinvolgimento del narcisista con una nuova vittima, la maniera in cui è finita la relazione significhino tutti che il narcisista non verrà mai più a ronzare intorno alla vittima.

Lo faremo.

Perché le cose stanno così?

Innanzitutto, devi comprendere la nostra prospettiva. Tu ci appartieni. Tu sei il nostro dispositivo. Tu sei la nostra proprietà. La Relazione Ufficiale tra noi potrebbe essere finita ma la Relazione Narcisistica è per sempre. Finisce solo nel caso in cui tu o io smettiamo di respirare. Non ha importanza il fatto che siamo entrati in una nuova Relazione Ufficiale con qualcun altro. Non importa se lo fai tu. Non è importante che sia scoppiata la terza guerra mondiale quando ci siamo divisi. Non ha importanza se c’è stato un silenzio totale per due anni. Nessuno di questi fattori cambia il fatto che nelle nostre menti la connessione tra te ed io per via della Relazione Narcisistica dura fino a quando uno dei due è in vita.

In secondo luogo, è essenziale l’attrazione per l’acquisizione di carburante da te e questo è il motore principale per non lasciarti andare mai. Il carburante è così importante per noi che guida tutto riguardo il comportamento e il collegamento tra te e me non fa eccezione per l’onnipervasivo potere del carburante.

Terzo, fattori come dei nuovi partner, lo scorrere del tempo e la maniera in cui si è conclusa la Relazione Ufficiale sono irrilevanti.

Mi viene continuamente chiesto dalle persone se accadrà un riaggancio. Rispondo sempre la stessa cosa; il rischio rimane sempre, ma tu puoi gestire questo rischio. La gente mi espone le circostanze della fine della Relazione Ufficiale e cosa è accaduto da allora (se è accaduto qualcosa) e chiede se avverrà un recupero, o esprimono il loro punto di vista sul fatto che non pensano accadrà per via di a, b o c. La mia risposta è ancora la stessa; il rischio che noi torniamo rimane sempre, ma puoi gestire questo rischio.

Non è mai la fine. C’è sempre il rischio, una chance, una probabilità (o una possibilità) che ritorneremo da te e applicheremo un riaggancio. Non puoi presumere che sia finita. Non ha importanza quanto potrebbe sembrare che sia finita, non importa quanto possa sembrarti che non torneremo indietro, che apparentemente non c’è alcuna ragione di farlo, tali congetture sono pericolose. Ci sono solo due fattori che sono significativi per il problema del se verrai recuperato nuovamente o meno.

Il primo fattore è l’Attivatore di Recupero. Perché potenzialmente avvenga un riaggancio, prima deve essere attivato. Questo significa che tu devi entrare nel nostro mirino, che dobbiamo annusare la prospettiva di carburante che trapela da te, che accade qualcosa che ti fa rientrare nel nostro radar. Se questo accada dipende dall’entrare o meno in una delle sei sfere di influenza. Ho scritto separatamente riguardo a questo in un altro articolo “Le Sei Sfere di Influenza”

Non ripeterò il suo contenuto tranne per dire che

1. Hai il controllo riguardo l’opportunità di entrare o meno in qualsiasi delle cinque sfera di influenza; e
2. Non hai il controllo riguardo l’entrata nella sesta sfera di influenza.

Stando lontano da noi attraverso il no contact non entrerai nelle prime cinque sfere di influenza. La sesta sfera è quando accade che ti pensiamo. Quindi se hai applicato con successo il no contact l’unico rischio che si accenda un attivatore di recupero è se ci accade di pensare a te. Non puoi avere influenza su questo. La nostra cura del tuo rimpiazzo implica che sarà molto meno probabile che pensiamo a te e i riagganci vengono attivati tramite te che fai qualcosa per entrare nelle cinque sfere di influenza, come mandarci un messaggio o passare dove viviamo.

Se tu mantieni il no contact non entrerai nelle cinque sfere di influenza. Poi dipende solamente se ci accadrà o meno di pensare a te. Questo potrebbe non accadere per settimane o mesi. Puoi vedere di conseguenza che stando fuori dalle prime cinque sfere di influenza ridurrai enormemente il rischio che venga azionato un Attivatore di Recupero ma non puoi affermare che non accadrà mai dato che dipende dal fatto che ci succeda di pensarti. Questo potrebbe essere un evento casuale o potrebbe essere perché abbiamo visto qualcosa che ci ha ricordato te.

Il secondo fattore è applicabile solamente se è stato azionato l’Attivatore di Recupero. Il secondo fattore concerne i Criteri di Recupero. Questi criteri includono questioni come:

– Se sei una potente fonte di carburante;

– Se puoi essere facilmente localizzato;

– Se puoi essere facilmente contattato;

– Se hai mantenuto attive le tue difese inerenti a noi;

– Se sei rimasto impantanato nell’Oceano Emozionale;

– Di quale rete di supporto disponi;

– Quanto siamo alimentati;

– La natura del narcisista con cui sei invischiato (Inferiore, Medio o Superiore);
e

– Potenziali ostacoli

Tutte questi aspetti si combinano per determinare se è opportuno o no spendere le nostre energie per agire secondo l’Attivatore di Recupero. Se siamo davanti ad un bersaglio facile, dal carburante che scorre, catturato nel mare delle emozioni, isolato ed esposto allora i criteri sottolineano fortemente il fatto che il recupero abbia ora luogo. Se d’altro canto è molto difficile contattarti, sappiamo che avevi smesso di far affluire il carburante nell’avere a che fare con noi, hai delle persone che ci fermerebbero nel provare a contattarti e così via, tu diventi una Fallace Ragione per Estrarre Emozioni

Per un esempio pratico di come questo può accadere se qualcuno entra nelle prime sfere di influenza ti raccomando di leggere l’articolo “Tempo di Recupero! Sfera Uno.”

Di conseguenza, se puoi fare tutto il possibile per diventare F.R.E.E. allora perfino se l’Attivatore di Recupero viene azionato allora le possibilità che eseguiamo questo riaggancio saranno notevolmente ridotte.
Per contrasto, se non consegui lo stato di F.R.E.E. allora corri il rischio che il recupero venga eseguito.

Noterai che nei criteri di recupero sopra non c’è menzione del divario tra quando ti abbiamo contattato l’ultima volta e il tempo attuale. Non c’è menzione delle circostanze in cui ci siamo separati come Relazione Ufficiale. Non si allude al fatto se conoscessi cosa siamo, se ce lo hai detto, se hai smascherato i nostri maltrattamenti agli altri. Questi non sono fattori che ci preoccupano. L’esistenza di un nuovo partner non è rilevante in senso isolato, ma è solo una questione parziale riguardo alla possibilità che la persona possa o meno fermarci. Ovviamente anche se potrebbe farlo e tutti gli altri fattori puntassero all’esecuzione di un recupero, Questo criterio avrebbe meno rilevanza.

Quindi, quando ti chiedi se potrà mai accadere un riaggancio. Ricorda questo.

1. Non puoi mai dire mai.
2. Deve esserci un Attivatore di Recupero. Tu puoi influenzarne in modo significativo la presenza e ridurre il rischio ma non puoi rimuoverlo.
3. I Criteri di Recupero devono essere soddisfatti. Ripeto, tu puoi influenzare in modo significativo il fatto che i criteri vengano o meno soddisfatti diventando F.R.E.E.- Fallace Ragione per Estrarre Emozioni e ridurre il rischio, ma non puoi eliminarlo.

La questione riguardo a se sperimenterai un recupero non è completamente nelle tue mani, ma è molto di più all’interno del tuo controllo di quanto potresti aver pensato inizialmente.

Non è mai la fine ma non sei indifeso.

H.G. TUDOR

Surely, That’s The End, Yes?

👤 COME UN’AUTOSTRADA

191015D 🌼 Like A Motorway.jpg

Quando arrivo con la mia lussuosa e costosa macchina è troppo difficile resistere a quella portiera aperta dal lato del passeggero e tu salti su senza esitazione. Non ti condurrò per una corsa gentile attraverso le ondulate strade di campagna e nemmeno per una gita da vagabondi lungo la costa. No. Sempre dritti in autostrada. Tu vieni spinta indietro verso il sedile dalla brusca accelerazione mentre ci allontaniamo veloci. Lasci andare una risata deliziata per l’ondata di eccitazione mentre proseguo dritto nella corsia di sorpasso e la freccia del contachilometri sale man mano che andiamo sempre più veloci. È esaltante essere portate da un pilota così disinvolto e magistrale.

L’autostrada dove ti conduco l’ho costruita io di proposito. Taglia attraverso il panorama, non ci gira intorno, non procede sopra o sotto bensì va dritta attraversandolo. Non ci sono ostacoli per la mia autostrada. È diretta ed efficiente. La sua costruzione ha ucciso ogni cosa che fosse d’intralcio mettendo la sua impronta su tutto quello che la circonda. Niente può evitare che miglio dopo miglio si estenda su tutto il territorio. Nulla può mettersi sulla strada della mia autostrada.

Ti meravigli di quanto velocemente ti possa portare in così tanti luoghi diversi. Sorridi mentre spingi il naso contro il vetro e guardi la segnaletica passare in un flash
“Desiderio”, “Paradiso”, “Eccitazione” e “Piacere” sono tutti scritti sui segnali stradali. La mia autostrada ti porta in questi posti in pochi secondi e non appena ne abbiamo visitato uno torniamo indietro veloci nella notte verso la prossima destinazione. L’autostrada ci porta direttamente nei migliori ristoranti, le destinazioni più esotiche, i concerti dove ci permette di arrivare proprio di fronte al palco e quei luoghi esclusivi e difficili che hai sempre provato a raggiungere improvvisamente sono proprio davanti a te, tutto grazie a questa ampia rete autostradale.

La mia autostrada non ha mai ingorghi per il traffico, è libera da cantieri e prende sempre la via più diretta per una destinazione. Toglie il respiro per quanto veloce ci si viaggia, nonostante tu ti senta sempre al sicuro, nella consapevolezza che mi sto prendendo cura di te su questa strada moderna e ben tenuta.

Occasionalmente vedi persone che riconosci ferme sulla corsia d’emergenza. Sono alcuni della tua famiglia che ci osservano passare veloci. Mentre corriamo vedi i tuoi amici che hanno parcheggiato su un lato della strada. Alzi una mano per salutarli ma è troppo tardi. Li abbiamo già superati lasciandoli indietro lontani, solo una macchia sfocata. Comunque non te ne preoccupi mentre vedi un altro segnale che indica la prossima destinazione e cresce la trepidazione nell’aspettare l’arrivo in questo posto incantevole. Tutti i pensieri sulla famiglia, gli amici e i tifosi sono lasciati indietro, tanto velocemente quanto li abbiamo sorpassati.

Qualche volta pensi di vedere il flash di un segnale di pericolo su uno dei tabelloni in alto ma sto andando così veloce lungo questa ampia autostrada che non ne puoi essere sicura.

“Diceva pericolo incombente?” mi chiedi mentre passiamo velocemente sotto un altro segnale illuminato.

“Oh è solo un test di routine, non hai bisogno di preoccuparti di questo” sorrido e tu sei istantaneamente rassicurata. Ti metti comoda sul tuo sedile mentre il mondo e la tua vita passano in un lampo ma sei troppo focalizzata su ciò che ci attende alla prossima destinazione per preoccuparti di cosa ti scorre davanti. È la corsa della tua vita e non vuoi che si fermi mai.

Improvvisamente l’auto frena bruscamente. Le gomme stridono e rilasciano fumo per la violenza con cui l’auto si è fermata. Vieni sbalzata in avanti dal sedile e quasi sbatti la testa contro il cruscotto. Disorientata ti raddrizzi mentre si apre la portiera del lato passeggero.

“Fuori” ordino. Il sorriso è svanito ed ora è stato rimpiazzato da una faccia che stenti a riconoscere mentre fisso in avanti.

“Scusa? Cosa?” farfugli confusa.

“È ora di andare. Devi andare da quella parte” indico aggressivamente puntando il dito dietro di te.

“Che significa? Perché ci siamo fermati? Non capisco” protesti.

“Fuori! Fuori! Fuori! abbaio e bruscamente ti spavento facendoti scappare fuori e tu rimani tremante sull’asfalto.

“La tua vita è da quella parte”, aggiungo sbattendo la portiera e tu guardi mentre con un ruggito del motore prendo la via di fuga verso un grande segnale con scritto “Carburante in Arrivo”

Mi guardi scomparire dalla vista e poi ti volti a guardare l’autostrada vuota e silenziosa che si estende lontano verso lunghe distanze. Inizia a camminare, confusa e sconvolta.

Il tuo ritorno verso la vita è proprio come la mia autostrada

Lungo e grigio scuro.

H.G. TUDOR

Like A Motorway