📑 MA PERCHÉ IL NARCISISTA HA FATTO QUESTO?

191203A But Why Did The Narcissist Do That.jpgHo sentito dire questo tante volte, ho letto questo da persone sconcertate e perplesse e conosco per esperienza la confusione che accompagna questa domanda.

“Ma come ha potuto farmi questo dopo tutto quello che è successo? Ma perché si sarebbe comportato in questo modo? Ma chi farebbe una cosa del genere? Aveva detto che mi amava. So che mi amava. Come fa qualcuno ad amare qualcun altro in modo così perfetto e poi a comportarsi come se non lo conoscesse nemmeno?”

Ho scritto su come l’empatico ami sapere tutto. Questo non è perché sei presuntuoso o desideri vantarti. Ti piace sapere tutto per permettere a te stesso di essere d’aiuto. Devi capire una situazione. Deve avere un senso per te. Devi essere in grado di comprendere cosa è successo e trovare qualche motivo logico per il fenomeno. Questo è il motivo per cui passi così tanto tempo a cercare di capirci. Questo è il motivo per cui quando mettiamo in atto il trattamento del silenzio hai bisogno di accertarti del perché lo stiamo facendo (penso che ora capisci che lo facciamo perché per noi è necessario, non perché vi sia una ragione valida (secondo la tua realtà) per questo comportamento). È una reazione empatica naturale. Se capisci perché una cosa è successa, allora puoi considerare i modi in cui può essere affrontata, risolta e sistemata. Vuoi che tutto vada bene.

Di conseguenza, quando noi scateniamo la svalutazione contro di te, viene fuori dal nulla. Ieri ci siamo tenuti per mano mentre camminavamo insieme attraverso il parco e ci siamo baciati sotto la quercia. Oggi sei stato sottoposto a un brutto periodo di insulti e accuse. Sei sbalordito. Da dove diavolo viene questo? Nella tua realtà non ha assolutamente senso. Un minuto va bene, non cambia nulla, ma poi all’improvviso siamo cattivissimi con te. Semplicemente non torna. Non ha senso. La situazione peggiora. Non solo non segue un senso logico dal momento che la nostra reazione (osservata nella tua realtà ricorda) sembra casuale, come può una persona che dice di amarti poi prenderti a pugni, chiuderti fuori di casa, violentarti nel sonno, distruggerti l’auto, sputarti addosso e così via? Non solo non è una serie normale di eventi se ami qualcuno, ma semplicemente non lo fai, vero?

Questo è ciò che rende così difficile per te comprendere. Ti abbiamo convinto erroneamente a pensare che ti abbiamo amato. Ti abbiamo dato l’enorme seduzione e ti abbiamo abbagliato con il periodo d’oro. Sappiamo ciò che percepisci essere l’amore e te lo abbiamo dato a palate interamente prodotto da Narci Inc. La nostra linea di produzione ha continuato oltre il tempo previsto a creare questi atti falsi e dichiarazioni d’amore vuote, ma tu ti sei innamorato di ciò. Lo fai sempre. Di conseguenza, sei stato ingannato a pensare che ti abbiamo amato di modo che quando iniziamo a svalutarti, questo vola completamente di fronte a quella che comprendi essere la situazione.

Ti siedi per ore con i tuoi amici più cari ed elenchi esempio dopo esempio tutte le cose meravigliose che abbiamo detto e fatto e poi chiedi,

“Come può ferirmi quando mi ama così tanto?”

È assolutamente sconcertante. Naturalmente c’è un metodo in questa follia. Se avesse senso, se ci fosse una ragione logica per questo volta faccia, più probabilmente lo accetteresti e te ne andresti. Questa logica contorta e priva di senso è pensata per tenerti con noi perché:

• Devi sapere cosa è successo e dare un senso a questo
• Vuoi fare le cose per bene
• Vuoi di nuovo il meraviglioso periodo d’oro

Tutto ciò ti tiene al sicuro accanto a noi. Indovina un po’? Assumiamo un comportamento ancora più terribile, ancora non ha senso e ancora tu non te ne vai. Ti diamo un assaggio del periodo d’oro e la tua confusione aumenta. Lui mi ama ancora, lo sapevo. Poi la porta si chiude di scatto e tu sei ancora confuso, ma ancora peggio questa volta, il breve ritorno al periodo d’oro ti ha dato ulteriore speranza. Ancora non te ne vai.
Per una volta, piuttosto che guardarlo attraverso i tuoi occhi, considera la cosa dal nostro punto di vista. La svalutazione non arriva dal nulla. Succede per te ma non per noi. Succede perché non ci dai il nostro carburante nella potenza, nella quantità e nella frequenza che richiediamo. Questa è la logica dietro la nostra mutazione di comportamento.
Perché succede allora che siamo in grado di ferirti quando ti amiamo così tanto? Ancora una volta, guardalo attraverso i nostri occhi e la risposta è semplice. Non ti abbiamo mai amato. Di conseguenza, non siamo influenzati da ciò che appare (nel tuo mondo) come un cambiamento doloroso e contraddittorio del nostro comportamento. Lascia che ti aiuti ulteriormente. Per noi sei solo un apparecchio. Inizialmente perché questo apparecchio fa ciò che vogliamo, ci prendiamo cura di esso. Lo puliamo, lo salvaguardiamo e ne siamo fieri. Poi va male. Comporta troppo sforzo cercare di ripararlo. Siamo orribili con te per farti lavorare in un modo diverso anziché cercare di ripararti per farti funzionare normalmente. Ricordi come la gente dà una botta al lato del televisore per farlo funzionare o dà un calcio alla lavatrice nella speranza di farla girare correttamente? Tu sei proprio la stessa cosa. Sei un elettrodomestico e ti diamo una botta sia in senso figurato o letterale per farti fornire carburante di natura negativa. Alla fine ci stanchiamo che tu non funzioni come vogliamo, così ti buttiamo nel mucchio di rottami come tanti frigoriferi, computer e lavatrici dismessi. Abbiamo visto un nuovo modello brillante che ha attirato invece la nostra attenzione.
Quindi quando ti siedi e ti chiedi perché è comparsa questa svalutazione, perché il nostro comportamento non ha senso e come può essere che qualcuno che esprime un amore così perfetto possa farti così male, sai la risposta. Non ha senso nel tuo mondo ma ha completamente senso nel nostro mondo in cui sei solo un apparecchio. Forse dovresti iniziare a pensare di fare qualche automiglioramento per aumentare la tua longevità, vero?

H.G. TUDOR

But Why Did the Narcissist Do That?

📰 PERCHÉ IL NARCISISTA FA DELLE TUE USCITE UNA GUERRA SIMILE

190919G Why The Narcissist Makes Your Going Out Such a Battle.jpgQuesto articolo analizza i pensieri e le motivazioni adottati dal narcisista riguardo al tuo uscire in amicizia con un narcisista. Questo processo di pensiero è più applicabile ai Narcisisti Inferiore e Medio Rango e l’esempio della conversazione è per lo più applicabile a un narcisista di Medio Rango.

Noi non vogliamo che tu socializzi senza di noi. Perché dovresti desiderare di essere da qualsiasi altra parte piuttosto che vicino a noi meravigliandoti di quanto siamo geniali? Perché mai dovresti voler trascorrere del tempo con qualcuno che è chiaramente inferiore a noi? Che cosa stai tramando di uscire con qualcun altro? Sei chiaramente sleale e questo non ci fa piacere. Inoltre, non ci fornisci alcun carburante nell’affermare una qualche forma di indipendenza e questa è una cosa terribile ed egoista per te da fare.

Se uscirai con altre persone, questo causerà ferite al narcisista. Non ci piace che tu passi del tempo con altre persone poiché temiamo che esercitino qualche influenza malevola su di te. Sappiamo che cercheranno di sminuirci ai tuoi occhi e di rivoltarti contro di noi. Sappiamo che è perché sono gelosi di ciò che abbiamo insieme e invece di essere contenti per te, stanno diffamando il mio buon nome.

Vuoi ascoltarli anche tu, altrimenti perché andresti? Il nostro controllo attento e strutturato su di te, il nostro calcolato isolamento di te, rischia tutto di essere danneggiato dalla tua socializzazione con coloro che non abbiamo sotto controllo. Abbiamo provato, ma per qualche ragione ci sono due o tre dei tuoi amici che si sono rivelati immuni al nostro fascino. Dovrei sentirmi dispiaciuto per loro dal momento che sono egoisti, amareggiati e perversi, ma non mi dispiace per loro perché non mi dispiace vero, solo per me stesso. Ti voglio con me, dove posso tenerti d’occhio e controllarti. Ti voglio qui dove mi fornisci carburante. Questo è il posto che ti spetta e, organizzando di uscire a pranzo con questi amici, mi stai dicendo che non sono abbastanza bravo per passare il tempo con me. Mi stai criticando e questo mi ferisce. Devo farti smettere di ferirmi. Devo farti smettere di andare. Devo mantenere il sopravvento. Quindi, a causa del tuo comportamento egoista, la Battaglia di Uscire è avviata.

Questa battaglia comprende:

1. Un Recupero Preventivo per far desistere la vittima dal fare qualcos’altro. Il fare qualcos’altro fa sentire il narcisista come se non avesse il controllo e quindi l’atto di andare altrove lo ferirebbe, causerebbe l’accensione della furia e la risposta è progettata per impedirti di uscire e quindi è un Recupero Preventivo.
2. Se tenti ancora di partire ma rispondi in modo feroce, polemico, frustrato ecc., Stai fornendo al narcisista il Carburante di Sfida. Non ci sono più ferite (perché viene fornito il carburante) MA il tuo desiderio di partire unito alla tua reazione emotiva è Carburante di Sfida. Il narcisista deve rispondere istintivamente con manipolazioni per “spegnere” questa “ribellione” da parte tua.
3. Il carburante è ovviamente acquisito. Di natura negativa.
4. Se non dovessi uscire, la potenziale ferita non si verifica. Inoltre, se torni indietro e non discuti, combatti contro la nostra influenza, non fornirai più Carburante di Sfida. Se ti siedi a piangere, questo è Puro Carburante Negativo. Se sorridi e decidi che preferiresti rimanere con noi ed essere compiacente, allora questo è Puro Carburante Positivo.

Qua avviene il dialogo. Contiene una serie di manipolazioni da parte del narcisista – vedi se riesci a identificarle.

“Non hai mai detto che saresti uscita,” comincio quando ti vedo in bagno a prepararti. Tu smetti di truccarti e ti rivolgi a me.

“Sì, l’ho detto la scorsa settimana e anche stamattina.”

“No, non l’hai fatto.”

“Sì, l’ho fatto, ricordo.”

“No, non l’hai fatto. Me ne sarei ricordato se me l’avessi detto” rispondo.

“L’ho annotato sul calendario.” Cammini verso la cucina e torni con in mano un calendario con le parole “Le ragazze pranzano fuori – da Leonardo”.

“Vedi?” Chiedi e punti un dito sulle parole.

“Quello? Pensavo che si riferisse alle tue nipoti, non a te, non l’hai mai detto”.

“Sul serio? Andiamo, perché le mie nipoti andrebbero da Leonardo da sole?” Chiedi.

“L’hai appena scritto quando stavi recuperando il calendario. Guarda, l’inchiostro è ancora fresco.”

Sospiri esasperata.

“Te l’ho detto, è nel calendario. Non esco da settimane.”

“Beh, neanche io,” commento.

“Cosa? Eri fuori venerdì scorso” rispondi, alzando la voce.

“Era per lavoro.”

“Era sempre uscire”, rispondi.

“Non è lo stesso. Sai che devo lusingare i clienti, difficilmente è piacere. Devo farlo per ragioni di lavoro, quindi penso che tu sia ingiusta dicendo che si tratta di una serata fuori per me.”

“Quei clienti con cui eri fuori sono tuoi amici, era una vera bevuta.”

“Oh scusa, ho dimenticato, eri lì non è vero? Sai tutto su come conduco i miei affari, vero?” Dichiaro.

“No, non c’ero ma loro sono i tuoi amici.”

“Quindi ora non mi è permesso avere clienti che sono amici, vero? Gesù, perché non mi impedisci proprio di avere degli amici eh? Perché non mi impedisci di andare da qualsiasi parte? Ti piacerebbe questo, vero? Tenermi proprio bloccato qui tutto il tempo.”

“Di cosa stai parlando, ti lascio fare come ti pare.”

“No, non lo fai. Sei determinata a tenermi al guinzaglio. I miei amici mi prendono per il culo per quanto poco tempo ho da passare con loro.”

Tu smetti di passarti il rossetto.

“Chi l’ha detto?”

“Molte persone. Jim, Richard e John. Dicono che sono succube.”

“Huh, hanno una bella faccia tosta, Jim è completamente succube di Jessica.”

“No, non lo è, ma ora cambi discorso, perché, vero. Dovresti stare con me che non vuoi più farlo.”

“Non essere sciocco, io sto con te la maggior parte del tempo. Guarda che è solo un pasto informale con alcuni dei miei amici, non è una cosa importante.”

“Se non è importante allora perché devi andare?”

“Perché lo voglio,” rispondi.

“Dove stai andando?”

“Sai che è da Leonardo.”

“Veramente? Con chi?”

“Jane, Sarah, Mary e Stephanie, oh e Carrie.”

“Non ti credo, l’hai appena inventato.”

“Che cosa? No, non l’ho inventato.”

“Ti incontri con un uomo vero? Andiamo chi è?”

“No, sei stupido.”

“Non chiamarmi stupido. Non sono io quello che esce e lascia l’altra sua metà da sola”, comincio a gridare e tu sobbalzi all’improvviso cambiamento di volume.

“Stai combinando qualcosa, hai un profumo diverso. Chi è lui?”

“Seriamente, sei paranoico, sto incontrando le ragazze.”

“No, non lo sono, a chi credi di dire questo a me, stai scherzando? Io so chi sei. Ti stavi atteggiando in modo strano nelle ultime settimane. Io so chi sei. Ammettilo,” Vengo verso di te e ti sto appresso abbaiandoti in faccia. Tu indietreggi, mentre gli occhi si spalancano dalla paura.

“Non l’ho fatto, onestamente, non l’ho fatto.”

“Dovrei lasciarti andare comunque, puttana, non so perché perdo tempo con te. Stavo pianificando una piacevole serata per noi. Stavo per cucinarti il tuo piatto preferito e ho una deliziosa bottiglia di Chablis in fresco, ma come al solito tu sei egoista.”

“Per favore non gridare contro di me, sto solo uscendo con i miei amici, mi è permesso avere degli amici, no?”

“Non quelle arpie, ce l’hanno con me, le odio. Ti odio.”

“Oh, per favore, non essere così, guarda tornerò al più tardi per le dieci, così potremo sempre stare un po’ di tempo insieme” suggerisci.

“Suppongo che questo dovrebbe farmi sentire contento? Perché dovrei voler passare del tempo con te, troia. Vedo, vuoi fare i cazzi tuoi con lui e poi sbattermela in faccia. Sei proprio una puttana.”

Ti sei allontanata dalle mie invettive, sussultando a ogni frase pronunciata. Questo mi permette di afferrare la tua pochette.

“Non puoi uscire senza chiavi e senza soldi,” dico tenendo la borsa in aria.

“Per favore, voglio solo vedere i miei amici, raramente li vedo ultimamente, ti prego ridammi la mia borsa, perché sei così orribile?”

“Perché mi stai tradendo. Non ti farò spendere i nostri soldi per qualche altro uomo.”

“Non c’è nessun altro uomo, quante volte devo dirtelo? Per favore lasciami andare.”

“No. Non andrai. Tu stai qui con me.”

“Non posso disdire, non così tardi,” dici con disappunto.

“Certo che puoi. Non ha importanza.”

“Non è lui. Sono le ragazze.”

“Così lo dici. Non andrai. Se lo fai, quello sono io e tu sei finita.”

“Cosa, solo perché voglio vedere i miei amici?” Ti accasci sul letto, le spalle curve e la testa tra le mani.

“Non hai bisogno di loro, hai me.”

“Perché deve sempre essere così, ogni volta che provo a fare qualcosa tu fai questo,” protesti e la tua voce si spezza col primo singhiozzo di frustrazione.

“No, non smetto di cercare di incolparmi quando tu sei in colpa”, ringhio.

“Fai sempre questo, farmi sentire in colpa o fare qualcosa per impedirmi di uscire.”

“Sciocchezze, stai di nuovo inventando le cose. Stai solo cercando di farmi stare male per te. Non funzionerà lo sai.”

Cominci a piangere mentre sento il potere rifluire attraverso me.

“Ecco”, ordino mentre tiro fuori il telefono dalla tua borsa e lo lancio sul letto accanto a te, “chiamali e dì loro che non puoi farcela, che non ti senti bene o qualcosa del genere. Io verserò lo Chablis.”

Ancora singhiozzando, annaspi verso il telefono e lo prendi prima di comporre il numero. Io resto trionfante ad abbeverarmi nel bacino del carburante che mi hai dato durante questo interscambio. Ho vinto ancora una volta la battaglia e questa volta non ho nemmeno dovuto inasprirla come l’ultima volta. Suppongo che sia stato altrettanto interessante vedere come hai appena sostituito quegli specchi che ho infranto.

(La risposta della vittima è la fornitura di Puro Carburante Negativo attraverso il pianto, la potenziale ferita causata dall’uscita è stata evitata e il Carburante di Sfida fornito durante la discussione ha lasciato il posto a Puro Carburante Negativo perché il narcisista l’ha avuta vinta e la sua supremazia percepita è stata asserita ancora una volta – lui ha il controllo).

H.G. TUDOR

Why The Narcissist Makes Your Going Out Such A Battle

📰 PERCHÉ I NARCISISTI DISDICONO GLI APPUNTAMENTI?

190916B Why Do Narcissists Cancel Arrangements.jpg

Perché siamo famosi per la cancellazione degli appuntamenti? Potresti aver atteso per tutta la settimana di uscire a cena con noi, oppure abbiamo mandato un messaggio che proponeva di incontrarci quella sera per un drink solo che poi arriva un messaggio un’ora prima del dunque dove si spiega che non ce la facciamo. Non mi riferisco a quei casi in cui semplicemente non ci presentiamo, ma perché facciamo piani con te, che si tratti di un mese di anticipo o di poche ore e lo facciamo con entusiasmo e garanzie di essere lì, solo per annullare quegli appuntamenti dopo?

C’è un fattore centrale dietro questo comportamento. È controllo. Come sapete, il controllo è di enorme importanza per noi. Una volta a noi mancava il controllo dato che il mondo si rivolgeva contro di noi e non dovevamo mai permettere che ciò accadesse. Esercitando il controllo, otteniamo la convalida di cui abbiamo bisogno, il carburante di cui abbiamo bisogno e ci assicuriamo di non essere intrappolati, sminuiti e fatti sentire deboli. Controllando il nostro ambiente rafforziamo il fatto che siamo i maestri supremi del nostro destino e del destino degli altri, e attraverso questo controllo siamo in grado di essere ciò che vogliamo che il mondo veda. Il controllo equivale alla sicurezza.

Di conseguenza, dobbiamo controllare le persone e specialmente quelle che sono i nostri apparecchi per la fornitura di carburante e altri benefici. Traiamo molti benefici dall’esercitare questo controllo su di te decidendo come e quando ci incontreremo e soprattutto disdicendo poi l’incontro.

1. Possiamo determinare come reagirai a noi quando facciamo questo passo – è fastidio, irritazione, turbamento, zerbinaggio, riorganizzazione immediata o indifferenza;

2. Possiamo valutare dalla tua reazione quanto controllo esercitiamo su di te;

3. Possiamo valutare l’entità della fornitura di carburante.

Come avrete capito, operiamo attraverso l’applicazione continua e ripetuta del contrasto. Ti costruiamo e ti abbattiamo. Idealizziamo e poi svalutiamo. Solleviamo e buttiamo giù. Il nostro comportamento quando si tratta di prendere accordi per fare qualcosa insieme non è diverso. Ti diamo l’euforia di qualcosa da attendere con impazienza e poi te lo sottraiamo e osserviamo il risultato.

Il nostro senso del diritto implica che possiamo trattarti in questo modo. Tu non sei importante. I nostri bisogni e il nostro tempo contano molto di più. Quindi, in accordo con la nostra percezione del sé inflazionata, considereremo nostro diritto esigere di vederti con solo due ore di preavviso e poi annullare con un preavviso di appena cinque minuti. Ovviamente non ci interessa come questo ti fa sentire (ma siamo attenti a come questo si manifesta perché è carburante) e neanche abbiamo alcuna preoccupazione per il fatto che ti abbia causato disagi, messo sulle spese, fatto organizzare per la custodia dei bambini, modificare altre disposizioni, viaggiare e così via. Ci si aspetta che tu faccia queste cose per noi.

Comportandoci in questo modo rafforziamo il nostro senso di superiorità. La nostra idea di essere “simili a dio” ci consente di fare ciò che ci pare per capriccio e tutto il resto deve adattarsi a noi e collocarsi dietro di noi.

Questa propensione all’annullamento è anche indicativa di come noi percepiamo il tempo in modo diverso dalle altre persone. Siamo notoriamente non puntuali, salvo quando è di cruciale importanza per noi. Questo perché non valutiamo il tempo di nessuno tranne il nostro, ma è anche perché siamo così concentrati su quello che stiamo facendo in quel preciso momento che i piani in sospeso, non importa quanto imminenti saranno tenuti a bada, messi da parte e ignorati mentre ci godiamo quello che sta accadendo in quell’istante. Quante volte hai dovuto aspettare che il tuo narcisista si presentasse (supponendo che lui o lei non abbia annullato)? Quante volte sei stato lasciato ad aspettare in un bar, a una fermata dell’autobus, a casa tua mentre ti chiedevi dove eravamo andati? Questo perché siamo stati troppo concentrati sull’attività in cui eravamo coinvolti, ovvero il consumo di carburante e quindi il tuo appuntamento con noi può aspettare e viene dimenticato fino a quando qualcosa non ce lo fa ricordare.

Quindi, potremmo aver fatto quello che era sembrato una sorta di piano inattaccabile con te per questa sera a cena ed è stata fatta una prenotazione con tanto di accordi su dove incontrarci. Hai controllato due volte che siamo sempre ‘okay per questa sera’ e poi nonostante ciò noi chiamiamo e disdiciamo. Siamo stati distratti da qualcos’altro, e poiché stiamo guadagnando carburante da questo qualcos’altro vogliamo continuare a farlo, ma non perderemo questa opportunità di deluderti, esercitare il controllo su di te e ottenere ulteriore carburante.

Quello che stiamo facendo è importante, quello che hai pianificato non ci riguarda. Spesso gli accordi saranno cancellati a causa di un altro momento in cui ne troviamo uno nostro perché abbiamo un’offerta migliore. Non abbiamo bisogno di esibire le buone maniere o mostrare lealtà, ma qualunque cosa ci faccia più comodo sarà fatta e se questo significa dirti che non possiamo farcela, allora così sia.

Come si manifesta questa cancellazione degli accordi nelle varie dinamiche?

1. Se sei una fonte secondaria non intima che è un collega o un familiare, allora non annulleremo perché intendiamo svalutarti, ma piuttosto a causa del legame che esiste tra noi (lavoro/famiglia) è un dato di fatto che possiamo annullare e dovresti accettarlo. Se ti lamenti, otteniamo carburante, se non lo fai, ma ti accontenti di riorganizzare, denota che sei sottomesso a noi ed è ciò che ci si aspetta. Dal momento che sei una fonte secondaria che si trova in un periodo d’oro quasi permanente, ricorda che possiamo prenderti e riporti come preferiamo, e cancellare un accordo è solo una manifestazione di questa dinamica piuttosto che essere una forma specifica di svalutazione.

2. Se sei una fonte secondaria non intima che è un amico, di nuovo c’è un’aspettativa che tu accetti questo solo perché sei fedele e funzionante. Ci aspettiamo un po ‘di carburante, positivo o negativo, e che tu voglia riorganizzare. Questo ci dimostra ancora che tu rimani bene sotto il nostro controllo ed è più un comportamento di prenderti e riporti giù piuttosto che svalutazione.

3. Se è la seduzione iniziale di qualcuno che intendiamo rendere la nostra fonte primaria, che tu sia una Fonte Secondaria Non Intima o che tu sia avanzato a Fonte Secondaria Intima, allora l’annullamento di un accordo non viene fatto per svalutare. È fatto come un test. Speriamo nella delusione e nella volontà di riorganizzare. Se perdi le staffe con noi, anche se otteniamo carburante, ti considereremo meno desiderabile per essere una fonte primaria. Se resti indifferente, questo è l’esito peggiore e difficilmente continueremo la seduzione, visto che sei diventato disinteressato troppo presto. Questo test comunque non verrà utilizzato frequentemente con te, poiché non desideriamo rovinare la seduzione e scoraggiarti.

4. Se sei stato attratto da noi e ti abbiamo inserito in un periodo d’oro come IPSS (che potrebbe diventare IPPS) o come IPPS, è altamente improbabile che annulleremo gli accordi. Ora sei la pupilla dei nostri occhi e fornisci un delizioso carburante positivo, quindi non abbiamo alcun desiderio di interromperlo, deluderti o rovinare l’illusione di noi che siamo attenti, deliziosi e meravigliosi. Se succede, allora potrebbe essere solo una vera incapacità di essere in grado di mantenere l’accordo.

5. Se sei IPPS e continuiamo a disdire gli appuntamenti, allora sei direttamente nel periodo di svalutazione. Questo viene fatto puramente per attingere carburante negativo da te, per turbarti, ferirti e farti arrabbiare. È anche il caso che sia più che probabile che annulliamo così possiamo passare del tempo con la potenziale fonte primaria che stiamo coltivando e la usiamo come un’opportunità per attingere carburante negativo da te e continuare i nostri giochi mentali manipolativi, specialmente quando diciamo che non possiamo farlo perché dobbiamo lavorare fino a tardi e poi più tardi vedi un post sui social media che ci mostra in un bar con qualcun altro.

6. Se sei una NISS o IPSS, la svalutazione è rara, ma se ti accorgi che ti stiamo disdicendo ripetutamente, questo non è un test ma devi essere consapevole del fatto che stai venendo svalutato e che la relazione si sta rapidamente dirigendo verso lo scarto.

H.G. TUDOR

Why Do Narcissists Cancel Arrangements?

📰 PERCHÉ NON MI LASCIA ANDARE?

190908C Why Not Let Me Go.jpg

È una domanda comune che viene posta su di me. Perché tu e la tua specie non ci lasciate perdere una volta che ci avete scartato, perché dovete continuare a tornare da noi, perché impiegare tutto questo sforzo nel recuperarci quando potete andare a prendere qualche persona nuova e concentrarvi su di essa? Quelle sono domande giuste ma non si riesce a capire la dinamica che opera riguardo al perché continuiamo a tornare da te. Ecco i motivi per questo.

1. Controllo. Come ho spiegato in precedenza, la Relazione Narcisistica dura fino a quando uno di noi muore. Dobbiamo ricordarti che appartieni a noi. Abbiamo bisogno di esercitare i nostri diritti nell’ambito del Patto Narcisistico e recuperarti è il modo più palese ed efficace per farlo.

2. Prospettiva. Tu sei una nostra estensione. Ti leghiamo a noi quando ti seduciamo e succhiamo il carburante da te. Non ti scartiamo veramente, ma piuttosto c’è una sospensione temporanea prima di impegnarci ancora una volta e continuare ad attingere carburante da te. Dal momento che non ti consideriamo un’entità separata e distinta, ma piuttosto parte del nostro io potente e profondo, ti consideriamo sempre disponibile e così continuiamo a recuperarti poiché nella nostra mente tu sei parte di noi e quindi a portata di mano.

3. Punizione. In alcuni casi, che dipendono dal tipo di narcisista, tu vieni punito per le tue trasgressioni contro di noi. Queste trasgressioni possono essere numerose, ma il più delle volte hanno a che fare con il fatto che ci sei sfuggito e/o non ci hai fornito il carburante necessario quando richiesto. Per dimostrare che siamo superiori a te, riteniamo opportuno punirti e quindi verrai recuperato per mezzo di recuperi maligni.

4. Carburante di recupero. Questo è il motivo principale per cui recuperiamo. Il carburante di recupero è molto potente, edificante e rinvigorente. Perchè questo? Con ogni probabilità quando cerchiamo di recuperarti dopo lo scarto o dopo la fuga, tu cercherai di resistere ai nostri approcci. Questo perché sei stato svalutato e maltrattato, ammettiamolo, non è sempre così dato che alcune vittime ci rivogliono indietro malgrado tutto, ma ci sono molti che nel migliore dei casi sono riluttanti e nel peggiore determinati a resisterci. Se riusciamo a trarre da essi una reazione positiva o anche una negativa, rafforza il nostro potere su questa persona e fa sì che il carburante sia ancora più potente. Se riusciamo ad ottenere la ripresa della Relazione Formale, allora è anche meglio. Abbiamo sottolineato proprio quanto controllo abbiamo su di te e per farti tornare, che sia con gioia, sollievo e ringraziamenti, la qualità di questo carburante di recupero è impressionante. Anche se la vittima non oppone resistenza al nostro recupero e torna volentieri da noi, trasudando carburante positivo poiché l’abbiamo ammessa di nuovo tra le nostre braccia, il fatto di sapere che possiamo trattare le persone come facciamo, e loro ci vogliono ancora e ci forniscono il carburante, inoltre ha come risultato un potente carburante di recupero per noi. Sapere di essere ancora in grado di suscitare una tale emozione nelle persone, dopo tutto quello che abbiamo fatto, conferisce al carburante un potere particolare.

5. Investimento. Dovresti essere consapevole del fatto che abbiamo investito il nostro tempo ed energia in te. Può essere stato attraverso il lavoro preparatorio in cui ci siamo impegnati quando ti abbiamo scelto, definendo i tratti rilevanti che avevi e che hanno fatto presa su noi, valutando la tua suscettibilità al nostro recupero di seduzione e così via. Comprende anche tutto lo sforzo che mettiamo nella tua seduzione e nella svalutazione in seguito. Ti conosciamo. Sappiamo come pensi, come reagisci, come rispondi, come agisci. Capiamo la tua mente. Conosciamo i tuoi punti di forza, le tue debolezze, le tue vulnerabilità e i tuoi punti deboli. Ci siamo assicurati che tu fossi attaccato a noi, legato a noi e funzionante e quindi questo solido e sostanziale investimento in te non è solo per un periodo di tempo iniziale. Viene fatto in modo da poter contare su questo investimento, più e più volte in futuro. Non vogliamo sprecare un investimento così significativo. Questo dovrebbe illuminarti sul motivo per cui non è proprio più semplice andare a sedurre qualcun altro. Abbiamo investito molto in te e vogliamo il ritorno dal nostro investimento ancora e ancora e ancora. Ovviamente impiegheremo sforzi per assicurare nuove opportunità di investimento, ma non rinunceremo neanche agli investimenti precedenti.

6. Compassione. Non ti eccitare, non ti dirò che puoi aspettarti questo, piuttosto il contrario. Una persona diversa da noi potrebbe anzi decidere che ne hai avuto abbastanza e andare avanti e lasciarti in pace. Tuttavia, il fatto che noi manchiamo di compassione e rimorso significa che non vediamo alcun motivo per lasciarti in pace. La tua condizione e stato mentale sono importanti solo per noi per quanto riguarda il fatto che possiamo attingere ulteriore carburante da te. Non ci interessa che tu stia male, sia sconvolto o se stai soffrendo.

7. Diritto. Il nostro significativo senso di diritto significa che possiamo fare come ci pare e, naturalmente, essendo la persona che una volta era la nostra fonte primaria, sarai sempre soggetto alla manifestazione di questo diritto con noi che continueremo a tornare da te, soggetto naturalmente alle condizioni dell’Attivatore di Recupero e ai Criteri di Esecuzione di Recupero di cui ho scritto altrove.

8. Supplica. Non pensare che implorare da noi il sollievo, la liberazione e la clemenza ti porti da qualche parte. Non solo non avrai alcuna risposta a causa della mancanza di compassione come detto sopra ma poiché ci fornisci carburante ne vorremmo di più e quindi la tua supplica è qualcosa che vogliamo vedere, ma non avrà altro effetto su di noi che farci desiderare che tu continui a supplicare e implorare.

Quindi ci sono diversi motivi per cui non ti lasceremo stare e non lasceremo che tu vada avanti. Non ti garantiremo la libertà. Devi assicurartela da solo.

H.G. TUDOR

Why Not Let Me Go?

📑 PERCHÉ IL NARCISISTA VEDE SOLO IN BIANCO E NERO

191206A Why The Narcissist Views In Black or White Only.jpgA tutti noi piace attaccare etichette alle persone. Le persone lo fanno istintivamente nei confronti di qualcuno che hanno appena incontrato, qualcuno di cui hanno letto, una persona che conoscono da lungo tempo o qualcuno che hanno visto in televisione. È raro per qualcuno dire di non avere un punto di vista o un’opinione su qualcun altro. Gli esempi possono includere:-

“Lui è un tipo affidabile, sempre presente quando hai bisogno di lui.”

“È un tipo buffo.”

“È molto maliziosa.”

“È mozzafiato.”

“È uno sempre in cerca di attenzioni.”

“Un musicista geniale.”

“Mi irrita veramente, non so per cosa ma è così.”

Queste sono classificazioni basate solo su aspetto e personalità. Si può classificare qualcuno per razza, religione, luogo di nascita, occupazione, sesso e molto altro. Le etichette vengono usate continuamente dal momento che la gente viene messa in contenitori e compartimenti. La nostra specie fa lo stesso, ma noi ci distinguiamo in modo sostanziale. Abbiamo una classificazione immediata delle persone che è molto semplice. Mettiamo la gente in ulteriori categorie dopo questa categorizzazione iniziale spesso utilizzando etichette che tu non useresti e poi possiamo anche attaccare etichette aggiuntive simili a quelle che usi tu. Qual è la categorizzazione iniziale? È semplice.

Una persona o è buona o è cattiva. Quella persona è con noi o è contro di noi. Fa ciò che vogliamo o non lo fa. Non ci sono se e forse in queste classificazioni. Non c’è grigio con noi, quando si tratta di decidere in quale compartimento dev’essere collocato qualcuno. O sei bianco o sei nero. Non puoi essere grigio chiaro, grigio medio o grigio scuro. Noi non facciamo una via di mezzo; o è uno o l’altro. Lascia che ti faccia qualche esempio delle persone attorno a me attualmente.

Julia (il mio capo) – Buona

Mia madre – Cattiva

Paul (un Luogotenente da lungo tempo) – Buono

Andrea (fonte primaria precedente) – Cattiva

Rachael (sorella) – Buona

Eric (collega) – Buono

Tania (Luogotenente) – Buona

Lesley (la ragazza Cosa) – Cattiva

Elizabeth (ex fidanzata litigiosa) – Cattiva

Phillip (Luogotenente) – Buono

Colin (rivale al lavoro) – Cattivo

Non sono indifferente a nessuno di loro. Devi essere consapevole del fatto che questa categorizzazione è basata sulla mia visione di loro a prescindere dai loro comportamenti verso di me. Lesley ad esempio ha risposto ad un riaggancio un po’ di tempo prima e mi manda ancora messaggi con commenti gentili di tanto in tanto. Io sto al gioco dato che sono ben lontano dal volerla finire con lei, ma è una persona cattiva per ciò che ha fatto e inoltre so che sta cercando un’opportunità per spodestarmi e cercare qualche forma di vendetta su di me come conseguenza del fatto che ho ostacolato continuamente le sue ambizioni. Conosco il suo gioco.

Queste categorizzazioni sono fluide. Anzi, sono estremamente fluide per alcune persone, di solito i nostri partner intimi specialmente la Fonte Primaria Intima, ma si applicherà anche alle fonti secondarie (siano esse intime, familiari, colleghi e/o amici). Passeremo in un istante dal nero al bianco, e al nero ancora una volta. Non c’è nessun cambiamento lento nel tempo, non c’è sfumatura bianca tra il nero. Se cerchi di mettere in evidenza le cose buone che hai fatto per noi quando ti stiamo attaccando in qualche modo (dato che ora vieni visto come nero) ci sfiderai e quindi la nostra prima linea di difesa (vedi Le Doppie Linee di Difesa del Narcisista) prenderà il via e negheremo che tu abbia mai fatto una di queste cose per noi, il che ti confonde ulteriormente ed è così che avviene il gaslighting. Ricorda, l’Inferiore e il Medio Rango lo fanno sempre per istinto e non vedono l’incoerenza o il comportamento anomalo Il Superiore lo fa con un certo istinto ma anche con calcolo ed è consapevole delle contraddizioni, ma a noi non interessa.

Potresti essere una brava persona all’inizio quando mi sveglio ma dopo colazione sei una cattiva persona. Qualche volta sarai del tutto inconsapevole del perché la tua condizione si è alterata e ciò potrebbe apparire capriccioso e arbitrario ma non è così; avrai fatto qualcosa o non fatto qualcosa che ha cambiato la tua classificazione. Più spesso è collegato al tuo fallimento nel fornirmi carburante e quindi sarai designato come cattiva persona e sottoposto al trattamento in accordo ad una tale condizione; svalutazione e denigrazione. Al contrario, si può anche cambiare da cattivo a buono in un batter d’occhio. Non necessariamente capirai perché è così, ma lo è. È del tutto logico per noi.

La tua condizione di bianco o nero è influenzata anche da altri movimenti nella matrice di carburante, cosa di cui spesso non hai idea. Di conseguenza, potresti spaccarti la schiena per farci piacere, pensando di fare tutto ciò che a noi apparentemente piace, permettendoci di fare a modo nostro e rispettandoci ma non funziona – non puoi cambiare l’essere visto come nero. Questo perché quando sei dipinto di nero, tutto ciò che fai è visto attraverso quel filtro. Mentre una volta ci rallegravamo della tua condizione di consigliere di amministrazione di un’azienda quotata in borsa, ora ti strigliamo dicendoti che pensi più al tuo lavoro che a noi. Una volta elogiavamo il tuo piatto d’autore, ma ora diciamo che è insipido e privo di ispirazione. Ciò si verifica perché hai fatto o non hai fatto qualcosa, sei stato dipinto di nero e inoltre ci sono altre persone nella matrice del carburante che ti stanno superando, sono viste come bianche e nonostante i tuoi migliori sforzi per cercare di tornare nel nostro favore, non ci stai riuscendo perché quello stato bianco è attribuito a qualcun altro.

All’improvviso ti trattiamo benevolmente e ti chiedi perché è successo, forse per una volta hai fatto qualcosa di giusto. Ha più a che fare con qualcun altro che si comporta in modo tale da diventare nero e quindi per mantenere il contrasto (e con esso la freschezza del carburante) tu diventi bianco ancora una volta. La difficoltà che hai è che pensi spesso che questo cambiamento sia dovuto a qualcosa che hai fatto, ad esempio, che ci hai comprato i biglietti per un particolare evento. Quindi, quando ti ritrovi nero, provi a fare un passo simile per tornare al bianco, ma per le ragioni spiegate sopra, questo fallisce e tu resti sconcertato sul perché questa volta non ha funzionato.

Come ho già detto, una volta che ti abbiamo classificato come buono o cattivo, ti classificheremo ulteriormente, di solito in base al carburante che offri e a come stai sotto il nostro controllo. Dopo questo utilizzeremo con te etichette simili – una persona interessante, affascinante e così via. Infatti, prendi Paul, mio aiutante da lungo tempo. Lui naturalmente è una bella persona ma lo considero anche una fonte molto buona di carburante, una fonte molto affidabile di carburante e completamente sotto il mio controllo, leale e devoto. Mia madre è una cattiva persona. Dato che è una buona fonte di carburante per i suoi scoppi emozionali e i capricci, è solo abbastanza affidabile. Ho poco controllo su di lei, è una traditrice e progetta di detronizzarmi, non ha alcun concetto di lealtà e complotta attivamente contro di me. Quindi anche se può fornire carburante gli altri fattori fanno sì che lei venga posta nella classifica dei cattivi. Non la considero grigia solo perché fornisce carburante ma non può essere effettivamente controllata.

Perché consideriamo la gente in questa maniera? Perché non possiamo avere una visione olistica di loro? Per esempio, lo si potrebbe affermare con l’ex fidanzata Lesley che ad un certo punto era amorevole, devota e faceva molto per me. Sì, è diventata un apparecchio rotto e mi ha deluso, mi ha anche fatto un affronto, per cui deve essere ripetutamente punita. Continua a tentare di essere gentile con me. Non guardo a questa miriade di caratteristiche e fattori (e altre cose ancora) e la metto in qualche sorta di categoria tra buona e cattiva? No, non lo faccio. Perché?
____________________________

Perché la mia necessità di carburante è tale che non posso avere una classificazione della gente amorfa, slavata. Queste persone sono buone – posso far affidamento su di loro perché mi offrano carburante positivo e facciano come dico. Queste persone sono cattive – posso ottenere carburante negativo ma devo stare attento dato che stanno tramando contro di me e cercano di eludere il mio controllo. Questo allora mi concede di applicare in modo appropriato le mie manipolazioni. È anche necessario che mi permetta di mantenere la mia superiorità e la mia autostima. Ho bisogno di mantenere in vita questi due aspetti costantemente. Se tu non fai ciò che voglio, stai mettendo in discussione la mia superiorità. Stai insinuando che io sono privo di valore. Di conseguenza sei una persona cattiva e io sono la persona che è degna e ammirevole, tu sei perfido e malvagio. Se fai ciò che voglio, stai confermando la mia superiorità sottomettendoti al mio volere. Sono pieno di autostima perché tu lo stai riconoscendo agendo in accordo coi miei desideri. Discostatene e diventerai una persona cattiva.
_____________________________

Per andare avanti e anche per difendere noi stessi dev’esserci un approccio tutto o niente. Tu sei visto come meraviglioso, sorprendente, fedele e funzionante – perciò interagiamo con te con impegno e dedizione (ad esempio il love bombing che si verifica in relazione a coloro che seduciamo intimamente) in modo da essere in grado di estrarre la quantità massima di carburante e ti teniamo legato a noi attraverso la messa in atto di comportamenti benevoli. Questo vale per tutti gli apparecchi – dal coniuge all’amante agli amici. Se dovessi ferirci o sfidarci, il nostro meccanismo di autodifesa che è il narcisismo deve fornire una difesa assoluta. Per mettere in atto questo non puoi essere visto come grigio, non puoi essere visto in modo vago, sei diventato il nemico così tutte le difese possano essere mobilitate con un’adeguata aggressività e impegno per attingere carburante per curare la ferita o per respingere la tua sfida e affermare ancora una volta la nostra superiorità. Questo improvviso cambiamento dal bianco al nero e di nuovo al bianco è un dispositivo necessario per consentirci di funzionare. Non possiamo avere mezze misure perché se le avessimo, questo avrebbe come risultato l’indecisione, un approccio inferiore a quello totale, e questo porterebbe a una riduzione di carburante, un’inefficace guarigione delle ferite e parziale soppressione delle sfide, e tutto ciò ridurrebbe la nostra efficacia e diminuirebbe il nostro controllo sul mondo che ci circonda. Questo poi ci farebbe sentire inutili, insignificanti e poco importanti e ci riporterebbe in un posto dove non dobbiamo andare mai più.

Questa mancanza di costanza nell’obiettivo, il fatto che ci dimentichiamo delle cose buone che hai fatto per noi in un istante mentre vieni dipinto di nero è sconcertante per coloro che vengono irretiti da noi, ma è assolutamente necessario per noi per funzionare, prosperare e sopravvivere. La risposta deve essere totale, deve essere istantanea e deve darci la massima prospettiva di successo lasciandoti confuso, stordito, disorientato, mentre fornisci carburante e resti sotto il nostro controllo.

Dovresti averlo imparato ormai perché noi vediamo il mondo attraverso lenti differenti dalle tue, ci sono molte cose che farai (di cui non sarai consapevole) che ci porteranno a oscillare dal considerati buono a cattivo e poi di nuovo buono, spesso nello spazio di un’ora o meno. Questo è tutto basato su come percepiamo essere la tua condiscendenza. Durante la seduzione, sei sempre e solo una buona persona perché rappresenti quella meravigliosa potente fonte di carburante positivo che desideriamo. Rappresenti la prospettiva di una fonte senza macchia a differenza della persona cattiva che stiamo svalutando e stiamo per scartare. Rispondi sempre positivamente ai nostri approcci, al nostro bombardamento d’amore e ci offri ciò che vogliamo. Pertanto rimani una buona persona. Quelli che sono nella nostra congrega, i nostri luogotenenti e quelli che formano la nostra facciata rimangono buone persone. Sfidaci, opponiti a noi o ancora peggio vedi attraverso di noi e sfiderai il nostro bisogno di superiorità e autostima, quindi devi essere automaticamente designato come cattiva persona, indipendentemente da cosa è successo prima, che potrebbe creare una visione più complessa. Non hai fatto ciò che volevamo; sei una cattiva persona. Poi cambi e fai ciò che vogliamo, e diventi una persona buona. È una semplice e necessaria classificazione che utilizziamo.

Di conseguenza, tutto o è buono o è cattivo con la nostra specie. Bisogna ammettere che, comunque di solito finirà anche male…

H.G. TUDOR

Why The Narcissist Views In Black And White Only

📰 PERCHÉ IL NARCISISTA DEVE RESPINGERE L’INTIMITÀ

190904E Why The Narcissist Must Reject Intimacy.jpg

I narcisisti detestano l’intimità.

Perché? È una reazione istintiva e necessaria. L’intimità crea attaccamento. Come ho spiegato in L’Attaccamento È La Sede Della Sofferenza, attacchiamo le nostre vittime a noi, ma noi non ci attacchiamo a te. Se ci affezionassimo alle nostre vittime, non prospereremmo e sopravvivremmo perché i nostri bisogni di carburante non sarebbero soddisfatti pienamente come deve essere. Dobbiamo essere in grado di procedere in avanti, senza ostacoli, senza condizioni e scatenati. Dobbiamo essere liberi da tutto ciò che ci rallenta e ci impedisce di raggiungere Gli Scopi Primari.

La nostra necessità di essere in grado di scaricare i nostri apparecchi in una sola azione di ghigliottina determina questo rifiuto dell’attaccamento e quindi ne consegue che dobbiamo respingere l’intimità. L’intimità crea legami, crea collegamenti, ponti e accoppiamenti – tutto ciò va molto bene quando viene fatto per legarti a noi, che è consentito ma non deve e non può essere ricambiato.

Prendiamo ad esempio una Risorsa Primaria Intima difettosa (“IPPS”) (coniuge, partner, fidanzato / fidanzata) che non ci fornisce più il carburante necessario, i tratti caratteriali e i benefici residui che sono necessari alla nostra sopravvivenza. Questa persona è stata idealizzata, è stata svalutata e ora è stato attivato il disimpegno. Dobbiamo respingerla alla grande, non possiamo perdere tempo con il compito, tenendola in sospeso e mantenendola come IPPS quando non funziona correttamente. È molto probabile che ciò causi in tutti i narcisisti (salvo il Superiore e anche in questo caso causerà sempre problemi) una crisi di carburante. Insorgerà una crisi di carburante perché il narcisista avrebbe continuato a impegnarsi con un apparecchio che non sta erogando e il narcisista, se collegato in qualche modo, avrebbe dedicato troppo tempo per una ricompensa troppo bassa. Il tempo non sarebbe disponibile per attingere carburante dalle fonti secondarie e terziarie per compensare le carenze di questa IPPS. Il risultato sarebbe una crisi di carburante o, per lo meno, una riduzione dei livelli di carburante che porterebbe il narcisista a funzionare in modo meno efficace e a sentire maggiormente la presenza di quell’onnipresente baratro di oblio.

Il narcisista può avere una candidata IPSS (“Risorsa Secondaria Intima”) in attesa dietro le quinte, pronta per essere incoronata IPPS, ma poiché la IPPS in carica rimane, questo apparecchio nuovo e funzionante non può ancora essere agganciato al narcisista. Perciò il narcisista si trova in una posizione di malfunzionamento della IPPS senza essere in grado di attingere pienamente al generoso carburante (e ad altri benefici) con la IPPS-In-Attesa. Un pessimo stato di cose.

Questo è lo scenario che l’intimità minaccia di generare. Se viene consentita l’intimità, allora creerà dei tentacoli che ci legano a te e rendono più difficile buttarti giù con un semplice colpo di interruttore o la pressione di un pulsante. Rifiutando l’intimità, viene neutralizzata la minaccia dell’attaccamento.

Tuttavia, che dire di quei narcisisti che DIMOSTRANO intimità nei giorni inebrianti della seduzione, quei teneri tocchi lustrati con la sfumatura infuocata del periodo d’oro, quegli abbracci, quei delicati sfioramenti tra pelle e pelle, la delicata unione di labbra socchiuse su labbra socchiuse? So che molti di voi lo avranno sperimentato e in effetti io stesso mi sono avvalso di questo comportamento in molte occasioni – non è che questo poi creerà intimità e quindi il rischio di attaccamento che pregiudicherà la nostra esistenza?

Non tutti i narcisisti manifesteranno tale intimità. Questo è un punto preliminare. È molto meno probabile che si verifichi nella scuola secondaria del narcisista. Sarà evidente tra i Narcisisti di Medio Rango e Superiore. Perché compare se l’intimità è aberrante per noi? Semplicemente, come per tutte le questioni “narci”, il nostro narcisismo ci obbliga a fare tutto il necessario per acquisire ciò che è richiesto per la nostra esistenza e supremazia. Se ciò significa rispecchiare la tua gioia nel salvare dei cuccioli, allora lo faremo, se questo significa dimostrare un entusiasmo per la cucina fusion asiatica, allora lo faremo, se questo significa cantare insieme a Celine Dion allora … beh, forse ci sarà qualche posto in cui non andremo. Tuttavia, se l’intimità è un dispositivo necessario (e invariabilmente lo è) per assicurare la seduzione di un bersaglio, allora il nostro narcisismo diminuisce e sopprime il nostro innato orrore dell’intimità ai fini di un maggior guadagno; vale a dire la tua seduzione e l’irretimento.

È cosa buona e giusta finora usare dell’intimità per irretire, ma come si mette poi con il rischio di attaccamento e il conseguente impatto sui nostri bisogni? L’intimità spesso appare attraverso la seduzione. Non è sentita, ma piuttosto viene gestita in seguito ad aver capito come la vittima la desidera, a quanto è utile a sostenere l’illusione e a permetterci di tenere sotto controllo quella vittima. Ovviamente la sua messa in atto è del tutto istintiva (salvo con l’aggiunta di un calcolo in cui è coinvolto un Superiore) e si ottiene copiando ciò che è accaduto prima e che viene visto altrove – tra altre persone, nei libri, nei film, ciò che viene detto da altre persone in varie forme. L’intimità viene prodotta e applicata con un’abilità che fa sì che questa tenerezza contraffatta appaia genuina – ma non lo è.

È superficiale e solamente uno smalto. Sì, sembra a tutti gli effetti essere qualcosa di genuino. È certamente reale perché non lo immagini, ma non è genuino, tuttavia dato che il tuo pensiero emotivo aumenta a causa del tuo continuo e prolungato intreccio con noi, non raschi sotto la superficie e accetti che quello che vedi è ciò che stai veramente ricevendo. Quindi, dal momento che non si tratta di una reazione emotiva, ma di una conoscenza, questo rende molto meno probabile l’attaccamento. Tuttavia, il nostro narcisismo non è ancora compiuto. Deve garantire che non vi sia alcun rischio di attaccamento. Di conseguenza, il Primo Stadio è il processo di prevenzione dell’attaccamento attraverso l’applicazione dell’intimità in modo del tutto superficiale. Il Secondo Stadio è il processo di svalutazione.

La messa in atto della svalutazione implica che l’intimità venga revocata. Sono finiti gli abbracci nel loro insieme o sono sostituiti da brevi rigide interazioni di cartone. Il lungo e persistente bacio ti viene tolto e non vi é sostituzione o viene sostituito con un breve bacio sulle labbra, sulla guancia o sulla fronte. Non ti prenderemo più la mano, non ti guarderemo più negli occhi, non permetteremo più alle nostre dita di tracciare i contorni del tuo corpo facendo fremere la tua pelle.

La messa in atto della svalutazione e con essa la rimozione della falsa intimità è una salvaguardia per assicurare che, se ci fosse una leggera possibilità di intimità che crea attaccamento, viene completamente rimossa. La svalutazione apre la strada a un eventuale disimpegno (se vi è un innesco) in modo che il disimpegno sia rapido, efficace e tutto in una volta.

Immagina se vuoi uno scivolo. Perché sia efficace, deve essere libero e non intralciato. Se la vegetazione (intimità) cresce sopra questo scivolo, potrebbe bloccarlo del tutto e impedire una rapida fuga o potrebbe essere parziale e lenta e ostacolare la fuga. Quindi la falsa intimità implica che la crescita di questa vegetazione attraverso lo scivolo è minima, lenta e molto meno probabile. La svalutazione è il lanciafiamme che viene a bruciare ogni vegetazione invadente, quindi il punto di fuga (disimpegno) è totalmente efficace.

Quindi, il nostro narcisismo respinge la vera intimità, mette in atto una falsa intimità, e poi rimuove questa falsa intimità attraverso la svalutazione. Di conseguenza, il rifiuto dell’intimità implica che l’attaccamento non si verificherà. Pertanto, quando i nostri bisogni impongono che tu devi andartene e che devi essere sostituito da un altro o semplicemente di rinunciare e si conta sugli apparecchi esistenti, il disimpegno è rapido, assoluto ed efficace. Non sprechiamo tempo né energia, consentendo alle nostre risorse di essere interamente dirette verso quegli obiettivi primari, in particolare l’acquisizione di carburante.

L’intimità deve essere respinta per facilitare la nostra esistenza e il successo.

H.G. TUDOR

Why The Narcissist Must Reject Intimacy?

📰 PERCHÉ NON HO AVUTO NOTIZIE DEL NARCISISTA?

190824C Why Haven’t I Heard From The Narcissist.jpg

Il famigerato recupero è largamente usato e una volta che le persone imparano a riconoscere i vari recuperi che mettiamo in atto possono spesso essere visti arrivare in rapida successione dopo la tua fuga da noi o se sei stato scartato. Ogni tanto però alcune persone fanno notare che non sono state recuperate. Il narcisista è semplicemente sparito dalla loro vita e la vittima si è resa conto solo dopo l’evento che era stata scartata spietatamente. La vittima non ha sentito più nulla dal narcisista da allora e non sa nemmeno dove si trova. È più raro, ma potrebbe anche accadere quando sfuggi alle nostre grinfie, attui il no contact nel miglior modo possibile, ma ti aspetti che il recupero avvenga perché lui sa dove vivi o lavora vicino a dove lavori tu. Sicuramente questo recupero arriverà? Di solito avviene. Di solito c’è il grande recupero iniziale che è un tentativo energico e frenetico di riconquistarti, in effetti, quando hai cercato di sfuggirci. Se ti abbiamo scartato, quando decidiamo che vogliamo un po’ di carburante di recupero, forse come parte di una triangolazione con la nuova fonte primaria, veniamo a cercarti promettendo un nuovo inizio e promettendo di cambiare come parte di un recupero benevolo. Resisti a questo e il recupero maligno può comparire mentre vieni rimproverata e denigrata allo scopo di punirti e attingere carburante negativo. Tuttavia, cosa significa se non c’è stato nient’altro che il silenzio? È così? Sei libera? Hai battuto il tuo narcisista?

Quando il recupero atteso non si manifesta nei giorni e nelle settimane dopo la fuga o lo scarto, vi sono diverse ragioni per spiegare perché succede questo. Queste ragioni sono le seguenti:

1. Se sei stata scartata e non hai sentito più nulla di noi, allora c’è un’alta probabilità che ci stiamo godendo il carburante positivo dal nuovo bersaglio che abbiamo selezionato. Questa persona è stata corteggiata da noi durante la tua svalutazione, mentre eravamo stanchi del vostro combustibile sempre più stantio. Sono state allineate, sedotte e trascinate nella nostra rete. La loro seduzione è stata effettuata senza che tu te ne accorgessi e una volta che ci siamo accertati che questa persona si era collegata a noi e stava sfornando il carburante necessario, ti abbiamo scartato perché non avevi più alcuna utilità per noi. Ti abbiamo considerato come se non fossi mai esistita. Non hai più avuto nostre notizie perché abbiamo un nuovo giocattolo e non abbiamo bisogno di te. Considera quanto è durato il tuo periodo d’oro con il narcisista in questione. È stato un anno, forse di più? Se è così, anche se non c’è alcuna garanzia che concederemo lo stesso periodo d’oro per ogni persona che irretiremo, ci sarà un’analogia. Questo perché tendiamo a scegliere tipi simili di individui come nostre vittime e quindi il periodo d’oro anche se non è identico è probabile che abbia una lunghezza simile. Perciò, se il tuo periodo d’oro è stato di un anno, il periodo d’oro per il tuo rimpiazzo probabilmente avrà una durata simile. Siamo felici con questa persona, è meravigliosa, la nostra anima gemella, ora conosci la procedura. Dal momento che questa persona è il centro del nostro universo, non abbiamo bisogno di disturbarti per, diciamo, almeno un anno, per questo non hai avuto notizie di noi.

2. Se tu ci hai scartato, fuggendo a tutti gli effetti da noi e mettendoti non porprio fuori della nostra portata, ma ci resta difficile stabilire un contatto con te allo scopo di iniziare il grande recupero iniziale, allora potresti non avere nostre notizie. Questa situazione si verifica quando hai ridotto le nostre sfere di influenza e tagliato la maggior parte dei canali di comunicazione. Potresti essere trovata ma lo sforzo richiesto per farlo va oltre la forza di volontà del particolare narcisista con cui sei stata coinvolta. Se questa persona è un inferiore o medio della nostra tipologia, è meno probabile che abbia la capacità di rintracciarti o l’energia di volerlo fare. L’improvvisa perdita della loro fonte primaria, perché ci sei sfuggita, li avrà gettati in uno stato di panico. La tua fuga è una critica per noi. Una critica notevole. Ciò crea una ferita enorme. Questo accenderà la nostra rabbia e abbiamo bisogno in fretta di carburante per far fronte a questo. Non puoi essere trovata o raggiunta. Non abbiamo avuto il tempo di sostituirti con una nuova fonte primaria. In questo caso ci troviamo di fronte a una scelta. Sprechiamo energia cercando di recuperarti quando le possibilità sono scarse o ci rivolgiamo altrove per il carburante? Quando si tratta del minore e del medio rango della nostra tipologia, la risposta sarà sempre che ci rivolgeremo altrove per ottenere carburante. Questo significherà: –

1. Individuare una nuova fonte primaria e sedurre quella persona il più rapidamente possibile;
2. Individuare una nuova fonte primaria mentre si ricorre a fonti supplementari di carburante per mantenerci “rabboccati” fino al momento in cui viene collegata la nuova fonte primaria e fornisce carburante;
3. Affidarsi a fonti supplementari e sospendere e stabilizzarsi prima di cercare una nuova fonte primaria. Questa situazione ci porta ad adottare un basso profilo.

Ciascuna delle suddette ipotesi implica che la nostra attenzione sarà altrove e quindi sembrà che non abbiamo alcun interesse per te.

3. Se ci hai scartato scappando e inoltre, come conseguenza della tua prontezza, non solo sei riuscita di fatto a fuggire ma hai esposto ciò che siamo per le persone che ti hanno creduto prima che abbiamo potuto diffamarti, allora ci avrai causato enormi danni. In tal caso attueremo quanto segue: –

1. Abbiamo subito una cessazione immediata della nostra fonte primaria di carburante e non abbiamo una sostituzione;
2. Possiamo aver subito un danno alle nostre fonti supplementari a cui è stata dimostrata la verità di ciò che siamo;
3. La ferita provocata dalla critica causata dalla tua fuga E l’esposizione della nostra facciata sarà notevole.

In tali circostanze, il ritiro sarebbe l’unica opzione possibile per conservare energia (ed evitare il rischio di continue critiche coinvolgendo persone che ora sanno cosa siamo) per poi riservarci di trovare una nuova fonte di carburante lontano da ciò che ora è diventata un’area infetta per noi. In un grande ambiente urbano questo non è un problema per noi, ma in una piccola città o in una comunità rurale si renderebbe necessario per noi il passaggio a nuovi pascoli.

Di conseguenza, in questo caso non avrai più nostre notizie per qualche tempo in quanto ci trasferiremo e leccheremo le nostre ferite.

Nel secondo e nel terzo caso non solo c’è il fatto che dobbiamo passare il tempo a trovare una nuova fonte primaria (e quindi non ci preoccuperemo di voi) ma una volta che l’avremo, allora ci concentreremo su quella persona nel periodo d’oro e quindi il periodo di tempo in cui non hai notizie di noi potrebbe essere prolungato.

Ci sono tre punti da tenere in mente.

Il primo è: se ci siete sfuggite, che avvenga il grande recupero iniziale è più probabile che mai, ma se non dovesse accadere, sarà per le ragioni sopra esposte.

Il secondo è: se ti abbiamo scartato, spesso ti recupereremo ugualmente su una base maligna per triangolarti con la nostra nuova risorsa primaria. Tuttavia, se non c’è un recupero, è perché siamo assorbiti dalla tua sostituta e ci siamo effettivamente dimenticati di te.

Il terzo punto è che potresti non essere stata sottoposta a recupero per qualche tempo, ma se entri nella nostra sfera di influenza, allora il recupero arriverà. Potrebbero passare mesi, forse anche anni, ma arriverà.

Di conseguenza, quando fai la domanda, “perché non ho avuto sue notizie?” in realtà dovresti fare la domanda,

“Perché non ho ancora avuto sue notizie?”

H.G. TUDOR

Why Haven’t I Heard From The Narcissist?

📑 LE 5 RAGIONI PER CUI IL NARCISISTA TI SVALUTA

The 5 Reasons The Narcissist Devalues You.jpgTi sarà familiare il fatto che un giorno sei il gallo del pollaio e il successivo sei un piumino per spolverare. Sei in cima al piedistallo e in un istante vieni buttato giù e giaci nella polvere mentre ti stiamo addosso rimproverandoti. L’improvviso passaggio da eroe a zero, da principessa a poveraccia, da “brava persona” a “cattiva persona” è forse la parte più confondente, disorientante e sconvolgente del nostro comportamento. Le persone non riescono a comprendere perché siano state festeggiate come amore della nostra vita il Lunedì e poi Martedì siano il diavolo incarnato.
È qualcosa che fa sì che le vittime del nostro comportamento nefasto si aggrappino a noi (e naturalmente noi vogliamo che succeda) per ottenere una risposta, ricevere una spiegazione e un qualche tipo di motivazione che permetta loro di dare un senso a ciò che è accaduto. È improbabile che lo accettino, la presa emotiva della seduzione e del periodo d’oro evita per un lungo periodo di tempo l’accettazione di questa improvvisa caduta in disgrazia, ma se sei in grado di capire perché è accaduto, hai la possibilità di voltare pagina con una velocità maggiore rispetto a quanto faresti in caso contrario. Le nostre ragioni possono apparirti illogiche secondo la tua visione del mondo ma almeno avrai qualche spiegazione e questo è più di quanto riceveresti solitamente dalla nostra tipologia visto che andiamo avanti dritti con la svalutazione senza offrire alcuna spiegazione coerente o realistica per questo brusco cambiamento. Non ti sto spiegando perché vi svalutiamo (controllo del carburante, rinforzo al nostro bisogno di superiorità e auto-valore). Ti sto spiegando cos’è che fa sì che prima vi amiamo e poi vi odiamo in un battito di ciglia. Cosa causa questo cambio improvviso, questo giro di 180 gradi, questo voltafaccia, questo spostamento? Non ti verrà fornita nessuna risposta o se ti viene data non avrà nulla a che fare con la vera motivazione per la quale subito ti idealizziamo e poi ti svalutiamo. Queste false motivazioni vengono tirate fuori per farti rimanere ancora di più, inseguendo un motivo sfuggente mentre continuiamo a prosciugarti di carburante negativo finché decidiamo che puoi essere dis-istallato. Quindi, qui ci sono cinque motivi che sono attivatori della svalutazione.

1. Stantio

La ragione fondamentale per sedurti è ottenere il tuo potente carburante positivo. All’inizio e per qualche tempo dopo siamo rinvigoriti da questo carburante prezioso con cui ci alimenti. Facciamo affidamento su di esso, lo vogliamo e ne abbiamo bisogno e ci stupiamo del carburante che tu ci fornisci. Potrebbe essere dopo mesi o forse perfino dopo anni a seconda delle nostre esigenze e della tua abilità nel soddisfarle. D’altra parte il fatto che abbassi la guardia fa sì che il carburante diventi stantio per noi. Forse pensi di non aver fatto nulla di male. Comprendiamo che secondo la tua visione di come dovrebbe progredire una relazione sana e matura, dopo un periodo da luna di miele da capogiro, il rapporto si sposti su una posizione più profonda dove l’iniziale fermento di eccitazione svanisce per essere rimpiazzato da qualcosa di lunga durata, essenziale e compiuto. Se tu dovessi comprendere la tua relazione con noi secondo questa mentalità, ti vedremmo come noncurante. Forse la consideri una naturale e comprensibile progressione, anzi potenzialmente necessaria. Noi no. Il fatto di non ammirarci come facevi una volta (o almeno la manifestazione di questa ammirazione), che la tua dimostrazione d’amore, adorazione e così via diminuiscano. Forse non pensi di amarci di meno ma ciò che conta è che ci sembri così. Questo cambiamento si manifesta come indifferenza per noi e fa sì che il tuo carburante diventi stantio, meno potente e a sua volta minaccia di indebolirci. Al fine di difenderci dobbiamo immediatamente passare alla svalutazione ed estrarre da te carburante negativo che ci potenzierà nella misura che vogliamo e richiediamo.

2. Disobbedienza

Il nostro senso che tutto ci sia dovuto, l’incapacità di riconoscere e rispettare i limiti e l’enorme bisogno di controllo fa sì che dobbiamo avere ciò che vogliamo. Questo controllo si origina tramite l’applicazione di incentivi, il sistema della carota, quando ti abbiamo sedotto e il periodo d’oro è in atto. Tramite l’applicazione di un comportamento meraviglioso e amorevole ti faremo fare ciò che vogliamo provvedendo al carburante e portando avanti i nostri desideri. Ti abbiamo deliziato e in cambio vuoi compiacerci. Ti offriamo l’amore che desideri e tu rispondi accordandoti alle nostre richieste. Quando smetti di sottometterti a questo controllo benevolo allora cambieremo e comincerà la svalutazione. Forse, se visto obiettivamente da altri, sarebbe corretto non fare ciò che vogliamo, prendere una via d’azione alternativa e fare qualcos’altro ma per noi questo è irrilevante. Stai sfidando il nostro controllo e questo non può essere tollerato. Per sradicare questa insurrezione prima che faccia presa e comprometta la nostra accurata gestione che è stata costruita per controllarti e ottenere carburante da parte tua, dobbiamo intensificare il nostro controllo, rimuovere il dissenso ed aumentare la nostra presa su di te. Questo è quando inizia la svalutazione. Ci spostiamo da dittatore benigno a tiranno maligno.

3. Vedere Oltre

Se abbiamo appreso che hai capito come funzioniamo. Se percepiamo che sei stato influenzato da un altro informatore e hai unito i puntini. Se valutiamo che stai iniziando a realizzare ciò che siamo e cosa stiamo facendo, allora dobbiamo colpire per primi per scioccarti e indurti a sottometterti nuovamente e spazzare via le tue invenzioni. Potresti avere ragione ma non accetteremo che tu abbia ragione. Passeremo alla svalutazione al fine di sguinzagliare tutte le manipolazioni che ti confonderanno, prosciugheranno e soprattutto ti faranno pensare che sia tutta colpa tua. Non abbiamo fatto nulla di male tranne che amarti di un amore perfetto e invece tu hai fatto tutto da solo tramite le tue bugie su ciò che siamo e la tua slealtà. Non possiamo permettere che tu ci smascheri e quindi ti assaltiamo con una frenetica svalutazione che non ti dia altra opzione che provare a difenderti in modo da perdere di vista il tuo obiettivo di vederci attraverso. Ti faremo sentire colpevole, crudele e senza cuore nella speranza di intercettare i tuoi tratti empatici così smetterai ciò che stai facendo e ti concentrerai sul rimettere a posto le cose tra noi, riparare la relazione e mostrare che ti interessa. L’inizio della svalutazione quando hai scoperto ciò che siamo è un esercizio di enorme distrazione concepito per proteggere noi e danneggiare te.

4. L’Opportunità Di Recupero

Questo non è un tentativo di riaggancio verso di te. Piuttosto è l’opportunità che emerge improvvisamente di recuperare chi ti ha preceduto. Queste persone potrebbero essere state dis-istallate ed essere uscite dalle nostre sfere di influenza oppure sono scappate facendo lo stesso, ma ora è accaduto qualcosa per cui sono ritornate nelle nostre sfere di influenza. La promessa di questo dolce e potente carburante di recupero supererà il carburante positivo che attualmente ci stai offrendo. La prospettiva di ottenere questo carburante di recupero fa sì che vogliamo focalizzare la nostra attenzione su chi ti ha preceduto e riagganciarlo. Non ti faremo fuori, non ancora, perché questo ci lascerà in una via di mezzo tra fonti primarie di carburante. Piuttosto, cominceremo il riaggancio per sedurre nuovamente chi ti ha preceduto e quindi siccome queste persone sono apparse all’orizzonte ti rendono l’opzione meno desiderabile. Questo ci porterà a chiederci perché stiamo con te, a considerarti un errore e di conseguenza passeremo a svalutarti dato che abbiamo ricominciato con la seduzione dell’altro. Se il riaggancio dovesse fallire, aspettati che venga ripristinato il periodo d’oro verso di te, con un altro cambio improvviso. Se dovesse avere successo e iniziamo a legare a noi il predecessore ancora una volta con il carburante di recupero che comincia a fluire, puoi aspettarti che la svalutazione peggiori mentre sfrecci verso il dis-impegno.

Un brusco passaggio verso la svalutazione in realtà potrebbe essere messaggero del fatto che un predecessore sia apparso sul nostro radar e stiamo recuperando questa persona a tue spese.

5. Controllo Totale

Sei consapevole che vogliamo controllarti. Questo è fondamentale nella dinamica tra noi. Però, come esempio ulteriore dei due pesi e due misure che pratichiamo noi vogliamo controllarti e se ci disubbidisci cominceremo a svalutarti ma in più se crediamo di aver ottenuto un controllo totale su di te allo stesso modo comincerà la tua svalutazione perché sappiamo che faresti qualsiasi cosa vogliamo e ti useremo solamente per validare noi stessi nell’eventualità che altre, più eccitanti prospettive non ci nutrano nel corso della giornata. Vieni relegato a sicuro e affidabile, perché in realtà tu stai facendo esattamente ciò che vogliamo, ma attraverso la nostra logica distorta, questo equivale a non essere più speciale. Quindi abbiamo bisogno di renderti nuovamente speciale e lo facciamo tramite la svalutazione. Non ti lasceremo da parte quando abbiamo ottenuto il controllo totale, per niente. Questo stato di cose comporta notevoli benefici ma verranno canalizzati tramite il filtro della svalutazione e non dell’idealizzazione. È sintomatico dell’assurda (se giudicata dalla tua prospettiva) logica che applichiamo quando alla fine fai proprio quella cosa che vogliamo, ci rivoltiamo contro di te e incominciamo con la tua svalutazione.

Come puoi convivere con tutto questo? La risposta breve è che non puoi. Ognuna di queste cinque motivazioni potrebbe essere applicata all’improvviso senza avvisi e la tua svalutazione inizia. Non puoi evitarlo e non dovresti evitarlo. Non hai fatto nulla di male, ma per la nostra visione del mondo hai sbagliato tutto. Non c’è nulla che tu possa fare per evitare che questo accada, perché una volta che capita l’attivatore, seguirà la svalutazione. La cosa da cui puoi trarre massimo sollievo però è che sapendo come siamo, sapendo che non c’è nulla che tu possa fare o che avresti potuto fare per cambiare il risultato, almeno ora hai questa consapevolezza e attraverso di essa puoi raggiungere la libertà dal dubbio, dall’incertezza e dallo sconcerto assoluto del domandarsi perché sia accaduto.

H.G. TUDOR

The 5 Reasons The Narcissist Devalues You

📰 PERCHÉ IL NARCISISTA RENDE TUTTO COSÌ DIFFICILE

191115F Why The Narcissist Makes it All So Difficult.jpg

Ti sarai fatto questa domanda molte volte in silenzio. Lo avrai chiesto ad amici e parenti mentre racconti l’ultimo confuso attacco di comportamenti da parte nostra. Potresti persino spingerti a chiederci perché rendiamo tutto così difficile. La tua confusione deriva da diversi punti. Prima di tutto, la vita dovrebbe essere una ciotola di ciliegie e filare liscia. Hai una buona casa, due macchine sul vialetto, puoi andare in vacanza, non ci sono preoccupazioni per le bollette, i lavori sembrano sicuri. Non sei ricco ma sei in una posizione fortunata. Tutti in famiglia godono di buona salute, hai due splendidi figli e la famiglia allargata è solidale e partecipa alla tua vita. Una volta stavate bene insieme, splendidamente, un vero incontro fatto in cielo che mostra che è possibile e quindi suggerisce, non è vero, che questo può essere resuscitato e restituito, se solo lui avesse voluto e provato a farlo. Andando oltre a questo, tu dai tutto alla relazione. Non sei cambiato. Resti devoto, amorevole, lavorando duramente per l’unità familiare sia in ufficio che a casa. Tu prepari i pasti, suggerisci giornate fuori, ti occupi della lavanderia e delle faccende domestiche con poco sostegno in cambio. Tu sai che ci dai più di te stesso, emotivamente e in termini di dedizione al concetto della nostra relazione e a dire la verità non ti dispiace farlo. Sei sempre stato un donatore e ricavi piacere nel vedere le altre persone contente e felici sapendo di aver avuto un ruolo in esso. Anche se sarebbe bello ricevere un po’ di affetto di tanto in tanto, potresti vivere senza di esso, se sei completamente onesto, se solo non avessimo reso tutto così difficile.

Non puoi capire perché rendiamo la vita così difficile. Non c’è nulla di cui essere turbati o preoccupati. In effetti, con la tua tolleranza e la tua natura generosa, siamo sicuramente caduti in piedi. I tuoi amici ti dicono che, dato tutto quello che fai per noi, dobbiamo gettarci in ginocchio e adorarti quando entri dalla porta la sera. Tu ridi di tali suggerimenti, dato che sei troppo modesto, ma dentro di te desideri che ci possa essere un riconoscimento, un ringraziamento per tutto ciò che fai. Non deve essere ricambiato, tu sei contento di quel ruolo, ma se solo accettassimo questo enorme vantaggio che abbiamo e non rovinassimo le cose, causassimo discussioni e portassimo discordia quando non ce n’è davvero bisogno. Potresti capirlo se efettivamente facessi qualcosa di sbagliato ma non lo fai, lo sai che non lo fai. Di tanto in tanto ti ritrovi ad analizzare ciò che fai e ti chiedi se forse sei tu a provocare questi improvvisi sbalzi d’umore, gli attacchi, i silenzi col broncio e l’irritazione. Ogni tanto pensi di aver fatto qualcosa di sbagliato, ti scuserai e farai ammenda, non che ti porti da nessuna parte. A volte pensi che staresti meglio se arrivassi ubriaca, prendessi a calci il cane e ci chiedessi di prepararti qualcosa da mangiare prima di addormentarti davanti alla televisione. Forse se tu venissi pieno di furia e ci dessi uno schiaffo potremmo rispettarti di più, perché sembra che la tua dedizione e sottomissione non ti portino a nulla. Questo pensiero ti passa spesso attraverso la mente ma tu sai che non potresti comportarti così, perché tu non sei così, ma ti fa chiedere cosa devi fare per ottenere il nostro rispetto, il nostro interesse e il nostro amore ancora una volta, come era una volta.

Non puoi capire perché una persna dovrebbe scegliere di essere così difficile e così spesso. Abbiamo tutti i vantaggi. Perché non accontentarsi di questi e di vivere una vita meravigliosa con una famiglia deliziosa e una moglie adorabile? Sicuramente è molto più facile che provocare il caos, il pandemonio e il turbamento? Non solo queste tempeste spuntano dal nulla, ma non riesci a capire perché ci si possa comportare in questo modo con una persona che noi presumibilmente amiamo e di cui ci preoccupiamo. Non ha senso, non ha alcun senso, ma non hai intenzione di mollare. Non sei un perdente. Scoprirai di cosa si tratta e apporterai le modifiche appropriate in modo che la vita sia davvero un letto di rose.

Quante volte ti sei sentito in questo modo? Molte volte dovrei immaginare. È straordinario e incredibile che quasi preferiamo una vita di conflitto anziché quella che potrebbe essere una vita serena e piacevole. Questo non ha alcun senso per te. Il fatto è che noi non scegliamo di causare confusione e caos, dobbiamo. Certo, scegliamo il grado e l’estensione, il Superiore del nostro tipo elaborando le nostre macchinazioni particolarmente selvagge e atroci che aumentano il dolore e la sofferenza, ma tutti noi, che siano Inferiori o di Medio Rango o Superiori, non scegliamo una vita di conflitto con voi, il nostro partner intimo, deve succedere.

Abbiamo bisogno di creare una scenata perché ci nutriamo dell’emissione di emozioni generata da voi in risposta a questa scenata e questo ci fornisce carburante. È stato superato il momento in cui possiamo contare sulla tua ammirazione, amore e affetto, che è diventato stantio anche se non lo liquidiamo così. Per far sì che l’ammirazione, l’amore e l’affetto appaiano brillanti e nuovi (anche se solo per un breve periodo) dobbiamo creare la scenata, il rovescio della medaglia e il conflitto in modo che ci sia un contrasto. Questo contrasto ci permetterà di ripristinare il nostro “lato buono”, il periodo d’oro e le cose sembreranno meravigliose per un periodo di tempo, ma poi la sensazione stantia torna ancora una volta. Quindi il conflitto deve essere ripreso. Tu non hai controllo su questo. Non importa quanto cerchi di accontentarci, di accoglierci e di fare le cose che ci piacciono, questo inestinguibile bisogno di carburante implica che le montagne russe non si fermeranno. Non c’è spesso alcuna logica, dalla tua prospettiva. Potresti notare certi comportamenti che ti dicono che la tempesta sta per essere scatenata, ma spesso non lo saprai. Questo perché ciò che scatena la tempesta è l’ignizione della nostra furia causata dalle tue critiche nei nostri confronti. Queste critiche di solito sono più facilmente percepibili da noi che reali per te e questo significa che dovrai sempre faticare per identificarle. Credimi, un semplice “Ciao, come stai?” può scatenare la tempesta. Nel nostro mondo consideriamo questo semplice e piacevole saluto come una domanda non necessaria e il suggerimento che c’è qualcosa di sbagliato. Se c’è qualcosa di sbagliato, allora questa è una critica. Questo è il motivo per cui sembriamo scoppiare per “niente”. È niente nel tuo mondo, ma nel nostro c’è stata una critica e questo accende la nostra furia con il conseguente urlare, cattiveria, bronci e trattamenti del silenzio. Non esiste uno schema per questo comportamento. Una sola volta non si può dire che sia tre settimane buone e una cattiva. Puoi avere mesi di periodo d’oro reintegrato prima che un altro tornado attraversi la tua vita. Ci può essere una successione di tornado ogni singolo giorno per un mese. Ti lascerà sempre confuso e sconcertato sul perché ci comportiamo in questo modo quando c’è così tanto di buono nella nostra vita, così tanto da divertirci e guardare avanti. Come al solito è perché guardi il mondo dalla tua prospettiva. Dal nostro è molto diverso. Non scegliamo di rendere la vita difficile, dobbiamo.

H.G. TUDOR

Why Does The Narcissist Have To Make It So Difficult?

🎗PERCHÉ IL NARCISISTA TE NE DÀ UNA CALDA E UNA FREDDA? – PARTE DUE ⬅

191102D Why Does The Narcissist Blow Hot and Cold Part Twoo (WNAAD).jpg

Il comportamento caldo e freddo di un individuo nei confronti di qualcun altro è fonte di perplessità. Perché quella persona un momento è calda e amichevole e poi fredda e distante in un’altra occasione in cui non c’è stato nessun cambiamento (almeno per i’interlocutore)? Perché questa persona si impegna con il’altra e poi fa un saluto brusco e si allontana? Perché sembra che siano in contatto e poi sembra che perdano interesse? Tali mutamenti inspiegabili e distinti nel comportamento sono inevitabilmente una manifestazione del nostro comportamento. Molte volte le persone non riescono a capire perché un partner romantico, un potenziale amante, un amico o un membro della famiglia si comportino così ed è perché non si sono resi conto prima che questa persona è una della nostra specie e in secondo luogo non capiscono come funziona il nostro genere in modo da dare un senso a questo comportamento apparentemente illogico e sconcertante. Come al solito, si basa sulle diverse prospettive della Vittima e del Narcisista (vedi Logica Tossica)

Ho spiegato in precedenza perché questo comportamento caldo e freddo si manifesta tra il narcisista e la Risorsa Primaria Intima (“IPPS”) in Perché il Narcisista te ne dà una Calda e una Fredda. Questo articolo esamina questa manifestazione della dinamica nella relazione tra narcisista e Risorsa Secondaria Intima (“IPSS”), Dirty Secret IPSS (“DSIPSS”) e la Sorgente Secondaria Non Intima (“NISS”).

La Risorsa Secondaria Intima

Questa è una persona con cui il narcisista interagisce sentimentalmente. Potrebbe essere un amico con accordi per la corresponsione di benefici, potrebbe essere una tresca che non porta da nessuna parte, potrebbe essere l’inizio di una relazione romantica che sta portando verso questa persona ad essere incoronata come IPPS. La IPSS ha molte caratteristiche dal momento che molte persone non si rendono conto di essere effettivamente una IPSS. Infatti, la maggior parte di quelli che commentano la dinamica narcisistica si concentrano solo sulla relazione sentimentale tra la nostra tipologia e la IPPS, non riuscendo ad accorgersi, riconoscere e capire che la dinamica romantica copre anche IPSS, DSIPSS e IPTS, ciascuna con significative varianti nel solito ciclo narcisistico che si applica al narcisista e alla IPPS. Per ulteriori informazioni su come stabilire dove potresti inquadrarti, vedi Chi Sono Io per il Narcisista? o consultati con me (cioè con Tudor n.d.t.). Spesso è abbastanza difficile per le persone stabilire dove si collocano nel rapporto con noi e spesso sono sorpresi di aver appreso d essere una IPSS, ma a quel punto tutto ha più senso per loro in termini di comprensione.

Cosa succede quindi quando il darne una calda e una fredda viene fatto con la IPSS?

Durante la seduzione

La IPSS gode di un periodo d’oro dal momento in cui viene scelta e questo continuerà. La seduzione potrebbe far sì che la IPSS diventi IPPS (Candidata IPSS) o rimanere una IPSS per tutto il tempo (IPSS da Scaffale).

La Candidata IPSS durante la seduzione sperimenterà solo un comportamento “freddo” in conseguenza della verifica di questa persona da parte del narcisista per vedere come risponderà nell’ambito dei test istintivi che andranno avanti per permettere che diventi una IPPS. Pertanto, il narcisista potrebbe non richiamare per un’ora. Questo non è un comportamento svalutante e dà l’impressione di essere freddo, ma è puramente un modo spicciolo di mettere alla prova. Il narcisista non ha intenzione di far nulla che rischi di fargli perdere questa preziosa risorsa potenziale.

Se la Candidata IPSS passa l”esame’, diventa IPPS. In caso contrario, diventa una IPSS da Scaffale.

Alcuni obiettivi diventano molto rapidamente IPSS da Scaffale, altri seguono il percorso come candidate IPSS o ottenendo la promozione e diventando IPPS oppure no e quindi restano IPSS da Scaffale.

La IPSS da Scaffale può sperimentare ciò che sembra essere un comportamento “freddo” dal narcisista, ma non è un comportamento svalutante. È solo la conseguenza di essere collocata sullo scaffale e perché il narcisista o è impegnato con una IPPS in un periodo di sollievo o si sta impegnando con una IPSS diversa. Questo comportamento freddo è non sentire il narcisista, non avere risposta ai messaggi, o venire gentilmente rifiutato con promesse di futuri incontri con il narcisista. In sostanza, “ti voglio ancora ma sono occupato altrove al momento, però tornerò, quindi non andare da nessuna parte”.

Quindi, se hai stabilito di essere una IPSS, se il comportamento a freddo è di breve durata, non è una svalutazione ma un test e sei una candidata IPSS. Se il comportamento freddo è più lungo ed è della natura come descritto sopra, allora sei una IPSS da Scaffale e sei stato collocato sullo scaffale.

Ricorda che le IPSS godono di lunghi periodi d’oro (purché vi sia obbedienza) e quindi qualsiasi comportamento a freddo descritto in precedenza non è una svalutazione, ma un test o l’essere posti sullo scaffale.

Svalutazione

La svalutazione è insolita per le IPSS. Abbiamo investito nell’individuo, non facciamo così tanto affidamento sul loro carburante come facciamo con le IPPS, quindi c’è meno motivo di iniziare la svalutazione. In effetti, con la IPSS la svalutazione si presenta più spesso perché la IPSS non è conforme a ciò che vogliamo in contrasto con il suo carburante che diventa stantio.

Vi sono due tipi di svalutazione con una IPSS. La Svalutazione Correttiva e la Svalutazione del Dis-impegno. La prima è quando la IPSS potrebbe insistere per vedere più spesso il narcisista, o potrebbe minacciare di raccontare alla IPPS del narcisista della loro relazione. Ciò sta sfidando l’autorità del narcisista. Non vede la necessità di scaricare la IPSS ma la IPSS deve stare al suo posto. Quindi il narcisista svaluterà te, la IPSS, in qualche modo e farà anche notare i suoi errori alla IPSS. Questa è una distinzione importante del comportamento tra il test o l’essere posto sullo scaffale che si verifica durante il periodo d’oro della seduzione. In quei casi non c’è ingiunzione su cosa dovrebbe fare la IPSS, non le viene detto. Tende solo a non avere notizie del narcisista.

Nella Svalutazione Correttiva in cui il narcisista somministra il freddo, alla IPSS può venir detto

“Mi stai mettendo sotto pressione quando non ne ho bisogno, questo fine settimana devo stare da solo. Ti contatterò a tempo debito. “Segue poi un trattamento del silenzio.

“Mi stai facendo passare da stupido. Devi andare a farti un giro. Non comunicherò con te finché non mi dai spiegazioni e ti scusi. “Segue poi un trattamento del silenzio.

“Come ti permetti di farmi questo. Dopo tutto quello che sto facendo per te, dovresti mostrarmi più rispetto. “La litigata continua fino a quando la IPSS si scusa.

Il narcisista potrebbe ferire la IPSS, dire qualcosa di sgradevole, dire alla IPSS che non può stargli intorno e così via. È più intraprendente, più aggressivo e probabilmente contiene una sorta di diffida da parte del narcisista, rispetto al Test o al Collocamento sullo Scaffale.

L’obiettivo non è quello di allontanare la IPSS ma piuttosto di attingere carburante e rimetterti in riga. Una volta fatto, il periodo d’oro per la IPSS continua.

Nella Svalutazione del Dis-Impegno, il comportamento sgradevole, la somministrazione del freddo sarà più aggressiva e durerà più a lungo. Quindi, mentre con la Correttiva sarà una breve esplosione acuta con alcune indicazioni – “Sono stufo e stanco delle tue richieste, non so perché mi preoccupo davvero di te. Non chiamarmi più per oggi.” Con la svalutazione del Dis-Impegno questo andrà avanti più a lungo (anche se non si avvicina per nulla alla svalutazione della IPPS) e poi seguirà il disimpegno che includerà il blocco della IPSS piuttosto che lasciare aperti alcuni canali.

In sintesi ciò che sembra essere un comportamento freddo con una IPSS significa quanto segue

1. Breve, privo di veleno, di solito di natura passiva – Test della candidata IPSS durante il periodo d’oro. Fatto per attingere carburante ma principalmente per verificare se la IPSS dovrebbe diventare IPPS;
2. Più lungo, privo di veleno, di solito di natura passiva, ricevere risposte ma senza impegno o facendo riferimento a un contatto futuro – Posizionamento sullo scaffale durante il periodo d’oro. Fatto per consentire al narcisista di concentrarsi su altre risorse mantenendo la IPSS al suo posto per usarla in futuro;
3. Breve, può essere passivo o aggressivo, con comportamento prescrittivo – Svalutazione Correttiva. Fatta per attingere carburante e rimettere Ia IPSS in riga e tenerla sotto controllo
4. Più lungo, ma non esteso, può essere passivo o aggressivo, nessun comportamento prescrittivo, segue il taglio delle linee di comunicazione – Dis – Impegno. Fatto per attingere carburante, per punire la IPSS per la non obbedienza e quindi rimuoverla perché è considerata sleale.

La IPSS Sporco Segreto

Per un promemoria sui punti chiave di questa IPSS, vedi Piccolo Sporco Segreto

Come si manifesta il narcisista che somministra caldo e freddo nella dinamica con la IPSS Piccolo Sporco Segreto?

Seduzione

Durante il periodo d’oro il narcisista non somministrerà il freddo per un breve periodo di tempo con la IPSS Piccolo Sporco Segreto. La natura della dinamica è un legame breve e frequente e quindi se c’è la possibilità di prendere un drink insieme per mezz’ora o un brivido nei boschi, sarà presa. Se il narcisista non può venire all’incontro lo spiegherà e quindi si metterà in contatto molto presto per organizzare un’altra occasione per incontrarsi.

Di conseguenza, quando vi è una somministrazione di freddo da parte del narcisista durante il periodo d’oro, sarà per un periodo prolungato e questo significa che la IPSS Piccolo Sporco Segreto è stata posta sullo scaffale. Questo si manifesterà con una chiara spiegazione che il narcisista non può incontrare – per esempio, se sta andando in vacanza con la IPPS e dirà alla IPSS Piccolo Sporco Segreto che è per questo motivo.

È raro che una IPSS Piccolo Sporco Segreto venga posta sullo scaffale, tende invece ad essere presa regolarmente ma per brevi periodi di tempo.

Svalutazione

Ancora una volta, la svalutazione di una IPSS Piccolo Sporco Segreto è infrequente e di solito è perché la IPSS Piccolo Sporco Segreto non riesce a obbedire e fare ciò che vuole il narcisista.

Analogamente alla IPSS, la IPSS Piccolo Sporco Segreto dovrà affrontare sia la Svalutazione Correttiva che quella di Dis-Impegno nel modo sopra descritto.

Se alla IPSS Piccolo Sporco Segreto viene somministrato freddo dal narcisista, allora è molto più probabile che ciò sia segno di svalutazione e poi disimpegno. Il Test non avviene con la IPSS Piccolo Sporco Segreto e la collocazione sullo scaffale è molto più rara. La svalutazione correttiva sarà ovvia perché il narcisista emetterà un’ingiunzione prescrittiva dicendo alla IPSS Piccolo Sporco Segreto come dovrebbe “adattarsi”. Di conseguenza, se scopri che il narcisista non risponde alle tue chiamate, ti sta ignorando, non sta facendo progetti per incontrarti, non si presenta e non offre alcuna spiegazione e riconosci che sei una IPSS Piccolo Sporco Segreto, allora significa che stai sperimentando lo svalutazione del dis-impegno e il disimpegno non è molto lontano.

Se la IPSS Piccolo Sporco Segreto non ha notizie del narcisista per un po ‘di tempo, senza alcuna spiegazione, allora il narcisista si è disimpegnato da lei.

In sintesi per la IPSS Piccolo Sporco Segreto:-

1. Nessun test ha luogo come nel caso della IPSS;
2. Il Collocamento sullo Scaffale è raro – il comportamento freddo avrà una spiegazione annessa e le promesse di un incontro futuro che mostrano che viene collocata sullo scaffale;
3. La Svalutazione Correttiva si verifica – il narcisista diventerà più freddo, più probabilmente sarà aggressivo nel comportamento e stabilirà un obiettivo desiderato;
4. Svalutazione del Disimpegno – il caso più probabile che si verifica quando un narcisista somministra freddo alla IPSS Piccolo Sporco Segreto.

Risorsa Secondaria Non Intima (“NISS”)

Questa categoria di fonti secondarie comprende amici, colleghi e famiglia.
Periodo D’Oro della Seduzione
Non c’è seduzione di una NISS familiare. Sono già installate per motivi di connessione familiare, ma da quel momento in poi godranno di un periodo d’oro. Una NISS familiare, da questa posizione radicata, può essere messa alla prova dal narcisista con la prospettiva di nominare quella persona come Luogotenente, ma è raro. La connessione familiare è considerata sufficientemente forte nella maggior parte dei casi per generare dipendenza in quella risorsa come Luogotenente.

È anche raro che ci sia un Test del collega o amico NISS perché non è considerato necessario data la loro minore importanza nella matrice di carburante. Se ciò avvenisse potrebbe essere perché quella persona viene designata per essere nominata Luogotenente e in tali casi qualsiasi somministrazione di freddo sarà a breve termine per vedere se il socio o collega NISS si avvicina al narcisista per scoprire cosa c’è che non va, ecc. per testare la loro lealtà.

Svalutazione

Qualsiasi somministrazione di freddo che si verifica e che è associato ad una sorta di ingiunzione prescrittiva sarà la svalutazione correttiva applicata alle NISS familiari, sociali e colleghi. La somministrazione di freddo sarà breve, tuttavia, giacché una persona che non si accorda con i desideri del narcisista può essere facilmente disimpegnata e sostituita. In effetti, i colleghi, i NISS familiari e sociali sono ampiamente sacrificabili rispetto alla IPSS.

Se ia NISS non risponde alla svalutazione correttiva, allora potrebbe non esserci neppure una svalutazione del dis-impegno e il dis-impegno seguirà rapidamente. In un certo senso, le Svalutazioni Correttive e quelle del Dis-Impegno sono la stessa cosa quando si parla di NISS. A meno che la NISS sia stata particolarmente infida e quindi debba essere punita con una svalutazione più lunga, solitamente avviene che una svalutazione correttiva fallita comporterà il dis-impegno e la sostituzione della NISS.

Di conseguenza, quando il narcisista somministra caldo e freddo con risorse secondarie, è effettivamente il caso che la somministrazione del caldo debba essere considerata come la posizione predefinita perché queste risorse sono più facili da sedurre e godono di periodi d’oro più lunghi. Quando si verifica la somministrazione del freddo sarà per carburante (utilizzando le tecniche di contrasto menzionate nella prima parte di questa serie) ma anche per Test, Scaffale, Svalutazione Correttiva o ai fini di una Svalutazione del Dis-Impegno.

H.G. TUDOR

Why Does the Narcissist Blow Hot and Cold – Part Two