📰 SERVITORI DELL’OSCURITÀ: L’USO DI LUOGOTENENTI DEL NARCISISTA

190924 🌼 Minions of Darkness.jpg

Non agiamo mai da soli. Attraverso tutto il tuo intreccio con noi utilizzeremo il servizio e la devozione di quelli che ci sono leali. Prima di averti anche solo parlato avremo compilato un dossier di informazioni su di te contattando quelli che ti conoscono. Utilizzeremo i nostri luogotenenti per approcciarci a te e ottenere informazioni tramite spionaggio che ci verranno ritrasmesse allo scopo di analisi e successiva applicazione. Una volta che la nostra seduzione è iniziata verrai adottato dalle mie farfalle. Le farfalle sono quelle che compiono i miei voleri e lo fanno sempre, che sempre compaiono e ti compiacciono. Come bellissime farfalle lui o lei ti fluttueranno intorno, facendoti sorridere con le loro smancerie, fascino e bontà generalizzata. Come farfalle con colori sensazionali e quei movimenti delicati ti sono stati inviati per incantarti a mio nome e a fianco dei miei tentativi. Le mie farfalle ti diranno solamente cose piacevoli, ripetendo e consolidando le affascinanti parole che ti sono state presentate. Ti svolazzeranno intorno complimentandosi per le cose che fai, per il tuo aspetto e per chi sei. Sottolineeranno che splendida coppia che formiamo insieme e di come possano vedere che durerà per sempre. Caricati con tutti i discorsi, le frasi e la retorica che utilizziamo, queste farfalle ti ricorderanno tutte le nostre magnifiche qualità e quindi ribadiranno quanto tu sia fortunato a stare con qualcuno come noi. Evidenzieranno quanto sei felice e confermeranno che anche tu ci rendi felici, molto più felici di quanto facesse quell’arpia venuta prima di te. E tra parentesi dovresti guardarti da lei, porta guai e vorrà separarci. Queste farfalle principalmente saranno nostri amici ma nel corso del tempo vorremo reclutare allo stesso modo i tuoi amici e la tua famiglia per farli diventare nostre farfalle. Non solo un reclutamento tale consiste in un’enorme stimolo per il nostro ego, significa anche che verrà aggiunta credibilità quando ti fluttuano attorno facendo i propri complimenti ad entrambi. Quando ti viene detto ancora e ancora di quanto sei meraviglioso, di quanto noi siamo straordinari e di quanto siamo magnifici insieme, qualsiasi dubbio che tu potresti aver avuto, ogni grado di modestia riguardo a questi super complimenti verranno presto dissolti mentre la schiera della farfalle fluttuanti ti ammalia completamente.

Le farfalle vere vivono solamente fino ad un tempo che sta da qualche parte tra una e cinque settimane e come la loro controparte reale le mie farfalle hanno anch’esse una data di scadenza. Questo certamente è colpa tua perché come al solito finisci sempre per rovinare tutto. Se hai fatto in modo di far continuare il mio interesse e ti sei assicurato che il carburante positivo di alta qualità che hai fornito più o meno nell’ultimo anno fosse mantenuto allora le mie farfalle avrebbero continuato ma il tuo carburante diminuisce, diventa stantio e non è al livello richiesto che esigiamo. Di conseguenza, l’egoismo che mostri nel comportarti in questo modo fa sì che quelle bellissime e ipnotizzanti farfalle svaniscano. La tua mancanza di lealtà e il tuo tradimento implica che queste stupende creature vengano rimpiazzate dai miei corvi.

Rumorosi, oscuri e petulanti i miei corvi scenderanno su di te mentre comincio la mia svalutazione verso di te. Ricorda che l’hai voluto tu così non puoi aspettarti alcuna solidarietà da parte dei miei schiavi oscuri che sono stati reclutati, a cui è stato fatto il lavaggio del cervello e che sono controllati al fine di promuovere le mie malvagie ambizioni. I miei corvi agiscono su mio comando dato che loro, come te, sfruttano ogni opportunità per ottenere il mio favore e la mia attenzione. Come qualche re medioevale concederò loro l’accesso a me e permetterò ai corvi di crogiolarsi nella mia lucentezza radiosa assicurandomi la loro lealtà. Come le farfalle i miei corvi vengono dalle mie fila di amici e familiari ma nuovamente cercherò di corrompere quelli delle tue reti di supporto così che potrebbero inizialmente apparire come farfalle prima di trasformarsi in un corvo gracchiante e beffardo. Succede addirittura che alcuni delle mie vesti smesse, disperate nel restarmi attorno ed essendo oggetto della mia meravigliosa generosità vengano reclutate come mie schiave. Pensando di conquistare i miei favori e cosa più importante allontanarti da essi, accetteranno prontamente di portare a termine i miei voleri. Alcune delle mie schiave non realizzano di essere state manipolate per fare ciò che voglio. Piuttosto portano palesemente avanti le mie istruzioni. Altre sono ben consapevoli di agire come miei agenti di distruzione ma godono di questo ruolo. La loro lealtà è indiscussa. Le ho sedotte e affascinate come ho fatto con te. Ti riconoscono come il nemico che ha usurpato il loro re e quindi devi essere distrutta. Non c’è da stupirsi che il plurale di corvi sia assassinio.

I miei corvi vengono sguinzagliati per perpetuare la svalutazione contro di te. I miei schiavi oscuri si fanno avanti per fare i miei voleri. Le cornacchie ti si muovono attorno, le loro ali scure ti rendono difficile vedere chiaramente. Il loro gracchiare incessante riempie le tue orecchie mentre ti rimproverano per il tuo tradimento. I miei corvi si muovono velocemente, annunciando alla tua rete di supporto il modo terribile in cui ti sei comportata e prima che possano essere abbattuti volano via per svolazzarti attorno ancora una volta, la loro cacofonia di insulti ti turbina intorno. Questo rumore costante vicino di insulti e vetriolo è stato tutto cibo somministrato da me. Come messaggeri oscuri ripetutamente ti assalgono con i loro insulti e bugie, rendendoti in ansia come se fossi sempre sotto attacco. Cerchi di colpirli da un lato ma loro semplicemente eludono i tuoi tentativi e continuano a prenderti in giro. Mentre ti indebolisci sempre di più per questi ripetuti assalti volano più vicino ed iniziano a beccarti. Proprio come ti controlliamo attraverso la nostra nota tecnica del salame affettato queste beccate da parte dei miei corvi progressivamente erodono la tua sicurezza, la tua autostima, il senso del tuo valore e la tua identità. I corvi atterrano sulla tua spalla e con i loro becchi crudeli beccano via qualcosa in più di te mentre provi a mandarli via ma la debolezza che ti ha afferrato lo rende difficile. Arrivano più corvi, ordinati da me per continuare questa campagna contro di te. Il dispiegamento dei miei schiavi oscuri preserva le mie energie e mi permette di creare le mie farfalle per il mio nuovo target mentre tu giaci raggomitolata, i corvi neri ti saltellano intorno, i loro becchi perversi che ti beccano, indebolendoti ulteriormente. Quelli nella mia congrega, i miei luogotenenti, i miei agenti dell’oscurità hanno un ruolo fondamentale sia nella mia seduzione che nella svalutazione verso di te. Non posso avere successo senza di essi e mi assicuro sempre di avere sia una scatola di farfalle da aprire per te e un albero pieno di corvi che aspettano di attaccarti. Forse hai bisogno di trovare uno spaventapasseri?

H.G. TUDOR

Minions of Darkness : The Use of Lieutenants

📰 SENTI LA MIA OSCURITÀ?

190331D Do You Feel My Darkness

Senti l’oscurità mentre si avvolge attorno a te? Vedi quei tentacoli neri come la notte che strisciano verso di te? Riconosci quel manto invadente del nulla mentre inizia ad avvolgerti? Vedi come le nere tenebre cancellano parti della tua vita mentre i tuoi amici vengono oscurati dal buio che si infittisce? Hai idea di cosa ti sta aspettando all’ombra mentre le pozze di disperazione cominciano a formarsi ai tuoi piedi? Riesci a sentire l’abbraccio gelido mentre i livelli di tristezza iniziano a salire, inghiottendoti un poco alla volta? Sei consapevole del baratro che avanza mentre inghiotte la tua famiglia, strappandola via da te consegnandola all’oblio? L’oscurità che inghiotte li fa svanire e persino i loro pianti e gridi disperati si attutiscono e poi si estinguono. Ti ricordi quali erano i tuoi interessi prima che arrivasse questa nebbia? Riesci a ricordare quegli hobby e i tempi passati in cui ti divertivi e avevi la sensazione di chi eri mentre ti godevi l’impegno con questi e con altre persone? Ci riesci o la nebbia è troppo fitta da farti dubitare di aver mai intrapreso queste cose? Hai notato come l’aria si è fatta più densa e satura di veleno o la respiri dimentico della tossicità che ne deriva? Ti rendi conto di come il crepuscolo è penetrato nelle tue orecchie di modo che tutto ciò che senti è deviato e distorto? Riconosci ciò che è palesemente davanti a te o le forme e le figure in ombra hanno poco senso mentre una volta ce l’avevano? Ti sei reso conto che le tue parole sono diventate polvere nella tua bocca mentre la lanugine dell’oscurità ti riempie la bocca e ti scivola giù per la gola, strozzando i suoni che cerchi di emettere? Senti il gelido abbraccio di questo impenetrabile muro di oscurità che avanza verso di te e su di te? Riconosci questo ghiacciaio di disperazione mentre ti scivola addosso, inglobandoti e succhiandoti dentro, conservandoti in una tomba scura e ghiacciata? Vedi ancora il tuo riflesso nello specchio o si è mascherato anch’esso nell’oscurità, il vetro annebbiato così tutto si oscura e mostra qualcosa di completamente diverso? Vedi quelle sfumature che vengono a tormentarti, le loro dita sinuose che ti tirano mentre ti spogliano pezzo per pezzo di ciò che sei? Osservi questi spettri mentre ti divorano, risucchiando ciò che sei tu nelle loro fauci oscure? Come ci si sente quando questa notte corruttrice porta l’oscurità permanente nel tuo mondo? Vedi come non cresce più niente quando viene toccato dalla tetra contaminazione? Senti l’odore fetido che accompagna questa coperta infinita di tenebra? I fumi acri che si diffondono nelle narici e sradicano ogni cosa dolce e piacevole. Ti accorgi di come la tua lingua giace piatta e inutile in bocca, poco più che una lastra fredda? Ti rendi anche conto di come tutto ha il sapore di cenere? Senti il peso di piombo di questa oscurità che ti attira, rallentandoti e cercando di inghiottirti? Riconosci come ti impedisce di liberarti, questa palude simile a colla che ti si è attaccata addosso e non cederà? Noti la stanchezza che ora ti avvolge, che ti assorbe energia e vitalità? Senti qualcosa di diverso dai sussurri di controllo malevolo che fanno vibrare il tuo cervello assediato? Sai chi sei o questa vasta oscurità amorfa ha sradicato il tuo senso dell’essere? Ti ricordi cosa significava sentirsi sollevato, gioioso e felice o ti sei abituato all’appiattito, pericoloso abbraccio di questa oscurità totale? Senti ancora qualcosa o la nuvola nera che ti culla ti ha anestetizzato, paralizzato e congelato? Senti l’oscurità? No, non lo fai mai. Non vedi mai l’oscurità finché hai visto la luce.

H.G. TUDOR

https://narcsite.com/2019/03/31/do-you-feel-my-darkness/

👤 GLI OCCHI MORTI DELL’OSCURITÀ

160414 🌼 The Dead Eyes of Darkness.jpg

L’autrice Hilary Mantel una volta descrisse la Duchessa di Cambridge, Kate Middleton, come “una principessa di plastica dagli occhi vuoti”. Ora, la duchessa non è una di noi (abbiamo infiltrato la famiglia reale sposandoci oltre 30 anni fa) ma siamo rimasti attratti dal commento sugli occhi morti. Otteniamo così tanto. C’è una fascinazione riguardo ai nostri occhi e se la memoria serve, riguardano il maggior numero di commenti che riceviamo rispetto al fisico che ricordi. Ne ho molti che descrivono i miei come “Freddi e morti, come uno squalo”, “come pezzi di carbone” “verdi e invidiosi”, “Sono così freddi che a guardarli si rimane agghiacciati” e “senza vita”. Un’ex fidanzata Kate mi diceva che amava i miei occhi. Era quando la stavo corteggiando. Lei diceva così perché guardandoci dentro vedeva il suo riflesso e li amava perché sapeva di essere la mia pupilla. Piuttosto interessante, 8 mesi dopo si riferiva a questo riflesso come “Guardo nei tuoi occhi e non vedo niente dentro, solo il mio riflesso”. Ho sempre disdegnato il suo comportamento contraddittorio e la sua mente poco sveglia.

Questi commenti mi fanno pensare che sono un tipo riflettente. Come ho spiegato precedentemente, ho imparato come creare una maschera di emozioni recitate ma sembra che una parte del mio viso dove la maschera non resta attaccata siano gli occhi. Per qualche ragione, non importa quanto io abbia studiato le emozioni e le reazioni degli altri, questo non succede con i miei occhi. Come sai mi piace trovare le risposte per tutto e ho fatto qualche lettura intorno a questo argomento e ho osservato che ripetutamente le persone si riferiscono agli occhi come alla finestra/specchio dell’anima. Ecco la risposta alla mia confusione. L’anima e gli occhi sono inestricabilmente connessi. L’assenza della mia anima si riflette nella morte dei miei occhi. Questo ha richiesto un’immediata attenzione e rettifica. Adesso indosso gli occhiali da sole molto di più, anche in interno.

H.G. TUDOR

https://narcsite.com/2016/04/14/the-dead-eyes-of-darkness/