Pubblicato il Lascia un commento

📰 6 RECUPERI SPECIALI (E COME STACCARE LA SPINA)

Il Recupero. Uno strumento per riciclare e lo strumento tramite il quale ti risucchiamo indietro nella nostra falsa realtà in modo da esercitare il nostro potere su di te ancora una volta. I Recuperi arrivano in vari stadi della nostra danza con te e arrivano anche in una varietà di forme e travestimenti così che tu potresti perfino non realizzare che sta avendo luogo un recupero. I Recuperi rientrano in due categorie che sono collegate a quando avvengono e al metodo adottato per recuperare. Qualche metodo può essere utilizzato varie volte nell’interazione con la nostra tipologia, altri si applicano solamente una volta, spesso nel dopo scarto o nel dopo fuga. Ci sono decine di metodi differenti utilizzati nei recuperi ma qui ce ne sono sei che potrebbero o meno suonarti familiari uniti al modo in cui puoi cercare di staccargli la spina evitando di essere risucchiato. È doveroso sottolineare naturalmente che se il narcisista non può trovarti e contattarti, il recupero non può mai partire, ma questo stato di cose non sempre è possibile.

Il Recupero per Procura

Questo non viene dal narcisista ma da uno dei suoi sostenitori nella sua congrega o dai suoi Luogotenenti. Solitamente viene da un Luogotenente su cui può fare affidamento perché il recupero venga eseguito precisamente nel modo in cui vuole la nostra regia. Il Recupero per Procura spesso includerà un differente tipo di recupero, ad esempio il Recupero per Emergenza Medica dove il narcisista userà un’emergenza medica autentica o con maggiore probabilità la simulerà per forzare l’interazione tra te e il narcisista e generare compassione. Con quello per procura, la chiamata per allertarti dell’emergenza che riguarda il narcisista verrà dal Luogotenente. Come ogni recupero per procura, ci sono molteplici ragioni per adottare questo approccio:-

– Potresti non accorgerti che la persona è un luogotenente e quindi è più facile che tu risponda a ciò che dicono rispetto a se provenisse dalla nostra tipologia, specialmente se hai avviato un no contact;
– Il conflitto tra te e noi viene migliorato come conseguenza del coinvolgimento di questa terza parte, il che significa che sei più propenso a credere a ciò che ti viene detto;
– Il delegato potrebbe avere più chance di persuaderti ad agire;
– Potresti vedere ciò che facciamo e diciamo con sospetto ma non se si tratta di questa terza parte.
– Potrebbe essere che tu risponda perché non vuoi essere mal visto da questa terza parte.

Il modo per gestire questo recupero è riconoscerlo realmente per ciò che è. Non si tratta di una terza parte che sta chiedendo il tuo aiuto, è una terza parte che ti sta costringendo a venire ancora in contatto con noi. Dovresti prestare attenzione in modo particolare a chiunque dei tuoi amici o familiari che ti chieda di vederci o di fare qualcosa per noi, oppure se fanno commenti riguardo a come tu ed io stavamo bene insieme, che ci manchi davvero e così via. Noi infiltreremo i tuoi sostenitori per guadagnare credibilità aggiunta e in questo modo infilarci sotto il tuo radar. Sii consapevole che ogni terza parte che ti chiede di interagire con noi è un delegato che sta eseguendo il recupero a nostro nome. Non importa quanto l’evento sia presumibilmente significativo, la spinta emozionale coinvolta o la persuasione applicata, respingilo e fallo saldamente e come se si trattasse di affari. Non mostrarti indeciso, non apparire sconvolto o preoccupato o perfino infastidito o irritato dall’approccio – anche se non intervieni questa reazione ci verrà riportata e ne otterremo due cose. La prima, il carburante. Secondariamente, sappiamo di avere ancora effetto su di te e continueremo a tentare recuperi. Se temi che la natura del recupero per procura possa essere autentica consiglia al Luogotenente di cercare qualcun altro che l’aiuti.

Il Recupero Inverso

Questo è un recupero piuttosto astuto. Noi lasciamo che tu sappia tramite vari canali che non vogliamo avere nulla a che fare con te, che non dovesti mai più avvicinarti alla nostra soglia e che abbiamo chiuso con te. Questo messaggio verrà trasmesso su tutti i canali: – tramite amici, famiglia, profili social e così via. Non te lo diciamo direttamente, questo vanificherebbe l’intento. Ci assicuriamo che tu riceva questo messaggio e l’obiettivo è che tu non possa credere che diremmo una cosa simile su di te facendo così appello al tuo desiderio di provare che abbiamo torto. Nello stesso modo in cui un genitore causa problemi negando al figlio di adolescente qualsiasi possibilità di uscire dopo le 9 di sera, così questi ci vanno e lo fanno ugualmente, dicendoti che c’è qualcosa che tu non puoi fare, tu allora vorrai farla. Naturalmente dobbiamo valutare il giusto destinatario per questo recupero dato che alcune persone saranno contente di sentirci dire parole simili.
Solitamente viene fatto con quelli che abbiamo sottoposto allo scarto senza che gli venisse detto e loro stentano a credere che sia finita. Questo proclama li farà preoccupare ma non sono ancora pronti ad accettare che la relazione sia finita (e hanno ragione perché non finisce mai) e quindi arrivano cercando una spiegazione e la conferma che ciò che hanno sentito non è vero. Non avendotelo detto direttamente possiamo dirti che le voci che hai sentito erano falsità e darti il bentornato a braccia aperte dato che sei stato recuperato con successo.
Ripeto, riconoscilo per ciò che è ed evita di agire sulla base di ciò che ti è stato detto. Si tratta di uno stratagemma che gioca sulla tua caratteristica di aver bisogno di sapere. Se ascolti cose simili di’ a te stesso che le affermazioni sono vere, è finita e non abbiamo più nulla a che fare con te e resta lontano.

Il Recupero via Posta

Questo recupero utilizza la forte connessione che sappiamo esistere per qualche tempo dopo lo scarto o la fuga tra la vista di un attivatore e le memorie dorate (e/o memorie oscure) che fluiscono dall’attivatore. Ad esempio, ballavamo sempre un lento su un particolare pezzo che ti faceva sentire amato e meraviglioso. Se ascolti questo brano la memoria viene risvegliata e inondiamo la tua memoria e i tuoi sensi. Si tratta di presenza eterna. Per evitare che questo accada devi fare tutti i passi necessari per non ascoltare nuovamente questa canzone e se la senti inavvertitamente spegnerla o andare via dalla sua fonte. Con questo recupero vogliamo scalare le tue difese e usare l’eterna presenza per ritornarti in mente, facendoti pensare a noi e reagire (e anche se non lo vediamo otterremo carburante perché sappiamo come reagirai) e renderti vulnerabile al volerci contattare o ad un ulteriore approccio di recupero da parte nostra. Un metodo per farlo è mandarti un biglietto di compleanno o natalizio con un bellissimo, pensato messaggio scritto a mano, che spesso allude a ciò che abbiamo fatto insieme durante un compleanno meraviglioso o al natale trascorso assieme durante il periodo d’oro. Questo arriva con altre lettere e quindi si nota meno. È
facile che stampiamo l’indirizzo o lo facciamo scrivere a qualcun altro così non vieni allertato dalla nostra scrittura sulla busta. Una volta aperta, leggi il messaggio e vedi che proviene da noi e bam! Siamo nella tua mente e nel tuo cuore ancora una volta. È un gesto gentile, nessuna cattiveria e tu ricorderai tutte le cose belle, penserai a noi, vorrai contattarci e ringraziarci e chiedere se rappresenta un nuovo inizio di buoni rapporti o la chance per tornare insieme e fare le cose nel modo giusto stavolta. È un recupero puro e semplice.
Per contrastare questo metodo di recupero sotto-copertura, trova qualcuno che esamini attentamente tutti i biglietti e i pacchetti che ti vengono inviati attorno a Natale, compleanno e altre feste ed eventi adatti. Una volta controllati, questa persona può togliere tutto quello che viene da noi, sigillare nuovamente le cose destinate a te in modo che tu possa avere ancora il piacere di aprire i pacchetti e i biglietti personali, che sono stati spediti da chiunque tranne noi.

La Connessione Psichica

Questo è efficace se sappiamo che hai una personalità spirituale che crede in eventi paranormali, astrologia, spiriti, telepatia e connessione emozionale tra persone che sia più forte del normale. Queste credenze e altre simili sono spesso applicabili a persone empatiche che ovviamente formano la nostra scelta di vittime. Noi useremo una presunta connessione psichica o un evento per fare appello a questa tua indole al fine di rappresentare che è accaduto qualcosa di speciale che significa che dobbiamo stare insieme. Dobbiamo avere il mezzo per contattarti, spesso tramite messaggio o lasciando un messaggio vocale. Viene fatto in modo drammatico dato che abbiamo scoperto all’improvviso un evento mistico o portentoso che ha un profondo significato che ci dice che siamo destinati a stare insieme, dobbiamo vederci subito per discuterne le implicazioni o il fatto che ci ha illuminato che ci sia stato comunicato in una maniera simile. Gli esempi includeranno

– Affermare di aver fatto un sogno su di te in modo strano e significativo;
– Siamo andati da un chiaroveggente che ci ha parlato riguardo te e me;
– Abbiamo visto la tua immagine anche se non eri lì come se avessi bisogno di comunicarci qualcosa;
– Una tua fotografia è caduta dalla parete o è caduta sulla nostra scrivania senza alcuna spiegazione e noi sapevamo che questo significava che volevi metterti in contatto;
– Abbiamo avuto una visione dove ti accadeva qualcosa di terribile e dobbiamo avvisarti per salvarti;
– Il tuo viso è apparso nella schiuma del nostro cappuccino a colazione;
– È caduto il nostro toast e il tuo nome era scritto nella marmellata sul pavimento della cucina.

Dal possibile al ridicolo sfrutteremo le tue credenze in questo modo per ristabilire i contatti. Riconosci ogni messaggio che allude a ciò che è scritto sopra o a cose similari per ciò che è; un recupero e non rispondere in qualsiasi modo non importa quanto singolari o avvincenti possano sembrare.

Il Recupero Silenzioso

Questo avviene nella forma di una telefonata ma non viene lasciato nessun messaggio oppure nessuno parla quando rispondi. Consiste in un messaggio di testo o una mail vuoti. È la notifica di invito ad usare una particolare applicazione sul tuo cellulare. Lo scopo di questo è che tu risponda per scoprire perché è stato mandato il messaggio o è stata fatta la chiamata. Una volta che fai così noi intensificheremo la natura del recupero sfoderando il fascino oppure proviamo ad attirare comprensione ecc.. attraverso l’applicazione di un recupero ulteriore. Possiamo non rispondere quando telefoni ma sappiamo che siamo capaci di farti rispondere e faremo qualche altro Recupero Silenzioso per aumentare la tua curiosità e confermare che ora sei vulnerabile ai nostri approcci passando ad un altro recupero.
Se non rispondi o lo fai e ci respingi noi salviamo la faccia dicendo che abbiamo chiamato per sbaglio o abbiamo premuto il tasto sbagliato sul telefono ecc… Se rispondi favorevolmente allora abbiamo il via libera per esercitare altra pressione per sedurti nuovamente.
Ancora una volta, riconoscilo per ciò che è e non importa quanto sei curioso di sapere il motivo, non rispondere. È un recupero che ti adescherà e ti porterà ad essere sottoposto ad ulteriori recuperi addizionali di natura differente.

Il Recupero Per Dimostrare Te Stesso

Simile al Recupero Inverso, questo recupero si basa sulla tua necessità di dire la tua, far vedere chi sei ed avere l’ultima parola. Fa affidamento sull’assicurazione che sia stata effettuata la campagna diffamatoria contro di te e che sia stato detto qualcosa di particolarmente ridicolo o crudele su di te. Ci assicureremo che queste parole ti raggiungano tramite messaggio di terze persone, le terze persone te lo diranno in faccia o postando sui social così tu vieni preso dal bisogno di rispondere, mettere le cose in chiaro e dirci cosa era realmente accaduto per farcelo accettare e farci pubblicare le scuse e le correzioni. Noi conosciamo il tipo di vittima con cui questo funziona davvero, quelle che hanno sempre il bisogno che venga detta la verità, che hanno bisogno di essere tenute nella giusta considerazione dagli altri e quelle che devono raddrizzarci. Noi sappiamo che rimarrai irrigidito, incredulo per ciò che è stato detto su di te e non potrai fare a meno di voler dare la giusta versione e rificcarci in gola le nostre parole. Tale recupero conta su questo e sul carburante che fluisce mentre arrivi accusandoci pronto a farci rimangiare le nostre parole. Questo è esattamente ciò che vogliamo che accada.
Di nuovo, renditi conto che sta accadendo questo e non reagire. Se hai bisogno di assicurarti che le persone sappiano la verità, allora digliela in modo equilibrato e graduale riferendoti a prove laddove possibile piuttosto che a testimonianze orali e per sentito dire. Non provare ad avvicinarti a noi, non tentare di persuaderci. Non siamo interessati a quello. Siamo interessati al tuo carburante e ad ottenerlo interagendo nuovamente con te.

H.G. TUDOR

6 Speciality Hoovers (And How To Unplug Them)

Pubblicato il Lascia un commento

📑 COME IL NARCISISTA SVALUTA VITTIME DIFFERENTI

Svalutazione.

Questo periodo della dinamica narcisistica è considerato da sempre parte della dinamica e comprensibilmente la parte peggiore di essa. Quelli che la considerano una parte sempre presente della dinamica, tuttavia, stanno sopravvalutando la sua presenza perché la svalutazione appare in misura minima e se lo fa, come si manifesterà, dipende molto dalla natura della dinamica con i nostri apparecchi.

Partendo con la Fonte Terziaria, la maggior parte delle volte i nostri impegni con le fonti terziarie non includono alcuna svalutazione. Ci sono due ragioni principali per questo: –

1. L’impegno è breve. Ci impegniamo con la Fonte Terziaria una volta, per un breve periodo e mai più oppure ci impegniamo con essa ripetutamente ma sempre solo con modalità limitata; e
2. Le necessità di mantenere la facciata implicano che impegnarsi con la Fonte Terziaria in modo benevolo è il metodo più efficace per andare avanti.

Succede tuttavia che le Fonti Terziarie siano svalutate. Saranno insultate, ignorate, triangolate con altre fonti di livello superiore. Questa svalutazione potrebbe essere dovuta al fatto che la Fonte Terziaria ha innescato la nostra rabbia (per esempio un barista che non serve noi prima di qualcun altro), ma la svalutazione potrebbe verificarsi semplicemente perché la consideriamo una risposta opportuna. Ad esempio, se vediamo che riversare disprezzo su un senzatetto per strada o insultare la cameriera in un bar attirerebbe il divertimento o l’ammirazione dei nostri amici (Fonti Secondarie Non Intime). Nessuna di queste persone ci avrà necessariamente criticato ma le consideriamo sacrificabili e svalutandole ne ricaviamo carburante negativo e carburante positivo da altre fonti.

Qualsiasi svalutazione di una Fonte Terziaria è di breve durata. È un fiotto di carburante negativo ma non è di enorme potenza (anzi l’ammirazione che fa scaturire dalla fonte secondaria o primaria è più potente) rispetto ad altre fonti e la quantità di carburante fornita è bassa. Questo perché la Fonte Terziaria non sarà legata a noi e quindi, dopo un periodo di tempo di risposte che forniscono carburante negativo, la Fonte Terziaria molto spesso si dis-impegnerà.

Il periodo di svalutazione per una Fonte Terziaria può essere inferiore a un minuto se fornisce carburante negativo e poi si ritira. Ovviamente se continua ad attaccarci e fornire Carburante di Sfida, continueremo a provocarla e anche a rivendicare il nostro senso di superiorità su di lei al fine di metterla al suo posto. Ovviamente non possiamo nemmeno avere una nuova fonte terziaria che ci fa sembrare cattivi di fronte ad altre fonti superiori. È improbabile che continuiamo a “inseguire” la Fonte Terziaria. Infatti, se rimproveriamo un cameriere e lui si ritira in cucina, è improbabile che lo seguiamo e continuiamo la svalutazione. Invece, prendiamo il combustibile negativo dalla sua reazione arrabbiata e lasciamo che si ritiri. Consideriamo molto al di sotto di noi continuare a insistere su un individuo del genere. Ovviamente, se il cameriere tornerà da noi, lo svaluteremo di nuovo e continueremo a farlo finché continuerà a comparire davanti a noi.

È improbabile che la Fonte Terziaria venga diffamata in conseguenza di questa svalutazione perché in definitiva all’interno della nostra matrice di carburante la Fonte Terziaria non ha un’importanza significativa, perciò non vale la pena spendere energia e tempo per diffamarla.

Potremmo incontrare questa Fonte Terziaria in un’altra occasione e provocarla di nuovo o possiamo interagire con lei in modo benevolo. A noi non importa come l’abbiamo trattata nell’interazione precedente in quanto operiamo una compartimentazione.

Per quanto riguarda le fonti secondarie, la svalutazione avviene, ma se e quando succede, è per una ragione direttamente collegata al comportamento della fonte secondaria.

Se si tratta di una fonte secondaria non intima, quindi un membro della famiglia, un amico o un collega, di solito godono di un periodo d’oro prolungato. La svalutazione della fonte secondaria avverrà solo laddove quell’individuo ha cercato di esporci, ci ha provocato ampiamente o ha completamente cessato la fornitura di carburante. La svalutazione sarà più lunga di quella della Fonte Terziaria perché la fonte secondaria sarà legata più strettamente a noi. Questo legame sarà una conseguenza della natura della relazione – la persona è nella nostra cerchia sociale insieme ad altre persone, lavora con noi o è nella nostra cerchia familiare – ma anche perché avremo fatto più sforzi per legarla a noi. Di conseguenza, è meno probabile che la fonte secondaria si ritiri come farebbe una Fonte Terziaria. Invece, è più probabile che la fonte secondaria voglia provare a capire perché viene trattata in questo modo, a cercare di riconciliarsi e ottenere il nostro favore ancora una volta. Talvolta questa svalutazione si verifica come conseguenza del bisogno di inviare un segnale ad altre fonti secondarie che non devono scavalcarci così che si rendano conto che è preferibile rimanerci fedeli piuttosto che scavalcarci in qualche modo.

La fonte secondaria che viene svalutata rischia di essere diffamata da noi. Vogliamo che altre fonti secondarie della stessa cerchia o dello stesso tipo si rivoltino contro la fonte secondaria svalutata e completino il suo isolamento e la ostracizzino. Siamo consapevoli che dobbiamo mantenere la facciata e quindi cercheremo di fornire una ragione per cui questa fonte secondaria ci è caduta di grazia, non viene più invitata, non è gradita in certe riunioni e così via.

Il periodo di svalutazione per una fonte secondaria varia in base all’impegno effettivo e al periodo in cui la persona è considerata “nera”. Se la fonte secondaria vuole parlare con noi per scoprire perché viene trattata in questo modo, continueremo a svalutarla di modo che potrebbe essere questione di minuti o di un paio d’ore. Se resta vicina a noi e continua a fornire carburante negativo, continueremo a svalutarla e provocarla. Se si ritira e cerca di coinvolgerci in un’altra occasione, resterà “nera” finché non fa qualcosa (o sopravviene un atto esterno) che la induce a considerarla “bianca” e la accogliamo di nuovo all’ovile. Ad esempio, se la fonte secondaria cerca il perdono e ha un beneficio residuo che desideriamo, estenderemo la nostra benevolenza ad ammetterla nuovamente nel ruolo pertinente. Se non vediamo uno scopo diverso dal carburante negativo, allora rimane dipinta di “nero” e ci disimpegnremo da lei e la rimpiazzeremo abbastanza presto.

In alcuni casi la fonte secondaria può disimpegnarsi e non avere più nulla a che fare con noi, quindi un amico non socializza mai con noi, il familiare si ritira o il collega cambia posto di lavoro o dipartimento. A volte può non avere questa possibilità e in quel caso rimane per noi un capro espiatorio, rimanendo “nera” per anni e viene ulteriormente svalutata ogni volta che c’è qualche interazione con noi. Quindi, ogni volta che c’è un incontro di famiglia, sarà soggetta a commenti sprezzanti, a triangolazioni o trattamenti del silenzio. Naturalmente, questa svalutazione prolungata potrebbe essere intermittente, poiché potremmo vedere questa fonte secondaria solo in determinate occasioni o luoghi. Come per la fonte terziaria raramente continueremo a cercare la fonte secondaria per svalutarla.

Se la fonte secondaria è di tipo intimo, o una IPSS o una DSIPSS, allora la dinamica cambia. Vi sono due potenziali forme di svalutazione.

La prima è utilizzata come misura correttiva per riportare in riga la IPSS o la DSIPSS. La svalutazione e il disimpegno non sono una certezza, ma se la IPSS o la DSIPSS rispondono favorevolmente a questo “avvertimento”, allora la svalutazione cessa e il periodo d’oro continua. Questo perché il carburante IPSS o DSIPSS è considerato ancora valido e non stantio e la svalutazione viene utilizzata perché non si comportano come dovrebbero. Questa svalutazione correttiva li riporta in riga e quindi la svalutazione correttiva si interrompe.

La seconda è quando la IPSS o la DSIPSS non rispondono all’avvertimento e quindi significa che ora il loro errore e tradimento deve essere punito mentre ci dirigiamo verso il disimpegno. La svalutazione in questo caso sarà più intensa della svalutazione correttiva, ma non durerà a lungo perché la IPSS o la DSIPSS restano fuori dai piedi o se non lo fanno, vogliamo passare a una IPSS o DSIPSS diverso (o trovarne una nuova) e quindi il disimpegno arriva velocemente.

Infine c’è la IPPS. La fonte primaria del partner intimo è la persona che subisce la svalutazione più lunga, la svalutazione più dura ed è quella riconosciuta dalla maggior parte delle persone. Questo succede perché

1. Hai promesso di essere L’Unico. La tua incapacità di vivere secondo i nostri ideali significa che devi essere punito, non ti lasceremo scappare facilmente;
2. Il tuo carburante negativo è potente, abbondante e frequente e quindi vogliamo continuare a estrarlo da te;
3. Questo carburante negativo fornisce anche il contrasto e la motivazione per la seduzione della tua potenziale sostituta da parte nostra;
4. Sei legato a noi e quindi hai meno probabilità di ritirarti. Questo legame è sia emotivo che non emotivo. Emotivamente nasce perché vuoi tornare al periodo d’oro, vuoi mettere tutto a posto, sei un devoto d’amore e vuoi che l’amore trionfi, potresti essere co-dipendente, non vuoi ammettere la sconfitta e sei dipendente da noi. I non emotivi riguardano questioni come le finanze, i bambini, la casa, le pressioni familiari e così via. La combinazione di questi fattori significa che ti aggrappi a noi, e poiché con ogni probabilità vivi con noi la tua svalutazione avviene ogni giorno;
5. Ti concediamo Periodi di Tregua. Ciò avviene all’interno del Periodo di svalutazione e significa che ti viene data una speranza rinnovata (in questo modo resti fedele) e significa anche che il vostro potenziale per diventare insensibile e indifferente è ridotto da questi periodi che ti consentono di raccogliere nuovamente forza;
La IPPS può essere l’unica persona nella nostra matrice di carburante che viene svalutata e questa di solito avviene a porte chiuse per preservare la facciata, quindi c’è meno probabilità che interferenze esterne interrompano la svalutazione.

La svalutazione della IPPS è la più brutale tra tutte le svalutazioni degli apparecchi, è quella che continua più a lungo, può durare anni, persino decenni in alcuni casi e con questa svalutazione arriva tutta una serie di manipolazioni e abusi che riguardano il lato emotivo, finanziario, sessuale e fisico.

H.G. TUDOR

How The Narcissist Devalues Different Victims

Pubblicato il Lascia un commento

📑 LE FACCE DELLA SVALUTAZIONE

191110E The Faces of Devaluation.jpg

Svalutazione.

Questo periodo della dinamica narcisistica è considerato da sempre parte della dinamica e comprensibilmente la parte peggiore di essa. Quelli che la considerano una parte sempre presente della dinamica, tuttavia, stanno sopravvalutando la sua presenza perché la svalutazione appare in misura minima e se lo fa, come si manifesterà, dipende molto dalla natura della dinamica con i nostri apparecchi.

Partendo con la Fonte Terziaria, la maggior parte delle volte i nostri impegni con le fonti terziarie non includono alcuna svalutazione. Ci sono due ragioni principali per questo: –

1. L’impegno è breve. Ci impegniamo con la Fonte Terziaria una volta, per un breve periodo e mai più oppure ci impegniamo con essa ripetutamente ma sempre solo con modalità limitata; e
2. Le necessità di mantenere la facciata implicano che impegnarsi con la Fonte Terziaria in modo benevolo è il metodo più efficace per andare avanti.

Succede tuttavia che le Fonti Terziarie siano svalutate. Saranno insultate, ignorate, triangolate con altre fonti di livello superiore. Questa svalutazione potrebbe essere dovuta al fatto che la Fonte Terziaria ha innescato la nostra rabbia (per esempio un barista che non serve noi prima di qualcun altro), ma la svalutazione potrebbe verificarsi semplicemente perché la consideriamo una risposta opportuna. Ad esempio, se vediamo che riversare disprezzo su un senzatetto per strada o insultare la cameriera in un bar attirerebbe il divertimento o l’ammirazione dei nostri amici (Fonti Secondarie Non Intime). Nessuna di queste persone ci avrà necessariamente criticato ma le consideriamo sacrificabili e svalutandole ne ricaviamo carburante negativo e carburante positivo da altre fonti.

Qualsiasi svalutazione di una Fonte Terziaria è di breve durata. È un fiotto di carburante negativo ma non è di enorme potenza (anzi l’ammirazione che fa scaturire dalla fonte secondaria o primaria è più potente) rispetto ad altre fonti e la quantità di carburante fornita è bassa. Questo perché la Fonte Terziaria non sarà legata a noi e quindi, dopo un periodo di tempo di risposte che forniscono carburante negativo, la Fonte Terziaria molto spesso si dis-impegnerà.

Il periodo di svalutazione per una Fonte Terziaria può essere inferiore a un minuto se fornisce carburante negativo e poi si ritira. Ovviamente se continua ad attaccarci e fornire Carburante di Sfida, continueremo a provocarla e anche a rivendicare il nostro senso di superiorità su di lei al fine di metterla al suo posto. Ovviamente non possiamo nemmeno avere una nuova fonte terziaria che ci fa sembrare cattivi di fronte ad altre fonti superiori. È improbabile che continuiamo a “inseguire” la Fonte Terziaria. Infatti, se rimproveriamo un cameriere e lui si ritira in cucina, è improbabile che lo seguiamo e continuiamo la svalutazione. Invece, prendiamo il combustibile negativo dalla sua reazione arrabbiata e lasciamo che si ritiri. Consideriamo molto al di sotto di noi continuare a insistere su un individuo del genere. Ovviamente, se il cameriere tornerà da noi, lo svaluteremo di nuovo e continueremo a farlo finché continuerà a comparire davanti a noi.

È improbabile che la Fonte Terziaria venga diffamata in conseguenza di questa svalutazione perché in definitiva all’interno della nostra matrice di carburante la Fonte Terziaria non ha un’importanza significativa, perciò non vale la pena spendere energia e tempo per diffamarla.

Potremmo incontrare questa Fonte Terziaria in un’altra occasione e provocarla di nuovo o possiamo interagire con lei in modo benevolo. A noi non importa come l’abbiamo trattata nell’interazione precedente in quanto operiamo una compartimentazione.

Per quanto riguarda le fonti secondarie, la svalutazione avviene, ma se e quando succede, è per una ragione direttamente collegata al comportamento della fonte secondaria.

Se si tratta di una fonte secondaria non intima, quindi un membro della famiglia, un amico o un collega, di solito godono di un periodo d’oro prolungato. La svalutazione della fonte secondaria avverrà solo laddove quell’individuo ha cercato di esporci, ci ha provocato ampiamente o ha completamente cessato la fornitura di carburante. La svalutazione sarà più lunga di quella della Fonte Terziaria perché la fonte secondaria sarà legata più strettamente a noi. Questo legame sarà una conseguenza della natura della relazione – la persona è nella nostra cerchia sociale insieme ad altre persone, lavora con noi o è nella nostra cerchia familiare – ma anche perché avremo fatto più sforzi per legarla a noi. Di conseguenza, è meno probabile che la fonte secondaria si ritiri come farebbe una Fonte Terziaria. Invece, è più probabile che la fonte secondaria voglia provare a capire perché viene trattata in questo modo, a cercare di riconciliarsi e ottenere il nostro favore ancora una volta. Talvolta questa svalutazione si verifica come conseguenza del bisogno di inviare un segnale ad altre fonti secondarie che non devono scavalcarci così che si rendano conto che è preferibile rimanerci fedeli piuttosto che scavalcarci in qualche modo.

La fonte secondaria che viene svalutata rischia di essere diffamata da noi. Vogliamo che altre fonti secondarie della stessa cerchia o dello stesso tipo si rivoltino contro la fonte secondaria svalutata e completino il suo isolamento e la ostracizzino. Siamo consapevoli che dobbiamo mantenere la facciata e quindi cercheremo di fornire una ragione per cui questa fonte secondaria ci è caduta di grazia, non viene più invitata, non è gradita in certe riunioni e così via.

Il periodo di svalutazione per una fonte secondaria varia in base all’impegno effettivo e al periodo in cui la persona è considerata “nera”. Se la fonte secondaria vuole parlare con noi per scoprire perché viene trattata in questo modo, continueremo a svalutarla di modo che potrebbe essere questione di minuti o di un paio d’ore. Se resta vicina a noi e continua a fornire carburante negativo, continueremo a svalutarla e provocarla. Se si ritira e cerca di coinvolgerci in un’altra occasione, resterà “nera” finché non fa qualcosa (o sopravviene un atto esterno) che la induce a considerarla “bianca” e la accogliamo di nuovo all’ovile. Ad esempio, se la fonte secondaria cerca il perdono e ha un beneficio residuo che desideriamo, estenderemo la nostra benevolenza ad ammetterla nuovamente nel ruolo pertinente. Se non vediamo uno scopo diverso dal carburante negativo, allora rimane dipinta di “nero” e ci disimpegnremo da lei e la rimpiazzeremo abbastanza presto.

In alcuni casi la fonte secondaria può disimpegnarsi e non avere più nulla a che fare con noi, quindi un amico non socializza mai con noi, il familiare si ritira o il collega cambia posto di lavoro o dipartimento. A volte può non avere questa possibilità e in quel caso rimane per noi un capro espiatorio, rimanendo “nera” per anni e viene ulteriormente svalutata ogni volta che c’è qualche interazione con noi. Quindi, ogni volta che c’è un incontro di famiglia, sarà soggetta a commenti sprezzanti, a triangolazioni o trattamenti del silenzio. Naturalmente, questa svalutazione prolungata potrebbe essere intermittente, poiché potremmo vedere questa fonte secondaria solo in determinate occasioni o luoghi. Come per la fonte terziaria raramente continueremo a cercare la fonte secondaria per svalutarla.

Se la fonte secondaria è di tipo intimo, o una IPSS o una DSIPSS, allora la dinamica cambia. Vi sono due potenziali forme di svalutazione.

La prima è utilizzata come misura correttiva per riportare in riga la IPSS o la DSIPSS. La svalutazione e il disimpegno non sono una certezza, ma se la IPSS o la DSIPSS rispondono favorevolmente a questo “avvertimento”, allora la svalutazione cessa e il periodo d’oro continua. Questo perché il carburante IPSS o DSIPSS è considerato ancora valido e non stantio e la svalutazione viene utilizzata perché non si comportano come dovrebbero. Questa svalutazione correttiva li riporta in riga e quindi la svalutazione correttiva si interrompe.

La seconda è quando la IPSS o la DSIPSS non rispondono all’avvertimento e quindi significa che ora il loro errore e tradimento deve essere punito mentre ci dirigiamo verso il disimpegno. La svalutazione in questo caso sarà più intensa della svalutazione correttiva, ma non durerà a lungo perché la IPSS o la DSIPSS restano fuori dai piedi o se non lo fanno, vogliamo passare a una IPSS o DSIPSS diverso (o trovarne una nuova) e quindi il disimpegno arriva velocemente.

Infine c’è la IPPS. La fonte primaria del partner intimo è la persona che subisce la svalutazione più lunga, la svalutazione più dura ed è quella riconosciuta dalla maggior parte delle persone. Questo succede perché

1. Hai promesso di essere L’Unico. La tua incapacità di vivere secondo i nostri ideali significa che devi essere punito, non ti lasceremo scappare facilmente;
2. Il tuo carburante negativo è potente, abbondante e frequente e quindi vogliamo continuare a estrarlo da te;
3. Questo carburante negativo fornisce anche il contrasto e la motivazione per la seduzione della tua potenziale sostituta da parte nostra;
4. Sei legato a noi e quindi hai meno probabilità di ritirarti. Questo legame è sia emotivo che non emotivo. Emotivamente nasce perché vuoi tornare al periodo d’oro, vuoi mettere tutto a posto, sei un devoto d’amore e vuoi che l’amore trionfi, potresti essere co-dipendente, non vuoi ammettere la sconfitta e sei dipendente da noi. I non emotivi riguardano questioni come le finanze, i bambini, la casa, le pressioni familiari e così via. La combinazione di questi fattori significa che ti aggrappi a noi, e poiché con ogni probabilità vivi con noi la tua svalutazione avviene ogni giorno;
5. Ti concediamo Periodi di Tregua. Ciò avviene all’interno del Periodo di svalutazione e significa che ti viene data una speranza rinnovata (in questo modo resti fedele) e significa anche che il vostro potenziale per diventare insensibile e indifferente è ridotto da questi periodi che ti consentono di raccogliere nuovamente forza;
La IPPS può essere l’unica persona nella nostra matrice di carburante che viene svalutata e questa di solito avviene a porte chiuse per preservare la facciata, quindi c’è meno probabilità che interferenze esterne interrompano la svalutazione.

La svalutazione della IPPS è la più brutale tra tutte le svalutazioni degli apparecchi, è quella che continua più a lungo, può durare anni, persino decenni in alcuni casi e con questa svalutazione arriva tutta una serie di manipolazioni e abusi che riguardano il lato emotivo, finanziario, sessuale e fisico.

H.G. TUDOR

The Faces of Devaluation