📰 IL CATTIVO VICINO NARCISISTA

190827D The Nasty Neighbour Narcissist.jpgVicini di casa. A meno che non gestiate un allevamento di pecore in Australia o siate l’uomo del faro, è probabile che avrete dei vicini. Per la maggior parte, le persone potrebbero non sapere chi sono i loro vicini, in particolare nelle proprietà occupate da più persone in città oppure li riconoscono, ma l’interazione è poco più di un “Ciao” e “Va di nuovo bene” mentre passano per strada, all’ingresso o in ascensore. Per gli altri un vicino è diventato un amico di vecchia data, una persona con cui si parla ogni giorno, che è sempre il benvenuto a entrare o con cui viene instaurata una conversazione oltre la siepe del giardino. Non è mai un problema prendere in prestito una tazza di zucchero, guardare il gatto mentre lui è in vacanza o prendere in consegna un pacco.

Dallo sconosciuto, all’affabile alla cordiale amicizia, i vicini proliferano in tutto il pianeta e generalmente non c’è problema. Tuttavia, ecco che arriva l’individuo (anche se a volte è una coppia o una famiglia) che guadagna l’epitaffio del vicino infernale. Questo individuo rende la vita per i suoi vicini o forse per uno in particolare, irritante, fastidiosa o completamente infelice. Presumo che tu abbia le tue esperienze personali in merito, o qualcosa che ti è successo o che hai visto o hai sentito che è successo a un amico o a un familiare. La varietà di comportamenti messi in atto da questo individuo sconsiderato e sgradevole è infinita, ma ecco alcuni esempi:

1. Il vicino che suona musica ad alto volume ogni sera fino alle prime ore del mattino.
2. Il vicino che si lamenta se uno dei tuoi visitatori parcheggia la macchina fuori dalla sua casa anche se non ha il passo carrabile.
3. Un vicino il cui giardino e casa sono un pugno nell’occhio e nulla viene fatto per tenerli in ordine o ben mantenuti.
4. Un vicino che inizia una disputa di confine perché il nuovo fregio in cima alla colonna alla fine del tuo viale sembra invadere di un pollice il suo terreno.
5. Il vicino che prende a calci i tuoi contenitori dell’immondizia perché dice che li lasci sulla sua proprietà.
6. Il vicino che erige un’enorme recinzione che ti oscura la luce naturale.
7. Il vicino che lascia in giro montagne di spazzatura, attirando i roditori e provocando cattivo odore.
8. Il vicino che ha un animale che causa un problema per via del baccano, degli escrementi, perché morde o fa danni.
9. Il vicino che non restituirà palloni e oggetti simili che cadono oltre il recinto.
10. Il vicino che si lamenta ripetutamente di te e della tua famiglia per lagnanze inesistenti o banali.
11. L’invio di biglietti anonimi ad altri vicini che insinuano che il vicino preso di mira è un pedofilo o un donnaiolo seriale.
12. Il vicino che prende sempre in prestito le cose e non le restituisce mai

Può accadere che un particolare vicino si impegni in uno o più di questi comportamenti anti-sociali. Può accadere che un vicino metta in atto una vendetta per cui il comportamento va oltre l’essere anti-sociale ed equivale a una campagna concertata di molestie, danni criminali e persino aggressioni criminali. Questo sgradevole vicino di casa può intraprendere una serie di comportamenti come avvelenare gli animali, versare erbicidi sui fiori o strappare l’erba del giardino, inviare feci attraverso la cassetta delle lettere, rompere finestre, erigere barriere per impedire l’accesso e attaccare fisicamente il vicino al limite della sopportazione.

Molte persone non vogliono o non riescono ad allontanarsi da questa persona particolarmente problematica. Naturalmente, la persona innocente proverà a ragionare con il vicino difficile, cercando di raggiungere un compromesso sulle modalità di parcheggio, o chiedendo al vicino di mostrare più considerazione per quanto riguarda fare rumore di notte. Il vicino innocente riconosce che il comportamento è antisociale ma non è in grado di capire:

1. Perché il vicino si comporta in questo modo in primo luogo;
2. Non riconosce che sta facendo qualcosa di sbagliato;
3. Si rifiuta di modificare i suoi comportamenti;
4. Si agita per questioni banali; e
5. Esaspera il comportamento quando approcciato in modo ragionevole.

Alla persona innocente sfugge completamente ciò che può aver fatto per provocare tale trattamento. Non è in grado di capire perché non può essere chiarito. Può inasprire la questione presentando un reclamo all’autorità competente in merito al rumore, ai rifiuti e al comportamento, coinvolgere la polizia o iniziare i propri procedimenti legali per risolvere una disputa di confine in cui si spende un’importante somma di denaro per discutere su una striscia di terra larga tre pollici e non fa alcuna vera differenza per nessuno. Persino questo aggravarsi non riesce a indurre il vicino cattivo a correggere le proprie abitudini, spesso con il risultato di spiacevoli comportamenti o se il vicino è conforme ad un ordine o avviso del tribunale, si impegna in una forma alternativa di disturbo e molestie, lasciando la persona innocente esasperata. Quest’ultima non riesce a capire perché questa persona si comporta in questo modo.

Il motivo per cui si comporta in questo modo è che con ogni probabilità si tratta di un cattivo vicino narcisista.

Ora, molti del nostro genere hanno interazioni piacevoli con i vicini. Il vicino, una fonte terziaria o secondaria (a volte intima) viene trattato abbastanza bene perché

a. Il carburante positivo viene fornito su una base intermittente, quindi non vi è alcun rischio che il carburante divenga stantio o che il narcisista cambi posizione a causa di una riduzione della quantità o della frequenza;

b. La gestione della facciata è fondamentale. È spesso importante per il narcisista essere considerato come una persona gradevole, ben considerata nella comunità, ecc., dai suoi vicini e, pertanto, a lui conviene essere cortese e gradevole come parte della facciata;

c. I vicini possono far parte della congrega del narcisista;

d. I vicini formano il contrasto (attraverso la facciata e la congrega) rispetto al trattamento della IPPS.

Di conseguenza, di solito al narcisista va bene avere relazioni amichevoli con i vicini.

Tuttavia, quando i problemi sorgono nel modo descritto sopra, sarà invariabilmente un narcisista che sta generando il cattivo comportamento e prolungando la campagna di molestie. Perchè succede questo?

1. Il senso del diritto. Il narcisista ha il diritto di dormire senza che i bambini rumorosi giochino con le racchette anche se si tratta di un quartiere di famiglia, a metà pomeriggio e durante le vacanze scolastiche. Il narcisista può parcheggiare la sua auto bloccando il viale se lo desidera. Non deve rimuovere i rifiuti solo perché lo chiedi tu. Se vuole parcheggiare un furgoncino di grandi dimensioni in modo da ostacolare la luce, può farlo. Quei palloni che continuano ad atterrare nel suo giardino ora gli appartengono e tra l’altro, come osano i tuoi figli invadere il suo territorio.
2. Nessun riconoscimento dei confini. In alcuni casi questo diventa letterale quando il narcisista costruisce un’estensione alla sua proprietà che oltrepassa una linea di confine. Non avendo alcun riconoscimento e rispetto per i confini, il vicino narcisista rimuoverà qualsiasi cosa tua se pensa che sia di intralcio, ti dirà di cambiare il colore della tua porta d’ingresso, è lei che non approva la tinta in cui l’hai dipinta, cammina sul tuo prato piuttosto che intorno perché è più facile farlo e un centinaio di altri esempi.
3. Nessun concetto di responsabilità. Questo si collega al senso del diritto. Il narcisista non deve fare qualcosa solo perché lo chiedi o non deve agire solo perché l’ha detto l’autorità locale.
4. Mentalità da vittima. Utilizzando la prospettiva narcisistica e la Logica Tossica che prevale, ogni situazione verrà distorta in modo che la persona innocente è quella che sarà ritenuta aver causato il problema, il narcisista è l’individuo che è stato messo su e trattato male.
5. Pensiero diviso. Il vicino potrebbe anche essere stato dipinto di “bianco” all’inizio e poi inavvertitamente fa qualcosa che lo fa vedere come “nero”. Indipendentemente da ciò che fa questa persona, viene sempre considerata sbagliata. Ad esempio, il narcisista potrebbe aver dato una festa e il vicino chiede educatamente di abbassare la musica dato che è passata la mezzanotte e ha bambini piccoli. Ciò offende il senso del diritto del narcisista ed è ferito da questa richiesta. Il narcisista lo vede come una richiesta, un ordine e fa la vittima “tutto quello che stavo facendo era festeggiare il mio compleanno, ma ha dovuto rovinarlo”, la furia viene accesa così la musica viene alzata e da allora in poi il vicino rimane dipinto di nero e diventa il capro espiatorio del quartiere.
6. Incapacità di risolvere la controversia. Ciò emerge dalle diverse prospettive e perché la persona innocente non sa con cosa ha a che fare. Pensa che sia sufficiente chiedere al vicino di non continuare a spostare i bidoni della spazzatura quando sono stati lasciati fuori per la raccolta e questa è una richiesta ragionevole. Non si rende conto di come questa richiesta ferisca il narcisista, che la sua furia si accende e si scaglia per cercare carburante. Non si rende conto che il narcisista ha obiettivi diversi dai suoi, il che significa che risolvere qualsiasi problema (banale come sembra alla persona innocente) diventa impossibile visto che i potenziali risultati desiderati da ciascuna parte sono completamente diversi (per comprendere meglio questa mentalità che si estende a tutti i tipi di dispute con un narcisista vedi Perché le discussioni non vengono mai risolte?
7. Perché il cattivo vicino narcisista continua a farlo, apparentemente deciso a vendicarsi di qualcosa di scarsa importanza come il vicino innocente che colpisce casualmente uno gnomo da giardino? Questo incessante attacco del vicino narcisista lascia la persona innocente confusa e sbalordita. Chi diavolo continua a portare avanti una questione così banale? La risposta; un narcisista. Perché? Un grosso problema per un vicino che si è trovato dipinto di nero da un vicino narcisista è che sarà sempre sottoposto a un recupero e sarà maligno. Perchè è questo? In primo luogo, per l’Attivatore di Recupero (vedi Le Sfere di Influenza). Tu, come vicino innocente innescherai un attivatore di recupero ogni singolo giorno perché entri nella sfera di influenza del vicino narcisista sia perché ti vede o vede la tua casa. Quindi, per quanto riguarda i Criteri di Esecuzione di Recupero? Sono incontrati? (vedi Tempo di Recupero Sfera Uno). Di solito succede che la Barra di Recupero su questi criteri sarà bassa perché

a. Il narcisista sa che otterrà facilmente carburante da te, perché tu sarai arrabbiato, sconvolto, implorante ecc.;

b. Il recupero sarà facile da eseguire – il narcisista sa dove sei, non deve viaggiare lontano per attuare il recupero, ha una vasta gamma di modi di recuperarti per attingere carburante, non c’è nessuna relazione romantica formale da provare a ristabilire, è una presa diretta per il carburante e i criteri saranno quasi sempre soddisfatti.

Di conseguenza, mentre la persona innocente non riesce a capire perché il narcisista continua ad intraprendere molestie e brutti scherzi, il semplice fatto che quella persona è stata dipinta di nero agli occhi del narcisista e poi gli Attivatori di Recupero vengono ripetutamente attivati, e i recuperi effettuati implicano che venga condotta contro l’individuo una campagna continua, prolungata e ripetuta di molestie e cattiveria. Ragionare col vicino non funziona, alzare la posta non funzionerà (è solo carburante e/o permette al narcisista di diffamare la vittima innocente) e inoltre in alcuni casi i ripetuti ordini di tribunale saranno vanificati dal narcisista che si oppone al tentativo di ostacolare il loro diritto e continua la sua presa di posizione di essere irresponsabile.

8. Nessuna empatia. Mancando di empatia, il vicino narcisista non sente il bisogno di smetterla con il suo comportamento, non comprende la situazione del vicino innocente o pensa a come si sentirebbe se qualcuno agisse contro di lui allo stesso modo. Invece, il narcisista rigirerà la questione per spiegare che lui è quello colpito e che si impegna in tutte le manipolazioni familiari per mantenere il controllo della situazione e il controllo con il suo vicino.

9. Il vicino capro espiatorio viene usato ai fini della triangolazione con altri vicini o più spesso i membri plagiati della famiglia del narcisista, in modo che vengano aprerte più linee di carburante.

10. Potrebbe anche non esserci alcun segnale di avvertimento perché il narcisista, in un primo momento, avrà presentato una facciata ai nuovi vicini che in effetti saranno stati sottoposti a una forma di “seduzione” da parte del vicino narcisista. Quegli altri vicini che hanno cercato di avvertirti sono stati ignorati dal momento che “oh è stato sempre così gentile da quando ci siamo trasferiti” – suona familiare con la dinamica romantica?

Di conseguenza, se hai un vicino ripetutamente antisociale, irragionevole e molesto, è molto probabile che tu abbia a che fare con un narcisista.

Cosa fare?

1. Non reagire così non verrà fornito carburante o ne verrà fornito poco. Ciò potrebbe causare un aumento dei recuperi maligni per un po’, ma se non c’è reazione, alla fine la mancanza di carburante farà sì che il narcisista guardi altrove o almeno riduca la frequenza del comportamento.
2. Registra tutte le incidenze del comportamento antisociale con le autorità competenti, installa CCTV come requisito indispensabile per avere prove, annota in un diario incidenze di comportamenti antisociali, quindi costruisci una solida base probativa che può essere utilizzata da

a La polizia se si devono perseguire le accuse penali;

b. Agenzie ambientali dove ha la giurisdizione: rumore, disturbo, rifiuto.

c. Autorità locale di competenza se l’individuo è un inquilino sociale che potrebbe essere sfrattato.

d. Te, se intraprendi un procedimento giudiziario privato per un’ingiunzione allo scopo di fermare ingressi abusivi, molestie o per cercare un ordine appropriato relativo a una disputa di confine

3. Riconoscere che chiedere al vicino narcisista non avrà successo. Chiedi una volta, educatamente, per iscritto (in modo da avere una traccia) e poi renditi conto che devi intensificare la questione attraverso il canale appropriato con una solida base probatoria.

4. Comprendi che anche un’intensificazione formale richiederà tempo e alcuni vicini narcisisti ignoreranno gli ordini del tribunale, le comunicazioni e così via finché l’azione legale non sarà presa in carico dall’organo competente e/o il vicino narcisista verrà mandato in prigione per non aver rispettato l’ordine o l’avviso del tribunale.

5. Entra in no contact e trova un dannato agente immobiliare per vendere la tua casa.

H.G. TUDOR

The Nasty Neighbour Narcissist

📑 PERCHÉ IL NARCISISTA VEDE SOLO IN BIANCO E NERO

191206A Why The Narcissist Views In Black or White Only.jpgA tutti noi piace attaccare etichette alle persone. Le persone lo fanno istintivamente nei confronti di qualcuno che hanno appena incontrato, qualcuno di cui hanno letto, una persona che conoscono da lungo tempo o qualcuno che hanno visto in televisione. È raro per qualcuno dire di non avere un punto di vista o un’opinione su qualcun altro. Gli esempi possono includere:-

“Lui è un tipo affidabile, sempre presente quando hai bisogno di lui.”

“È un tipo buffo.”

“È molto maliziosa.”

“È mozzafiato.”

“È uno sempre in cerca di attenzioni.”

“Un musicista geniale.”

“Mi irrita veramente, non so per cosa ma è così.”

Queste sono classificazioni basate solo su aspetto e personalità. Si può classificare qualcuno per razza, religione, luogo di nascita, occupazione, sesso e molto altro. Le etichette vengono usate continuamente dal momento che la gente viene messa in contenitori e compartimenti. La nostra specie fa lo stesso, ma noi ci distinguiamo in modo sostanziale. Abbiamo una classificazione immediata delle persone che è molto semplice. Mettiamo la gente in ulteriori categorie dopo questa categorizzazione iniziale spesso utilizzando etichette che tu non useresti e poi possiamo anche attaccare etichette aggiuntive simili a quelle che usi tu. Qual è la categorizzazione iniziale? È semplice.

Una persona o è buona o è cattiva. Quella persona è con noi o è contro di noi. Fa ciò che vogliamo o non lo fa. Non ci sono se e forse in queste classificazioni. Non c’è grigio con noi, quando si tratta di decidere in quale compartimento dev’essere collocato qualcuno. O sei bianco o sei nero. Non puoi essere grigio chiaro, grigio medio o grigio scuro. Noi non facciamo una via di mezzo; o è uno o l’altro. Lascia che ti faccia qualche esempio delle persone attorno a me attualmente.

Julia (il mio capo) – Buona

Mia madre – Cattiva

Paul (un Luogotenente da lungo tempo) – Buono

Andrea (fonte primaria precedente) – Cattiva

Rachael (sorella) – Buona

Eric (collega) – Buono

Tania (Luogotenente) – Buona

Lesley (la ragazza Cosa) – Cattiva

Elizabeth (ex fidanzata litigiosa) – Cattiva

Phillip (Luogotenente) – Buono

Colin (rivale al lavoro) – Cattivo

Non sono indifferente a nessuno di loro. Devi essere consapevole del fatto che questa categorizzazione è basata sulla mia visione di loro a prescindere dai loro comportamenti verso di me. Lesley ad esempio ha risposto ad un riaggancio un po’ di tempo prima e mi manda ancora messaggi con commenti gentili di tanto in tanto. Io sto al gioco dato che sono ben lontano dal volerla finire con lei, ma è una persona cattiva per ciò che ha fatto e inoltre so che sta cercando un’opportunità per spodestarmi e cercare qualche forma di vendetta su di me come conseguenza del fatto che ho ostacolato continuamente le sue ambizioni. Conosco il suo gioco.

Queste categorizzazioni sono fluide. Anzi, sono estremamente fluide per alcune persone, di solito i nostri partner intimi specialmente la Fonte Primaria Intima, ma si applicherà anche alle fonti secondarie (siano esse intime, familiari, colleghi e/o amici). Passeremo in un istante dal nero al bianco, e al nero ancora una volta. Non c’è nessun cambiamento lento nel tempo, non c’è sfumatura bianca tra il nero. Se cerchi di mettere in evidenza le cose buone che hai fatto per noi quando ti stiamo attaccando in qualche modo (dato che ora vieni visto come nero) ci sfiderai e quindi la nostra prima linea di difesa (vedi Le Doppie Linee di Difesa del Narcisista) prenderà il via e negheremo che tu abbia mai fatto una di queste cose per noi, il che ti confonde ulteriormente ed è così che avviene il gaslighting. Ricorda, l’Inferiore e il Medio Rango lo fanno sempre per istinto e non vedono l’incoerenza o il comportamento anomalo Il Superiore lo fa con un certo istinto ma anche con calcolo ed è consapevole delle contraddizioni, ma a noi non interessa.

Potresti essere una brava persona all’inizio quando mi sveglio ma dopo colazione sei una cattiva persona. Qualche volta sarai del tutto inconsapevole del perché la tua condizione si è alterata e ciò potrebbe apparire capriccioso e arbitrario ma non è così; avrai fatto qualcosa o non fatto qualcosa che ha cambiato la tua classificazione. Più spesso è collegato al tuo fallimento nel fornirmi carburante e quindi sarai designato come cattiva persona e sottoposto al trattamento in accordo ad una tale condizione; svalutazione e denigrazione. Al contrario, si può anche cambiare da cattivo a buono in un batter d’occhio. Non necessariamente capirai perché è così, ma lo è. È del tutto logico per noi.

La tua condizione di bianco o nero è influenzata anche da altri movimenti nella matrice di carburante, cosa di cui spesso non hai idea. Di conseguenza, potresti spaccarti la schiena per farci piacere, pensando di fare tutto ciò che a noi apparentemente piace, permettendoci di fare a modo nostro e rispettandoci ma non funziona – non puoi cambiare l’essere visto come nero. Questo perché quando sei dipinto di nero, tutto ciò che fai è visto attraverso quel filtro. Mentre una volta ci rallegravamo della tua condizione di consigliere di amministrazione di un’azienda quotata in borsa, ora ti strigliamo dicendoti che pensi più al tuo lavoro che a noi. Una volta elogiavamo il tuo piatto d’autore, ma ora diciamo che è insipido e privo di ispirazione. Ciò si verifica perché hai fatto o non hai fatto qualcosa, sei stato dipinto di nero e inoltre ci sono altre persone nella matrice del carburante che ti stanno superando, sono viste come bianche e nonostante i tuoi migliori sforzi per cercare di tornare nel nostro favore, non ci stai riuscendo perché quello stato bianco è attribuito a qualcun altro.

All’improvviso ti trattiamo benevolmente e ti chiedi perché è successo, forse per una volta hai fatto qualcosa di giusto. Ha più a che fare con qualcun altro che si comporta in modo tale da diventare nero e quindi per mantenere il contrasto (e con esso la freschezza del carburante) tu diventi bianco ancora una volta. La difficoltà che hai è che pensi spesso che questo cambiamento sia dovuto a qualcosa che hai fatto, ad esempio, che ci hai comprato i biglietti per un particolare evento. Quindi, quando ti ritrovi nero, provi a fare un passo simile per tornare al bianco, ma per le ragioni spiegate sopra, questo fallisce e tu resti sconcertato sul perché questa volta non ha funzionato.

Come ho già detto, una volta che ti abbiamo classificato come buono o cattivo, ti classificheremo ulteriormente, di solito in base al carburante che offri e a come stai sotto il nostro controllo. Dopo questo utilizzeremo con te etichette simili – una persona interessante, affascinante e così via. Infatti, prendi Paul, mio aiutante da lungo tempo. Lui naturalmente è una bella persona ma lo considero anche una fonte molto buona di carburante, una fonte molto affidabile di carburante e completamente sotto il mio controllo, leale e devoto. Mia madre è una cattiva persona. Dato che è una buona fonte di carburante per i suoi scoppi emozionali e i capricci, è solo abbastanza affidabile. Ho poco controllo su di lei, è una traditrice e progetta di detronizzarmi, non ha alcun concetto di lealtà e complotta attivamente contro di me. Quindi anche se può fornire carburante gli altri fattori fanno sì che lei venga posta nella classifica dei cattivi. Non la considero grigia solo perché fornisce carburante ma non può essere effettivamente controllata.

Perché consideriamo la gente in questa maniera? Perché non possiamo avere una visione olistica di loro? Per esempio, lo si potrebbe affermare con l’ex fidanzata Lesley che ad un certo punto era amorevole, devota e faceva molto per me. Sì, è diventata un apparecchio rotto e mi ha deluso, mi ha anche fatto un affronto, per cui deve essere ripetutamente punita. Continua a tentare di essere gentile con me. Non guardo a questa miriade di caratteristiche e fattori (e altre cose ancora) e la metto in qualche sorta di categoria tra buona e cattiva? No, non lo faccio. Perché?
____________________________

Perché la mia necessità di carburante è tale che non posso avere una classificazione della gente amorfa, slavata. Queste persone sono buone – posso far affidamento su di loro perché mi offrano carburante positivo e facciano come dico. Queste persone sono cattive – posso ottenere carburante negativo ma devo stare attento dato che stanno tramando contro di me e cercano di eludere il mio controllo. Questo allora mi concede di applicare in modo appropriato le mie manipolazioni. È anche necessario che mi permetta di mantenere la mia superiorità e la mia autostima. Ho bisogno di mantenere in vita questi due aspetti costantemente. Se tu non fai ciò che voglio, stai mettendo in discussione la mia superiorità. Stai insinuando che io sono privo di valore. Di conseguenza sei una persona cattiva e io sono la persona che è degna e ammirevole, tu sei perfido e malvagio. Se fai ciò che voglio, stai confermando la mia superiorità sottomettendoti al mio volere. Sono pieno di autostima perché tu lo stai riconoscendo agendo in accordo coi miei desideri. Discostatene e diventerai una persona cattiva.
_____________________________

Per andare avanti e anche per difendere noi stessi dev’esserci un approccio tutto o niente. Tu sei visto come meraviglioso, sorprendente, fedele e funzionante – perciò interagiamo con te con impegno e dedizione (ad esempio il love bombing che si verifica in relazione a coloro che seduciamo intimamente) in modo da essere in grado di estrarre la quantità massima di carburante e ti teniamo legato a noi attraverso la messa in atto di comportamenti benevoli. Questo vale per tutti gli apparecchi – dal coniuge all’amante agli amici. Se dovessi ferirci o sfidarci, il nostro meccanismo di autodifesa che è il narcisismo deve fornire una difesa assoluta. Per mettere in atto questo non puoi essere visto come grigio, non puoi essere visto in modo vago, sei diventato il nemico così tutte le difese possano essere mobilitate con un’adeguata aggressività e impegno per attingere carburante per curare la ferita o per respingere la tua sfida e affermare ancora una volta la nostra superiorità. Questo improvviso cambiamento dal bianco al nero e di nuovo al bianco è un dispositivo necessario per consentirci di funzionare. Non possiamo avere mezze misure perché se le avessimo, questo avrebbe come risultato l’indecisione, un approccio inferiore a quello totale, e questo porterebbe a una riduzione di carburante, un’inefficace guarigione delle ferite e parziale soppressione delle sfide, e tutto ciò ridurrebbe la nostra efficacia e diminuirebbe il nostro controllo sul mondo che ci circonda. Questo poi ci farebbe sentire inutili, insignificanti e poco importanti e ci riporterebbe in un posto dove non dobbiamo andare mai più.

Questa mancanza di costanza nell’obiettivo, il fatto che ci dimentichiamo delle cose buone che hai fatto per noi in un istante mentre vieni dipinto di nero è sconcertante per coloro che vengono irretiti da noi, ma è assolutamente necessario per noi per funzionare, prosperare e sopravvivere. La risposta deve essere totale, deve essere istantanea e deve darci la massima prospettiva di successo lasciandoti confuso, stordito, disorientato, mentre fornisci carburante e resti sotto il nostro controllo.

Dovresti averlo imparato ormai perché noi vediamo il mondo attraverso lenti differenti dalle tue, ci sono molte cose che farai (di cui non sarai consapevole) che ci porteranno a oscillare dal considerati buono a cattivo e poi di nuovo buono, spesso nello spazio di un’ora o meno. Questo è tutto basato su come percepiamo essere la tua condiscendenza. Durante la seduzione, sei sempre e solo una buona persona perché rappresenti quella meravigliosa potente fonte di carburante positivo che desideriamo. Rappresenti la prospettiva di una fonte senza macchia a differenza della persona cattiva che stiamo svalutando e stiamo per scartare. Rispondi sempre positivamente ai nostri approcci, al nostro bombardamento d’amore e ci offri ciò che vogliamo. Pertanto rimani una buona persona. Quelli che sono nella nostra congrega, i nostri luogotenenti e quelli che formano la nostra facciata rimangono buone persone. Sfidaci, opponiti a noi o ancora peggio vedi attraverso di noi e sfiderai il nostro bisogno di superiorità e autostima, quindi devi essere automaticamente designato come cattiva persona, indipendentemente da cosa è successo prima, che potrebbe creare una visione più complessa. Non hai fatto ciò che volevamo; sei una cattiva persona. Poi cambi e fai ciò che vogliamo, e diventi una persona buona. È una semplice e necessaria classificazione che utilizziamo.

Di conseguenza, tutto o è buono o è cattivo con la nostra specie. Bisogna ammettere che, comunque di solito finirà anche male…

H.G. TUDOR

Why The Narcissist Views In Black or White Only

📑 IL BUONO IL CATTIVO E NIENT’ALTRO

191015E The Good The Bad and the Nothing Else.jpgA tutti noi piace attaccare etichette alle persone. Le persone lo fanno istintivamente nei confronti di qualcuno che hanno appena incontrato, qualcuno di cui hanno letto, una persona che conoscono da lungo tempo o qualcuno che hanno visto in televisione. È raro per qualcuno dire di non avere un punto di vista o un’opinione su qualcun altro. Gli esempi possono includere:-

“Lui è un tipo affidabile, sempre presente quando hai bisogno di lui.”

“È un tipo buffo.”

“È molto maliziosa.”

“È mozzafiato.”

“È uno sempre in cerca di attenzioni.”

“Un musicista geniale.”

“Mi irrita veramente, non so per cosa ma è così.”

Queste sono classificazioni basate solo su aspetto e personalità. Si può classificare qualcuno per razza, religione, luogo di nascita, occupazione, sesso e molto altro. Le etichette vengono usate continuamente dal momento che la gente viene messa in contenitori e compartimenti. La nostra specie fa lo stesso, ma noi ci distinguiamo in modo sostanziale. Abbiamo una classificazione immediata delle persone che è molto semplice. Mettiamo la gente in ulteriori categorie dopo questa categorizzazione iniziale spesso utilizzando etichette che tu non useresti e poi possiamo anche attaccare etichette aggiuntive simili a quelle che usi tu. Qual è la categorizzazione iniziale? È semplice.

Una persona o è buona o è cattiva. Quella persona è con noi o è contro di noi. Fa ciò che vogliamo o non lo fa. Non ci sono se e forse in queste classificazioni. Non c’è grigio con noi, quando si tratta di decidere in quale compartimento dev’essere collocato qualcuno. O sei bianco o sei nero. Non puoi essere grigio chiaro, grigio medio o grigio scuro. Noi non facciamo una via di mezzo; o è uno o l’altro. Lascia che ti faccia qualche esempio delle persone attorno a me attualmente.

Julia (il mio capo) – Buona

Mia madre – Cattiva

Paul (un Luogotenente da lungo tempo) – Buono

Andrea (fonte primaria precedente) – Cattiva

Rachael (sorella) – Buona

Eric (collega) – Buono

Tania (Luogotenente) – Buona

Lesley (la ragazza Cosa) – Cattiva

Elizabeth (ex fidanzata litigiosa) – Cattiva

Phillip (Luogotenente) – Buono

Colin (rivale al lavoro) – Cattivo

Non sono indifferente a nessuno di loro. Devi essere consapevole del fatto che questa categorizzazione è basata sulla mia visione di loro a prescindere dai loro comportamenti verso di me. Lesley ad esempio ha risposto ad un riaggancio un po’ di tempo prima e mi manda ancora messaggi con commenti gentili di tanto in tanto. Io sto al gioco dato che sono ben lontano dal volerla finire con lei, ma è una persona cattiva per ciò che ha fatto e inoltre so che sta cercando un’opportunità per spodestarmi e cercare qualche forma di vendetta su di me come conseguenza del fatto che ho ostacolato continuamente le sue ambizioni. Conosco il suo gioco.

Queste categorizzazioni sono fluide. Anzi, sono estremamente fluide per alcune persone, di solito i nostri partner intimi specialmente la Fonte Primaria Intima, ma si applicherà anche alle fonti secondarie (siano esse intime, familiari, colleghi e/o amici). Passeremo in un istante dal nero al bianco, e al nero ancora una volta. Non c’è nessun cambiamento lento nel tempo, non c’è sfumatura bianca tra il nero. Se cerchi di mettere in evidenza le cose buone che hai fatto per noi quando ti stiamo attaccando in qualche modo (dato che ora vieni visto come nero) ci sfiderai e quindi la nostra prima linea di difesa (vedi Le Doppie Linee di Difesa del Narcisista) prenderà il via e negheremo che tu abbia mai fatto una di queste cose per noi, il che ti confonde ulteriormente ed è così che avviene il gaslighting. Ricorda, l’Inferiore e il Medio Rango lo fanno sempre per istinto e non vedono l’incoerenza o il comportamento anomalo Il Superiore lo fa con un certo istinto ma anche con calcolo ed è consapevole delle contraddizioni, ma a noi non interessa.

Potresti essere una brava persona all’inizio quando mi sveglio ma dopo colazione sei una cattiva persona. Qualche volta sarai del tutto inconsapevole del perché la tua condizione si è alterata e ciò potrebbe apparire capriccioso e arbitrario ma non è così; avrai fatto qualcosa o non fatto qualcosa che ha cambiato la tua classificazione. Più spesso è collegato al tuo fallimento nel fornirmi carburante e quindi sarai designato come cattiva persona e sottoposto al trattamento in accordo ad una tale condizione; svalutazione e denigrazione. Al contrario, si può anche cambiare da cattivo a buono in un batter d’occhio. Non necessariamente capirai perché è così, ma lo è. È del tutto logico per noi.

La tua condizione di bianco o nero è influenzata anche da altri movimenti nella matrice di carburante, cosa di cui spesso non hai idea. Di conseguenza, potresti spaccarti la schiena per farci piacere, pensando di fare tutto ciò che a noi apparentemente piace, permettendoci di fare a modo nostro e rispettandoci ma non funziona – non puoi cambiare l’essere visto come nero. Questo perché quando sei dipinto di nero, tutto ciò che fai è visto attraverso quel filtro. Mentre una volta ci rallegravamo della tua condizione di consigliere di amministrazione di un’azienda quotata in borsa, ora ti strigliamo dicendoti che pensi più al tuo lavoro che a noi. Una volta elogiavamo il tuo piatto d’autore, ma ora diciamo che è insipido e privo di ispirazione. Ciò si verifica perché hai fatto o non hai fatto qualcosa, sei stato dipinto di nero e inoltre ci sono altre persone nella matrice del carburante che ti stanno superando, sono viste come bianche e nonostante i tuoi migliori sforzi per cercare di tornare nel nostro favore, non ci stai riuscendo perché quello stato bianco è attribuito a qualcun altro.

All’improvviso ti trattiamo benevolmente e ti chiedi perché è successo, forse per una volta hai fatto qualcosa di giusto. Ha più a che fare con qualcun altro che si comporta in modo tale da diventare nero e quindi per mantenere il contrasto (e con esso la freschezza del carburante) tu diventi bianco ancora una volta. La difficoltà che hai è che pensi spesso che questo cambiamento sia dovuto a qualcosa che hai fatto, ad esempio, che ci hai comprato i biglietti per un particolare evento. Quindi, quando ti ritrovi nero, provi a fare un passo simile per tornare al bianco, ma per le ragioni spiegate sopra, questo fallisce e tu resti sconcertato sul perché questa volta non ha funzionato.

Come ho già detto, una volta che ti abbiamo classificato come buono o cattivo, ti classificheremo ulteriormente, di solito in base al carburante che offri e a come stai sotto il nostro controllo. Dopo questo utilizzeremo con te etichette simili – una persona interessante, affascinante e così via. Infatti, prendi Paul, mio aiutante da lungo tempo. Lui naturalmente è una bella persona ma lo considero anche una fonte molto buona di carburante, una fonte molto affidabile di carburante e completamente sotto il mio controllo, leale e devoto. Mia madre è una cattiva persona. Dato che è una buona fonte di carburante per i suoi scoppi emozionali e i capricci, è solo abbastanza affidabile. Ho poco controllo su di lei, è una traditrice e progetta di detronizzarmi, non ha alcun concetto di lealtà e complotta attivamente contro di me. Quindi anche se può fornire carburante gli altri fattori fanno sì che lei venga posta nella classifica dei cattivi. Non la considero grigia solo perché fornisce carburante ma non può essere effettivamente controllata.

Perché consideriamo la gente in questa maniera? Perché non possiamo avere una visione olistica di loro? Per esempio, lo si potrebbe affermare con l’ex fidanzata Lesley che ad un certo punto era amorevole, devota e faceva molto per me. Sì, è diventata un apparecchio rotto e mi ha deluso, mi ha anche fatto un affronto, per cui deve essere ripetutamente punita. Continua a tentare di essere gentile con me. Non guardo a questa miriade di caratteristiche e fattori (e altre cose ancora) e la metto in qualche sorta di categoria tra buona e cattiva? No, non lo faccio. Perché?
____________________________

Perché la mia necessità di carburante è tale che non posso avere una classificazione della gente amorfa, slavata. Queste persone sono buone – posso far affidamento su di loro perché mi offrano carburante positivo e facciano come dico. Queste persone sono cattive – posso ottenere carburante negativo ma devo stare attento dato che stanno tramando contro di me e cercano di eludere il mio controllo. Questo allora mi concede di applicare in modo appropriato le mie manipolazioni. È anche necessario che mi permetta di mantenere la mia superiorità e la mia autostima. Ho bisogno di mantenere in vita questi due aspetti costantemente. Se tu non fai ciò che voglio, stai mettendo in discussione la mia superiorità. Stai insinuando che io sono privo di valore. Di conseguenza sei una persona cattiva e io sono la persona che è degna e ammirevole, tu sei perfido e malvagio. Se fai ciò che voglio, stai confermando la mia superiorità sottomettendoti al mio volere. Sono pieno di autostima perché tu lo stai riconoscendo agendo in accordo coi miei desideri. Discostatene e diventerai una persona cattiva.
_____________________________

Per andare avanti e anche per difendere noi stessi dev’esserci un approccio tutto o niente. Tu sei visto come meraviglioso, sorprendente, fedele e funzionante – perciò interagiamo con te con impegno e dedizione (ad esempio il love bombing che si verifica in relazione a coloro che seduciamo intimamente) in modo da essere in grado di estrarre la quantità massima di carburante e ti teniamo legato a noi attraverso la messa in atto di comportamenti benevoli. Questo vale per tutti gli apparecchi – dal coniuge all’amante agli amici. Se dovessi ferirci o sfidarci, il nostro meccanismo di autodifesa che è il narcisismo deve fornire una difesa assoluta. Per mettere in atto questo non puoi essere visto come grigio, non puoi essere visto in modo vago, sei diventato il nemico così tutte le difese possano essere mobilitate con un’adeguata aggressività e impegno per attingere carburante per curare la ferita o per respingere la tua sfida e affermare ancora una volta la nostra superiorità. Questo improvviso cambiamento dal bianco al nero e di nuovo al bianco è un dispositivo necessario per consentirci di funzionare. Non possiamo avere mezze misure perché se le avessimo, questo avrebbe come risultato l’indecisione, un approccio inferiore a quello totale, e questo porterebbe a una riduzione di carburante, un’inefficace guarigione delle ferite e parziale soppressione delle sfide, e tutto ciò ridurrebbe la nostra efficacia e diminuirebbe il nostro controllo sul mondo che ci circonda. Questo poi ci farebbe sentire inutili, insignificanti e poco importanti e ci riporterebbe in un posto dove non dobbiamo andare mai più.

Questa mancanza di costanza nell’obiettivo, il fatto che ci dimentichiamo delle cose buone che hai fatto per noi in un istante mentre vieni dipinto di nero è sconcertante per coloro che vengono irretiti da noi, ma è assolutamente necessario per noi per funzionare, prosperare e sopravvivere. La risposta deve essere totale, deve essere istantanea e deve darci la massima prospettiva di successo lasciandoti confuso, stordito, disorientato, mentre fornisci carburante e resti sotto il nostro controllo.

Dovresti averlo imparato ormai perché noi vediamo il mondo attraverso lenti differenti dalle tue, ci sono molte cose che farai (di cui non sarai consapevole) che ci porteranno a oscillare dal considerati buono a cattivo e poi di nuovo buono, spesso nello spazio di un’ora o meno. Questo è tutto basato su come percepiamo essere la tua condiscendenza. Durante la seduzione, sei sempre e solo una buona persona perché rappresenti quella meravigliosa potente fonte di carburante positivo che desideriamo. Rappresenti la prospettiva di una fonte senza macchia a differenza della persona cattiva che stiamo svalutando e stiamo per scartare. Rispondi sempre positivamente ai nostri approcci, al nostro bombardamento d’amore e ci offri ciò che vogliamo. Pertanto rimani una buona persona. Quelli che sono nella nostra congrega, i nostri luogotenenti e quelli che formano la nostra facciata rimangono buone persone. Sfidaci, opponiti a noi o ancora peggio vedi attraverso di noi e sfiderai il nostro bisogno di superiorità e autostima, quindi devi essere automaticamente designato come cattiva persona, indipendentemente da cosa è successo prima, che potrebbe creare una visione più complessa. Non hai fatto ciò che volevamo; sei una cattiva persona. Poi cambi e fai ciò che vogliamo, e diventi una persona buona. È una semplice e necessaria classificazione che utilizziamo.

Di conseguenza, tutto o è buono o è cattivo con la nostra specie. Bisogna ammettere che, comunque di solito finirà anche male…

H.G. TUDOR

The Good The Bad and the Nothing Else

👤 UN ANGELO OSCURO

190522A A Dark Angel.jpg

Io sono considerato una persona cattiva. In effetti, cattiva sarebbe considerato un po’ blando, e sono stato sul punto di ricevere le etichette di “crudele”, “satanico”, “malevolo” e “rappresentante dell’inferno sulla terra”. Nessuna di quelle etichette mi ha infastidito minimamente. È perché sono vere e sono contento di ammettere a cosa corrisponde il mio comportamento? Forse. La verità più grande è che tutte mi sono state date ricoperte di emozione, grondanti di carburante e le persone che lanciavano quello che percepivano come un insulto contro di me stavano facendo il contrario. Pensavano di abbattermi, sminuirmi e farmi male quando mi rendevano ancora più potente. Ma non dovevano saperlo vero? Pochissime persone in realtà capiscono perché la mia specie si comporta come noi. Oh quelli che hanno la sfortuna (parola loro) di invischiarsi con la mia specie sanno tutto dei nostri comportamenti. Ti faranno sedere e passeranno tutto il giorno a catalogare ogni gesto spregevole, ogni atto aggressivo e tutti quei momenti malevoli come se stessero leggendo da un diario. È così che diveniamo incisi nella mente delle persone, è così che infettiamo i loro cuori e avveleniamo le loro anime. Lo so perché io so quello che faccio. Lo so perché tu mi mostri come ti influenza e sicuramente mi stai dicendo molto (così come chiunque altro ascolta) perché è così che diventiamo uniti. Sembriamo lampanti e brillanti e poi ti mutiliamo ti azzoppiamo e ti offendiamo. Sai meglio di chiunque altro come questo ti condiziona ma raramente capisci. Come hai potuto? Non hai idea con chi hai a che fare. Non compariamo con la lettera N marcata sulla fronte come avvertimento (anche se sospetto che anche se lo facessimo alcune persone cadrebbero ancora nostre prede). Non sai cos’è che ha avvolto i suoi viticci intorno a te e non ci si può aspettare che tu lo sappia. Non è colpa tua anche se passeremo tutta la svalutazione e oltre a dirti che la è. Quelli della nostra specie pensano proprio che tutto sia colpa tua. Sono programmati per non pensare nient’altro. Io sono peggio. So che non è colpa tua ma il mantenimento della colpa è la chiave per detenere il controllo e continuare a mantenere la mia posizione dominante e quindi metterò prontamente in atto ciò che so essere falso alo fine di ottenere ciò che deve essere raggiunto. Ancora una volta, tu non sapevi questo e sia che tu ti sia invischiato con un Inferiore, un Medio-Rango o Superiore della nostra specie, vieni preso dal tentativo di farci vedere, farci capire e ottenere una sorta di salto di qualità. È pressoché impossibile. L’Inferiore non è programmato per accettarlo. Stai provando a mettere una videocassetta in un lettore Blu-Ray. Semplicemente non funzionerà. Il Medio-Rango deve attribuire la colpa perché sa che gli fornisce una difesa. Il Superiore di noi capisce quello che stai dicendo e sa che hai ragione ma non lo accetteremo perché dobbiamo rimanere superiori.

Anche quelli a cui ti rivolgi per assistenza non capiscono. Familiari e amici ben intenzionati lottano enormemente per capire cosa è successo. Questo perché non riescono a capire che una persona possa comportarsi in quel modo e diventa più facile pensare che tu sei quello con il problema, che sei troppo stanco, stressato (diavolo certo che lo sei perché abbiamo fatto in modo che fosse così) e che stai immaginando cose, ricordando male e così via. Non vogliono essere coinvolti perché questo significa cercare di capire questo ed è troppo difficile. Significa anche distruggere la facciata che abbiamo creato ed è molto più facile tenerla intatta e puntare allo sfinimento/bere/droghe/isteria e così via, piuttosto che lottare per capire che esiste una cosa come un narcisista che pratica il bombardamento d’amore poi abusa in un batter d’occhio? Persino quelli che cercano di capire si sentono stanchi con l’inarrestabile fonte di notizie di abominevoli deviazioni che spieghi nei dettagli ogni giorno. Inoltre, le persone alla fine sono troppo avvolte nelle loro vite. Chi darebbe credito a questo? L’egoismo da parte nostra e da parte loro ti tiene intrappolato.

I professionisti offrono alcune informazioni in vari gradi, anche se pochi l’hanno effettivamente sperimentato e sono solo coloro che l’hanno fatto che possono veramente riferire l’orrore completo e l’impareggiabile spappolamento del cervello, l’incasinamento della mente, il giro sulle montagne russe di essere intrappolato con noi che distrugge l’anima. Vedere per credere. Il non sperimentare veramente ciò che significa essere irretiti da noi implica che le spiegazioni cadono vittima di congetture, teorie e speculazioni.

È qui che nasce il mio buon lavoro. Sono un uomo cattivo, ma sto facendo un buon lavoro, non un ottimo lavoro, riferendoti perché facciamo quello che facciamo, perché diciamo quello che diciamo e permettendoti di prendere in mano queste informazioni e applicarle come ritieni opportuno. Questo non viene fatto come atto altruistico; un tale concetto è anatema per me. Io ho il mio programma e i miei obiettivi da raggiungere come conseguenza di questa condivisione della conoscenza. Fa appello anche alla mia visione malevola conferire a te, a coloro che hanno sofferto con la nostra specie per così tanto tempo, le conoscenze e gli strumenti per reagire. Mi diverte pensare che la fornitura delle mie informazioni stia causando costernazione e confusione tra la nostra specie dal momento che voi, le vittime empatiche andate avanti, combattete e progredite. Io non devo alcuna lealtà ai miei fratelli. È uno contro uno e al diavolo tutti. I miei metodi sono i miei metodi. L’utile conseguenza delle mie azioni comunque è che finalmente inizi a guadagnare comprensione. Ti rendi conto di cosa ci rende zecche. Finalmente ti rendi conto che operiamo secondo la nostra realtà e la nostra stessa logica. Ti rendi conto di come noi vediamo le cose e quindi finalmente ha senso anche se non ha senso – se vedi cosa intendo.

Ti rendi conto che era un’illusione. Capisci che è menzogna su menzogna su menzogna. Capisci perché è stato detto quello, è stato fatto questo e perché si continua ad andare avanti in questo modo. Non ha ancora senso per te dal tuo punto di vista, ma poi inizi a capire perché ha senso per noi ed è per questo che lo facciamo. Capisci che non si tratta di vincere la battaglia, ma di non combattere mai la battaglia, perché le probabilità sono sempre a nostro favore. Noi creiamo le regole, scegliamo le regole, infrangiamo le regole e abroghiamo le regole. Ci vuole ancora del tempo perché tutto venga filtrato e fatto incastrare al posto, ma quando succede, beh, l’effetto è significativo. Le frasi che hai sentito tante volte assumono un nuovo significato. Le azioni che ti hanno lasciato sconcertato, ferito e confuso ora fanno solo male. Capisci perché ti vogliamo impantanato nell’emozione. Ci vuole ancora tempo per attraversare quel mare emotivo, ma almeno ora comprendi perché vi sei stato gettato dentro. I miti vengono dissipati, le supposizioni errate distrutte e ti viene data proprio la cosa con cui operiamo noi e con la quale abbiamo successo – logica fredda e dura.

C’è così tanto da trasmetterti. Così tanto per i dettagli da come veniamo alla luce, cosa stiamo cercando di ottenere, cosa stiamo cercando di tenere a bada, perché continuiamo a fare ciò che facciamo, perché il cambiamento non avviene, perché abbiamo scelto te, perché non lasciamo mai perdere e molto altro ancora. Tutto questo ti verrà fornito. È brutale, fa male ed è scomodo, ma del resto non ne hai avuto abbastanza della merda ricoperta di zucchero? Ora è il momento di ingoiare la dura verità perché questo è ciò che alla fine ti renderà libero, questo e la relativa applicazione alle tue situazioni.

Quindi, questo è ciò che io faccio. Scrivo. Dettaglio. Trasmetto. Illumino. Puoi continuare a vedermi come crudele, cattivo e infernale. Certamente, è una tua scelta, ma so che capisci, almeno la maggior parte di voi, che quest’uomo cattivo sta facendo un buon lavoro. Se continui a leggere, continui a chiedere e continui ad assimilare, otterrai il risultato desiderato.

Tutti gli errori, i disguidi e i fallimenti che hai commesso e sperimentato possono ora essere archiviati mentre ti imbarchi in un capitolo diverso verso la tua definitiva libertà. Non sarai più ostacolato dal mio fraintendimento, intralciato dalla confusione e impantanato nelle risposte sbagliate. Per troppo tempo sei stato guidato lungo il sentiero del giardino, preso in giro e hai preso le decisioni sbagliate sulla base di interpretazioni errate. Questo perché non avevi me. Dopotutto, ci vuole uno che opera in modo sbagliato per dimostrarti che tu stai operando in modo sbagliando.

H.G. TUDOR

A Dark Angel