📑 NON SEI SOLA

191001A You Are Not Alone.jpgUna non è mai abbastanza per noi. Ne sono richieste due o più. Quando iniziamo la nostra seduzione di te e ti lanciamo quei missili portandoti amore, passione e desiderio, ti ripetiamo ripetutamente che tu sei l’unica. Tu sei l’unica che vogliamo. Abbiamo aspettato per tutta la vita questo momento di stare con l’unico, te. Questa singolarità del numero incontra la singolarità dello scopo. Uno è tutto ciò che vogliamo. Te lo diciamo, te lo scriviamo e lo facciamo più volte per metterti su quel piedistallo. Il mondo potrebbe anche essere popolato da te e me. Nessun altro importa. Tutto ciò che vogliamo sei tu e solo tu. L’effetto di tali parole ti fa sentire incredibilmente speciale, riverita e adorata e sembra meraviglioso, vero? Essere l’unica destinataria della nostra attenzione, un’attenzione così meravigliosa, dedicata e amorevole è edificante, gioioso e magnifico.

Recentemente un commentatore ha pubblicato una citazione di Robert A Heinlein che ruotava attorno ai baci. In sostanza, questa citazione si riferiva al fatto che quando la maggior parte delle persone bacia non ci mette tutto, hanno altre cose per la testa, potrebbero preoccuparsi del lavoro, sanno che devono mettere la spazzatura fuori, si stanno chiedendo cosa c’è per cena e di conseguenza il bacio di quella persona non è affatto intimo come dovrebbe essere perché quella persona ha distrazioni. La persona che stanno baciando non ha la loro totale attenzione. C’è un considerevole fondamento in questa frase. Ciò che riusciamo a fare comunque è farti pensare che non ci importa di altro, che tu sei l’unica persona che stiamo baciando, che abbiamo mai baciato e che mai baceremo. Ti rendiamo il centro del nostro universo e tu ci credi. Eppure la realtà è che mentre esibiamo questa particolarità di attenzione su di te, abbiamo tante altre persone in mente. Capisci che quando stai con uno della nostra specie non c’è mai un momento in cui siamo solo io e te. C’è sempre tu, io e lei o lui o loro. La tua dinamica con noi non è esclusiva. Non lo è mai. Non è la tua unica garanzia. Vieni condiviso per tutta la durata del tuo rapporto con noi, dall’inizio fino a, beh per sempre. Non voglio dire necessariamente che siamo impegnati in una relazione sessuale con qualcun altro quando siamo con te, ma il fatto è che quando tu pensi che siamo solo io e te, stanno succedendo molte più cose di quanto tu ti renda conto.

All’inizio, quando ti sto seducendo, ti faccio sentire l’unica ragazza al mondo, tuttavia ci saranno almeno altre due dinamiche in corso. La prima è che starò intraprendendo una crudele campagna contro quella che ti ha predeceduto. Starò considerando come provocarla in seguito e la punirò in modo da poter trarre da lei carburante negativo. Indubbiamente ti parlerò di lei mentre ti spiegherò quanto orribile e violenta sia stata questa persona con me. Ciò che è meno probabile che tu sappia è che le sto mandando messaggi violenti, la sto perseguitando e sto organizzando vari metodi di manipolazione per continuare a punirla.

La seconda dinamica all’inizio è il fatto che potrei anche lavorarmi un’altra prospettiva bene come te. Nell’eventualità estremamente improbabile che tu avessi accesso al mio cellulare e guardassi nei messaggi vedresti qualcosa di simile.

“Messaggio a te 19:48 – Non riesco a smettere di pensare a te. Cosa mi hai fatto? Lo adoro comunque. Non vedo l’ora di vederti domani anche se è troppo lunga da aspettare per il mio cuore dolorante.”

“Messaggio a Lei 19:50 – Non riesco a smettere di pensare a te. Cosa mi hai fatto? Lo adoro comunque. Non vedo l’ora di vederti domani anche se è troppo lunga da aspettare per il mio cuore dolorante.”

Potrebbe anche esserci

“Messaggio a Lei 2 19:52 – Non riesco a smettere di pensare a te. Cosa mi hai fatto? Lo adoro comunque. Non vedo l’ora di vederti domani anche se è troppo lunga da aspettare per il mio cuore dolorante.”

Notoriamente avidi di carburante e avendo paura delle conseguenze di non avere una fornitura di esso, ci assicureremo di avere per le mani altre prospettive scelte. Potresti diventare la prescelta come principale fonte di carburante, ma le altre non saranno necessariamente scartate. Saranno considerate “amiche” che si classificano come apparecchi secondari di produzione elevata, e mi continuano a fornire il carburante. Tu pensi di avermi per te. Ovviamente questa è l’impressione che creerò ma tu mi condividi con le altre che saranno pronte a sostituirti se tu dovessi iniziare ad essere manchevole nella produzione di carburante.

Durante il periodo d’oro potrebbe sembrare che ci siamo solo io e te, ma nel frattempo mi terrò altre prospettive e ricaverò carburante negativo da uno o più predecessori. Quindi, senza preavviso, ti ritrovi ad essere svalutata. Hai i tuoi sospetti che stiamo giocando altrove. In effetti, è così dal momento che usiamo queste fonti secondarie che abbiamo tenuto “in caldo”. Ce ne saranno altre dal momento che troviamo ulteriori persone da prendere nella nostra rete e le contrapponiamo a te. Scoprirai che verrai paragonata a queste persone, ad amici e parenti e verrai sempre trovata in difetto quando preme la svalutazione contro di te. Dopo questo periodo orribile, ti getteremo da parte con un duro scarto e verrai sostituita da qualcun altra. Com’è che è successo così in fretta? Com’è che siamo stati in grado di andare avanti con una fretta vergognosa e trovare un’altra a cui dichiarare il nostro amore? Facile. Stava aspettando dietro le quinte per tutto il tempo.

Ora, che ci siamo disimpegnati da te, scoprirai di essere ancora coinvolta nella dinamica mentre ti mettiamo contro la tua sostituta. Continueremo a cercare di attingere carburante negativo da te e poi improvvisamente ti recupereremo e ti renderemo di nuovo la pupilla dei nostri occhi, mentre la tua sostituta che ha avuto breve durata viene gettata da parte. Potrebbe seguire un periodo di indecisione in cui ti solleviamo in alto e ti schiantiamo a terra. Sei seduta all’estremità di un bilico, mentre tu sali, lei scende e viceversa. Noi ci troviamo al centro, a cavallo di questo bilico e divoriamo tutto il carburante che sta riversando da voi due.

Come nostra fonte primaria scoprirai sempre che c’è qualcun altro coinvolto nella dinamica della nostra relazione. Non finisce qui con la persona che è la nostra principale fonte di carburante. Questa aggiunta di un giocatore extra nel gioco avviene durante tutte le nostre attività di raccolta del carburante. Mettiamo un membro della famiglia contro un altro membro della famiglia, i nostri fratelli contro le nostre sorelle o un genitore contro l’altro. Trattiamo un bambino come l’oro e l’altro come un emarginato, e intanto facciamo sì che si competano la nostra benedizione e affetto. Mettiamo un collega contro l’altro mentre li facciamo competere per quella promozione che è in nostro potere. Abbiamo un amico che combatte contro un amico per passare del tempo con noi a spese dell’altro. Entriamo nel regno di internet e facciamo in modo che le persone dicano maldicenze, si scontrino e si misurino con poche battute sulla tastiera. Non possiamo mai essere soddisfatti del fatto che siamo solo io e te, dobbiamo sempre coinvolgere gli altri e questo coinvolgimento non può essere armonioso. Ci deve essere competizione per far fluire il carburante. Non pensare mai che ci dedichiamo solo a te, il nostro bisogno di carburante non lo consente. C’è sempre qualcun altro, nonostante quello che possiamo dirti. Semmai tu fossi in grado di scoprire l’entità completa delle nostre macchinazioni, schemi e piani vedresti tante linee che si irradiano lontano da noi, e ci collegano a te, a lei e a molti altri, con linee che corrono tra l’inconsapevolezza e la conoscenza al punto da sembrare un organigramma estremamente complesso sul muro di una centrale operativa in una stazione di polizia.

Non potremo mai essere solo io e te. Ci deve sempre essere un’altra persona.

H.G. TUDOR

You Are Not Alone

📰 DIFFAMARE IL RIFIUTO

78943856_118411546295928_2366233638124650496_n.jpg

L’ex partner. Ce ne saranno sempre quando ti coinvolgi con la nostra categoria perché li accumuliamo nello stesso modo in cui la gente compra vestiti: facilmente, frequentemente ed inclini a diventare di moda o fuori moda. Ci dimenticheremo presto di un ex come se non fosse mai esistito o lo faremo risorgere per provare cosa abbiamo dovuto sopportare prima che arrivassi tu o per ricordarti che sei giù dal piedistallo e avremmo dovuto rimanere con chi ti ha preceduto. L’ ex è l’ingrediente basilare in ogni triangolazione che utilizziamo con te. Non saprai mai la verità riguardo a loro da quello che diciamo. Ad un certo punto dovresti parlarci e conoscere la verità, possibilmente allearvi l’uno con l’altro ma saremo impegnati con una nuova persona, focalizzati nella sostituzione, felici di dimenticare gli ex o spacciare altre menzogne su di loro. Qui ecco sei tra le bugie preferite e tipicamente contraddittorie sui nostri ex.

1. Sono stato sfruttato da loro

Proseguendo dritto fuori dai cancelli a tutta velocità lungo l’Autostrada della Compassione è frequente il ritornello di quanto male siamo stati trattati da chi ti ha preceduto. Lui o lei erano dei mostri, orribili e senza cuore. Li avevo trattati così bene, come un principe o una principessa, dando a questa persona così tanto amore e attenzioni e tutto ciò che hanno fatto è stato rinfacciarmelo. Ho dato tutto me stesso e non ho ricevuto altro che maltrattamenti. Violenza, umiliazioni sessuali, rovina finanziaria, insulti, trattamento del silenzio, scegli tu, sono stato sottoposto a quello. La mia massima dose di proiezione è finalizzata a calunniare il predecessore dovessero mai avvicinarsi a te e tentare di convincerti che in realtà ero io il carnefice. Voglio anche che tu ti dispiaccia per me e con quella deliziosa natura empatica che ti appartiene voglio che mi proteggi da quella belva, quell’arpia, quel perverso ex che ha ferito una persona preziosa e meravigliosa come me.

2. Sono stato preso in trappola da loro

Lei o lui sapevano di essere di fronte ad una cosa buona quando mi hanno incontrato. Io sono una brava persona, cerco sempre di aiutare gli altri, penso il meglio di loro e faccio la cosa giusta. Sono sempre stato visto come un trofeo naturalmente e sarai d’accordo con me quando ti dico che qualcuno come me, bello, intelligente, colto, raffinato, di successo, benestante, simpatico e magnetico è proprio un gran bel premio. Vedo che stai annuendo in segno d’approvazione. Non chiedo molto perché io sono generoso e tollerante e penso che lo sappiano perché lui o lei hanno sfruttato la mia natura divina e mi hanno intrappolato appena hanno potuto. Mi hanno fatto trasferire da loro/Si sono trasferiti da me. Mi hanno fatto prendere casa con loro. Mi hanno fatto la proposta di matrimonio a due settimane dal nostro incontro. Sono rimasta incinta/ lei è rimasta incinta in un attimo. Non mi importava perché credo nell’amore ma ora quando mi guardo indietro capisco che sono stato preso in trappola. Volevano ingabbiarmi e lo hanno fatto coabitando/sposandomi/avendo un bambino così presto dopo esserci incontrati. Non sono uno che si sottrae alle proprie responsabilità e sono rimasto con loro nonostante quanto fossero orribili con me una volta saputo che non potevo andarmene. Non fraintendermi, non c’è nulla di sbagliato nel trasferirsi presto o fidanzarsi in poche settimane o concepire nel giro di due mesi, ma deve essere con la persona giusta, no?

Un’enorme inversione dei ruoli mentre ti spiego la verità di cosa è accaduto con l’ex ma inverto i ruoli e poi li uso per gettare le basi per fare lo stesso con te, con la tua benedizione.

3. Sono pazzi/e

Ti devo avvertire riguardo la pazzia della mia ex. Lei aveva un’ossessione per me. Non mi lascia mai stare. Controlla il mio profilo sui social, lo so, perché i miei amici me lo dicono e lei usa profili falsi per lasciarmi messaggi e commenti. Vorrei chiudere il mio profilo ma perché dovrei questo la farebbe vincere no? Io Lei gironzola fuori da dove lavoro e mi segue fino a casa. Lei probabilmente cercherà di parlarti e non avere dubbi sul fatto che ti dirà moltissime bugie su di me. Non credere ad una parola di ciò che dice. Lei non tollera che io abbia chiuso con lei e non riesce a lasciar perdere. Lei deve sapere cosa sto facendo perché la sua vita è così vuota. Vedi, lei vive attraverso di me, ma non preoccuparti, so cosa ha in mente e me la vedrò con lei al momento giusto. Non hai bisogno di preoccuparti perché io ti proteggerò, ma mi sembra giusto metterti in guardia perché lei ovviamente proverà a separarci, ma non succederà non è vero? Bene, sono contento che hai annuito e sorriso. Lei è totalmente fuori.

Più proiezione e fango sulla ex per cercare di far sì che tu mantenga l’idea che quello che dico sia vero, dipingendola come una Matta e legandoti più strettamente a me mentre appaio come l’eroico difensore.

4. Migliori di te

Non so perché sto con te. Mi tratti molto peggio del mio ex partner. Avrei dovuto rimanere con lui o lei e non interessarmi mai a te. Semplicemente tu mi irriti sempre. Non come lei o lui. Lui o lei erano meravigliosi, interessanti, gentili e mi amavano più di quanto tu potrai mai fare. Non so perché ho lasciato che tu mi allontanassi da loro, dovevo essere sotto qualche incantesimo. È questo che hai fatto? Mi hai sedotto allontanandomi da lui-lei per renderci entrambi infelici? Che persona orribile sei. Lui o lei sono migliori nel cucinare/ lavorare/ divertire/carattere/fare sesso/ fare il genitore/ intrattenere gli ospiti rispetto a te. Devo aver perso la ragione nel momento in cui ho scelto te invece di lui-lei.
Dovresti prendere esempio e imparare da loro e forse, solo forse potrai fare ammenda per ciò che hai fatto e rendermi felice ancora. Ho intenzione di farti impegnare più a fondo e darti una chance, perché è questo il tipo di persona che sono, di farti perdonare per le cose orribili che hai fatto. Hai la possibilità di sistemare le cose con me e impegnarti di più. Cosa stai aspettando?

5. La amo ancora

La amo ancora. È così. Qualche volta incontri qualcuno che ha quel qualcosa e tu mi hai fatto capire che la amo ancora, più di quanto amo te. Lo so che può suonare crudele ma se puoi, considera una cosa di te e me ed è che tu mi hai aiutato a realizzare quali sono i miei veri sentimenti e di cosa ho bisogno. Avrai sempre il mio ringraziamento per questo. So che può ferirti ma dovresti trovare una consolazione nel fatto che hai fatto qualcosa di buono e mi hai fatto realizzare per cosa vale la pena lottare. Devo andare e riconquistarla e dirle che la amo. Sono certo che troverai la felicità da qualche parte ma non con me. Lo so che mi ami, è facile innamorarsi di me, ma voglio qualcun altro più di quanto voglia te e tu dovresti saperlo ormai, non accetto il premio di consolazione. Quindi, ora devo andare e stare con l’unico vero amore.

Naturalmente non amo nessuno, ma se questo artificio mi porta carburante da te e da lei, allora dirò tutto ciò che è necessario, no?

 

6. Lei mi ama ancora

Che posso dire? Lei mi ama ancora e credo che tu ti ci debba solo abituare. Dovresti capire perché so quanto tu mi ami e per lei è lo stesso. Credo che dobbiamo solo imparare a convivere con il fatto che lei continua a cercarmi, volermi e provare a mettersi tra noi, ma so che posso contare su di te per fermare ciò che sta accadendo, non è vero? No, non c’è bisogno di affrontarla, penso che sarebbe solo irritante, per entrambi. Lo so, non posso farci niente ma tengo a tutte e due, per me siete entrambe speciali, ma lasciala stare, lascia che me ne occupi io. La cosa migliore che puoi fare è amarmi di più di come fa lei, adorami più di quello che fa lei e fai tutto ciò che è in tuo potere per tenermi qui. Dopotutto non dovrebbe essere difficile, dato che ti amo così tanto.

Lei in realtà mi odia e non vuole più vedermi ma non c’è nulla di male nell’incentivarti a sottometterti al mio controllo e darmi più carburante, no?

H.G. TUDOR

Smearing The Cast Off

👤 IL NARCISISTA TI GIUDICA SEMPRE

191126E The Narcissist Always Judges You.jpg

“Presenta il prossimo imputato”, dichiara la mia possente voce baritonale dalla mia posizione elevata. Ti ritrovi a essere trascinata e spinta da due dei miei luogotenenti mentre ti trascinano su per le scale. Il rumore di una folla chiassosa cresce mentre emergi sbattendo le palpebre e ansioso sul banco degli imputati. I tuoi occhi guizzano sull’aula affollata mentre cerchi volti riconoscibili, ma nessuno è visibile. Vedi caratteristiche di familiarità, sono i nostri amici e familiari, ma sembrano in qualche modo diversi? Non riesci a capirlo. Vedi solo facce irascibili simili a cera, bocche spalancate, una valanga di rumore biliare che si riversa su di te, le dita che colpiscono l’aria, le braccia che si agitano freneticamente. Una massa ribollente di impazienza e disapprovazione. Il colpo di un martelletto che viene impugnato interrompe la cacofonia e tutti gli occhi si girano, compresi i tuoi su di me, mentre io mi siedo dall’altra parte e al di sopra di te. Vestito in abito giudiziario in accordo col mio stato, ti fisso, gli occhi socchiusi e tu ti restringi di nuovo sotto questo sguardo incrollabile.

“Bene,” annuncio, “Che cosa hai da dire in tua discolpa?”

Tu aggrotti la fronte, confusa da questa domanda. Non sai nemmeno perché sei qui. Non riesci a pensare lucidamente perché hai un forte tremore in mezzo alla fronte e un senso di nausea che sale e scende nello stomaco. Le tue mani tremanti afferrano il parapetto del banco ma tu resti in silenzio.

“Ho detto,” dichiaro a voce più alta, “cosa hai da dire in tua discolpa?”

La folla riunita inizia a dire in coro.

“Che cosa? Che cosa? Che cosa? Che cosa?”

Il rumore aumenta mentre quelli che si sono ammassati nell’aula si sporgono in avanti formando pareti di facce beffarde e sardoniche tutt’intorno a te. Le gallerie sono piene di avidi curiosi e il rumore fa sentire il proprio effetto su di te. Il martelletto ancora una volta interrompe la folla e cala il silenzio. C’è un’aria di attesa mentre io e la folla aspettiamo che tu parli. Senti un colpo al fianco mentre uno dei luogotenenti ti dà una gomitata, un selvaggio sollecito per farti parlare.

“Non capisco perché sono qui”, dici. La tua voce sembra debole e silenziosa, ma è evidente che tutti ti hanno sentito dato che c’è un’inspirazione collettiva e poi senti i commenti lanciati verso di te a intermittenza.

“Idiota!”

“Vergognosa!”

“Così irrispettosa!”

“Stupida!”

I tuoi occhi tornano verso me e mi vedi che mi preparo irto di umiliazione.

“Non capisci?” Esplodo. La folla inizia a farfugliare.

“Non capisce!” “Non capisce!”

“Che impertinenza, dovresti sapere perché sei qui,” dichiaro indicandoti il martelletto contro. Il rumore della folla si attenua mentre la gente si protende in avanti per sentire cosa hai da dire.

“No, non capisco.”

“Beh, dovresti capire e dovresti rivolgerti a me correttamente,” continuo.

“Scusa?”

“Ah, ti scusi, vero? Per cosa ti scusi?” Chiedo cogliendo la tua risposta.

“Ehm volevo dire che non capivo cosa intendessi.”

“Ah, l’ennesima mancanza di comprensione,” annuncio ai versi di disapprovazione della folla. Puoi vedere le teste che si scuotono tutto intorno a te.

“Sei un’idiota? Una pazza? Una sempliciotta? “Chiedo.

“Certamente no.”

“Certamente no, mio signore”, rispondo con un sorriso che non trasmette alcun calore.

Tu aggrotti le sopracciglia ancora insicura su cosa diavolo stai facendo in questo posto e chi sono tutte queste persone, e soprattutto perché io sono seduto come un giudice che ti presiede. Ti do un’occhiata incoraggiante. Tu guardi a sinistra e a destra sentendoti incerta prima di parlare di nuovo.

“Certamente no, mio signore.”

“Finalmente qualche progresso”, dico. La folla annuisce in segno di approvazione.

“Allora, ti chiederò di nuovo, cosa hai da dire in tua discolpa?”

“Non capisco perché sono qui”, alzo le sopracciglia in attesa, “mio signore.”

“Bene, dovresti!” Esplodo io in una rabbia improvvisa.

“Sì, dovresti, sì dovresti”, ripete la folla.

“Perché sono qui?” Dici ma la tua domanda è soffocata dal rumore.

“Una settimana di trattamento del silenzio” annuncio e sbatto il martelletto con un sonoro crack.

“Per cosa?” Gridi sconcertata e allarmata. Alla tua domanda vi è un sussulto tra la folla.

“Due settimane per una tale impertinenza”, aggiungo.

“Non è giusto.”

“Tre settimane perché sfidi la nostra autorità”, annuncio.

“Tu non puoi giudicarmi, questo è ridicolo, non so nemmeno perché sono qui, non so di cosa sono accusata”.

“Tre settimane di trattamento del silenzio e una dose di triangolazione con un rimpiazzo di nostra scelta,” grido io con uno sguardo allegro negli occhi.

“Non puoi farlo”, rivendichi.

“Cosa?” Ruggisco, “Posso fare quello che mi pare.”

“Questo deve essere contro la legge; non è giusto.”

“Io sono la legge!” Ruggisco.

“Di sicuro dovresti dirmi cosa ho fatto?”

“Non devo fare nulla di ciò che dici tu, sono io il giudice.”

“E che dire della giuria, di sicuro loro dovrebbero decidere se sono colpevole o meno, qualunque sia la cosa di cui sono accusata.”

Per un attimo appaio riflessivo.

“Sì, hai ragione, molto bene, lo permetterò,” decreto in tono magnanimo, “non sia mai detto che questa corte è ingiusta. Chiedi alla giuria.”

Indico i giurati seduti sul lato destro e tu li noti per la prima volta. Stanno tutti fissando te. In realtà vedi dodici volte la mia faccia che ti fissa.

“Colpevole!” Annuncia il primo giurato.

“Aspetta, non ti ho ancora chiesto di che cosa sono colpevole!” Protesti tu.

“Colpevole!” Grida il secondo giurato.

“Colpevole!” Grida il terzo.

Tu scuoti la testa completamente sconcertata dall’annuncio di questi verdetti.

“È assurdo, non mi è stata letta alcuna accusa, non ho fatto alcuna ammissione e ci dovrebbe essere un processo. È uno scherzo!” Gridi.

“Sei mesi di gaslighting da eseguire consecutivamente alla sentenza precedente!” Urlo sopra il raglio della folla.

“Non è giusto.”

Le dichiarazioni di colpevolezza continuano a risuonare mentre la folla canta “colpevole, colpevole, colpevole!”.

Un uomo si sporge dentro il banco degli imputati da dietro di te, ti infila un microfono sotto il naso.

“Ciao, Ian Sim del Quotidiano Diffamazione, come ti senti?”

“Cosa?” Rispondi indietreggiando mentre compare un altro microfono.

“Ciao, Mark Mywords dal Bugiardo Globale, come ci si sente ad essere una persona così orribile?”

“Non so di cosa stai parlando.”

“Ciao, Ivor Stain di Channel Bias, pensi di poter affrontare questa sentenza?”

“May Day da Cattive Notizie, è la tua famiglia che ti ha fatto fare questo?”

Altre facce si appoggiano al banco, accalcandosi l’una sull’altra mentre le domande vengono scagliate contro di te. La rumorosità della folla continua mentre i suoi componenti si spingono a vicenda in un delirio. Tu vedi la mia faccia dodici volte mentre i giurati saltano su e giù, fischiando e ridendo mentre indicano nella tua direzione continuando a gridare “colpevole”. Attraverso tutto questo puoi sentire la mia voce da baritono mentre sempre più punizioni si aggiungono alla già fiorente lista e la tua testa gira con la raffica di suoni. I volti si confondono, la nausea ti sale e il cuore ti martella nel petto. Hai caldo, ti senti svenire e le braccia ti afferrano da tutte le parti e ti trascinano lungo il banco.

“Cosa sta succedendo, non capisco, cosa si suppone che abbia fatto?” Mormori.

“Non preoccuparti,” dice una voce calma e tu volti il capo e vedi un’elegante signora accanto a te, i luogotenenti che una volta erano lì sono scomparsi. Chi è questa donna? Da dove viene? Non l’hai mai vista prima.

“Non preoccuparti”, ripete, “Mi prenderò cura di lui al posto tuo”, sorride e ti lascia subito andare. Si allontana dal banco degli imputati e viene verso di me mentre tu cammini con passo malfermo verso la cima delle scale, l’oscurità delle celle da qualche parte sotto di te e poi cadi in avanti e precipiti nell’abisso sottostante.

H.G. TUDOR

The Narcissist Always Judges You

📰 PERCHÉ IL NARCISISTA È TORNATO INDIETRO?

78949005_118409806296102_7834391347179028480_n.jpgRipensi a quel tempo glorioso in cui eri corteggiato dal narcisista che ti ha intrappolato. Tra il piacere e l’eccitazione di quella potente e vertiginosa seduzione c’è una buona probabilità che sia stata fatta menzione dell’ex di lui o di lei. Quelle persone erano il diavolo incarnato, non è vero? Abusanti, alcolisti, tossicodipendenti, cacciatori d’oro, giocatori d’azzardo, scansafatiche, parassiti, non aiutavano mai in casa, non aiutavano mai con i bambini, avevano un caratteraccio, asociali, imbarazzanti, giocavano tutto il giorno ai videogiochi e così via.
Non c’è dubbio che l’ex del tuo narcisista fosse una o più di queste cose. Sono stati diffamati da subito.

“Lui è semplicemente cattivo.”

“Lei è completamente fuori di testa”

“Credimi non la vuoi incontrare; è una pazzoide”

“Lui è violento e disgustoso. Affascinante fuori ma orribile dentro.”

Un centinaio di modi differenti per assicurarsi che tu pensi male del predecessore e meglio di noi. Lodi per esserci liberati, solidarietà per ciò che abbiamo passato, incoraggiamento per stare con te. Il carburante fluiva mentre raccontavamo storie su storie di trattamenti orribili. Tutto questo veniva detto dopo che ci eravamo sganciati da questa persona mentre ti inserivamo nel nostro mondo.

Potrebbe anche essersi trattato del caso in cui tu abbia iniziato una tresca con noi. Abbiamo ammesso di essere sposati, di vivere con qualcuno o di essere in una relazione ma una combinazione del nostro magnetismo carismatico e i racconti di sventure riguardo a come il nostro partner fosse orribile e maltrattante hanno fatto sì che tu vedessi qualcuno di meraviglioso che aveva bisogno del tuo amore e non ti sei sentito realmente preoccupato di interferire nella nostra relazione. Dopo tutto, quante volte ti abbiamo detto che non facevamo più sesso con loro, che non condividevamo nemmeno il letto, di come stavamo insieme solamente per il bene dei figli e centinaia di altre motivazioni che ti venivano date per sedurti e rassicurarti che era te che volevamo. Forse abbiamo anche lasciato il nostro partner per stare con te. Hai trionfato. Il bene ha superato il male poiché ti sei assicurato che avessimo il supporto, il coraggio e la determinazione per fuggire dal loro orribile trattamento. Ci hai avuto per te e il periodo d’oro ha potuto davvero iniziare.

Qualche tempo dopo, potrebbero essere settimane, potrebbero essere mesi e forse perfino anni, è successo qualcosa di strano.

Siamo tornati indietro.

Sei stato buttato senza tante cerimonie e siamo tornati nuovamente nelle braccia del nostro ex. Come è potuto essere? Come abbiamo potuto tornare da una persona così orribile, così abusante, così cattiva? Come abbiamo potuto ritornare da questa persona di cui ti avevamo raccontato così tante storie riguardo ai maltrattamenti e alla sua brutta personalità? Come abbiamo potuto tornare dopo che ci hai salvato da lei? Come abbiamo potuto farlo dopo tutto quello che hai fatto per noi? Laddove l’ex era orribile, tu eri piacevole, all’ex non importava, tu non hai mai smesso di essere amorevole e dove l’ex era crudele, tu sei stato meraviglioso. Ci hai aiutato durante la separazione e ci hai difeso quando il malvagio ex ci è venuto a cercare, incolpandoti per aver rotto un felice (ah ah!) matrimonio. Hai ascoltato le proteste sul fatto che avevi fatto girare la testa al partner, sussurrato bugie su di lui-lei e così a sua volta messo il partner contro di loro. Ricordi quanto attonito fossi nel momento in cui qualcuno ha avuto la sfrontatezza di comportarsi in maniera così violenta per poi accusarti di aver fatto le cose che aveva fatto. Questo ex era tale e quale a come te lo abbiamo descritto, vero? Manipolatorio, feroce e incolpa tutti tranne che se stesso. Proprio come ti avevamo avvertito, questa persona si comportava esattamente in base al carattere. Ti ha perfino accusato di certe cose ma non le hai creduto perché ti avevamo già avvertito che queste sono le cose che farebbe. Provare a farti pensare che eravamo noi gli abusanti al fine di spostare l’attenzione da come era veramente. Come diamine possiamo essere tornati da queste bugiarde, traditrici, maltrattanti, cattive e orribili persone? Non sembrava avere senso.

In certi casi, non hai ricevuto risposta. Il nostro numero è cambiato. Siamo tornati a vivere con questa persona in un posto che non conosci. Ti abbiamo bloccato sui social, le amicizie che pensavi di aver fatto nella nostra cerchia ti hanno bandito o ti hanno detto di accettare che sono cose che succedono e voltare pagina. Ma non puoi. Non riesci a capire per qualcuno potrebbe fare questo. Primo, perché tornare da un abusante? Secondo, perché buttare qualcuno meraviglioso come te che gli ha professato un vero e perfetto amore? Nulla ha più senso.

Forse sei riuscito a confrontarti con noi per provare a scoprire perché mai ci siamo comportati in un simile modo. Forse ti è stata data un’unica opportunità per comunicare il tuo caso e verificare perché l’abbiamo fatto lasciandoti devastato. Ti saranno state dette cose come: –

“Sapevo che l’amavo davvero. Tu mi hai aiutato a realizzarlo e per questo ti sono grato.”

” Lei mi ha promesso di cambiare e ho pensato si meritasse questa possibilità.”

” L’ho fatto per il bene dei bambini invece della mia felicità.”

” Siamo stati insieme vent’anni. Ho capito che non posso stare senza di lei.”

Avrai discusso contro queste affermazioni. Avrai provato a persuaderci per riaverci indietro. Non c’è dubbio che tu abbia risposto così ad ognuna delle frasi sopra:-

“Non la ami. Come puoi amare qualcuno che ti ha maltrattato per così tanto? Hai già fatto la parte difficile, allontanandoti da lei, non puoi tornare indietro”

“Non cambierà. Perché dovrebbe? Hai detto tu stesso che lo aveva già promesso in precedenza e nulla era accaduto.”

“Se avessi fatto la cosa giusta per i tuoi bambini non li avresti esposti ad un’atmosfera tossica come quella che mi hai descritto tra te e lei.”

“Sei sotto il suo completo controllo. Non conosci altro che i suoi modi offensivi e li hai accettati. Non devi farlo. Posso aiutarti.”

I tuoi appelli ed esortazioni disperate e ben intenzionate sono falliti. La ragione è perché quando abbiamo detto ognuno dei commenti sopra, questo è ciò che realmente intendevamo.

“Sapevo che l’amavo davvero. Tu mi hai aiutato a realizzarlo e per questo ti sono grato.”

“Non mi hai fornito il carburante che pensavo mi avresti dato e ho capito che il carburante che avrei ottenuto tornando indietro e recuperando la mia ex e cercando un’altra possibilità avrebbe superato ciò che mi stavi dando ed ha funzionato. Ma non preoccuparti. Non ho intenzione di liberarmi di te per il momento. Ho organizzato una meravigliosa triangolazione per me, per te, per lei che porterò avanti tramite la riconciliazione. Sarà come quando avevamo una tresca (avere una tresca di nuovo). Com’è eccitante. Com’è pieno di carburante.”

“Lei ha promesso di cambiare e ho pensato che si meritasse questa possibilità”

“Io ho promesso di cambiare. Questo l’ha riportata indietro. Lo fa sempre e ci casca in pieno e questo carburante è migliore del tuo.”

“L’ho fatto per il bene dei bambini invece della mia felicità”

“Ho visto qualche crepa nella facciata e ho capito che la gente in realtà potrebbe rivoltarsi contro di me. Ho bisogno di questa facciata quindi al suo posto ho dovuto sacrificare te. Non lo saprai mai ma ho detto a lei, alla nostra famiglia e agli amici che sei una stalker e che cerchi di ricattarmi. Hanno capito. La facciata è intatta. Tu sei sacrificabile.”

“Siamo stati insieme per vent’anni. Ho capito che non posso stare senza di lei.”

“La conosco dentro e fuori e so che non importa quante volte io lo faccia, lei mi riprenderà sempre indietro e mi darà del potente carburante di recupero. Lo so, ti ho detto che eri l’unica per cui avevo lasciato lei. Non era la verità. Non sei nulla di speciale. L’ho già fatto molte volte prima e lo farò ancora. Potrebbe anche essere nuovamente con te se sarai abbastanza stupida da darmi un’altra possibilità. È tutto buon carburante.”

Se sei sotto shock per l’improvvisa rivelazione che siamo ritornati dall’ex che era stato etichettato come orribile e maltrattante. Se non sei in grado di capire perché l’avremmo fatto, io lo capisco. Capisco che davvero non ha senso se visto dal tuo punto di vista. La realtà d’altra parte è che loro non mi hanno mai maltrattato. Io sono quello che maltratta. Io ti ho usata come avevo usato la mia partner per ottenere carburante. Ho proiettato i miei comportamenti su di loro e tu te la sei bevuta alla grande, dandomi tu carburante positivo e lei carburante negativo mentre ti triangolavo con lei. Potrei non essere tornato indietro, ma la qualità del carburante di recupero e la facilità con cui lo posso ottenere lo rende irresistibile. Ritornerò ancora da te e tu me lo lascerai fare perché hai assaporato il periodo d’oro. Credi ancora che lei sia una stronza e combattete per me incolpandovi l’una con l’altra invece di realizzare che sono io da incolpare. Io l’ho pianificato. Io l’ho orchestrato. Io sono il burattinaio.

H.G. TUDOR

Why Has The Narcissist Gone Back?

👤 LA SPORCA DOZZINA

79842501_118061906330892_2725623732516159488_n.jpg

Numero Uno

Beh, non potrei descriverla come una cattiva persona. Non cattiva in sé, ma suppongo che fosse semplicemente incapace di gestire la mia popolarità. Dopo tutto, non posso evitare il fatto che le persone siano attratte da me giusto? Naturalmente l’ho sempre rassicurata. Suppongo che essere così giovane come era dia insicurezza ma ci sono talmente tante cose che si possono fare a riguardo credo. Che cosa terribile la gelosia. Fa fare alla gente cose che davvero dovrebbe evitare di fare. Ad essere sinceri non ha ancora veramente superato la cosa, no, lo so, perfino dopo tutto questo tempo.

Numero Due

Qualche volta semplicemente si sbaglia no? Voglio dire, normalmente sono così bravo a capire le persone ma con questa ho completamente sbagliato. Parlando del fatto di essere particolarmente bravi a nascondere come si è realmente. Lei all’inizio era dolce e luminosa e sembrava una persona piuttosto rilassata. Penso che sia perché sono stato attratto da lei dopo la possessività della numero uno ma ora capisco che era solo di facciata. Una tale rabbia e per tutto il tempo. Mio dio, potrebbe illuminare un’intera città con l’ira furiosa che emanava. Ho pensato alle volte in cui esplodeva. Molte volte dovevo scomparire per tenermi fuori dalla sua linea del fuoco. Cosa che continuo a fare infatti.

Numero Tre

Una squilibrata di livello a. L’intera routine da pazzi. Parlando di passare dalla padella alla brace. Se pensavo che la numero due fosse cattiva con il suo caratteraccio, allora la numero tre era perfino peggio. All’inizio sembrava una persona tranquilla, l’ideale antidoto a Miss Furiosa ma sotto quella facciata innocua dal dolce sorriso questa era una megera subdola, calcolatrice, manipolatrice. Onestamente mi aspettavo che mi avrebbe rotto una caviglia pur di tenermi dove poteva tenermi d’occhio, sai, proprio come la versione cinematografica di Misery. Grazie al cielo per un’auto veloce e un veloce avvocato, quell’ordine restrittivo vale tanto oro quanto pesa, credimi.

Numero Quattro

Alcolizzata. Questa ragazza poteva bere fino a farmi finire sotto il tavolo e io riesco a tollerare l’alcol. Tequila a colazione, vino a pranzo (per due) e Vodka prima di cena. Lei era come un ramoscello, mangiava a malapena, ma quanto beveva. Mesi dopo averla dovuta mandare via di casa (una storia lunga, droga più alcol più psicofarmaci non vanno bene insieme) ho trovato ancora due mezze bottiglie di Vodka Stolichnaya e Finlandia nascoste per casa. Devo ammetterlo, ho ancora i brividi se sento una zaffata di Pernod

Numero Cinque

Glaciale. Ora, io sono sempre uno che rispetta una donna e il suo corpo. Sì significa sì e no significa no, appoggio totalmente tutto questo, ma questa qui, beh, sì significava no e no significava mai. Credimi ho provato a forzare la sua apertura, lo sai, superare qualunque cosa fosse che la teneva attorcigliata più stretta di una molla per orologi e più fredda di un ghiacciaio ma l’ancora più ben nota natura calorosa ed ospitale si è arenata quando ha avuto a che fare con la Regina d’Inverno. Ciò che era apparso elegante e tranquillo è diventato solamente una terra desolata. Di solito posso far sciogliere chiunque ma non questa e dopotutto, un uomo ha delle necessità no? Era forse troppo aspettarsi un po’ di sollievo di tanto in tanto?

Numero Sei

Voleva essere mia madre, non ti prendo in giro. Sembrava così un’amorevole persona all’inizio, calda, premurosa e dopo le altre cinque degenerate pensavo tra me e me, okay, non è il tuo solito corpo sodo ma in tutta onestà, dov’è che mi ha portato finora. Non che fosse brutta, tutt’altro, solo un po’ diversa dai miei gusti soliti. Così, ho pensato che avrebbe rappresentato un buon cambiamento ma è andata troppo oltre. Facendomi il cestino del pranzo anche quando le avevo detto che avrei pranzato con i colleghi, scegliendomi i vestiti da mettere al mattino anche quando volevo indossare qualcos’altro, rispondendo per me, sistemandomi gli appuntamenti in caso mi stancassi, consigliandomi di fare un sonnellino pomeridiano e così via. Tutto con quel sorriso inquietante che mi faceva. Fuori di testa.

Numero Sette

Lo sai, sono un gran ascoltatore, lo sono sempre stato. Sono sempre pronto ad ascoltare la gente perché sono interessato in ciò che hanno da dire, metto gli altri al primo posto e così ho parecchia pazienza ma questa qua, buon dio, lei semplicemente non stava zitta. Dal momento in cui si svegliava la sua bocca iniziava ad agitarsi. Parlava perfino nel sonno, cosa che non è esattamente una sorpresa. Parlava mentre mangiava, parlava mentre ero al telefono, mi parlava attraverso la porta del bagno quando volevo un po’ di privacy, parlava durante il sesso e non intendo sconcezze ma discutere se doveva comprare un nuovo paio di scarpe. Il giorno in cui si è presa il mal di gola è stata una giornata di gioia e l’ho sbattuta fuori così non ha poteva protestare.

Numero Otto

La chiamavo il Caos Katarina. Questa donna era un disastro ambulante. Solitamente in ritardo cosa che mi irritava sempre, goffa (il conto della mia lavanderia è aumentato), dimentica sempre le cose (in un mese ha passato quattro cellulari) e una calamita per la sfortuna. Se c’era una pozzanghera faceva sempre in modo di finirci dentro anche quando era più difficile finirci che evitarla. Finiva intrappolata nelle porte della metropolitana, gli ascensori si rompevano sempre se c’era dentro lei, la sua macchina non partiva e lei chiamava (dal cellulare più recente prima di perderlo) spiegando la sua ultima disavventura. Una signorina tenera, nessun dubbio su questo, gentile e divertente, ma così disorganizzata. Metteva fuori i bidoni sbagliati al momento della raccolta, arrivava in abiti formali quando c’era da mettersi meno eleganti, semplicemente diventava imbarazzante e anche se non sono rigido riguardo a queste cose amo essere organizzato. Incredibilmente era una responsabile di progetto, lo so, mi sono quasi soffocato quando me l’ha detto.

Numero Nove

Psicotica. Voleva sempre sapere dove fossi. Continuava a chiamare ripetutamente e chiedermi di mandarle una fotografia di dove ero dove avevo detto che stavo. Estremamente irritante. Saltava fuori senza preavviso e aveva quella non comune capacità di avvicinarsi furtivamente ed essere alle tue spalle. Miseria, mi faceva saltare. Giurerei che avesse messo un localizzatore sulla mia auto dato il numero di volte in cui arrivava nei posti anche se non c’era alcun modo possibile per cui potesse aver saputo dove fossi. Facevo su e giù durante la notte controllando attraverso le persiane e aspettandomi di trovarla fuori a guardare attraverso la finestra con quello sguardo perso nel vuoto. Molto preoccupante.

Numero Dieci

Maniaca del controllo. Tutti i suoi DVD erano in ordine alfabetico. Tutte le scatolette nella sua dispensa avevano le etichette rivolte nello stesso modo. Dovevi toglierti le scarpe quando entravi in casa sua ma fatto questo, ti faceva indossare ogni volta un nuovo paio di pantofole per camminare all’interno che dopo bruciava. Che stranezza. Nulla fuori posto. Voleva sempre prendere decisioni per me. Nessuna forchetta poteva spingersi nel settore dei coltelli nel cassetto. Oserei dire che stirava le lenzuola nel letto dopo che avevamo fatto l’amore e l’ho trovata a cronometrarci quando andavamo a letto. Immagino che avesse un foglio di calcolo che compilava sul suo computer degli orgasmi contro il coefficiente di montate. Voleva che mi sedessi in un particolare posto ogni volta che la venivo a trovare e non mi lasciava mai nello studio spiegando che era un “ambiente controllato” qualunque cosa significasse. Intendiamoci quando ho rovesciato un sacchetto della spazzatura nella sua cassetta delle lettere penso che abbia afferrato il messaggio che le cose tra noi non funzionavano.

Numero Undici

Sei meravigliosa. Ti adoro. Sono così fortunato ad averti e ascoltami, è così meraviglioso incontrare, finalmente, qualcuna come te. Non hai idea cosa significhi per me poterti parlare così e dirti tutto riguardo al passato. Lo apprezzo davvero. Hai una mente così aperta e tollerante e mi metti a mio agio, davvero. Conosco alcune persone a cui non piacerebbe ascoltare delle relazioni precedenti del partner ma non ho nulla da nasconderti e so che non mi giudicherai per questo, può solo rendere te e me più forti perché ti apprezzo sinceramente.

Numero Dodici

La numero Undici? Che rompipalle che era. Non mi ascoltava mai, faceva sempre commenti su di me, anche quando cercavo di spiegarle le cose. Saltava alle conclusioni, non mi lasciava mai finire ciò che avevo da dire. Oh e anche così giudicante cosa davvero dolorosa. Messa in lista con le mie altre relazioni. Sì, non erano perfette, ecco perché sono finite, ma lei ha esagerato nella sua analisi critica di loro ed era ovviamente fatto per farmi sentire piccolo. Comunque, tu non sei così vero? Grazie al cielo.

Ed ecco come si sviluppa la sporca dozzina (okay, è molto di più ma rende l’idea)

H.G. TUDOR

The Dirty Dozen

📰 HAI VISTO CON CHI STA?

190923C Have You Seen Who He Is With.jpg

Sei stata scartata senza cerimonie. Se ciò non fosse già abbastanza grave, ti è giunta voce (naturalmente fatta arrivare intenzionalmente a te dai nostri compiacenti luogotenenti) che abbiamo rimorchiato qualcun’altra. Non hai nemmeno avuto il tempo di riprenderti dal brutale abbandono nel dimenticatoio che hai subito e abbiamo già invitato qualcun’altra nel nostro letto. Naturalmente, vuoi vedere chi ti ha sostituito. Tutti lo fanno. Non è solo il fatto di vedere chi è questa persona, ma ha a che fare con la tua autostima e il tuo amor proprio vedere chi ti ha rimpiazzato. Studi un modo per osservare la sostituta e tramite i tuoi sostenitori trovi alcune informazioni sul passato di questa persona. La combinazione di questa considerazione e raccolta di informazioni fa sì che tu osservi col tuo migliore amico,

“Hai visto con chi sta?”

Questo non viene annunciato restando senza respiro per elogiare la persona che ti ha sostituito. Non resti a guardare una bellezza straordinaria che detiene una posizione di alto potere in una grande società, o che è una leader nel suo particolare campo di ricerca. Non è conosciuta per il suo lavoro di beneficenza, per essere apprezzata in tutto l’universo, una che è dedita alla famiglia e agli amici, una che brilla come un partner trofeo dorato. Lei è il contrario.

Invariabilmente effettui un inventario dei tuoi punti di forza. Sono stato testimone di ciò molte volte. Tu sai di essere attraente. Molte persone l’hanno detto. Che sia per il tuo sorriso radioso, i tuoi occhi raggianti, i tuoi bellissimi capelli, la tua figura ben fatta, la scollatura seducente, le spalle eleganti e una miriade di altre cose, c’è molto di te che attrae gli sguardi ammirati. Puoi non essere una vincitrice del premio Nobel ma sai che sei brillante, laboriosa, eloquente e hai un vivo interesse per il mondo che ti circonda. Sei benvoluta dalle persone. Esse lodano la tua compassione, il tuo strepitoso senso dell’umorismo, il tuo lato trasgressivo dopo alcune tequila o la tua natura competitiva e divertente quando si tratta di sport e giochi. Sei indipendente, consapevole e piena di risorse. Hai un lavoro eccellente, probabilmente avevi soldi (fino a quando non siamo apparsi e te li abbiamo scroccati), una casa decente e quei crismi che denotano il fatto che lavori regolarmente e hai buon gusto. Sai che sei un buon partito e che non è un vanto. C’è sempre spazio per migliorare e tu hai i tuoi difetti, hey, chi non ne ha? Tuttavia, sai che tu hai molte cose da sfruttare

Ma chi diavolo abbiamo scelto?

Potresti non voler essere scortese con un altro membro di sesso femminile, ma ti si è spalancata la bocca quando hai visto quella prima foto che è stata pubblicata su Facebook. Stavamo lì, con un enorme sorriso sul volto, il braccio avvolto attorno a questo nuovo acquisto che è, beh, tutto ciò che non sei tu. Se tu sei formosa, lei è magra come un’acciuga. Se tu sei snella, lei è in carne come un vitello. Se tu hai i capelli lunghi, i suoi sono rasati corti e sembra l’abbia fatto in previsione dell’inizio di un corso di addestramento marino. Il tuo senso dell’eleganza nel vestirsi è stato sostituito da una che si è vestita al buio. I tuoi occhi brillano di intelligenza. I suoi sono offuscati da idiozia, alcolismo o narcotici. Le tue unghie sono lunghe e affilate, le sue sono mangiate e sporche. Scopri che non ha un lavoro, o indossa un cartellino per l’identificazione elettronica, in città ha una reputazione di essere una puttana, le hanno portato via i figli, è nota per i taccheggi, proviene da una malfamata famiglia dell’altra parte della città e via di seguito. Scegli qualsiasi combinazione e avrai sempre una che non regge il confronto con te.

Potresti avere un’ondata di orgoglio iniziale che tu sei testa e spalle, metaforicamente e forse anche letteralmente, al di sopra della tua sostituta, ma sappiamo che questa sensazione è spesso sopraffatta da un senso di confusione e smarrimento. Perché mai abbiamo scelto una come lei? Dopo tutti i complimenti che ti abbiamo fatto per il tuo aspetto, per come ti comportavi, le varie caratteristiche che abbiamo elogiato e ammirato in te, perché siamo scesi di mercato nella scelta della tua sostituta e perché ne siamo così contenti?

Ci sono una serie di fattori che dovresti tenere in considerazione.

1. Puoi essere testimone di un Attacco di Panico. Se ci sei sfuggita e non abbiamo installato una nuova fonte primaria di carburante, ci hai costretto a fare affidamento su fonti supplementari mentre cercavamo freneticamente una nuova fonte primaria di carburante. Questo è il risultato. Normalmente ci rivolgeremmo a qualcuno che ha i tratti che cerchiamo e che si allineano con il tipo di narcisista che siamo, tuttavia, la necessità di introdurre una qualche forma di fonte primaria è fondamentale e di conseguenza affonderemo i nostri artigli nel prossimo apparecchio semi-decente (in termini di fornitura di carburante) che possiamo individuare, scegliere e sedurre. Questa persona è il risultato di ciò. La tua cessazione nel costituire la principale fonte di carburante ci ha gettato nel panico e abbiamo scelto questa persona.
2. Potrebbe trattarsi di un immediato Rafforzamento dell’Ego. Ciò si verifica anche quando ci sei sfuggito. La tua fuga è un’enorme critica per noi e ci ferisce. Abbiamo bisogno di carburante e ne abbiamo bisogno presto. Questa persona non è stata presa di mira per le caratteristiche che potremmo prendere da lei per il nostro uso (come abbiamo fatto con te – rivendicando i tuoi successi e i tuoi risultati come nostri, crogiolandoci nella gloria riflessa) e non è stata presa di mira per i benefici residui (soldi, stato sociale, buona sistemazione e così via). Questa persona è stata scelta perché è così grata di avere qualcuno che si interessa a lei che il carburante sgorgando a fiotti. È probabile, anche se non garantito (dipende dal tipo di narcisista che siamo) che saremo un buon partito (o almeno appariremo come tale) per loro. Si sente particolarmente speciale per avere uno così bello, di successo, interessante e così via che si interessa a lei. Non riesce a credere alla sua fortuna di aver innalzato socialmente le sue quote relazionali. La sua reazione è quella di una totale devozione, massiccia fornitura di carburante e questo ci fa sentire ancora meglio dopo le ferite che abbiamo ricevuto da te.
3. Potrebbe essere una Triangolazione del Saluto a Due Dita (o una Triangolazione del Dito Medio, dipende da dove saluti) che è stata fatta unicamente col proposito di indebolirti. Questo accade quando ti abbiamo scartato e vogliamo farti sentire allarmata dal fatto che abbiamo scelto una persona così al di sotto di te ma l’abbiamo scelta al posto tuo, quindi quanto ti farà star male questa cosa? Semmai dovessi contestarci questa sostituzione e quanto lei sia inadatta, ci si può aspettare che gli scambi di battute vadano suppergiù così.

“Mi hai sempre detto che amavi i miei capelli lunghi.”

“Mentivo. Impiegavi troppo tempo ad asciugarli quando volevamo uscire. Ho sempre preferito i capelli corti e Sandy è proprio come piace a me.”

“Mi hai detto che non ti piacevano le donne magre.”

“Non l’ho mai detto. Sei solo gelosa perché sei grassa e ho trovato qualcuno che fa davvero per me.”

“Non lavora nemmeno, tu ti sei sempre lamentato delle persone che sono scroccone”.

“Si prende cura di me. È un peccato che tu non l’abbia fatto, ma t’importava più del tuo lavoro che di me.”

“È una puttana da quattro soldi. Lo sanno tutti.”

“Lei è una bomba a letto credimi. Cosa vorresti sapere, tu che sei una regina di ghiaccio?”

Qualsiasi elemento relativo all’aspetto esteriore della sostituta o a qualsiasi altra caratteristica che tu identifichi come indesiderabile, lo negheremo, ti criticheremo (anche se abbiamo sempre detto che ci piacevano le tue caratteristiche). Questo viene fatto per turbarti in modo che tu fornisci carburante, ti svilisci ed erodi la tua autostima facendoci apparire belli agli occhi della tua sostituta. Se ti accade questo, dovresti considerare che ciò che sta effettivamente succedendo è che ti viene data una dose precoce e brutale della verità. Ciò che davvero contava per noi era il tuo carburante e tutte quelle lodi e tutti i complimenti erano fatti esclusivamente per legarti a noi.

4. Questa disposizione fornisce la base per un Recupero Triangolato per riconquistarti, che presenta una maggiore possibilità di successo.

“Ero così perso senza di te, ho perso il senso della prospettiva e ho scelto lei. Non ho idea di cosa stavo pensando, non era una pezza messa su di te, vedi quanto significhi per me? Non potevo trovare nessuno che fosse simile a te. Ho commesso un errore enorme e mi ha fatto capire che sei tu quella che amo davvero. Ci riproviamo?”

Il paragone tra te e questa persona meno accattivante e il nostro apparente rimorso e pentimento sono studiati per massimizzare le possibilità che questo recupero abbia successo. Sarai scioccata dal modo in cui sembriamo essere andati “fuori dai binari” nella scelta di quella persona racchia e ti sentirai sollevato dalla nostra apparente consapevolezza che tu sei quella giusta per noi di modo che è molto più probabile che tu accetti le nostre aperture e che tu venga recuperata.

Ci comporteremo come se avessimo trovato la nostra anima gemella (ti suona familiare?) al fine di confonderti e farti sentire estremamente disperata per il fatto che ora siamo felici con questa persona che abbiamo scelto al posto tuo. Rimarrai inevitabilmente presa nella morsa di volerci ancora, e questo perché essere stata scartata e poi sostituita con una come lei ti fa molto male.

Di conseguenza, se dovessi mai scoprirti a chiederti,

“Hai visto con chi sta?”

Sulla base del semplice stupore per lo scambio peggiore che abbiamo fatto, ora capirai il motivo e la logica dietro di esso. Dovresti anche tenere presente che qualunque dei quattro scenari sopra descritti sia quello giusto, il tuo rimpiazzo non resterà in situ a lungo. Questa persona è una fonte temporanea di carburante primaria di cui faremo presto a meno. Questa persona è un tappabuchi per permetterci di ricevere sufficiente carburante nel frattempo mentre viene scelta una vittima più adatta e di più lunga durata, oppure è un metodo progettato esclusivamente per colpirti e ferirti fino a trovare una più adatta e più a lungo termine.

Per una volta non ti stiamo rispecchiando.

H.G. TUDOR

Have You Seen Who He Is With?

📑 I DIECI TEST DELLE PROSPETTIVE IN COMPETIZIONE

190922F The Ten Tests of Competing Prospects.jpg

Mi sono stancato della fornitura principale storica. Il carburante che dovrebbe essere fornito ad un livello di premio è diminuito in quantità e qualità. Mentre continua a fluire come parte della svalutazione che continua, è giunto il momento di fare un provino per la tua sostituzione. Ti corteggio seguendo il mio solito lavoro preparatorio una volta che sei stato preso di mira e ora ho iniziato la tua seduzione. Non sei l’unico. Sto seducendo anche qualcun altro. Ha senso avere una polizza assicurativa, dopo tutto. Non saprai di questo concorrente (almeno non ancora) ma credimi che quando sei nelle prime fasi della seduzione da parte della nostra specie, è molto probabile che io stia seducendo qualcun altro. Per identificare la migliore fonte di carburante in modo da scegliere la fonte primaria più efficace, stabiliremo una serie di test. Questi test non sono così ardui da rischiare che la seduzione fallisca, ma sono progettati per accertare quale delle due o più risorse concorrenti fornisce il miglior carburante. Questa performance corrente è un forte indicatore delle prestazioni future. Qui ci sono dieci dei test che sono comunemente utilizzati.

1. Inviare lo stesso messaggio di testo a entrambe le potenziali risorse per vedere chi risponde più velocemente.
2. Inviare lo stesso messaggio di testo a entrambe le potenziali risorse senza badare alla velocità nella risposta, ma alla risposta più carica di carburante.
3. Organizzare un appuntamento con entrambe le potenziali risorse e poi cancellarlo (con l’intenzione di riorganizzare naturalmente) per determinare chi è la più delusa e quali tra le risorse cercano di mantenere la data in vita apportando aggiustamenti e suggerimenti alternativi.
4. Chiamare entrambe le risorse nel cuore della notte per vedere chi risponde.
5. Inviare lo stesso regalo nello stesso momento per vedere chi ci ringrazia nel modo più rapido e con maggiore riconoscenza.
6. Se l’accoppiamento sessuale si è verificato in questa fase precoce, allora dormire con entrambe nell’intervallo di 24 ore (o meno) per determinare chi è l’amante più abile a darci carburante.
7. Simulare una piccola emergenza e vedere chi risponde più velocemente e con la massima preoccupazione e partecipazione.
8. Suggerire una data in cui so che le risorse hanno qualcos’altro da fare per vedere chi manderà a monte il suo impegno per incontrarmi.
9. Avere un luogotenente che cerca di organizzare un appuntamento con te per vedere se lo respingi e fai riferimento me.
10. Tenere una sfida sui social media per vedere quanti like, re-tweets, commenti ogni risorsa mette ai miei post in un intervallo di tre giorni per vedere chi pubblica di più e fornisce più carburante.

Non solo questa gara tra le due potenziali risorse ci fornisce un sacco di carburante proveniente da due fronti, ci consente di determinare su chi concentrare i nostri sforzi maggiori per garantire che vengano sedotte e diventino il nostro partner intimo e fonte primaria. Se il concorso è troppo vicino per scegliere dopo i dieci test di cui sopra, verranno applicati test aggiuntivi e i dieci sopra saranno rieseguiti. La vincitrice diventa il nostro partner intimo, ma le perdenti non tornano a casa a mani vuote, niente affatto. Probabilmente verrà loro assegnato il ruolo di amico di cerchia interno o esterno e saranno mantenute nella nostra sfera di influenza come fornitrici di carburante. Hanno anche un futuro ruolo futuro da svolgere come risorse per triangolazione e potrebbe anche esserci una promozione in vista a un certo punto….

H.G. TUDOR

The Ten Tests of Competing Prospects

👤 SPLENDIDO NUOVO E MIGLIORE

191128E Shiny New and ImprovedHai sbagliato. Io ti ho dato il mondo, l’ho fatto davvero. Ti ho davvero dato tutto ciò che hai sempre desiderato da qualcuno. So di averlo fatto perché è quello che faccio sempre. Io mantengo sempre. Ma tu non l’hai fatto e mi hai deluso. Nonostante tutto ciò che ho detto, tutto ciò che ho fatto hai fallito. Oh, ti sento piagnucolare che mi hai amato come nessun altro. Protesti per tutte le cose che hai sacrificato per me, tutte le cose che hai fatto per me e come mi hai messo davanti a tutto il resto per compiacermi, per rendermi felice. Ti interrompi quando si parla di te vero? Non è molto conveniente. Questa isteria che circonda il modo in cui hai tirato fuori tutto, hai dato tutto e hai fatto tutto quello che ti ho chiesto, anche fare cose che non ti piacciono è patetico. Ah, capisco, ti lamenti di questo adesso, ma non l’hai fatto al momento giusto, vero ciarlatana? Mi disgusti.

Mi sto proprio sbarazzando di te e in un certo senso suppongo di doverti ringraziare perché se tu non avessi fallito non mi avresti fatto capire che non ci appartenevamo. Ho fatto tutto il possibile per far funzionare le cose, ma tu mi hai deluso. Grazie a Dio mi sono svegliato e l’ho visto altrimenti sarei rimasto intrappolato da te. Almeno mi hai permesso di rendermi conto di quanto tu sia effettivamente in errore e non farò di nuovo quell’errore. Non vi è alcuna possibilità che ciò accada. In effetti, come testimonianza di quanto sono meraviglioso e di quanto ti tratto splendidamente, ho un altra persona. Cosa vuoi dire che non ho perso tempo per andare avanti? Perché dovrei? Non ho intenzione di sedermi e lamentarmi per come mi hai deluso. Non avrebbe alcuno scopo e inoltre non posso farci nulla se la gente vuole stare con me, è semplicemente naturale.

Sì, ora sto con Lauren. Lei è bellissima. Lei è tutto ciò che ho sempre desiderato e io sono la sua anima gemella. So che saremo molto felici insieme ora. Lei è quella giusta. So che ho pensato questo di te, ma tu mi hai ingannato. Lauren non è così. Andrò a vivere con lei la prossima settimana. Ha perfettamente senso. Voglio stare con lei tutto il tempo. È bellissima, guardala, perfettamente organizzata. È così splendida e nuova. Sono perdutamente innamorato di lei, non posso stare senza di lei. Guarda. Se tu fossi statapiù simile a lei, non avrei dovuto punirti in questo modo. Non succederà con Lauren. Inalcun modo. Posso solo vedere un futuro luminoso e bello per noi. Spero che resti incinta presto perché il nostro bambino sarà una meraviglia da ammirare. Grazie a Dio non ho avuto un figlio con te. Te lo immagini? Buon Dio, sarebbe stato terribile  dover condividere un bambino con un mostro come te. Lauren sarà una madre di prima classe, ne abbiamo già parlato e posso dire che è entusiasta. Lei mi adora e lo farà sempre. Non come te. Hai avuto la tua occasione ma l’hai sprecata. Devi incolpare solo te stessa. Oh, so come ti senti, cercherò di capire che sono io il problema, ma io so che eri tu. Così lo sanno tutti i miei amici e i tuoi. Sì, ho già parlato con loro e sono d’accordo sul fatto che sto meglio senza di te e che Lauren ed io siamo la coppia perfetta. Vedi, lei sa sempre cosa dire. Lei mi capisce come nessun altro. Lei mi prende. Lei è quella giusta. Ho comprato un nuovo IPhone con una fotocamera megapixel maggiorata perché ci saranno così tante fotografie che devo fare di Lauren e me. Voglio che tutti quei momenti perfetti catturati possano mostrare al mondo quanto siamo felici insieme. So che altre relazioni non hanno funzionato, ma è quello che succede quando vieni ingannato dalle arpie. Lauren non è come loro. Lei non è come te. Abbiamo già prenotato una vacanza. Due settimane sotto il sole. Saremo felici di stare insieme in paradiso. Puoi aspettarti molti post su Facebook, quindi sentiti libero di guardarli, so che lo farai. Puoi aspettarti che tutti i miei amici parlino di noi. Noi siamo la coppia d’oro. Grazie a Dio l’ho trovata. È così. È l’unica cosa giusta per me. Ci stiamo semplicemente adattando. È come se lei sapesse cosa sto pensando. Ascolta e impara e quindi sa sempre la cosa giusta da dire e da fare. È meraviglioso e dimostra semplicemente perché ci apparteniamo. So che tu dovrai sapere tutto questo perché, beh, io mi merito di essere felice dopo quello che mi hai fatto. Dovresti essere felice per me, dovresti, è così se mi ami davvero. Mi dici che è così, ma non importa adesso. Ho un amore perfetto con Lauren e questo è quello che durerà. Immagino che saremo sposati entro l’estate. Sarà una cerimonia gloriosa e lei apparirà assolutamente sbalorditiva, luminosa e lucente, in piedi proprio come voglio io e mi guarderà con adorazione rapita.

Non potrei essere più felice, davvero non potrei. Ho la mia anima gemella, sono il suo angelo mandato dal cielo per renderla felice e lo farò perché sono così bravo a fare questo per le persone. Tutto sarà semplicemente meraviglioso e tu hai avuto la tua possibilità ma l’hai sprecata. Mi emoziono molto quando trovo una persona nuova e quando so che sarà migliore di te. Qualcuno che mette prima me al posto di se stesso. Qualcuno che mi merita. Qualcuno che non sei tu. Qualcuno che è nuovo e migliore.

H.G TUDOR

Shiny New and Improved

📰 IL TRIANGOLO D’AMORE

191120E The Love Triangle.jpg

La triangolazione è un’arma devastante nel nostro arsenale. Che ti stiamo triangolando come nostra fonte primaria con un altro potenziale interesse amoroso (reale o immaginario), con la famiglia e gli amici in termini di lealtà e di passare del tempo insieme o addirittura triangolarti con un oggetto (il nostro telefono cellulare o la nostra auto nuova), verrai sempre triangolata quando ti invischi con la nostra specie. La triangolazione si presenta in molte forme ma ha due grandi categorie. In primo luogo, c’è la triangolazione che sta avendo luogo ma neanche te ne accorgi. È qui che noi possiamo condurre una relazione alle tue spalle e non ne hai affatto conoscenza. Questa è ancora una triangolazione perché coinvolgiamo tre persone nella nostra relazione intima, ma non ne siete testimoni e anche la terza parte potrebbe non sapere di voi. La seconda categoria è dove noti il comportamento. Ad esempio, dedichiamo più tempo a rispondere e parlare al cellulare piuttosto che passare del tempo con te. Possiamo parlare di una persona in particolare (di solito del sesso opposto) per un sacco di tempo. Possiamo persino dirti che stiamo andando avanti con qualcun altra perché tu non ci mostri abbastanza ammirazione e apprezzamento. In tali casi, assisti al comportamento di triangolazione, ma spesso non ti rendi conto che si sta verificando. Questo si nasconde stando in bella vista. Lo ignori cercando di convincerti che non c’è nulla di cui preoccuparsi o che possiamo placare le tue paure attraverso il nostro solito fascino e persuasione. Una cosa di cui puoi essere certa è che verrai triangolata durante il tuo coinvolgimento con noi e non accadrà solo una volta.

Questo ricorso alla triangolazione come parte delle nostre manipolazioni c’è perché è così efficace nel raggiungere molte cose per noi. Che cosa quindi ci fa ottenere la triangolazione?

– È spesso facile da compiere, ad es. parlare di qualcuno, passare il tempo a giocare ai videogiochi, incontrare qualcuno di frequente, smuoverci quando una certa persona passa o telefona;

– Otteniamo carburante da due fonti esterne nelle stesse circostanze;

РSottolinea il nostro concetto di onnipotenza poich̩ siamo in grado di orchestrare le azioni di due persone in modo che possano competere tra di loro su di noi, siamo il burattinaio che manovra i fili di due rivali in amore;

– Crea incertezza in una o più parti il che ci rende più facile esercitare un controllo e più difficile per la parte o le parti di vedere con chiarezza;

– Fa sì che i partecipanti si concentrino sulla sconfitta reciproca per conquistarci come fossimo un premio e quindi non si rendono conto che noi siamo davvero il problema;

– Permette di diffamare facilmente una fonte primaria scartata;

– Contribuisce al mantenimento della nostra facciata.

Di conseguenza, l’atto di triangolazione serve a molti scopi che si accordano con il nostro programma malvagio.

Perché allora è così efficace? Ancora una volta, ci sono diverse ragioni dietro questo.

– La qualità coinvolgente della nostra seduzione e il periodo d’oro è così potente che è veramente considerato un premio che vale la pena vincere;

– La paura di perdere qualcuno così (apparentemente) meraviglioso, amorevole e magnifico è troppo grande da sopportare;

– La paura che qualcun altro possa effettivamente avere successo con la relazione quando stai cercando di raggiungere tale obiettivo. Non vuoi che qualcuno raccolga la ricompensa del tuo duro lavoro, al contrario vuoi avere la meglio, continui ad affrontare le difficoltà per ristabilire il periodo d’oro;

– Senti che ci conosci molto meglio dell’altra persona;

– Senti che è un tuo diritto. Hai dato tutto per la relazione e quindi è giusto ed equo che tu ottenga di mantenere la relazione. Puoi aver partorito i nostri figli, averci aiutati nelle difficoltà, averci prestato denaro, averci ospitato, aver affrontato problemi per noi e saresti maledetta se qualche Jane-Come-Lately traesse profitto da tutto il tuo duro lavoro.

Questi sono tutti validi fattori per cui l’atto di triangolazione è così potente ed efficace. Tuttavia, lascia che ti fornisca un’altra ragione, una che potrebbe essere potente quanto la qualità avvincente del periodo d’oro. Quella ragione è condizionante.

Sei condizionata a pensare che i triangoli amorosi non sono solo piuttosto comuni e qualcosa che fa parte della vita, ma sei stata condizionata a pensare che in realtà sono piuttosto meravigliosi e speciali. Questo può sembrare un pensiero alquanto perverso se consideri l’angoscia e l’ansia che hai vissuto o che stai vivendo quando vieni triangolata, specialmente con un rivale amoroso, ma è un dato di fatto. Perché lo scenario del triangolo amoroso è visto come qualcosa di meraviglioso?

– Ti dà l’opportunità di dimostrare che ci ami meglio e più profondamente di chiunque altro e ciò ti porta un potente senso di autostima e di riconoscimento;
– Si accorda con la tua fede nel detto che l’amore può conquistare tutto. Sei una devota d’amore perciò ci credi e vuoi vedere l’amore trionfare. Quando il tuo amore sgomina un rivale, è il potere del vero amore.

– Il rivale amoroso è il nemico. Non è solo tu contro di lei per conquistare i nostri cuori, è la luce contro l’oscurità, il bene contro il male, l’amore contro la lussuria. Sei un rappresentante dei poteri della luce e della bontà e sconfiggerai il tuo oscuro nemico. Naturalmente, ciò che non ti rendi conto al momento è che la persona per cui stai litigando è in realtà il tuo nemico e non allontaneremo questo concetto da te.

– In realtà è dannatamente figo ed eccitante. I tuoi sensi sono vivi, conserverai il nostro cuore / lo riconquisterai, la contesa anche se a tratti inquietante ti provoca anche forte eccitazione, la scarica di adrenalina quando ottieni una vittoria, l’euforia di vedere che noi scegliamo di trascorrere del tempo con te e non con l’altra persona. Questo avanti e indietro, tira e molla, è considerato emozionante.

Perché allora sei condizionata a pensare e sentire nei modi che ho descritto? Semplice. Sei circondata da triangoli amorosi. Ci sono nel corso della storia, sono nel cinema, nella letteratura, li vedi nelle sezioni di gossip dei giornali, vengono commentati nei forum di internet, sono presenti nelle notizie, li guardi svolgersi nelle soap opera in televisione, e hai comprato la maglietta che rappresentava Team Jacob o Team Edward. O era Peeta o Gale? Non puoi passare la giornata senza vedere o sentire parlare di una specie di triangolo amoroso ed è sempre rappresentato in modo seducente, eccitante, ipnotizzante e romantico. Chi trionferà? Quanto è nobile combattere per il cuore di una persona? Per quanto tu possa non voler ammetterlo, sai che il concetto di triangolo amoroso è allettante e affascinante. Non senti spesso qualcuno dichiarare,

“Tutte e tre le persone hanno bisogno di farsi un esame di coscienza, stare lontane l’una dall’altra e valutare cosa sta realmente accadendo prima di continuare a ferire se stesse e gli altri”.

Certo che non lo senti. Dov’è l’eccitazione in questo?

Sei stata sottoposta a una dieta quotidiana di triangolazione per tutta la tua vita, quindi in realtà lo consideri come qualcosa che devi aspettarti e qualcosa che eccita. Per dimostrare questo punto, ho compilato, così su due piedi, tutti i triangoli amorosi che mi son venuti in mente nella letteratura, film e vita reale in soli cinque minuti. Considera quanto segue: –

Letteratura

Dodicesima notte, Dr Zivago, Relazioni pericolose, Racconto di due città, Lolita, Il grande Gatsby, Espiazione, Il talento di Mr Ripley, Don Chisciotte, Il conte di Montecristo, L’età dell’innocenza, Il fantasma dell’Opera, La saga di Twilight , The Hunger Games Trilogy, Harry Potter e il mio Wuthering Heights preferito

Film

Via col vento, Casablanca, His Girl Friday, The Graduate, Oklahoma! Danni, Titanic, Bridget Jones, Closer, Vanilla Sky, Sabrina, Grifters, She’s The Man (dodicesima notte), Proposta indecente, essere John Malkovich, Fight Club (immagina di essere triangolato da una persona immaginaria creata da te!)

Vita reale

Cleopatra, Marco Antonio e Giulio Cesare (che in realtà andarono oltre visto che Marco Antonio aveva già due mogli)

Elena di Sparta, Menelao e Parigi di Troia

Meg Ryan, Dennis Quaid e Russell Crowe

Bill Clinton, Hilary Clinton e Monica Lewinsky

Liz Taylor, Richard Burton e Eddie Fisher (Taylor e Burton si sono incontrati durante le riprese di Cleopatra – triangoli all’interno di triangoli!)

Kristen Stewart, Robert Pattison e Rubert Sanders (non solo Sanders ha anche una moglie e dei figli, ma Stewart, apparentemente, sebbene la sua triangolazione fittizia non fosse abbastanza ne voleva anche una versione per la vita reale!)

Mi interesserebbe sapere se pensi che ci sia qualcuno della nostra specie in quei triangoli amorosi e chi sia.

Sono sicuro che puoi pensare a molti altri e sei pregato di dare suggerimenti in merito. Questo è quello che mi è venuto in mente in breve tempo e non finisce qui. Sei triangolato da prodotti e spot pubblicitari – sei un giocatore Xbox o PlayStation, salsa rossa o marrone sul tuo sandwich al bacon, Pepsi o Coca-Cola – e così via. Con un tale scenario di triangolazione nella società, sbattuto in faccia ogni giorno, sei condizionato come ho descritto. Non hai altra scelta che essere influenzato in questo modo. Di conseguenza, quando arriva la nostra specie, i maestri praticanti della triangolazione, non hai alcuna possibilità.

H.G. TUDOR

The Love Triangle

📰 MA COSA SUCCEDE SE C’È ANCHE LUI?

79356177_118416732962076_1495897466648657920_n.jpg

Sei stato invitato ad un evento sociale. Forse un compleanno, una cena d’anniversario di un matrimonio, un barbecue o un aperitivo da amici. Non sei più in una Relazione Ufficiale con il narcisista, ma sai che è probabile che partecipi. Potrebbe essere che un amico comune senta che è giusto invitarvi entrambi, potrebbe essere che abbiate accettato entrambi prima che la Relazione Ufficiale terminasse. Potrebbe essere il caso in cui hai ricevuto conferma che il narcisista parteciperà. Cosa fare?

Per la maggior parte, questa situazione crea ansia, terrore e un immediato desiderio di non andare. Però, potresti anche non volere (o perfino sentire di non potere) deludere chi ti ha invitato. Potrebbe anche trattarsi del caso in cui tu sei determinato a non lasciare che il narcisista “ti metta i piedi in testa” facendoti fuggire piangendo, non importa quanto sconvolto e confuso tu rimanga, quanto ferito o arrabbiato tu sia. Hai tracciato una linea sulla sabbia e deciso che ora prenderai la decisione su cosa fare o cosa non fare e che non terrai ulteriormente in considerazione il narcisista.

A prescindere dalla determinazione o dalla paura, ci sarà ansia e apprensione per via di ciò che sta per accadere dato che stai nuovamente a stretto contatto, forse per la prima volta dalla Relazione Ufficiale. Cosa puoi aspettarti che accada e cosa puoi fare? Ci sono numerosi scenari da prendere in considerazione.

Gli Attivatori Di Recupero e i Criteri di Esecuzione di Recupero

Se disimpegno o post fuga equivale ad un’opportunità di recupero e quindi il fatto che il recupero venga o meno messo in atto contro di te dipende dagli Attivatori di Recupero e dai Criteri di Esecuzione del Recupero. Vale quindi la pena di esaminarli dato che questo sarà applicabile ai vari scenari che valuterò sotto.

Nota che indipendentemente dal fatto che tu sia stata Fonte Primaria Intima, Fonte Secondaria Intima rimessa sullo scaffale o Piccolo Sporco Segreto il fatto che tu stia partecipando all’evento equivale a un Attivatore di Recupero (vedi Le Sfere D’Influenza). Di conseguenza, l’Attivatore di Recupero è attivato. Poi bisogna prestare considerazione ai Criteri di Esecuzione del Recupero e se lo Standard per il Recupero sarà alzato o abbassato

1. Il fatto che siamo a stretto contatto con te, che sia essere seduti allo stesso tavolo, nella stessa stanza o nello stesso evento implica che l’accesso a te sia molto facile, che significa che la Barra di Recupero sarà considerevolmente abbassata;

2. Cosa è accaduto l’ultima volta che abbiamo parlato? Se tu hai poco o nessun carburante (e questo è accaduto quando abbiamo tentato di recuperarti in un’occasione precedente dopo l’interruzione della storia) allora questo alzerà la barra di recupero. Se hai dato carburante nell’occasione precedente dopo l’interruzione della storia o ricordiamo che tu offrivi molto carburante durante la Relazione Ufficiale allora la barra di recupero viene abbassata.

3. Che tipo di narcisista siamo? Il Superiore implica che la barra di recupero sia bassa, con il Medio-Rango o l’Inferiore si solleva leggermente.4. C’è qualche ostacolo?

4. Sei qui con il tuo nuovo partner? Se è così, questo alza la barra di recupero (ricorda che questo non ha effetto sul Superiore)

5. Ci hai ferito l’ultima volta che hai interagito con noi, ad esempio ci hai ignorato quando in precedenza abbiamo tentato di recuperarti, sei fuggito da noi, hai detto o fatto qualcosa che ci ha ferito come averci smascherato? Se c’è stato un ferimento, questo alza gli standard di recupero e ci rende diffidenti. Più grande è la ferita, più si alzerà lo standard di recupero.

6. Ci saranno Luogotenenti a questo evento? Se è così gli Standard di Recupero si abbassano dato che saranno probabile recuperi per procura per sentire se l’acqua è calda o fredda.

Quindi questi fattori devono essere messi tutti insieme per accertarsi se un recupero sia o meno probabile. Più sono i fattori che abbassano gli Standard di Recupero maggiore è la probabilità che ci sia un tentativo di recupero verso di te e viceversa.

Post Dis-Impegno

L’Ex Fonte Primaria Intima

Se sei la Ex Fonte Primaria Intima e i criteri di esecuzione del recupero sono soddisfatti allora verrai recuperato. Se partecipiamo con la nostra nuova Fonte Primaria Intima (cosa altamente probabile se ci siamo disimpegnati da te) allora puoi aspettarti che sfoggiamo questa nuova persona, facciamo un grande show per presentarla agli altri mentre lanciamo sguardi nella tua direzione per controllare che tu stia vedendo questo spettacolo. Parleremo ad alta voce, rideremo di più rispetto alle altre persone, saremo entusiasti e ci assicureremo che tu sappia che siamo qui per aumentare il tuo disagio.

Alla fine ci avvicineremo a te presentandoti la nuova fonte primaria. Ci riferiremo a te come “qualcuno che conoscevamo” a meno che la fonte primaria non sappia che tu sei l’ex. Puoi aspettarti commenti maligni, complimenti al contrario e cose simili dato che non inveiremo (ovviamente la facciata è presente) ma vogliamo provocare una reazione da parte tua al fine di ottenere carburante. Appariremo gentili ma questo è solamente per mascherare il fatto di farti sentire a disagio e in ansia. Aspettati una grande quantità di arte del primeggiare:-

“Questa è l’ex Fonte Primaria, è nel settore vendite, questa è la Nuova Fonte Primaria gestisce il personale addetto alle vendite, una trentina di persone in un’Azienda di Un Certo Livello”

“Oh ciao, sono sorpreso di vederti, pensavo fossi malato, o almeno era così l’ultima volta che abbiamo parlato. Questa è la Nuova Fonte Primaria Intima, siamo appena tornati da un weekend negli Hampton”

Se veniamo senza la Nuova Fonte Primaria Intima (cosa che può avvenire) allora agiremo in modo simile nel metterci in mostra, mostrarti che siamo soddisfatti, felici, viviamo pienamente la vita. La nostra nuova fonte primaria verrà menzionata in termini luminosi a portata del tuo udito.

Alla fine ci faremo strada verso di te e ti recupereremo parlandoti e apparendo gentile se altre persone sono presenti, ma in larga misura sprezzanti verso di te. Se nessun altro ascolta e siamo soli, allora metteremo in atto un discreto recupero maligno nella speranza di portarti a farti piangere in bagno, ricordandoti del perché ti abbiamo dato un calcio e messo da parte.

Più il narcisista appartiene ad un grado alto, più i suoi commenti saranno cattivi mentre le tue debolezze e ferite ti vengono spiattellate in faccia:-

“Ho visto che non hai nessuno. Non mi sorprende, sei stata fortunata ad avere avuto me, ma poi hai buttato tutto all’aria con i tuoi isterismi.”

“Non pensavo che Stacey ti avesse invitato dopo il modo in cui ti sei comportata.”

“Sembra che tu abbia messo su cinque chili dall’ultima volta che ti ho visto. Tutte abbuffate di conforto immagino.”

“Non potevi fare uno sforzo? Saranno dieci volte che ti vedo con questo vestito. Ti piace la mia nuova camicia?”

“Sei davvero fortunata che la Nuova Fonte Primaria Intima non sia qui, ti saresti sentita stupida vicino a lei. Grazie a Dio mi sono sbarazzato di te.”

“Ho fatto una scommessa con i miei Luogotenenti che avresti preso una sbornia e fatto del sesso orale a qualche cameriere nel parcheggio entro mezzanotte. Ho scommesso cinquanta sterline su di te, non deludermi. Per una volta.”

Il fine è di attingere carburante e naturalmente qualsiasi commento maligno verrà negato e tu verrai fatto apparire come un bugiardo e/o isterico.

La  Fonte Secondaria Intima da Scaffale

Se al momento sei stato messo sullo scaffale e noi siamo qui con la nuova Fonte Primaria Intima, ti recupereremo e lo faremo in modo benigno. Vogliamo mantenerti disponibile per riprenderti ancora dallo scaffale in futuro e non vediamo necessità che sia maligno. Se nel vederci con qualcun altro reagisci in modo sgradevole faremo una grande recita per amplificare la tua gelosia e il nostro beneficio

“Siamo usciti un po’ di volte ma lei è diventata ossessiva e non mi lasciava in pace. Sembrava pensare che fossimo una coppia e non potevo vedere nessun altro. Avevo chiarito che non era così ma lei ovviamente è pazza e si è fatta un’idea sbagliata.”

Puoi aspettarti di essere svalutato nell’ambito dello scambio e poi ce ne andremo via da te con la fonte primaria e tu poi verrai sottoposto al dis-impegno. Hai appena perso il tuo status di fonte secondaria sullo scaffale.

Se la Fonte Primaria Intima non è con noi, ci assicureremo di mantenerti dalla nostra parte, minimizzeremo ogni insinuazione da parte tua (o più probabilmente di una terza persona) che stiamo con qualcuno al fine di assicurarci di poterti riprendere in futuro se lo vogliamo. Però, come sopra, se reagisci male ad ogni sospetto che abbiamo una Fonte Primaria Intima allora ti svaluteremo e poi verrai sottoposto al dis-impegno. Puoi aspettarti che trascorreremo la serata impegnati a farti recuperi maligni per ottenere carburante da te in assenza della Fonte Primaria Intima.

Se la fonte primaria non è con noi e tu sei gentile, ti recupereremo in modo benigno. Non cercheremo di intraprendere alcuna intimità con te (dato che abbiamo la nuova fonte primaria) ma per noi è ragionevole continuare a mantenerti dalla nostra parte e ottenere carburante positivo durante la serata.

Se non sei temporaneamente sullo scaffale e invece sei l’Ex Fonte Secondaria Intima da cui ci siamo dis-impegnati, allora è improbabile che interagiamo in modo diretto con te perché c’è la preoccupazione che tu possa causare problemi con la nostra nuova Fonte Primaria Intima. Di conseguenza, faremo grande mostra della nostra nuova fonte primaria e ci assicureremo che tu lo noti (vedi sopra) così da guadagnare un po’ di carburante ma non ti presenteremo questa nuova persona (come parte del mantenimento della Svalutazione del Dis-Impegno). Vogliamo sconvolgerti e ottenere carburante da parte tua, a distanza. Se decidi di interagire con noi saremo educati e andremo via con la nuova fonte primaria. Se sei scomodo o scortese, aspettati una risposta maligna da parte nostra, l’utilizzazione di un Luogotenente contro di te e diffamazione.

Se non sei temporaneamente sullo scaffale e sei l’ex Fonte Secondaria Intima da cui ci siamo dis-impegnati e non siamo arrivati all’evento con la nuova fonte primaria, allora ti parleremo e saremo gentili al fine di ottenere carburante positivo da te. Il nostro recupero sarà benigno per il proposito di ottenere carburante ma non tenteremo nessun approccio intimo (perché abbiamo la nuova Fonte Primaria Intima). Se inizi a diventare problematico, cambieremo diventando maligni, infangandoti e mobilitando dei Luogotenenti contro di te.

Piccolo Sporco Segreto

Se sei un ex Piccolo Sporco Segreto da cui ci siamo dis-impegnati allora si applicano differenti considerazioni.

Se ci è arrivata voce prima dell’evento che tu partecipi è estremamente probabile che ti recupereremo PRIMA dell’evento al fine di avvertirti di non partecipare. Possiamo farlo sulla base di non voler ferire i tuoi sentimenti dato che parteciperemo con la Fonte Primaria Intima e quindi speriamo di dissuaderti dal partecipare. Non ha nulla a che fare con i tuoi sentimenti piuttosto non vogliamo che tu ci sia perché siamo preoccupati che tu possa causare dei problemi con la nuova fonte primaria dato che ci siamo relazionati con te mentre faceva parte delle  Partner Fonti Secondarie Intime Candidate e non vogliamo rischiare che lo venga a sapere. Se l’approccio gentile non ti dissuade, passeremo alle minacce e ti diremo che l’ospite non ti vuole e che ti ha invitato solamente per senso del dovere (possiamo provare a persuaderti che l’ospite non ti ha invitato o che ti ha detto di non venire).

Se partecipi lo stesso e noi siamo lì con la nuova Fonte Primaria Intima ti staremo lontano. Faremo sfilare la Fonte Primaria Intima ma non in modo così palese come descritto sopra e continueremo a dare un occhio alle tue reazioni assicurandoci che non ci causi problemi con la nuova fonte primaria. Puoi aspettarti sguardi funesti da lontano e espressioni d’avvertimento. Se possibile, possiamo prenderti da parte e intimarti di stare alla larga altrimenti…

Se provi a interagire con noi e la nuova fonte primaria e lo fai educatamente senza causare problemi, contraccambieremo. Se inizi a causare problemi, ci scaglieremo contro di te in modo maligno (ovviamente entro i limiti richiesti dalla facciata) o ci ritireremo dicendo alla Fonte Primaria  Intima che siamo indisposti o che tu sei uno stalker ed è meglio andare via. Poi in seguito riceverai dei recuperi maligni per la tua sfacciataggine.

Se partecipiamo senza la fonte primaria allora non ti dissuaderemo in anticipo. È improbabile che recupereremo perché non ci troviamo nulla da guadagnare (e non vogliamo che nessuno dica alla nostra Fonte Primaria Intima che siamo stati visti mentre parlavamo con te). Se tu ti avvicini, interagiremo con te in modo benigno ed è facile che tu ti comporterai così anche perché non c’è la fonte primaria. Però, se tu resti pungente per via del fatto che ci siamo dis-impegnati da te ed inizi a interrogarci o causare difficoltà, ti prenderemo da parte per mantenerti sotto controllo e preservare la facciata. Se non funziona passeremo alle minacce, ti diffameremo e useremo i Luogotenenti per attingere carburante negativo da te e rendere nulli i tuoi tentativi di infangarci e smascherarci.

H.G. TUDOR

But What If He Is There Too?