Pubblicato il Lascia un commento

📑 ANALISI: IL PARTNER DA TRESCA (NARCISISTA CONTRO IPSS DA SCAFFALE)

Quella che segue è l’analisi di un’interazione tra un Narcisista di Medio Rango e un Empatico standard Geyser. I due sono in una relazione formale di Narcisista e Risorsa Secondaria Intima da Scaffale (“SIPSS”), che coloro che non beneficiano di tale conoscenza vedrebbero come una persona sposata che ha una relazione con qualcuno che è L’Altra Donna / L’Altro Uomo.

1. Il narcisista e la SIPSS hanno passato il fine settimana insieme in una città costiera. Pertanto, la SIPSS è pronta per l’estensione della durata. È dipinta di bianco. Il narcisista ha ricevuto carburante positivo di una potenza molto buona (SIPSS), quantità massiccia (di persona, interazione sessuale) e costantemente (insieme per tutto il fine settimana).

2. Il weekend finisce e lasciano insieme la città costiera. La SIPSS fuori dallo scaffale e verniciata bianco.

3. I due si separano e tornano alle rispettive case. La SIPSS è ora SULLO scaffale. Questa non è svalutazione. La SIPSS rimane dipinta di bianco.

4. Il giorno seguente, SIPSS invia un messaggio al narcisista

“È stato bello passare il weekend con te. Non vedo l’ora di farlo di nuovo.”

Questo è puro carburante positivo. Ottima potenza, una frequenza fuori campo, quantità molto bassa, dal momento che è breve e in forma scritta.

Non c’è risposta per un’ora. Il narcisista risponde con

“È stato fantastico. Sì, lo faremo di nuovo presto. Ho davanti una settimana intensa, quindi ti scriverò più tardi. Mi manchi.”

La SIPSS rimane sullo scaffale. Rimane dipinta di bianco. Questa era una briciola di conforto data dal narcisista. È stato piacevole, mantiene l’impegno ma segnala alla SIPSS che non dovrebbe aspettarsi di sentire spesso il narcisista.

5. Il giorno seguente non vi è alcun contatto tra i due. Questo non è un trattamento del silenzio, la SIPSS rimane sullo scaffale e dipinta di bianco.

6. Il giorno dopo, al narcisista viene in mente del fine settimana. La SIPSS è entrata nella sua sesta sfera di influenza. Questo è un Attivatore di Recupero. La sua Risorsa Primaria Intima è uscita inaspettatamente di sera. Lei in svalutazione. La sua uscita ha ferito il narcisista, le manda un messaggio sgradevole per provocarla allo scopo di ottenere carburante. Ha bisogno di carburante per curare la ferita, può facilmente contattare la SIPSS tramite SMS, social media o telefono, lei non ha un partner, non lo ha ferito, fornisce carburante eccellente e quindi la Barra di Recupero è molto bassa e i Criteri di Esecuzione di Recupero vengono soddisfatti. Il narcisista telefona alla SIPSS. Lei è stata presa dallo scaffale. Parlano, il carburante viene fornito, si lamenta di sua moglie con la SIPSS (triangolazione) e parla per circa un’ora. La chiamata termina. La SIPSS ritorna sullo scaffale e rimane dipinta di bianco.

7. Non vi sono contatti tra loro per tre giorni.

8. La SIPSS invia un messaggio di testo al mattino presto al narcisista

“Come stai? Volevo solo farti sapere che mi manchi.”

Carburante positivo. Potenza molto buona, periodicità sporadica, quantità molto bassa.

Vi è una risposta immediata dal narcisista tramite messaggio

“Mi manchi anche tu.”

La SIPSS invia un altro messaggio.

“Non vedo l’ora che ci incontriamo di nuovo.”

Carburante positivo. Potenza molto buona, periodicità sporadica, quantità molto bassa.

Non vi è risposta dal narcisista. La SIPSS rimane sullo scaffale. È dipinta di bianco. Il narcisista non ha dato un trattamento del silenzio, ma la mancanza di risposta è puramente sintomatica di essere sullo scaffale.

9. Il giorno successivo la SIPSS invia di nuovo un messaggio al narcisista al mattino

“Ciao, stai bene?”

Carburante positivo, frequenza una tantum di potenza molto buona, quantità molto bassa.

Non vi è risposta. La SIPSS è ancora sullo scaffale, dipinta di bianco e questo non è un trattamento del silenzio.

10. Aspetta trenta minuti e invia di nuovo un messaggio.

“Per favore, mi rispondi, odio non sentire tue notizie.”

Carburante positivo, potenza molto buona, frequenza una tantum, quantità molto bassa.

Dieci minuti dopo, il narcisista risponde con un messaggio

“Ero nella doccia. Mi aspetta una giornata intensa. Ti scrivo più tardi.”

Questa è una briciola di conforto. La SIPSS è sullo scaffale e dipinta di bianco.

11. Non vi è stato più contatto tra i due e ora sono le 17:00. La SIPSS scrive di nuovo

“Trovo davvero difficile non sentirti.”

Questo è carburante positivo, potenza molto buona, periodicità sporadica, quantità molto bassa.

Non vi è risposta dal narcisista. La SIPSS è sullo scaffale e dipinta di bianco.

12. Aspetta dieci minuti e di nuovo scrive

“Pensavo avessi detto che mi avresti scritto più tardi? Questo fa male.”

Questo è ora Carburante di Provocazione. La sua ammissione di ferita è carburante negativo (anche se in quantità molto ridotta dal momento che è contenuta in un messaggio) – tuttavia sta cercando di prendere il narcisista su qualcosa che ha affermato. Il narcisista NON è ferito da questo, ma considera questa come una sfida alla sua superiorità perché la SIPSS sta cercando di farlo sentire responsabile e sembra che il suo controllo sia stato minato.

13. Il narcisista risponde con un messaggio due minuti dopo

“Ti ho detto che ho avuto una giornata intensa, sono in riunione”.

Sta fornendo una spiegazione e affermando la sua superiorità cercando di chiudere la questione. Non è stato provocatorio e non sta cercando carburante dalla SIPSS.

14. La SIPSS risponde immediatamente

“Scusa, non lo sapevo. Quando mi manderai un messaggio o mi chiamerai? “

Questo è di nuovo Carburante di Provocazione. La scusa rappresenta una piccola quantità di carburante positivo, la richiesta di una chiamata è leggermente impegnativa, ma si aggrega con il messaggio di testo precedente. Il narcisista non è stato in grado di affermare la superiorità nella misura richiesta.

Lui risponde immediatamente

“Non ho idea. Sono occupato. Ora non posso parlare.”

Non è alla ricerca di carburante (sarà ben rifornito qualsiasi cosa stia facendo, magari in un incontro o se non in un incontro in qualche altra interazione), ma dovrà affermare la superiorità e sta cercando di chiudere la sfida. La SIPSS rimane sullo scaffale e resta dipinta di bianco

15. La SIPPS non cede. Lei subito risponde:

“Sarà stasera? Voglio parlare con te, mi piacciono sempre le nostre chat. Detesto non sentirti.”

Di nuovo Carburante di Provocazione positivo.

Non vi è risposta dal narcisista. La sua mancanza di risposta è progettata per affermare la superiorità interrompendo la conversazione e quindi la sfida della SIPSS. La SIPSS rimane sullo scaffale e verniciata di bianco.

16. La SIPSS scrive di nuovo: –

“Sarà stasera? Voglio che parliamo, per favore.”

Nessuna risposta dal narcisista. Vale lo stesso punto sopra.

17. La SIPSS scrive di nuovo: –

“Solo sì o no, non altro, mi manchi.”

Carburante di provocazione positivo.

Nessuna risposta dal narcisista. Vale lo stesso punto sopra.

18. La SIPSS scrive di nuovo: –

“Mi rispondi? Ti ci vuole solo un secondo. Non ignorarmi.”

Carburante di provocazione negativo. L’irritazione è carburante e la richiesta di rispondere, la dichiarazione perentoria sul tempo impiegato e il comando di non ignorare sono le sfide.

Nessuna risposta dal narcisista. Vale lo stesso punto.

19. La SIPSS scrive di nuovo: –

“Rispondimi. Non è giusto. Smettila di ignorarmi. Farai meglio a rispondermi o ti chiamerò a casa sul telefono fisso.”

Carburante di provocazione negativo. Disturbo più critiche e minacce.

20. Il narcisista risponde

“Ho detto che sono OCCUPATO. Smettila di scrivermi. Ho detto che ti avrei scritto dopo, ma non puoi lasciar perdere, vero? Osi chiamare la mia casa. Se lo fai, ecco fatto, è finita. Mi hai fatto incazzare.”

Il narcisista è irritato perché la SIPSS non ha accettato la sua superiorità. Non ferisce perché viene fornito carburante.

La SIPSS ha ripetuto l’errore di smettere di inviare messaggi e di essere paziente ora significa che è dipinta di nero. Non ha accettato la superiorità del narcisista. Lei non è stata remissiva. Il narcisista ora ignorerà completamente i suoi messaggi. Viene sottoposta a una svalutazione correttiva che è un trattamento del silenzio assente.

21. La SIPSS sconvolta spara altri dieci messaggi. Non fa minacce ma insulta il narcisista e si lamenta che lui è ingiusto e indifferente. Sono rispettivamente carburante puro o carburante di provocazione. Il narcisista non risponde. La SIPSS si rende conto che non ci sarà risposta, quindi smette di inviare messaggi. Non chiama a casa al telefono fisso.

Il narcisista, in accordo con la svalutazione correttiva, non contatta la SIPSS per tutta la notte.

La SIPSS è sullo scaffale, dipinta di nero e soggetta a una svalutazione correttiva.

22. Il giorno successivo la SIPSS invia un messaggio a mezzogiorno

“Mi dispiace davvero di averti tormentato ieri, so che lavori duro, è solo perché volevo sentirti. Non lo farò più. Ti adoro e aspetterò solo di sentirti.”

Questo è puro carburante positivo. Il narcisista leggendo questo istintivamente riconosce che la sua superiorità è stata accettata di nuovo con la capitolazione. Il messaggio è un attivatore di recupero. Il narcisista vede che la SIPSS abbassa la cresta e la vede di nuovo bianca. I criteri di esecuzione di recupero sono soddisfatti e telefona alla SIPSS. La conversazione dura solo 5 minuti, ma assicura alla SIPSS che parleranno la sera.

La SIPSS è ancora sullo scaffale, dipinta di bianco e la svalutazione correttiva è terminata.

23. Il narcisista ricorda la sua promessa di chiamare. Questo è un attivatore di recupero. I criteri di esecuzione di recupero sono soddisfatti (ricorda il carburante eccellente della SIPSS: è facile da contattare, non ha ferito, non ci sono ostacoli) e quindi la chiama davvero e parlano per due ore quella sera mentre la IPPS è fuori al poligono di tiro. In seguito a questa telefonata la SIPSS viene tolta dallo scaffale, verniciata di bianco. Durante la conversazione viene fornito carburante positivo. È di ottima qualità in quanto proveniente da una SIPSS, la frequenza è costante per la durata della chiamata ed è di quantità moderata poiché è una telefonata.

Una volta che la chiamata termina, la SIPSS è di nuovo sullo scaffale e verniciata di bianco.

24. Intorno a mezzanotte con la IPPS profondamente addormentata al narcisista in un flash, viene in mente la telefonata (attivatore di recupero) e di nuovo i Criteri di esecuzione di recupero vengono soddisfatti (in modo simile ai punti precedenti al 23) quindi invia un messaggio alla SIPSS. Lei risponde immediatamente. Si messaggiano per un’ora. Durante questo scambio la SIPSS è fuori dallo scaffale e verniciata di bianco. Viene fornito carburante positivo. È di ottima qualità, quantità bassa e molto frequente perché è in forma scritta. Il narcisista sta intrattenendo un’altra SIPSS online attraverso i social media e quindi ha due linee di rifornimento aperte a questo punto.

Al termine del messaggio, la SIPSS viene riposta sullo scaffale ed è dipinta di bianco. Il narcisista si impegna ancora con l’altra SIPSS e lo fa attraverso Skype impegnandosi in una masturbazione reciproca. Una volta concluso, la chiamata termina e anche quella SIPSS va sullo scaffale.

Pertanto, questa breve serie di interazioni fornisce lo schema dei comportamenti, chiarisce come viene considerato l’apparecchio, come funziona una svalutazione correttiva, mostra il passaggio dal bianco al nero al bianco, il carburante raccolto, il tipo di interazione che si verifica e anche la relazione con altri apparecchi.

H.G. TUDOR

Analysis : The Affair Partner (Narcissist Vs Shelf IPPS)

Pubblicato il Lascia un commento

👥 INNAMORATA DI UN UOMO SPOSATO

Pensi a me ogni giorno. Aspetti quei messaggi stuzzicanti e allettanti che arrivano ripetutamente durante il giorno e poi si esauriscono verso le sei del pomeriggio quando sai che sono a casa con lei. Una volta ogni tanto potrebbe esserci un messaggio improvviso alle 21:00 che ti dice che è andata un attimo in bagno e che ti amo, mi manchi e odio stare lontano da te. Il messaggio ti avvisa anche di non rispondere, perciò tutto quel che sei in grado di fare è toccare lo schermo luminoso e provare ad avvertire il sentimento dietro questi messaggi elettronici di desiderio.

Come apprezzi quel periodo intorno alle 5:30 del pomeriggio quando ogni giorno parliamo al telefono, solo io e te. Torno a casa in macchina dall’ufficio e uso la mezz’ora o giù di lì per deliziarti con i miei complimenti e farti quelle promesse che forse un giorno tornerò a casa in macchina da te. Qualunque cosa tu stia facendo, ti assicuri sempre di essere disponibile e il tuo telefono è libero per ricevere questa chiamata. Organizzi prontamente degli impegni sociali che si svolgeranno più tardi o rimani sul posto di lavoro, sistemata nell’ufficio, sembri essere impegnata in una chiamata di lavoro, anche se sorridi troppo per qualcosa che riguarda il lavoro. Quella mezz’ora di paradiso quando parliamo come se stessimo davvero insieme, facendo progetti, discutendo delle cose che ci piacciono e non ci piacciono, pianificando la prossima volta che potremo strappare del tempo per fare l’amore senza essere scoperti o ridere di ciò di cui avevamo parlato quando ci siamo incontrati a pranzo.

Riesci a organizzarti per pranzare con me almeno una volta alla settimana. Scegliamo deliberatamente un luogo in cui nessuno dei due è probabile che venga riconosciuto e ci posizioniamo nell’angolo e fuori dalla vista. Mano nella mano sotto il tavolo e poi sciolte quando il cameriere ci si avvicina, per sicurezza. Baci rubati, sguardi e promesse prolungati, oh così tante promesse del meraviglioso mondo che ci attende una volta che riuscirò a liberarmi dalle catene del mio matrimonio.

Ascolti con cura e attenzione, facendo sfoggio dell’empatia per la quale sei stata scelta mentre faccio riferimenti obliqui alla mia miserabile vita domestica. Ogni volta premi delicatamente per avere più informazioni per permetterti di capire che cosa devo sopportare. Che cosa devo sopportare e che cosa mi ha spinto tra le tue braccia? Cerco di non dire troppo all’inizio. Non voglio che i nostri tempi troppo brevi insieme siano rovinati dalla mia storia di dolore, ma il tuo orecchio comprensivo si rivela irresistibile e ti permetto di apprendere le ingiustizie che soffro quotidianamente.

“Non ce la facciamo più ad andare avanti.”

“Ha perso interesse sessuale per me tre anni fa. Sono stupito di aver resistito così a lungo.”

“Nulla di ciò che faccio sembra abbastanza buono. Non importa quanto sodo mi impegni, trova sempre qualcosa da criticare.”

Tu ascolti e annuisci. So che sei capace di tutto per intervenire, far scorrere un coltello tra me e lei e spezzare i nostri legami, ma l’onestà di cui sei permeata ti impedisce di farlo. Suggerisci persino dei motivi per cui le cose stanno in questo modo. Sei gentile, generosa e comprensiva.

Rabbrividisci alle mie improvvise chiamate dal nulla. Rispondi sempre dopo un solo squillo, a volte anche meno, si denota quindi che il tuo telefono sta vicino a te in ogni momento. La tua voce mi dice sempre quanto sei felice di sentirmi. Quando ci incontriamo i tuoi occhi, i tuoi baci, i tuoi abbracci e il tuo entusiasmo nel parlare mi fanno salire alle stelle mentre assisto alla tua devozione e al tuo desiderio.

Provi un’ondata di eccitazione quando vieni svegliata da un trillo nel bel mezzo della notte e vedi che sono riuscito a mandarti un altro messaggio.

“Non riesco a toglierti dalla mia testa e dovevo fartelo sapere. Non rispondere, sono a letto con lei.”

La gioia che provi nel sentirmi quando te l’aspettavi viene smorzata dalla consapevolezza che sono con lei e non con te.

I fine settimana sono i momenti più difficili come spesso mi dici. Posso dire che tu vorresti aggiungere altro, ma so che hai paura di allontanarmi se sei troppo esigente. Ti scrivo quando posso e riesco persino a chiamarti, parlando a voce bassa da una toilette o da uno spogliatoio in un grande magazzino, soffocando la mia risata perché ho finto di provare alcuni vestiti solo per poterti chiamare.

Ti tengo comunque agganciata. So quanto mi vuoi. So che mi ami e so che vuoi che io sia amato, per portarmi via dall’inferno del mio matrimonio. Ti prometto che un giorno staremo insieme. Ora non è il momento, non è giusto in questo momento, c’è un evento di famiglia in arrivo e non avrebbe senso gettare una bomba simile con quello all’orizzonte, c’è una vacanza familiare che lei ha prenotato e io non lo sapevo fino ad ora ma cosa posso fare? Dovrò andare. Continuo a fare promesse e a produrre scuse, e tu continui a restare in sospeso.

So che ti chiedi perché tengo il telefono vicino a me. Non hai ancora detto niente ma io non sono stupido. Posso vedere il sospetto nei tuoi occhi quando mi sveglio e controllo immediatamente il mio cellulare.

“Sto aspettando un’e-mail importante che potrebbe arrivare dagli Stati Uniti durante la notte”, spiego e sfodero un sorriso disarmante. Tu annuisci. Sembri accettare la spiegazione.

Ti sei lamentata di come non riesci a rintracciarmi al telefono quando chiami mentre sono sulla strada di casa. Quante volte hai lasciato messaggi che mi chiedevano di comprare un po’ di latte o di andare a prendere uno dei nostri figli al nuoto o al calcio solo che io io ho ricevuto il messaggio troppo tardi?

“Devo essere disponibile per i miei clienti. Non sanno che sono alla guida per andare a casa, né se ne preoccupano; hanno bisogno di parlarmi. Dopotutto, se non fosse per loro, non avremmo questo non trovi?” Spiego con piacere indicando col braccio disteso la grande casa e gli arredi costosi che ci circondano. Annuisci in segno di approvazione. Capisci che il mio lavoro è importante. Ti dico abbastanza spesso che lo è.

“Vorrei che mi raggiungessi per pranzo quando vengo in città”, dici ogni settimana o giù di lì. Ti bacio la fronte e ti dico che vorrei avere il tempo di godermi il pranzo con la donna che amo ma che per me è un sandwich e una bottiglia di acqua frizzante. Ci sono obiettivi da raggiungere. Annuisci nel comprendere e mi dici che lavoro troppo. Ti ringrazio e la mia mente si sposta su ciò che mangerò in quel ristorante thailandese in cui pranzerò domani.

“Vorrei che ti lasciassero da solo”, sospiri quando mi giro dall’altra parte nel letto dopo aver fatto l’amore con te. La tua mano indugia sulla mia schiena, desiderosa di mantenere la vicinanza e il contatto mentre prendo il mio telefono sul comodino e mando un messaggio a tarda notte prima di metterlo a faccia in giù.

“Lo so, ma fa eccezione svegliarmi per un problema”, rispondo prima di girarmi di nuovo verso di te e baciarti mentre ci accoccoliamo nel nostro letto matrimoniale.

So che adori i nostri weekend insieme quando le richieste della settimana lavorativa si intromettono meno nella nostra vita domestica. Riesco a percepire che mi guardi mentre mi siedo, con il telefono in mano, un sorriso di contentezza che si disegna attraverso quelle labbra, ma neanche lontanamente ampio come il sorriso dentro di me mentre sparo un messaggio allettante e provocatorio.

“Sto solo vedendo se Dan è disponibile per lo squash la prossima settimana. Martedì sera, quindi tornerò tardi,” dico attraverso la stanza a titolo di spiegazione, aprendo uno spazio vuoto durante la settimana per una persona diversa da te. Sorridi, annuisci e torni al tuo libro.

“Ti amo” dico improvvisamente e tu alzi lo sguardo, la devozione e il desiderio bruciano nei tuoi occhi e questo sembra così intimo che quasi mi porta a dire qualcosa, ma il pensiero passa e mi crogiolo nell’ammirazione e nell’amore che mi mandi. Non hai mai smesso di farlo.

Tu non sai di lei.

Lei pensa di sapere tutto di te.

Nessuna di voi sa veramente cosa sono io.

H.G. TUDOR

In Love With A Married Man

Pubblicato il Lascia un commento

📰 LA IPSS: MESSA SULLO SCAFFALE O DISIMPEGNATA?

La Fonte Secondaria Intima (“IPSS”). Chi è?

In breve, questi sono le forme in cui la IPSS si manifesterà.

1. Una persona che il narcisista sta frequentando dove si è verificata l’intimità.
2. Il narcisista ha una relazione (sposato, convivente con qualcuno, partner) ma ha a fianco una vittima in qualità di amante.
3. Come al punto 2, ma la vittima è un’amante, una trombamica, una scopata occasionale.
4. Come al punto 2, ma la vittima e il narcisista si conoscono attraverso l’interazione online ripetuta ed estesa che è diventata di natura intima.
5. Come al punto 2, ma una persona che il narcisista può vedere per un weekend o qualche giorno e poi non vede la vittima per diverse settimane o più. C’è intimità nella relazione.
6. Il narcisista non ha una relazione (non è sposato, non convive con qualcuno, non ha un partner), ma la vittima corrisponde ai punti 3,4 o 5 sopra.

In sostanza, se sei intimo con il narcisista (dal bacio, dalla masturbazione reciproca su Skype, fino al rapporto sessuale completo), non sei la fonte primaria e ti vedi col narcisista più di una volta, sarai una IPSS.

Come ho spiegato altrove, la IPSS per quanto ci riguarda si manifesta in tre modi principali.

1. Sei stato selezionato allo scopo di diventare la nostra IPPS. Avrai un’intensa seduzione (anche se questo potrebbe non accadere con un Narcisista Inferiore) e quindi sei un candidato IPSS. Potresti perdere questa posizione e non diventare una IPPS. Puoi non partire come candidato IPSS ma diventarlo.
2. Sei stato selezionato come IPSS da Scaffale, il che significa che non ti vediamo (ancora e forse mai) come IPPS, tuttavia, sei un apparecchio prezioso perciò ti prendiamo e riponiamo. In seguito potresti venire promosso a candidato IPSS.
3. Sei stato selezionato come IPSS Piccolo Sporco Segreto. Ci vediamo spesso ma solo per brevi periodi e tu vieni nascosta praticamente a chiunque altro nella nostra vita. Potresti rimanere in questa posizione o potresti diventare una IPSS da scaffale o una candidata IPSS.

Nella prima categoria vediamo molte di voi, forse non tutti i giorni, ma l’intensità della seduzione (salvo per l’Inferiore) dimostra che siete sulla buona strada per essere installate come nostre IPPS e poi godervi il relativo periodo d’oro fino all’inevitabile svalutazione.

Nella seconda categoria, supponendo che tu rimanga in questo ruolo per tutto il tempo, sperimenterai un periodo d’oro prolungato, ma anche periodi in cui il contatto è assente o minimo. Questo succede quando sei stata posta sullo scaffale. Non è svalutazione. Non è disimpegno.

Nella terza categoria, ti vediamo spesso ma non vieni integrata nella nostra vita. La famiglia, i colleghi e gli amici non ti conoscono, o se lo fanno, non sanno che sei una persona impegnata in una relazione intima con noi. Godi di un periodo d’oro prolungato ma vieni tenuta nascosta, senza mai ricevere un riconoscimento più ampio. È una relazione di camere d’albergo, freddi ristoranti e rapporti brevi e furtivi.

Coloro che sono IPSS si sforzano regolarmente di capire se sono state messe sullo scaffale o hanno subito un disimpegno. Naturalmente, una volta che ti rendi conto che stai con un narcisista, non dovresti preoccuparti particolarmente se stai sullo scaffale o se hai subito un disimpegno (salvo nel caso in cui questo ti aiuta a capire il comportamento del narcisista e cosa succederà dopo) ma come tutti sappiamo, il tuo pensiero emozionale aumenta e finisci per rimuginare su questa domanda: sono stata posizionata sullo scaffale o ho subito un disimpegno?

Quando sei una IPSS vivi una competizione. La tua concorrenza viene da

1. La IPPS (di solito ce n’è una);
2. Altre IPSS (spesso è questo il caso, anche se non sempre è così); e
3. Fonti secondarie non intime (“NISS”) amici, familiari e colleghi.

Come si manifesta questa competizione?

1. Con la IPPS saremo in fase di svalutazione ed è per questo che ci stiamo impegnando con voi come IPSS. La IPPS può essere ignara della tua esistenza, può sapere di te ma non cosa sta succedendo o può anche essere resa consapevole che abbiamo una relazione con te. Alle IPPS verranno concessi periodi di tregua che, poiché la IPPS è stata nuovamente dipinta di bianco, avranno un impatto sul modo in cui il narcisista si impegna con te.
2. L’altra IPSS (o diverse IPSS se ce ne sono più di una) potrebbero superarti, il che avrà un impatto sul modo in cui il narcisista ti tratta. Possono causare problemi al narcisista, il che si ripercuoterà quindi sul modo in cui il narcisista interagisce con te. Useranno il tempo del narcisista e guadagneranno la sua attenzione, il che di nuovo avrà impatto su di te. Può essere una candidata IPSS che quindi avrà un grave impatto sulla tua posizione come IPSS da scaffale. Viceversa, se tu diventi candidata IPSS questo ti eleverà al di sopra delle altre IPSS e avrà un impatto su di loro.
3. Mentre questi apparecchi non sono in competizione con te in senso intimo, saranno ovviamente vantaggiosi per il narcisista e in certi casi il loro coinvolgimento con il narcisista avrà un impatto su di te. Se, ad esempio, sei uno Sporco Segreto, qualora il narcisista sia impegnato con le Risorse non Intime, invariabilmente ne soffrirai perché non puoi essere presente quando gli amici e/o la famiglia sono presenti.

Perciò questa è La Competizione.

Ci sono naturalmente altri fattori materiali, i fattori intrinseci. Questi sono :-

1. Hai fatto qualcosa per ferire il narcisista? La ferita è piccola o importante?
2. Hai esposto il narcisista in qualche modo?
3. Hai respinto/minacciato il controllo del narcisista e in una maniera marginale o importante?
4. Ti sei “malridotto” in qualche modo?

Quindi, come puoi dire, come IPSS, se sei stato messo da parte o hai subito un disimpegno?

La prevalenza dei fattori di competizione comporta che vieni posto sullo scaffale. Non avrai subito alcuna svalutazione. Pertanto, se abbiamo concesso un periodo di tregua alla IPPS, non avremo alcun desiderio di vederti come IPSS. Tuttavia, non è necessario disimpegnarsi da te e, invece, vieni posto sullo scaffale per un tempo indeterminato. Naturalmente, poiché si tratta di un periodo di tregua, può durare solo alcuni giorni, forse settimane e forse anche mesi. Rimarrai sullo scaffale durante questo periodo di tregua. Anche quando termina, possiamo selezionare una IPSS diversa con cui interagire e quindi resterai sullo scaffale. In questo modo può sembrare un disimpegno perché non ci vedi da mesi, ma non è un disimpegno.

Puoi dire di essere sullo scaffale perché non ti avremo bloccato sui social media o sul telefono. Potremmo non rispondere alle vostre chiamate ma riceverete un messaggio da parte nostra a un certo punto (non sempre immediatamente) che sarà una Briciola di Confort Conversazionale.

Noterai da questo articolo la tempistica e il metodo di quelle briciole e i modi in cui esse appaiono.

Siamo educati, civili, spesso entusiasti e spesso faremo false promesse future, poiché desideriamo tenerti coinvolta ma sullo scaffale. Non vogliamo vederti ma non desideriamo perderti, quindi faremo questo per tenerti ‘in caldo’ e ‘dalla nostra parte’

Sei sullo scaffale quando sei ancora in grado di comunicare con noi anche se in misura ridotta e le nostre risposte sono benigne. Ovviamente è possibile che tu trovi che noi stessi ci siamo disimpegnati nonostante tu sia sullo scaffale, ma questo è un discorso diverso.

Quanto al disimpegno, questo avviene per la presenza dei fattori intrinseci. Se la natura del fattore intrinseco è minore, ti sarà data una svalutazione correttiva. Quindi, potresti venire insultata, ce ne andiamo arrabbiati e non rispondiamo alle tue chiamate, somministrandoti un trattamento del silenzio, ma noti che non vieni bloccata. Bloccarti equivarrebbe al disimpegno e, naturalmente, se ti bloccassimo, come potremmo ottenere il carburante che deriva dai tuoi ripetuti messaggi di testo imploranti? Potresti ricevere un trattamento del silenzio assente come parte di questa svalutazione correttiva, ma non durerà per un lungo periodo, alcuni giorni, forse una settimana. Verrai ignorata ma non bloccata.

Se non rispondi a questa svalutazione correttiva nel modo desiderato, potresti riceverne un altro (o verrà prolungato quello) e magari un altro – a seconda della natura del narcisista. In ogni caso, ti stai avvicinando a ricevere una svalutazione del disimpegno e quindi il disimpegno se non cedi e rispondi nella maniera prevista e desiderata.

Quando sei una IPSS e hai avuto il disimpegno, sarai in grado di riconoscerlo perché

1. Saranno presenti uno o più fattori intrinseci;
2. I fattori intrinseci rilevanti saranno di natura importante o vi saranno diversi fattori intrinseci minori a cui non si è risposto adeguatamente con le svalutazioni correttive;
3. Forse ti verrà detto che la relazione è finita, che non vogliamo vederti mai più (anche se tali parole non sono sempre usate);
4. Verrai bloccata, cancellata, tolta dagli amici ecc;
5. Se riesci a contattarci in qualche modo ti ignoreremo o risponderemo in modo cattivo;
6. Verrai diffamata (potresti esserne a conoscenza ma non necessariamente).
7. Non ci sono Briciole di Comfort Conversazionale

Di conseguenza, ti devi accertare se sei una IPSS e poi in base a quanto sopra capire se sei sullo scaffale o se hai subito il disimpegno. Il tuo pensiero emozionale cercherà di coprire il problema e se hai bisogno di certezza, la consultazione con me (cioè con Tudor n.d.t.) toglierà ogni dubbio sulla situazione in cui ti trovi.

Che tu sia sullo scaffale o abbia subito il disimpegno, ovviamente resti a rischio di un futuro recupero, dal momento che è un recupero che, o ti porta fuori dallo scaffale eliminando la sospensione della Relazione Formale con il narcisista, o si coinvolge di nuovo con te perché la Relazione Formale è stata ripristinata.

H.G. TUDOR

The IPSS Shelved or Disengaged?

Pubblicato il Lascia un commento

📑 NARCISISTA CONTRO IPSS DA SCAFFALE

Quella che segue è l’analisi di un’interazione tra un Narcisista di Medio Rango e un Empatico standard Geyser. I due sono in una relazione formale di Narcisista e Risorsa Secondaria Intima da Scaffale (“SIPSS”), che coloro che non beneficiano di tale conoscenza vedrebbero come una persona sposata che ha una relazione con qualcuno che è L’Altra Donna / L’Altro Uomo.

1. Il narcisista e la SIPSS hanno passato il fine settimana insieme in una città costiera. Pertanto, la SIPSS è pronta per l’estensione della durata. È dipinta di bianco. Il narcisista ha ricevuto carburante positivo di una potenza molto buona (SIPSS), quantità massiccia (di persona, interazione sessuale) e costantemente (insieme per tutto il fine settimana).

2. Il weekend finisce e lasciano insieme la città costiera. La SIPSS fuori dallo scaffale e dipinta di bianco.

3. I due si separano e tornano alle rispettive case. La SIPSS è ora SULLO scaffale. Questa non è svalutazione. La SIPSS rimane dipinta di bianco.

4. Il giorno seguente, la SIPSS invia un messaggio al narcisista

“È stato bello passare il weekend con te. Non vedo l’ora di farlo di nuovo.”

Questo è puro carburante positivo. Ottima potenza, una frequenza fuori campo, quantità molto bassa, dal momento che è breve e in forma scritta.

Non c’è risposta per un’ora. Il narcisista risponde con

“È stato fantastico. Sì, lo faremo di nuovo presto. Ho davanti una settimana intensa, quindi ti scriverò più tardi. Mi manchi.”

La SIPSS rimane sullo scaffale. Rimane dipinta di bianco. Questa era una briciola di conforto data dal narcisista. È stato piacevole, mantiene l’impegno ma segnala alla SIPSS che non dovrebbe aspettarsi di sentire spesso il narcisista.

5. Il giorno seguente non vi è alcun contatto tra i due. Questo non è un trattamento del silenzio, la SIPSS rimane sullo scaffale e dipinta di bianco.

6. Il giorno dopo, al narcisista viene in mente del fine settimana. La SIPSS è entrata nella sua sesta sfera di influenza. Questo è un Attivatore di Recupero. La sua Risorsa Primaria Intima è uscita inaspettatamente di sera. Lei in svalutazione. La sua uscita ha ferito il narcisista, le manda un messaggio sgradevole per provocarla allo scopo di ottenere carburante. Ha bisogno di carburante per curare la ferita, può facilmente contattare la SIPSS tramite SMS, social media o telefono, lei non ha un partner, non lo ha ferito, fornisce carburante eccellente e quindi la Barra di Recupero è molto bassa e i Criteri di Esecuzione di Recupero vengono soddisfatti. Il narcisista telefona alla SIPSS. Lei è stata presa dallo scaffale. Parlano, il carburante viene fornito, si lamenta di sua moglie con la SIPSS (triangolazione) e parla per circa un’ora. La chiamata termina. La SIPSS ritorna sullo scaffale e rimane dipinta di bianco.

7. Non vi sono contatti tra loro per tre giorni.

8. La SIPSS invia un messaggio di testo al mattino presto al narcisista

“Come stai? Volevo solo farti sapere che mi manchi.”

Carburante positivo. Potenza molto buona, periodicità sporadica, quantità molto bassa.

Vi è una risposta immediata dal narcisista tramite messaggio

“Mi manchi anche tu.”

La SIPSS invia un altro messaggio.

“Non vedo l’ora che ci incontriamo di nuovo.”

Carburante positivo. Potenza molto buona, periodicità sporadica, quantità molto bassa.

Non vi è risposta dal narcisista. La SIPSS rimane sullo scaffale. È dipinta di bianco. Il narcisista non ha dato un trattamento del silenzio, ma la mancanza di risposta è puramente sintomatica di essere sullo scaffale.

9. Il giorno successivo la SIPSS invia di nuovo un messaggio al narcisista al mattino

“Ciao, stai bene?”

Carburante positivo, frequenza una tantum di potenza molto buona, quantità molto bassa.

Non vi è risposta. La SIPSS è ancora sullo scaffale, dipinta di bianco e questo non è un trattamento del silenzio.

10. Aspetta trenta minuti e invia di nuovo un messaggio.

“Per favore, mi rispondi, odio non sentire tue notizie.”

Carburante positivo, potenza molto buona, frequenza una tantum, quantità molto bassa.

Dieci minuti dopo, il narcisista risponde con un messaggio

“Ero nella doccia. Mi aspetta una giornata intensa. Ti scrivo più tardi.”

Questa è una briciola di conforto. La SIPSS è sullo scaffale e dipinta di bianco.

11. Non vi è stato più contatto tra i due e ora sono le 17:00. La SIPSS scrive di nuovo

“Trovo davvero difficile non sentirti.”

Questo è carburante positivo, potenza molto buona, periodicità sporadica, quantità molto bassa.

Non vi è risposta dal narcisista. La SIPSS è sullo scaffale e dipinta di bianco.

12. Aspetta dieci minuti e di nuovo scrive

“Pensavo avessi detto che mi avresti scritto più tardi? Questo fa male.”

Questo è ora Carburante di Provocazione. La sua ammissione di ferita è carburante negativo (anche se in quantità molto ridotta dal momento che è contenuta in un messaggio) – tuttavia sta cercando di prendere il narcisista su qualcosa che ha affermato. Il narcisista NON è ferito da questo, ma considera questa come una sfida alla sua superiorità perché la SIPSS sta cercando di farlo sentire responsabile e sembra che il suo controllo sia stato minato.

13. Il narcisista risponde con un messaggio due minuti dopo

“Ti ho detto che ho avuto una giornata intensa, sono in riunione”.

Sta fornendo una spiegazione e affermando la sua superiorità cercando di chiudere la questione. Non è stato provocatorio e non sta cercando carburante dalla SIPSS.

14. La SIPSS risponde immediatamente

“Scusa, non lo sapevo. Quando mi manderai un messaggio o mi chiamerai? “

Questo è di nuovo Carburante di Provocazione. La scusa rappresenta una piccola quantità di carburante positivo, la richiesta di una chiamata è leggermente impegnativa, ma si aggrega con il messaggio di testo precedente. Il narcisista non è stato in grado di affermare la superiorità nella misura richiesta.

Lui risponde immediatamente

“Non ho idea. Sono occupato. Ora non posso parlare.”

Non è alla ricerca di carburante (sarà ben rifornito qualsiasi cosa stia facendo, magari in un incontro o se non in un incontro in qualche altra interazione), ma dovrà affermare la superiorità e sta cercando di chiudere la sfida. La SIPSS rimane sullo scaffale e resta dipinta di bianco

15. La SIPPS non cede. Lei subito risponde:

“Sarà stasera? Voglio parlare con te, mi piacciono sempre le nostre chat. Detesto non sentirti.”

Di nuovo Carburante di Provocazione positivo.

Non vi è risposta dal narcisista. La sua mancanza di risposta è progettata per affermare la superiorità interrompendo la conversazione e quindi la sfida della SIPSS. La SIPSS rimane sullo scaffale e verniciata di bianco.

16. La SIPSS scrive di nuovo: –

“Sarà stasera? Voglio che parliamo, per favore.”

Nessuna risposta dal narcisista. Vale lo stesso punto sopra.

17. La SIPSS scrive di nuovo: –

“Solo sì o no, non altro, mi manchi.”

Carburante di provocazione positivo.

Nessuna risposta dal narcisista. Vale lo stesso punto sopra.

18. La SIPSS scrive di nuovo: –

“Mi rispondi? Ti ci vuole solo un secondo. Non ignorarmi.”

Carburante di provocazione negativo. L’irritazione è carburante e la richiesta di rispondere, la dichiarazione perentoria sul tempo impiegato e il comando di non ignorare sono le sfide.

Nessuna risposta dal narcisista. Vale lo stesso punto.

19. La SIPSS scrive di nuovo: –

“Rispondimi. Non è giusto. Smettila di ignorarmi. Farai meglio a rispondermi o ti chiamerò a casa sul telefono fisso.”

Carburante di provocazione negativo. Disturbo più critiche e minacce.

20. Il narcisista risponde

“Ho detto che sono OCCUPATO. Smettila di scrivermi. Ho detto che ti avrei scritto dopo, ma non puoi lasciar perdere, vero? Osi chiamare la mia casa. Se lo fai, ecco fatto, è finita. Mi hai fatto incazzare.”

Il narcisista è irritato perché la SIPSS non ha accettato la sua superiorità. Non ferisce perché viene fornito carburante.

La SIPSS ha ripetuto l’errore di smettere di inviare messaggi e di essere paziente ora significa che è dipinta di nero. Non ha accettato la superiorità del narcisista. Lei non è stata remissiva. Il narcisista ora ignorerà completamente i suoi messaggi. Viene sottoposta a una svalutazione correttiva che è un trattamento del silenzio assente.

21. La SIPSS sconvolta spara altri dieci messaggi. Non fa minacce ma insulta il narcisista e si lamenta che lui è ingiusto e indifferente. Sono rispettivamente carburante puro o carburante di provocazione. Il narcisista non risponde. La SIPSS si rende conto che non ci sarà risposta, quindi smette di inviare messaggi. Non chiama a casa al telefono fisso.

Il narcisista, in accordo con la svalutazione correttiva, non contatta la SIPSS per tutta la notte.

La SIPSS è sullo scaffale, dipinta di nero e soggetta a una svalutazione correttiva.

22. Il giorno successivo la SIPSS invia un messaggio a mezzogiorno

“Mi dispiace davvero di averti tormentato ieri, so che lavori duro, è solo perché volevo sentirti. Non lo farò più. Ti adoro e aspetterò solo di sentirti.”

Questo è puro carburante positivo. Il narcisista leggendo questo istintivamente riconosce che la sua superiorità è stata accettata di nuovo con la capitolazione. Il messaggio è un attivatore di recupero. Il narcisista vede che la SIPSS abbassa la cresta e la vede di nuovo bianca. I criteri di esecuzione di recupero sono soddisfatti e telefona alla SIPSS. La conversazione dura solo 5 minuti, ma assicura alla SIPSS che parleranno la sera.

La SIPSS è ancora sullo scaffale, dipinta di bianco e la svalutazione correttiva è terminata.

23. Il narcisista ricorda la sua promessa di chiamare. Questo è un attivatore di recupero. I criteri di esecuzione di recupero sono soddisfatti (ricorda il carburante eccellente della SIPSS: è facile da contattare, non ha ferito, non ci sono ostacoli) e quindi la chiama davvero e parlano per due ore quella sera mentre la IPPS è fuori al poligono di tiro. In seguito a questa telefonata la SIPSS viene tolta dallo scaffale, verniciata di bianco. Durante la conversazione viene fornito carburante positivo. È di ottima qualità in quanto proveniente da una SIPSS, la frequenza è costante per la durata della chiamata ed è di quantità moderata poiché è una telefonata.

Una volta che la chiamata termina, la SIPSS è di nuovo sullo scaffale e verniciata di bianco.

24. Intorno a mezzanotte con la IPPS profondamente addormentata al narcisista in un flash, viene in mente la telefonata (attivatore di recupero) e di nuovo i Criteri di esecuzione di recupero vengono soddisfatti (in modo simile ai punti precedenti al 23) quindi invia un messaggio alla SIPSS. Lei risponde immediatamente. Si messaggiano per un’ora. Durante questo scambio la SIPSS è fuori dallo scaffale e verniciata di bianco. Viene fornito carburante positivo. È di ottima qualità, quantità bassa e molto frequente perché è in forma scritta. Il narcisista sta intrattenendo un’altra SIPSS online attraverso i social media e quindi ha due linee di rifornimento aperte a questo punto.

Al termine del messaggio, la SIPSS viene riposta sullo scaffale ed è dipinta di bianco. Il narcisista si impegna ancora con l’altra SIPSS e lo fa attraverso Skype impegnandosi in una masturbazione reciproca. Una volta concluso, la chiamata termina e anche quella SIPSS va sullo scaffale.

Pertanto, questa breve serie di interazioni fornisce lo schema dei comportamenti, chiarisce come viene considerato l’apparecchio, come funziona una svalutazione correttiva, mostra il passaggio dal bianco al nero al bianco, il carburante raccolto, il tipo di interazione che si verifica e anche la relazione con altri apparecchi.

H.G. TUDOR

Narcissist v Shelf IPSS