📰 50 FALSE PROMESSE FUTURE

191113D 50 Future Fakes.png

La tecnica delle false promesse future è uno splendido dispositivo che utilizziamo promettendoti marmellata domani cosi possiamo avere tutta la marmellata oggi (e stranamente domani ti lasceremo senza marmellata). La capacità di fare false promesse future fa parte di noi, poiché si adatta perfettamente alle nostre ripetute e frequenti menzogne. Proprio come ha fatto Enron, vogliamo il pagamento oggi basato sui profitti futuri e cosa succede se questi profitti futuri non arrivano? Chi diavolo se ne frega? Succede che ce ne andremo e garantiremo il pagamento a qualcun altro, lasciando invece a te tutte le promesse di qualcosa che non si è mai verificato. Siamo persuasivi, convincenti e sembriamo così sinceri, è talmente stupefacente la nostra capacità di agire, che tu credi facilmente che manteniamo la promessa, non importa quanto ti possa sembrare assurda. Ne abbiamo davvero intenzione, sul serio. Non puoi dirlo?

Tale è la nostra genialità nel convincere non solo te come nostro partner intimo, ma anche tutti gli altri che vengono coinvolti nelle nostre grandi menzogne. Non ha importanza per noi che non abbiamo intenzione di mantenere quella promessa di qualcosa che accadrà in futuro perché tutto ciò di cui ci preoccupiamo è il qui e ora. Siamo facilmente in grado di sottrarci alla responsabilità delle nostre promesse; evitare obbligo e colpevolezza è ciò che sappiamo fare meglio, e se pensi di poter ottenere da noi qualcosa che abbiamo promesso, accomodati. Tutto quello che scoprirai è che sarai sottoposto a diniego, deviazione o altro charme aggressivo per il quale hai fatto marcia indietro sulla base di, sì hai indovinato, ulteriori false promesse future.

Ecco cinquanta esempi delle nostre false promesse future.

1. So che non stiamo molto tempo insieme, ma dovremmo davvero sposarci.
2. Naturalmente cercherò qualcuno per farmi aiutare, voglio fare la cosa giusta per noi.
3. Ti restituirò i soldi.
4. Non ti farò mai del male.
5. Non ti farò mai più del male.
6. Riuscirò ad avere i biglietti per quel concerto per noi, nessun problema.
7. Non vedo l’ora di portarti in qualche posto esotico.
8. Te lo riporterò la prossima settimana.
9. Ti prometto che ti chiamo domani.
10 Non lo dirò a un’anima viva.
11 Abbiamo un futuro così luminoso insieme.
12. Posso vedere noi due invecchiare insieme.
13. Non vedo l’ora di mettere su famiglia.
14. Perché non ci mettiamo in affari insieme, non fa una piega?
15. Naturalmente ti aiuterò quando inizierai il tuo nuovo lavoro.
16. Dovremmo progettare di girare il mondo, solo io e te.
17. Diamo un’occhiata alle case in modo che possiamo trasferirci e vivere insieme.
18. Sarò sempre a disposizione, ogni volta che avrai bisogno di me.
19. Non riesco a concepire un giorno in cui non siamo insieme.
20. Dai, andiamo a dare un’occhiata agli anelli di fidanzamento.
21. Non lascerò che qualcosa si frapponga tra te e me.
22. Immagina se ti trasferissi qui come sarebbe fantastico.
23. Immagina se mi trasferissi dove stai tu, penso che dovrei farlo.
24. Se puoi aiutarmi con questo progetto, ti darò un ottima recensione per la revisione delle retribuzioni il prossimo anno.
25. Va bene, dammi i soldi adesso e puoi aspettarti un ritorno del 25% tra un anno.
26. Non importa quanto tu ti ammali, mi prenderò cura di te.
27. Giuro che ci trasferiremo appena ce lo possiamo permettere.
28. Non possiamo ancora trasferirci, ma lo faremo quando avrò rimborsato questo prestito.
29. So che il prestito è stato ripagato ma voglio garantirmi questa promozione e poi ci trasferiremo.
30. La promozione mi ha aiutato, ma ora devo pensare alla pensione e poi possiamo trasferirci.
31. Voglio una grande famiglia con te.
32. Certo, ci andremo la prossima volta.
33. Qualunque cosa tu voglia, dillo e basta la prossima volta che saremo qui.
34. Prenoteremo definitivamente la cena lì la prossima volta.
35. La mia casa è casa tua, è solo una questione del quando, non del se, ti trasferisci.
36. Voglio poter tornare a casa ogni sera e trovarti lì ad aspettarmi.
37. Fallo solo una volta e non ti chiederò di farlo di nuovo.
38. Vado a dormire tranquillo sapendo che abbiamo un futuro insieme.
39. Dovremmo fare piani per dove ci sposeremo.
40. Voglio un matrimonio in grande, tutti i nostri amici e la famiglia devono essere lì, voglio che il mondo sappia quanto sono felice.
41. Perché non scegliamo una casa di riposo ora, dopotutto, abbamo intenzione di stare insieme, allora saprai.
42. Se fai ora il lavoro preparatorio per questo progetto, lo farò la prossima volta.
43. Certo che cambierò, sono determinato a farlo.
44. Questa è l’ultima volta, lo prometto, poi smetterò.
45. Cercherò un aiuto, ora non è il momento giusto, ma lo farò.
46. Ti darò il mondo.
47. Ti darò la fiaba che meriti.
48. So che ci sarà un lieto fine.
49. Non vedo me e te, riesco solo a vedere noi.
50. E naturalmente ti rispetterò ancora domattina.

H.G. TUDOR

50 Future Fakes

📑 7 DISCORSI SULLA CESSAZIONE

191112B 7 Sayings on Cessation.png1. Dopo tutto quello che ho fatto per te.

Come puoi lasciarmi dopo tutto quello che ho fatto per te? Ti ho dato il mondo e ora tu me l’hai ributtato in faccia. Naturalmente io ti ho dato tutto solo perché volevo qualcosa da te. Non ti ho dato tutto me stesso perché ti amavo. Ti ho dato così tanto perché volevo tutto da te ed ero così vicino a prenderti tutto. Ora che stai cercando di sfuggirmi, mi stai suggerendo che ho fallito e che non sono brillante né magnifico e non posso tollerare che sia così. Voglio ricattarti perché tu resti. Tutto ciò che ti ho dato non erano regali, erano mazzette e ora è giunto il momento per te di meritartele, quindi faresti dannatamente meglio a restare.

2. Ma noi ci apparteniamo.

Ci apparteniamo perché io ti possiedo. Ti ho comprato con il mio falso affetto e l’amore disonesto. Ti ho attaccato a me e ti ho legato con catene lunghe e spesse e tu hai il coraggio di provare a liberarti da quelle catene. Non so dove finisci tu e inizio io. Hai pensato che fosse romantico la prima volta che te l’ho detto, ma in realtà ti stavo dicendo una rara verità. Tu ed io siamo una cosa sola perché tu sei incluso in ciò che sono io, ti consumo, ti avvolgo e ti controllo. Non puoi allontanarti da me ora perché siamo troppo invischiati, troppo attaccati e troppo uniti. Mi stai strappando a metà. Non ci sei tu. Hai rinunciato a questo quando hai permesso a te stesso di venire attratto verso di me e legato così stretto che sei diventato parte di me. Ciò che è stato unito insieme ora non può essere annullato.

3. Morirò senza di te.

Non puoi lasciarmi perché se lo farai sicuramente strapperai il mio povero cuore fuori da me. Questo è opportunamente drammatico ed è progettato per toccarti il cuore anche se ti sto dicendo quanto sei brutale e senza cuore a cercare di porre fine alla nostra relazione. Non posso permettere che questo accada perché non ho finito la mia seduzione del tuo rimpiazzo e se te ne vai ora mi toglierai il mio prezioso carburante prima che la nuova risorsa sia installata. Questo mi lascerà in preda al panico, al caos e portato al delirio per raccogliere carburante da altre fonti, se posso farlo. Se non posso, non esisterò più ed è tutto a causa del tuo comportamento egoista e malvagio. Come puoi abbattermi in questo modo? Come puoi uccidermi in modo così insensibile? Arpia senza cuore, sediziosa sgualdrina e megera insensibile che sei.

4. Non posso farci niente con quello che faccio.

Non puoi lasciarmi solo per ciò che ho fatto e per ciò che non ho fatto. Come è giusto? Pensavo fossi una bella persona, aperta e premurosa, non lo sei? Ora ne dubito perché hai intenzione di scappare da me e da tutto a causa del modo in cui ti ho trattato. Guarda, mi dispiace, davvero, ma non posso farci niente. Mi fai diventare così con le cose che fai. No, non sto cercando di dare la colpa a te, Ho intenzione di spiegartelo se tu almeno mi ascoltassi. Come posso spiegare che è proprio qualcosa che accade quando ti stai allontanando da me? Non ho mai pensato che succedesse, sai, ma succede e dovresti essere tu quello che si scusa con me perché mi fai perdere la calma con il tuo controllo e i giochi che fai, lo stai facendo ora, cazzo, stronza, ti odio , mi senti? Ti odio. È colpa tua. Non mia. Io non posso farci niente.

5. Perché vuoi rovinare tutto?

Io davvero non ti capisco a volte. Voglio dire, di cosa ti devi lamentare? Viviamo in una bella casa, hai un’auto costosa, un Amex di platino e ti faccio fare tutto ciò che vuoi, ma non è mai abbastanza vero? Sì, so che a volte devo fissare delle regole, ma se non l’avessi fatto, avresti dedicato l’esistenza a noi. Sai quanto ho dovuto lavorare duramente per costruire tutto questo? Non è saltato fuori da un giorno all’altro e l’ho fatto per noi. Tu mi hai usato. Ti do il benvenuto nella mia vita ed è così che mi ripaghi rovinando la nostra vita idilliaca. Tu non saresti nulla senza di me, lo sai questo? Hai una vita fantastica, tutta offerta da me, ci sono centinaia di altre donne che darebbero il loro braccio destro per stare con uno come me e tu hai intenzione di buttare via tutto e di andartene. Sapevo che c’era qualcosa che non andava con te, hai bisogno di aiuto, sei pazzo. Chiedi a chiunque e concorderanno con me.

6. Chi mi aiuterà ora?

Non puoi lasciarmi, chi altro mi aiuterà? Ti ho tenuto qui sotto chiave e lucchetto figurati, un prigioniero virtuale nella tua stessa casa perché non solo ho bisogno che tu mi alimenti, ma ho bisogno che tu mi accudisca. Questo è stato l’accordo quando ci siamo incontrati. Ti darò amore falso e gratitudine fraudolenta e in cambio cucinerai per me, pulirai la casa, mi farai il bucato, mi taglierai le unghie dei piedi e mi laverai i capelli. Mi servirai e riverirai e sarai a mia completa disposizione. Non posso fare tutte queste cose da solo e non ho l’energia per trovare qualcuno con così poco preavviso se te ne vai. Sei una persona così orribile, che mi lasci in questo modo, specialmente quando sono malato. Chi diavolo farebbe questo a un’altra persona? Dovresti pensare agli altri e non solo a te, mucca egoista.

7. Non andartene, cambierò. Lo prometto.

Hai davvero intenzione di andartene, vero? Buon Dio, non me l’aspettavo. Pensavo che stessi buono per altri sei mesi di abusi e maltrattamenti prima che tu in qualche modo avessi il coraggio di cercare di sfuggirmi. Non mi piace ammetterlo ma mi hai preso alla sprovvista e ora sono preoccupato, sento il controllo che scivola via da me e devo riprenderlo, devo fermarti. Una botta in faccia ha funzionato in passato, ma qualcosa nei tuoi occhi mi dice che anche darti un buon nascondiglio non ti impedirà di andartene, anche se dovessi strisciar fuori da quella porta. Lo so, mi concentrerò sulla tua misericordia. Ti piacerà. Hai sempre cercato di salvarmi, ecco la tua occasione. Cambierò. Otterrò aiuto. Per favore, non andare. Certo che faccio sul serio. Farò di tutto per impedirti di andare e togliermi il mio prezioso carburante e farmi sembrare stupido di fronte a tutti i miei ammiratori adoranti. Non posso far succedere questo, sì, andrò a fare qualche terapia, so di aver sbagliato e questa volta, più che mai, cambierò. Lo giuro sulle vite di chiunque mi venga in mente così sembra che lo dica davvero. Naturalmente non lo dico davvero, perché dovrei cambiare? L’unica cosa che cambierà è la mia fonte primaria di carburante, ma non è ancora pronta, quindi tu devi rimanere. Per favore. Cambierò. Non andare.

H.G. TUDOR

7 Preventative Hoovers of the Mid Range Narcissist

📑 7 DISPIACERI DEL NARCISISTA

191112A 7 Sorrows Of The Narcissist

1. Mi dispiace, sono andato via.

Probabilmente hai detto qualcosa che non mi è piaciuto, puoi non aver detto assolutamente nulla, ma hai fatto qualcosa che mi ha criticato e volevo punirti, così sono sparito. Non ho intenzione di dirti cosa stavo facendo mentre ero via, ma ho solo pensato a te quando ho guardato i tuoi messaggi imploranti e le chiamate perse. Il resto del tempo l’ho passato con quella che ti ha preceduto con cui volevo stare, perché, beh, non mi aveva criticato. Certo, lei ha rovinato tutto ed ecco perché sono tornato da te fingendo di essere dispiaciuto. Ho bisogno di nuovo del tuo carburante, quindi eccomi con il mio falso rimorso.

2. Mi dispiace di non aver ascoltato.

Non ti ho ascoltato perché non hai nulla di importante da dire. Mai. Quello è di mia competenza. Dovresti ascoltarmi di più perché non mi piace quando non lo fai. In effetti lo odio. Raramente sento le parole che dici comunque, stai davvero sprecando il fiato. Sono troppo concentrato sull’emozione che emana da te, il tuo dolore, la tua frustrazione, la tua rabbia e il tuo odio. Questo è quello che voglio ascoltare. Questo mi dà il carburante che bramo. Farò finta di ascoltarti in futuro, così mi fornirai un po’ di carburante positivo per un po’ e poi diventerò sordo a quello che hai da dire ancora una volta.

3. Mi dispiace di averti colpito.

Mi hai fatto fare questo perché non farai quello che voglio e non mi darai quello di cui ho bisogno. Sono combattuto tra il bisogno di te e l’essere disgustato dal fatto che sono legato a qualcuno patetico come te, quando io sono così brillante. Sono preoccupato che ciò che ho fatto possa essere notato da altri e di conseguenza la facciata che ho creato e mantenuto a tutti fuori da queste quattro mura venga danneggiata. Sono preoccupato del fatto che potrei dover trascorrere un po ‘del mio prezioso tempo incantando le forze dell’ordine se sarai abbastanza sleale da denunciarmi.

4. Mi dispiace di essere stato infedele.

Se mi avessi prestato più attenzione, non avrei dovuto farlo, o almeno, forse non così spesso. È stata colpa tua se sono andato da un’altra parte perché tu non mi ammiri come eri solita fare. Dovresti farlo. Tutti mi ammirano e tu non dovresti essere diversa. Sono irritato per essere stato beccato perché pensavo di aver coperto le mie tracce e di essere stato più intelligente di te. Sono seccato perché hai spaventato l’altra donna con le tue scenate e ora dovrò usare il mio tempo e la mia energia per trovare qualcun’altra ora. Ho avuto un bella situazioncina lì e l’hai rovinata con le tue interferenze. Proprio come tu rovini sempre tutto.

5. Mi dispiace non esserci stato per te.

Non posso davvero essere preoccupato di supportarti quando non stai bene. Lo trovo uno spreco di tempo perché tutto dovrebbe ruotare attorno a me, non a te. Non mi piace che mi venga ricordata la debolezza. Vedo troppe cose di me stesso quando lo faccio. Ho bisogno delle mie energie e del mio tempo per portare a termine le mie macchinazioni e raccogliere carburante, non per giocare all’infermiera domestica. Non mi importa che tu ti sia presa cura di me, questo è il tuo ruolo. Sono troppo grande per badare a te, è una cosa indegna di me. Sono preoccupato comunque che la mia mancanza di premurosità e attenzione siano state l’ ultima goccia e il mio falso senso di contrizione è puramente progettato per impedirti di lasciarmi.

6. Mi dispiace non sono una persona migliore.

Sono migliore, molto migliore di te e di chiunque altro, ma so che sei fissata con l’idea di migliorarmi, cambiarmi e guarirmi, quindi lo dico per farti sentire dispiaciuta per me e per accennare al fatto che voglio cambiare e diventare una persona migliore. Non cambierò mai, ma mi piace tenerti sospesa a pensare che lo farò e intanto questo ti impedisce di lasciarmi e di abbandonarmi quando ho bisogno del mio carburante. Continuerò a dirlo, così resterai giusto finché non mi sarò organizzato con qualcun’altra e ti avrò scaricato, poi sparirai per quello che mi interessa.
Nel frattempo continuerò ad insinuare che sono capace di cambiare e migliorare in modo che tu non vada da nessun’altra parte. Ho bisogno del mio carburante, dopotutto.

7. Mi dispiace per me stesso.

Almeno questo è vero. Mi sento molto dispiaciuto per me stesso e con buona ragione. Sto solo cercando di affrontare la vita e guardarmi dalle persone gelose, gli invidiosi e le persone orribili che stanno cercando di farmi del male. So che ce ne sono centinaia e non ho fatto niente a loro, eppure insistono nel cercare di farmi del male. È un fardello terribile da portare, sapendo che ci sono così tante persone là fuori contro di te, specialmente quando sei meravigliosa e brillante come me. Ho bisogno della tua pietà, della tua comprensione e della tua empatia. Dalle a me. È tutto carburante. Non merito di essere trattato in questo modo vero? Anch’io sono umano, lo sai.

H.G. TUDOR

7 Sorrows of the Narcissist

📰 COME FARE UNA RICHIESTA A UN NARCISISTA

191109C How To Make A Request of a Narcissist.png

L’approccio più efficace quando si ha a che fare con il nostro tipo è GOSO, vale a dire Uscire e Restare fuori e farlo attraverso l’imposizione di un solido regime di no contact.

Il valore del conseguimento di questo significa che spesso vale la pena di fare alcuni sacrifici allo scopo di avere quella parola finale (vedi L’Ultima Parola), rinunciare ai soldi che ti spettano, dire addio a quella scultura di unicorno gay o anche sperare in qualche tipo di spiegazione per quanto è successo. Il vantaggio di ottenere il no contact spesso supererà il tentativo di risolvere tali questioni in sospeso. Tieni anche presente che non solo la nostra tipologia non ti garantisce la chiusura (vedi Chiusura Negata), non ti dà risposte e utilizza anche qualsiasi interazione per false promesse future e ti dà false speranze, ma utilizziamo anche questioni in sospeso (denaro, proprietà, pagamento di fatture, ecc.) come il mantenimento dell’Onnipresenza e come gli Attivatori di Recupero. Il tentativo di un efficace regime di no contact è costellato dal residuo del groviglio narcisistico.

Tuttavia, ci possono essere occasioni in cui senti che è necessario presentare una richiesta alla nostra tipologia per cercare una sorta di risultato o soluzione. Ciò richiede un’attenta valutazione per determinare se è un passo degno di esser fatto e se lo è, come dovrebbe essere effettuato? Ecco alcuni pro e contro riguardo a come fare una richiesta a un narcisista. Tieni presente che questi punti non sono autonomi e si influenzano l’un l’altro in termini di risultati complessivi che possono essere raggiunti.

1. Il primo punto significativo è prestare attenzione al titolo stesso di questo articolo. Fare una richiesta. Anche se può farti male dover essere educato e civile con noi dopo il modo in cui sei stato trattato, se fai una richiesta non arriverai da nessuna parte. In accordo con il nostro bisogno di mantenere sempre il controllo e la superiorità, fare una richiesta a noi è la proverbiale bandiera rossa al toro. A seconda di come viene fatta questa domanda, sarà o Carburante di Sfida (quindi aspettati che ti provochiamo per ottenere più carburante negativo delizioso e risponderemo in modo intransigente, odioso e ostruttivo a questa richiesta) oppure ci ferirà e quindi accenderai la nostra furia. In quest’ultima ipotesi la tua richiesta sarà un buco nell’acqua e sarai soggetto a furia calda o fredda. Non importa quanto dolore ti provochi, non usare frasi come

“Devi farlo”

“Devi pagarmi immediatamente”

“Se non lo fai allora …”

Invece, dovresti usare frasi che includono

“Sarebbe gradito se tu potessi …”

“Spero che tu possa essere in grado di …”

“Saresti così gentile da …”

Noi siamo riluttanti se ci viene comandato di fare qualsiasi cosa, dal momento che noi siamo quelli che fanno e non quelli fatti per. Non importa quanto tu possa avere ragione nel fare una richiesta, non importa quanto giustificata o autorizzata tu possa essere, resisti alla tentazione di condurre la tua interazione con noi in questi termini.

2. Tempistica. Questa è cruciale in termini di massimizzare il potenziale successo con la tua richiesta. Naturalmente qualsiasi richiesta fatta durante il relativo periodo d’oro è molto probabile che venga accolta con successo ma avrà una scarsa utilità per te. È improbabile che tu continui a chiedere la lampada del tuo antico banchiere durante il periodo d’oro o richiedi che le bollette delle utenze vengano prontamente saldate. La tua richiesta verrà fatta in genere dopo la fuga o dopo il disimpegno ed è in quei casi che la questione della tempistica diventa fondamentale.

a. Non preoccuparti di fare nessuna richiesta immediatamente dopo la tua fuga dalla nostra tipologia. Per immediatamente intendo il primo mese dopo la fuga. La tua fuga avrà implicato che sei stato considerato un traditore. Se effettui la richiesta durante il Grande Recupero Iniziale, o GRI (il nostro tentativo concertato di riportarti di nuovo sotto il nostro controllo e nuovamente nella relazione formale), allora sarà vista solo come ulteriore prova del tuo tradimento. Se vuoi che il denaro ti venga restituito, non solo ci segnali che non sei interessato a tornare da noi, ma fare una richiesta di questo tipo sarà Carburante di Sfida o Ferita. Se la richiesta viene inoltrata a seguito di un GRI infruttuoso, se non abbiamo una IPPS sostitutiva (presumendo che questa fosse la posizione che tu detenevi), la richiesta verrà accettata con ogni probabilità sulla base del vostro ritorno da noi. Non ci cascare. Questa sarà una falsa promessa futura. Accetteremo di restituire quegli oggetti se verrai a trovarci (quindi possiamo esercitare più pressione per prelevare carburante da te etc.) ma la restituzione degli oggetti non avverrà.

b. Se ti accorgi che stiamo perseguendo un nuovo interesse IPPS e che è nelle fasi iniziali (prime settimane di corteggiamento), allora non preoccuparti di fare la tua richiesta. Resterai dipinto di nero, visto come un traditore e saremo anche preoccupati che tu stia cercando di farci apparire cattivi di fronte a questa nuova prospettiva. Inoltre, la nostra innata cautela implicherà che tratteremo la richiesta con sospetto, considerandola come un cavallo di Troia ai fini del tuo tentativo di trovare il modo di distruggere il nostro nuovo periodo d’oro.

c. Se abbiamo una IPPS integrata ed è tutto rose e fiori nel paradiso nel mondo del Narci, questa è la tua opportunità ottimale per ottenere un risultato favorevole. La ragione di questo è che saremo molto più sicuri essendo nel periodo d’oro con questa
nuova IPPS. Inoltre, il mantenimento della facciata di noi che siamo gentili, onesti e dignitosi sarà importante e anche se non vi è alcuna garanzia assoluta che acconsentiremo alla tua richiesta, le tue possibilità sono molto maggiori. Vogliamo essere considerati magnanimi, che non nutriamo rancore, che siamo andati avanti e vogliamo mostrare alla nuova IPPS (e ai membri della congrega) che possiamo mostrare generosità. Naturalmente ci saranno dei limiti a questa generosità, ma avvicinandoti a noi in questo momento e seguendo gli altri punti in questo articolo, aumenterai notevolmente le tue probabilità di un risultato favorevole.

d. Anche se ci siamo disimpegnati da te sei stato dipinto di nero. Con ogni probabilità
ci sarà una nuova IPPS e quindi in termini di tempistiche dovresti prestare attenzione ai punti precedenti.

e. Se ci siamo disimpegnati da te e non c’è una IPPS (per quanto ne sai tu) non ci sarà alcun motivo di fare la richiesta perché resterai nero in quanto abbiamo scelto di disimpegnarci da te senza IPPS da incastrare. Un tale passo potrebbe essere stato fatto come conseguenza del totale tradimento da parte tua – esposizione o ferimento importante – e quindi qualsiasi richiesta fatta in questo momento verrà soddisfatta nella migliore delle ipotesi ignorandola e nella peggiore con orribili recuperi maligni.

La tempistica è la cosa più importante e devi essere in grado di riconoscere a che punto probabilmente siamo nella nostra dinamica con altri dispositivi prima di fare la tua richiesta,

3. Non effettuare la richiesta di persona. Non importa quanto tu cerchi di rimanere neutrale, comparendo di persona davanti a noi, ci fornirai carburante attraverso quello che dici, come lo dici, il tono della tua voce, la tua espressione facciale, lo sguardo nei tuoi occhi e così via. Ciò significa che daremo l’impressione di prendere in considerazione la tua richiesta, ma tutto ciò su cui ci concentreremo è guadagnare più carburante da te o riportarti nella relazione formale (dipende da quando questo accade). Anche se farai la richiesta quando siamo al punto 2c sopra, la tua comparsa di persona avrà la meglio sulla richiesta perché vedremo che l’opportunità di ottenere carburante da te (o in modo positivo accettando e facendoti false promesse future in modo che tu continui a tornare a farci visita o provocandoti perché tu ci dia carburante negativo) è molto più importante dell’aspetto esteriore della facciata. Tieni presente anche che è molto più probabile che il tuo pensiero emotivo guidi le tue risposte se sei con noi di persona, e di conseguenza darai risposte automatiche che andranno contro i tuoi obiettivi.

4. Non fare la richiesta per telefono. Anche se la quantità di carburante non sarà grande come se avessi fatto la richiesta di persona, ce n’è sempre una discreta quantità da ottenere e coglieremo questa opportunità piuttosto che concentrarci sul renderci buoni accettando la tua richiesta. Parlando con noi, sei di nuovo più propenso a darci carburante e anche a essere governato dal pensiero emotivo mentre ti provochiamo – per il carburante positivo o per quello negativo.

5. Non effettuare la richiesta tramite messaggio di testo o messaggio sui social media. Finirai per comporre il tuo messaggio in un modo che lo farà apparire come una richiesta. Sarà anche più facile per noi ignorare.

6. Presenta sempre la richiesta per iscritto vale a dire o per e-mail o in una lettera scritta a mano. Perché questo?

a. Prova. Non è garantito che la tua richiesta sia accolta con successo, ma dovunque dovesse condurre alla fine (forse al coinvolgimento della polizia o nei tribunali) sarà notevolmente favorita avendo queste prove in essere e non dovendo fare affidamento su prove orali.

b. Migliore Presenza Mostrata. Sarai molto più considerato, logico e limitato in una richiesta scritta rispetto a una fatta di persona o per telefono. Tieni presente che alcuni della nostra tipologia ti filmeranno / registreranno e useranno i “punti salienti” modificati per screditarti quando ti arrabbierai, sarai frustrato o esasperato.

c. Sarai in grado di prenderti il tempo per comporre la richiesta in modo più efficace.
Sarai in grado di rifletterci, rimuovere quanto più carburante possibile, evitare tutto ciò che verrebbe interpretato come impegnativo o che ferisce, e massimizzando l’efficacia.

d. Anche se fornisci un po’ di carburante, la parola scritta ne trasmette una quantità minore a causa della mancanza di udire il tono di voce, di vedere le espressioni facciali e così via. La parola scritta può essere emotiva, ma è bassa in termini di quantità di carburante e può anche essere solo Carburante di Pensiero basato sul modo in cui crediamo che ti sentivi quando hai scritto la corrispondenza.

e. Costruire una traccia ‘cartacea’. Se la richiesta non viene accettata e di conseguenza devi utilizzare un canale formale: denuncia ad un’autorità, iniziare un contenzioso o usare la polizia, ad esempio, il fatto che tu abbia creato una prova cartacea si giocherà largamente a tuo favore.

7. Non implorare mai, persuadere con lusinghe o minacciare. Questo ci farà sentire l’odore del carburante in arrivo e / o ci ferirà e quindi ci concentreremo sul carburante / la guarigione della ferita che hai causato, e la tua richiesta verrà dimenticata mentre ce ne andiamo verso un’altra avventura.

8. Fare qualche lusinga ma non esagerare. Va bene scrivere in termini come

“So che sei una persona ragionevole”

“So che sei la persona giusta per aiutarmi in
questa faccenda”

“So che puoi risolverlo per il bene di
entrambi”

Nota l’uso di “So” e non “Penso”. Usare So che è una forte affermazione e non lascia spazio a dubbi. Tuttavia, non diventare ossequioso o esagerato nella tua lode o complimenti, perché questo ci indurrà a percepire che c’è più carburante in arrivo o reagiremo prendendoti per il culo e questo sarà Carburante di Sfida. In entrambi i casi, ciò ci induce a concentrarci sul carburante e / o ad affermare la (nostra) superiorità e la tua richiesta verrà persa nel percorso.

9. Effettuare la richiesta una e una sola volta. Se non ricevi una risposta o la risposta è un rifiuto non farla di nuovo. Tutto ciò che faremo è darti false promesse future e provocarti. Se la richiesta non viene accolta con successo, allora avrai fatto il punto della situazione e quindi dovresti procedere a far degenerare la questione attraverso un canale formale. Non continuare a chiedere “hai ricevuto l’e-mail” (metti una conferma di lettura e leggi l’avviso quando ti arriva). Non esigere che si risponda alla richiesta (vedi il punto sulla domanda di cui sopra).

10. Se l’esecuzione della richiesta richiede la consegna di beni, la restituzione di oggetti di proprietà e cose simili, chiedi cortesemente che venga fatta tramite una terza persona e specifica quando si presenteranno per raccogliere i beni o per la consegna degli oggetti di proprietà ecc. Quanto ai soldi puoi disporre che vengano versati su un conto o se sono in contanti chevengano consegnati alla terza persona fidata. Non proporre di incontrarci perché eseguiamo la richiesta. Questo farà sì che vediamo un’opportunità di ottenere carburante e rifiuteremo la richiesta o la tireremo per le lunghe e la ritarderemo.

11. Assicurati che la richiesta sia chiara. Non suggerire alcun incontro per discuterne. Non invitarci ad avanzare contro proposte. Non eludere il problema. Identifica ciò che deve essere fatto, presenta la richiesta in modo chiaro, annotando con precisione cosa deve essere fatto ad esempio, quando e come. Invita una terza persona a riesaminare la richiesta scritta in modo che sia letta in modo chiaro e che non vi siano dubbi sull’incomprensione. Sfrutteremo la mancanza di chiarezza per contattarti di persona e quindi attingere carburante ecc.

12. Richiedi cortesemente che la risposta da parte nostra venga inviata a una terza persona. Dovresti sempre fare tu la richiesta (non farlo per delega in quanto ciò ci offenderebbe e ci ferirebbe perché non ti saresti nemmeno preso la briga di farci la cortesia di chiedercelo per prima e la tua richiesta fallirà immediatamente). Tuttavia, metti in chiaro nella richiesta che l’esecuzione della richiesta e la conferma devono essere fornite a una terza persona di cui ti puoi fidare. Questo ci negherà l’opportunità di provare a recuperarti ed eludere lo scopo della richiesta. Significa anche che puoi massimizzare le tue prospettive di successo quando sei ancora dipinto di nero. Se non dobbiamo aver a che fare con te (essendoci la preoccupazione che tu possa interferire, ad esempio, nella sbocciante seduzione di una nuova IPPS), allora probabilmente questo aumenterà le possibilità che ciò accada.

13. Identifica la scuola del narcisista con cui hai a che fare e personalizza la richiesta di conseguenza. L’Inferiore avrà livelli di energia più bassi e rischierà più facilmente un’accensione di furia, quindi cerca modi per facilitare la sua condiscendenza – per esempio manda qualcuno a prendere piuttosto che volere che lui venga a consegnare. Il Medio Rango vorrà essere visto come il “bravo ragazzo”, quindi devi considerare ciò quando esprimi la richiesta. Il Superiore sarà al di sopra di tali banalità e potresti trarre beneficio dal suggerire che una persona mediatrice del Superiore con una persona di tua conoscenza eseguano la richiesta.

14. Non offrire una ricompensa o un incentivo per l’adempimento. Questo sarà poi il fulcro della nostra risposta e sarà cercato senza aderire alla richiesta. Se dimostrerai di essere disposto a darci qualcosa in cambio (che lo consideriamo comunque dovuto) ci concentreremo piuttosto su questo.

15. Cerca la mia assistenza con una soluzione su misura per la situazione pertinente, in modo che tutti i fattori vengano valutati e tenuti in conto e io possa assistere alla formulazione di una richiesta che ha molte più probabilità di successo.

16. Se la richiesta non funziona, non perderti d’animo. Anzi, se hai seguito questo articolo avrai evitato di dare troppo carburante, non avrai fatto una sceneggiata, naturalmente avrai interrotto il no contact ma non in modo da causarti grossi problemi e avrai stabilito un programma costruttivo che ti consentirà, se lo desideri, di accrescere la questione al fine di realizzare l’adempimento con un metodo alternativo.

H.G. TUDOR

How To Make A Request of a Narcissist

👥 VULNERABILE

191105E Vulnerable.png

Ti ricordi quei primi giorni inebrianti in cui per la prima volta ho iniziato a sedurti? Certo che sì. Quei momenti sono stati impressi nella tua memoria e non possono mai essere cancellati, non importa quanto tu ci provi. Così meravigliosi erano quei mesi iniziali del nostro corteggiamento mentre iniziavamo la nostra danza insieme che non puoi fare a meno di ricordarli e sentire quella sfumatura agrodolce. Molte volte, quando hai combattuto con la tua svalutazione e scarto, hai ripreso a ricordare quei momenti magici mentre cercavi qualche tipo di conforto da essi. In qualche modo, mentre sedevi con le guance rigate di lacrime ti costringevi a sorridere attraverso la sofferenza mentre ti agganciavi a ricordare le cose che ti dicevo, quelle belle parole amorevoli e ipnotizzanti che attanagliavano il tuo cuore e lo portavano in cielo. Era impossibile resistere al bombardamento amoroso che ho scatenato su di te e allo stesso modo è impossibile per te bandire quei ricordi mentre ti siedi tra i detriti della nostra relazione chiedendomi cosa diavolo è successo. Puoi essere facilmente perdonato per cercare rifugio dalla sofferenza tra quei pensieri dorati. È la cosa ovvia da fare per provare a togliere il dolore lancinante che ora ti brucia. Naturalmente, questa è una cosa che ho pianificato ed è una conseguenza naturale di essere invischiato con me. Non provare alcuna vergogna nel fatto che continui a ricorrere a quei pensieri e li afferri mentre cerchi di alleviare la tua agonia. Continua a farlo. Tutti gli altri l’hanno fatto e tutti gli altri lo faranno.

Mentre torni tra quei meravigliosi pensieri e ricordi, ripercorrendo il nostro tempo insieme come un ciclo incessante dei nostri momenti “migliori”, ricordi cos’altro hai fatto durante questa seduzione? Riesci a ricordare qualcos’altro che stava accadendo mentre creavamo questi ricordi scintillanti? Sì, lo so che ricordi, come potresti dimenticare? È stata una delle tante cose che ho fatto per te che ti ha fatto avvicinare a me e ti ha fatto innamorare oh così profondamente dell’illusione. Che cosa ho fatto? Ti ho fatto sentire al sicuro. Ho creato quel santuario e ho aperto la porta e ti ho introdotto dentro. Ti ho mostrato come questo meraviglioso e splendente paradiso fosse inespugnabile per il miserabile mondo là fuori. Ti ho assicurato che stare qui con me significava che non ti dovevi più preoccupare di quelle cose. Mantenevo i gementi torturatori fuori dalla tua porta e mi assicuravo che quelle cose non ti disturbassero più. Era l’unica condizione per entrare in questo paradiso che avevo costruito per te. Parlami di quelle cose così posso proteggerti da esse. Non hai mai avuto qualcuno che abbia fatto un simile sacrificio per te prima d’ora. Il modo in cui abbiamo capito quanto quelle cose ti avevano colpito. Sembrava davvero che cogliessimo l’impatto che quelle cose avevano avuto su di te mentre ascoltavamo con pazienza e comprensione. All’inizio eri esitante, con il semplice atto di ricordare che era quello che ti causava sgomento. Non hai avuto problemi a confidarti, non che non fosse il problema. Avevamo bandito ogni preoccupazione che potevi avere nel confidarci questi segreti in pochi istanti, tale era il nostro fascino assicurato. No, quello che ti preoccupava era riportare quei ricordi oscuri, quelle fragili debolezze ancora una volta in superficie. Eppure mentre le parole uscivano dalla tua bocca e le lacrime le scendevano lungo le guance, sentivi l’effetto catartico di scaricare tutte queste cose su noi. Dalle preoccupazioni minori fino ai problemi radicati e che cambiano la vita, ce li avete trasmessi proprio tutti e ci è sembrato meraviglioso che tu l’abbia fatto. Il fardello è venuto via da te e per la prima volta in assoluto hai sentito la libertà da queste cose mentre cedevi lo scettro del comando a noi e noi l’abbiamo prontamente preso. Hai esorcizzato quei fantasmi e sei entrato nel nostro santuario esultante e felice di essere stato in grado di eliminare quelle cose da te e di ricominciare da capo con noi. Per troppo tempo quelle cose ti hanno trattenuto. Per troppo tempo hai camminato da solo su una strada rocciosa, curvo e piegato in due sotto il peso delle tue preoccupazioni. C’erano stati altri, ma non te la sentivi di condividere il fardello come facevi con me. Io ero diverso C’era qualcosa in me che ti faceva sentire come se tu potessi dirmi proprio qualsiasi cosa e io lo avrei affrontato. Avrei mostrato quelle ali angeliche e le avrei estese per circondarti e proteggerti. Non appesantito da quelle cose sei andato avanti meglio, ti sei sentito più forte e mi hai dovuto ringraziare per questo processo. La tua gratitudine e ammirazione fluivano incessantemente e io ero troppo felice di fare il bagno in questa fontana di lode sebbene, in linea col personaggio che avevo creato, accettassi i tuoi complimenti con umile riconoscimento. Sei entrato nel mio santuario e mi hai detto tutte le tue debolezze.

Ciò è stato ottenuto in modo tale da non farti provare vergogna a dirmele. Questa era un’altra differenza. Sapevi che non ti avrei giudicato per quelle. Sapevi che non ti avrei considerato sciocco o stupido perché avevi certe preoccupazioni.

“È come le consideri tu che conta, non come le vedono tutti gli altri.”

Ti ricordi quella frase e come l’hai accolta con grande gioia, grato che alla fine qualcuno avesse capito e si fosse reso conto come affrontare le tue preoccupazioni. La tua fiducia in me era assoluta e ho persino fatto sembrare che io gradissi davvero le tue debolezze e che ti davo grande conforto.

Tutto quello che facevo mentre tu eri seduto lì in quelle tante occasioni in cui hai condiviso le tue preoccupazioni, le tue vulnerabilità e debolezze con me (perché non erano uscite tutte in una sola seduta, no, ci sono volute settimane di accurata estrazione in molte occasioni per accumularle tutti loro) era mettere insieme il mio armamentario. La tua ammissione che non sai nuotare e quindi sei terrorizzato dall’acqua profonda è stata impressa in un lampo. La tua spiegazione che sei stato vittima di bullismo a scuola perché hai avuto i capelli corti dato che li hai dovuti tagliare perché tuo fratello una volta ti aveva versato la colla sulla testa è diventata una bomba a mano. Il fatto che tu soffra di un evidente rossore sul petto e sul collo quando ti senti agitato ha creato un proiettile. La tua confessione di soffrire di flatulenza eccessiva ha formato un altro proiettile. L’abuso che hai subito per mano di un membro della famiglia quando avevi otto anni è diventato un dispositivo termonucleare pronto a esplodere in un momento successivo. Tutte le tue debolezze, dalla tua incapacità di resistere a mangiare un pacchetto di biscotti in una sola volta fino alla tua paura di parlare in pubblico, è stata annotata, registrata e trasformata in un’arma. Pensavi di essere al sicuro nel santuario. Era solo un’illusione. In effetti eri seduto nella mia armeria e io ero lì con te a creare queste armi da usare contro di te in un secondo momento. Ogni debolezza che mi hai ammesso pensavi di consegnarmela perché me ne facessi carico al posto tuo. La realtà era che mi stavi dando il materiale da cui potevo creare un’arma – che fosse un bastone appuntito con cui pungolarti o un missile nucleare per annientarti. Hai pensato che fosse una forma di assoluzione, ma tutto quello che stavi facendo mi stava armando.

Voglio sempre conoscere le tue debolezze. Le tue debolezze si plamano nelle mie forze, pronte per la guerra di svalutazione che potrei intraprendere contro di te. Continua a parlare, c’è un arsenale da creare.

H.G. TUDOR

Vulnerable

📰 UTOPIA

2019-10-28 (1).png

Utopia. Tu la vuoi. Noi te la diamo. Ciò che potresti non realizzare è che sei tu la scintilla d’ispirazione per questa utopia, non noi. Ti permettiamo di disegnare questo mondo ideale. È interessante, che le vostre utopie siano sorprendentemente simili. È un posto dove sei amata, protetta e fatta sentire al sicuro. Per qualcuna di voi implica la trappola dell’agio e del prestigio. La residenza imponente dagli interni arredati con gusto e dotata di tutti i benefici degli avanzamenti tecnologici della nostra società. Potrebbe consistere in un guardaroba che esplode di bellezza e che attira l’attenzione. Potrebbe comprendere ciò che di sensazionale esiste nel mondo dell’arte o i tessuti più lussuosi che il mondo abbia creato in milioni di anni. In altri casi potrebbe essere trovare una tazza di te sul comodino ogni mattina come parte del loro mondo perfetto.

Alcune di voi rifiutano la materialità e preferiscono costruire questa utopia su fondamenta che considerate più soddisfacenti, più profonde e nutrienti. Una terra dove viene dato rispetto reciproco, il semplice piacere di uno splendido tramonto evoca più gioia e soddisfazione di qualunque cosa targata Bulgari o Bentley. Volete essere amate, desiderate, ascoltate. Per alcune può significare un’intensa passione per sesso da atleti prima che la carezza di mani delicate non le culli dentro ad un sonno profondo. La vostra utopia è un posto dove non c’è rabbia, lacrime e la mente è in pace. Un posto dove una mano si intreccia perfettamente in un’altra e non la lascia mai andare, una stretta di mano che dice che va bene essere spaventata ma che non ne hai bisogno perché sarò sempre qui. La consapevolezza che in caso di caduta verrai afferrata al volo. Il lupo verrà sempre tenuto lontano dalla porta e nulla si cela nelle tenebre. È un mondo felice come quello di Alcyone dove il profumo del pane con cipolle e aneto, o della pancetta fritta o dei pancakes significa che siamo insieme e non vorresti mai che questa fragranza si placasse. In moltissime tra voi offrite differenti interpretazioni di cosa è costituita la vostra utopia ma molti temi rimangono gli stessi. Amore, felicità, sorrisi, calore, appagamento, cura, risate e passione sono ricorrenti.

Tu costruisci questa utopia. i mattoni sono nelle parole che dici appena ci conosciamo. Quelle frasi dette nel corso della cena diventano mura che creano magnifici palazzi svettanti nel cielo azzurro. Quei desideri sussurrati sono travi di metallo che si incrociano mentre il monumento della nostra relazione prende forma. Il desiderio nei tuoi occhi genera la campagna ondulata e crea limpidi fiumi che corrono attraverso i bellissimi prati e campi che si formano nella tua utopia. Il tuo tocco causa increspature nel paesaggio, creando e nutrendo mentre l’idillio prende forma.
Tutto ciò che dici e fai, ogni espressione ed ogni sguardo, ogni pensiero e azione è caricato di un potenziale così grande ed è tutto per un bene superiore. È tutto per la costruzione di utopia.Tu ci fornisci i progetti e i materiali e noi ci mettiamo al lavoro, per costruire questo mondo perfetto. Tu dirigi e spieghi come utopia deve apparire, che profumo deve avere, come deve far sentire. Siamo vincolati alle tue istruzioni dato che riflettono unicamente ciò che tu vuoi. Vuoi essere chiamata dolcezza ogni volta che ti baciamo sulle guance? Lo facciamo. Vuoi danzare tutta la notte il più lento dei lenti? Fatto. Vuoi ricevere una lettera d’amore nella tua cassetta postale? Consideralo fatto. Ogni singola parte che costituisce questa utopia è stata creata da te, tutto ciò che facciamo è prendere ciò che vuoi e farlo accadere. Questo è ciò che facciamo. Siamo i mediatori dei tuoi sogni. Prestiamo una così stretta attenzione al modo in cui disegni questo mondo, prendendo nota di cosa deve essere escluso, cosa deve essere incluso ed assicurandoci che ogni dettaglio venga eseguito.

Siamo così immersi nel nostro desiderio di costruirti il tuo mondo perfetto che trascorriamo tutto il tempo che possiamo con te, guardandoti e osservandoti, così che perfino ogni tuo più piccolo atteggiamento venga incluso in questo grande progetto. Siamo così abili che assorbiamo tutto riguardo a te, ogni speranza, ogni desiderio e ogni sogno e poi li intrecciamo dentro questa utopia così che prenda presto forma e tu rimanga a bocca aperta per quanto è meravigliosa. È come se ogni respiro che esali creasse un altro pezzo di questo posto straordinario. Ogni battito del cuore gli infonde vita, ogni piccolo passo che fai trasmette energia in questo mondo delle meraviglie, sembra che i tuoi pensieri siano stati scritti, che in qualche modo siano stati tradotti e fatti diventare realtà. Tu sei l’architetto e noi soltanto i costruttori che si adoperano per darti ciò che vuoi e il ragazzo delle consegne che te lo porta. Nessuno può creare la tua utopia come noi. Nessuno ha l’abilità o la dedizione per portare in vita questo paradiso. Ha davvero importanza che sia una costruzione, fatta di pensieri, sogni e desideri? Naturalmente no, è reale per te come lo schermo che stai fissando ora e la sensazione di avere le farfalle nello stomaco. Lo puoi vedere, assaggiare, sentirne l’odore, ascoltarlo e toccarlo. Sei estasiata per quanto è perfetto, sembra quasi incredibile ma non lo è perché l’hai ispirato tu stessa. Tu hai fornito i disegni e i progetti e noi l’abbiamo portato in vita.

Questo è utopia.

Tutto ciò che hai sempre voluto.

Ora l’abbiamo costruito per te.

Cosa importa che sia un’illusione?

Se anche fosse, beh, sei tu che hai iniziato.

H.G. TUDOR

Utopia

📑 7 RECUPERI PREVENTIVI DEL NARCISISTA DI MEDIO RANGO

191022G 7 Preventative Hoovers of the Mid Range Narcissist.png1. Dopo tutto quello che ho fatto per te.

Come puoi lasciarmi dopo tutto quello che ho fatto per te? Ti ho dato il mondo e ora tu me l’hai ributtato in faccia. Naturalmente io ti ho dato tutto solo perché volevo qualcosa da te. Non ti ho dato tutto me stesso perché ti amavo. Ti ho dato così tanto perché volevo tutto da te ed ero così vicino a prenderti tutto. Ora che stai cercando di sfuggirmi, mi stai suggerendo che ho fallito e che non sono brillante né magnifico e non posso tollerare che sia così. Voglio ricattarti perché tu resti. Tutto ciò che ti ho dato non erano regali, erano mazzette e ora è giunto il momento per te di meritartele, quindi faresti dannatamente meglio a restare.

2. Ma noi ci apparteniamo.

Ci apparteniamo perché io ti possiedo. Ti ho comprato con il mio falso affetto e l’amore disonesto. Ti ho attaccato a me e ti ho legato con catene lunghe e spesse e tu hai il coraggio di provare a liberarti da quelle catene. Non so dove finisci tu e inizio io. Hai pensato che fosse romantico la prima volta che te l’ho detto, ma in realtà ti stavo dicendo una rara verità. Tu ed io siamo una cosa sola perché tu sei incluso in ciò che sono io, ti consumo, ti avvolgo e ti controllo. Non puoi allontanarti da me ora perché siamo troppo invischiati, troppo attaccati e troppo uniti. Mi stai strappando a metà. Non ci sei tu. Hai rinunciato a questo quando hai permesso a te stesso di venire attratto verso di me e legato così stretto che sei diventato parte di me. Ciò che è stato unito insieme ora non può essere annullato.

3. Morirò senza di te.

Non puoi lasciarmi perché se lo farai sicuramente strapperai il mio povero cuore fuori da me. Questo è opportunamente drammatico ed è progettato per toccarti il cuore anche se ti sto dicendo quanto sei brutale e senza cuore a cercare di porre fine alla nostra relazione. Non posso permettere che questo accada perché non ho finito la mia seduzione del tuo rimpiazzo e se te ne vai ora mi toglierai il mio prezioso carburante prima che la nuova risorsa sia installata. Questo mi lascerà in preda al panico, al caos e portato al delirio per raccogliere carburante da altre fonti, se posso farlo. Se non posso, non esisterò più ed è tutto a causa del tuo comportamento egoista e malvagio. Come puoi abbattermi in questo modo? Come puoi uccidermi in modo così insensibile? Arpia senza cuore, sediziosa sgualdrina e megera insensibile che sei.

4. Non posso farci niente con quello che faccio.

Non puoi lasciarmi solo per ciò che ho fatto e per ciò che non ho fatto. Come è giusto? Pensavo fossi una bella persona, aperta e premurosa, non lo sei? Ora ne dubito perché hai intenzione di scappare da me e da tutto a causa del modo in cui ti ho trattato. Guarda, mi dispiace, davvero, ma non posso farci niente. Mi fai diventare così con le cose che fai. No, non sto cercando di dare la colpa a te, Ho intenzione di spiegartelo se tu almeno mi ascoltassi. Come posso spiegare che è proprio qualcosa che accade quando ti stai allontanando da me? Non ho mai pensato che succedesse, sai, ma succede e dovresti essere tu quello che si scusa con me perché mi fai perdere la calma con il tuo controllo e i giochi che fai, lo stai facendo ora, cazzo, stronza, ti odio , mi senti? Ti odio. È colpa tua. Non mia. Io non posso farci niente.

5. Perché vuoi rovinare tutto?

Io davvero non ti capisco a volte. Voglio dire, di cosa ti devi lamentare? Viviamo in una bella casa, hai un’auto costosa, un Amex di platino e ti faccio fare tutto ciò che vuoi, ma non è mai abbastanza vero? Sì, so che a volte devo fissare delle regole, ma se non l’avessi fatto, avresti dedicato l’esistenza a noi. Sai quanto ho dovuto lavorare duramente per costruire tutto questo? Non è saltato fuori da un giorno all’altro e l’ho fatto per noi. Tu mi hai usato. Ti do il benvenuto nella mia vita ed è così che mi ripaghi rovinando la nostra vita idilliaca. Tu non saresti nulla senza di me, lo sai questo? Hai una vita fantastica, tutta offerta da me, ci sono centinaia di altre donne che darebbero il loro braccio destro per stare con uno come me e tu hai intenzione di buttare via tutto e di andartene. Sapevo che c’era qualcosa che non andava con te, hai bisogno di aiuto, sei pazzo. Chiedi a chiunque e concorderanno con me.

6. Chi mi aiuterà ora?

Non puoi lasciarmi, chi altro mi aiuterà? Ti ho tenuto qui sotto chiave e lucchetto figurati, un prigioniero virtuale nella tua stessa casa perché non solo ho bisogno che tu mi alimenti, ma ho bisogno che tu mi accudisca. Questo è stato l’accordo quando ci siamo incontrati. Ti darò amore falso e gratitudine fraudolenta e in cambio cucinerai per me, pulirai la casa, mi farai il bucato, mi taglierai le unghie dei piedi e mi laverai i capelli. Mi servirai e riverirai e sarai a mia completa disposizione. Non posso fare tutte queste cose da solo e non ho l’energia per trovare qualcuno con così poco preavviso se te ne vai. Sei una persona così orribile, che mi lasci in questo modo, specialmente quando sono malato. Chi diavolo farebbe questo a un’altra persona? Dovresti pensare agli altri e non solo a te, mucca egoista.

7. Non andartene, cambierò. Lo prometto.

Hai davvero intenzione di andartene, vero? Buon Dio, non me l’aspettavo. Pensavo che stessi buono per altri sei mesi di abusi e maltrattamenti prima che tu in qualche modo avessi il coraggio di cercare di sfuggirmi. Non mi piace ammetterlo ma mi hai preso alla sprovvista e ora sono preoccupato, sento il controllo che scivola via da me e devo riprenderlo, devo fermarti. Una botta in faccia ha funzionato in passato, ma qualcosa nei tuoi occhi mi dice che anche darti un buon nascondiglio non ti impedirà di andartene, anche se dovessi strisciar fuori da quella porta. Lo so, mi concentrerò sulla tua misericordia. Ti piacerà. Hai sempre cercato di salvarmi, ecco la tua occasione. Cambierò. Otterrò aiuto. Per favore, non andare. Certo che faccio sul serio. Farò di tutto per impedirti di andare e togliermi il mio prezioso carburante e farmi sembrare stupido di fronte a tutti i miei ammiratori adoranti. Non posso far succedere questo, sì, andrò a fare qualche terapia, so di aver sbagliato e questa volta, più che mai, cambierò. Lo giuro sulle vite di chiunque mi venga in mente così sembra che lo dica davvero. Naturalmente non lo dico davvero, perché dovrei cambiare? L’unica cosa che cambierà è la mia fonte primaria di carburante, ma non è ancora pronta, quindi tu devi rimanere. Per favore. Cambierò. Non andare.

H.G. TUDOR

7 Preventative Hoovers of the Mid Range Narcissist

👥 IL NARCISISTA CONOSCE LE TUE DEBOLEZZE

191022E The Narcissist Knows Your Weaknesses.png

Ti ricordi quei primi giorni inebrianti in cui per la prima volta ho iniziato a sedurti? Certo che sì. Quei momenti sono stati impressi nella tua memoria e non possono mai essere cancellati, non importa quanto tu ci provi. Così meravigliosi erano quei mesi iniziali del nostro corteggiamento mentre iniziavamo la nostra danza insieme che non puoi fare a meno di ricordarli e sentire quella sfumatura agrodolce. Molte volte, quando hai combattuto con la tua svalutazione e scarto, hai ripreso a ricordare quei momenti magici mentre cercavi qualche tipo di conforto da essi. In qualche modo, mentre sedevi con le guance rigate di lacrime ti costringevi a sorridere attraverso la sofferenza mentre ti agganciavi a ricordare le cose che ti dicevo, quelle belle parole amorevoli e ipnotizzanti che attanagliavano il tuo cuore e lo portavano in cielo. Era impossibile resistere al bombardamento amoroso che ho scatenato su di te e allo stesso modo è impossibile per te bandire quei ricordi mentre ti siedi tra i detriti della nostra relazione chiedendomi cosa diavolo è successo. Puoi essere facilmente perdonato per cercare rifugio dalla sofferenza tra quei pensieri dorati. È la cosa ovvia da fare per provare a togliere il dolore lancinante che ora ti brucia. Naturalmente, questa è una cosa che ho pianificato ed è una conseguenza naturale di essere invischiato con me. Non provare alcuna vergogna nel fatto che continui a ricorrere a quei pensieri e li afferri mentre cerchi di alleviare la tua agonia. Continua a farlo. Tutti gli altri l’hanno fatto e tutti gli altri lo faranno.

Mentre torni tra quei meravigliosi pensieri e ricordi, ripercorrendo il nostro tempo insieme come un ciclo incessante dei nostri momenti “migliori”, ricordi cos’altro hai fatto durante questa seduzione? Riesci a ricordare qualcos’altro che stava accadendo mentre creavamo questi ricordi scintillanti? Sì, lo so che ricordi, come potresti dimenticare? È stata una delle tante cose che ho fatto per te che ti ha fatto avvicinare a me e ti ha fatto innamorare oh così profondamente dell’illusione. Che cosa ho fatto? Ti ho fatto sentire al sicuro. Ho creato quel santuario e ho aperto la porta e ti ho introdotto dentro. Ti ho mostrato come questo meraviglioso e splendente paradiso fosse inespugnabile per il miserabile mondo là fuori. Ti ho assicurato che stare qui con me significava che non ti dovevi più preoccupare di quelle cose. Mantenevo i gementi torturatori fuori dalla tua porta e mi assicuravo che quelle cose non ti disturbassero più. Era l’unica condizione per entrare in questo paradiso che avevo costruito per te. Parlami di quelle cose così posso proteggerti da esse. Non hai mai avuto qualcuno che abbia fatto un simile sacrificio per te prima d’ora. Il modo in cui abbiamo capito quanto quelle cose ti avevano colpito. Sembrava davvero che cogliessimo l’impatto che quelle cose avevano avuto su di te mentre ascoltavamo con pazienza e comprensione. All’inizio eri esitante, con il semplice atto di ricordare che era quello che ti causava sgomento. Non hai avuto problemi a confidarti, non che non fosse il problema. Avevamo bandito ogni preoccupazione che potevi avere nel confidarci questi segreti in pochi istanti, tale era il nostro fascino assicurato. No, quello che ti preoccupava era riportare quei ricordi oscuri, quelle fragili debolezze ancora una volta in superficie. Eppure mentre le parole uscivano dalla tua bocca e le lacrime le scendevano lungo le guance, sentivi l’effetto catartico di scaricare tutte queste cose su noi. Dalle preoccupazioni minori fino ai problemi radicati e che cambiano la vita, ce li avete trasmessi proprio tutti e ci è sembrato meraviglioso che tu l’abbia fatto. Il fardello è venuto via da te e per la prima volta in assoluto hai sentito la libertà da queste cose mentre cedevi lo scettro del comando a noi e noi l’abbiamo prontamente preso. Hai esorcizzato quei fantasmi e sei entrato nel nostro santuario esultante e felice di essere stato in grado di eliminare quelle cose da te e di ricominciare da capo con noi. Per troppo tempo quelle cose ti hanno trattenuto. Per troppo tempo hai camminato da solo su una strada rocciosa, curvo e piegato in due sotto il peso delle tue preoccupazioni. C’erano stati altri, ma non te la sentivi di condividere il fardello come facevi con me. Io ero diverso C’era qualcosa in me che ti faceva sentire come se tu potessi dirmi proprio qualsiasi cosa e io lo avrei affrontato. Avrei mostrato quelle ali angeliche e le avrei estese per circondarti e proteggerti. Non appesantito da quelle cose sei andato avanti meglio, ti sei sentito più forte e mi hai dovuto ringraziare per questo processo. La tua gratitudine e ammirazione fluivano incessantemente e io ero troppo felice di fare il bagno in questa fontana di lode sebbene, in linea col personaggio che avevo creato, accettassi i tuoi complimenti con umile riconoscimento. Sei entrato nel mio santuario e mi hai detto tutte le tue debolezze.

Ciò è stato ottenuto in modo tale da non farti provare vergogna a dirmele. Questa era un’altra differenza. Sapevi che non ti avrei giudicato per quelle. Sapevi che non ti avrei considerato sciocco o stupido perché avevi certe preoccupazioni.

“È come le consideri tu che conta, non come le vedono tutti gli altri.”

Ti ricordi quella frase e come l’hai accolta con grande gioia, grato che alla fine qualcuno avesse capito e si fosse reso conto come affrontare le tue preoccupazioni. La tua fiducia in me era assoluta e ho persino fatto sembrare che io gradissi davvero le tue debolezze e che ti davo grande conforto.

Tutto quello che facevo mentre tu eri seduto lì in quelle tante occasioni in cui hai condiviso le tue preoccupazioni, le tue vulnerabilità e debolezze con me (perché non erano uscite tutte in una sola seduta, no, ci sono volute settimane di accurata estrazione in molte occasioni per accumularle tutti loro) era mettere insieme il mio armamentario. La tua ammissione che non sai nuotare e quindi sei terrorizzato dall’acqua profonda è stata impressa in un lampo. La tua spiegazione che sei stato vittima di bullismo a scuola perché hai avuto i capelli corti dato che li hai dovuti tagliare perché tuo fratello una volta ti aveva versato la colla sulla testa è diventata una bomba a mano. Il fatto che tu soffra di un evidente rossore sul petto e sul collo quando ti senti agitato ha creato un proiettile. La tua confessione di soffrire di flatulenza eccessiva ha formato un altro proiettile. L’abuso che hai subito per mano di un membro della famiglia quando avevi otto anni è diventato un dispositivo termonucleare pronto a esplodere in un momento successivo. Tutte le tue debolezze, dalla tua incapacità di resistere a mangiare un pacchetto di biscotti in una sola volta fino alla tua paura di parlare in pubblico, è stata annotata, registrata e trasformata in un’arma. Pensavi di essere al sicuro nel santuario. Era solo un’illusione. In effetti eri seduto nella mia armeria e io ero lì con te a creare queste armi da usare contro di te in un secondo momento. Ogni debolezza che mi hai ammesso pensavi di consegnarmela perché me ne facessi carico al posto tuo. La realtà era che mi stavi dando il materiale da cui potevo creare un’arma – che fosse un bastone appuntito con cui pungolarti o un missile nucleare per annientarti. Hai pensato che fosse una forma di assoluzione, ma tutto quello che stavi facendo mi stava armando.

Voglio sempre conoscere le tue debolezze. Le tue debolezze si plamano nelle mie forze, pronte per la guerra di svalutazione che potrei intraprendere contro di te. Continua a parlare, c’è un arsenale da creare.

H.G. TUDOR

The Narcissist Knows Your Weaknesses

📰 L’ASTERISCO CONDIZIONALE DEL NARCISISTA

191021B The Narcissist’s Conditional Asterix.png

Normalmente, tutto ciò che vedresti sopra, sarebbero le parole “Ti amo”. Mancheresti sempre di notare l’enorme asterisco accanto a quelle parole.

Questo è l’Asterisco Condizionale del Narcisista.

Tutto ciò che il narcisista dice o fa ha questo asterisco accanto. Solo che tu non lo vedi mai.

Se le parole o le azioni del narcisista comparissero su un pezzo di carta, l’Asterisco Condizionale del Narcisista seguirebbe sempre quelle parole su quel pezzo di carta.

Vedi, se tu girassi questo pezzo di carta, scopriresti la nota a piè di pagina sull’Asterisco Condizionale del Narcisista.

Non hai mai saputo dell’esistenza di questa nota a piè di pagina. Questa nota a piè di pagina è il motivo per cui non si capisce perché il narcisista abbia detto ciò che ha detto e abbia fatto ciò che ha fatto.

Fortunatamente per te, ora ti viene dato l’accesso a ciò che dichiara questa nota.

Se hai girato il pezzo di carta e trovato questa nota, questo è ciò che dichiara ogni singola volta:

“Le parole o le azioni descritte sul retro sono soggette alle seguenti condizioni. Possono essere (e invariabilmente saranno) revocate in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo (e/o senza ragione), qualunque sia la mia scelta e senza comunicazione della revoca a te, anche se te le ho comunicate (anche se non l’ho fatto) se è necessario questo mantenimento della comunicazione.

Le parole e le azioni significano esattamente ciò che intendo e non ciò che pensate che significhino, però potrebbero significare ‘a’, ma se voglio che significhino ‘b’, allora significheranno ‘b’ (salvo dove devono significare ‘a ‘o’ c ‘o possibilmente’ a ‘e’ c ‘) e non significano mai ciò che pensate che significhino, ma io non ve lo dirò e ovviamente non sono tenuto a dirvelo.

Se le parole e/o le azioni si riferiscono a un evento futuro, allora non vi è alcuna garanzia o addirittura probabilità che questo evento futuro ci sia, in realtà non c’è alcun evento futuro (a meno che io non decida che c’è un evento futuro) e se tu fai riferimento a questo evento futuro sono in grado di negarlo senza alcuna conseguenza passiva o responsabilità e tu vieni semplicemente deriso e illuso per avervi fatto riferimento. L’evento futuro potrebbe verificarsi se io lo riterrò necessario, ma con ogni probabilità non lo farò.

Le parole e le azioni sono del tutto vere (dal mio punto di vista, non dal tuo) al momento che le emetto ma si dissolveranno nell’etere circa un secondo dopo e se desidero riportarle fuori lo farò, ma in questi termini e condizioni come ritengo opportuno, senza pregiudizio per i miei diritti e crediti e con estremo pregiudizio e (se necessario) premeditazione nei tuoi confronti. Tu non hai diritti, io non ho alcun obbligo e tu non hai il diritto di agire sulla base di queste parole e azioni (che ovviamente non sono mai state dette o fatte, a meno che io non decida che sono state dette o fatte), non c’è il diritto di appello e nessuna base perché tu faccia affidamento su queste parole e azioni, anche se mi aspetto che tu faccia affidamento su di esse al fine di garantire il rispetto dei tuoi obblighi nei miei confronti in merito all’adempimento de Gli Scopi Primari.

Se dovessi sforzarti di fare riferimento a queste parole e azioni in circostanze che non si accordano al mio bisogno di controllo e alla fornitura degli Scopi Primari, allora queste parole e azioni non sono mai esistite e tu sei semplicemente pazzo a insinuare che esistono. No, non si tratta di gaslighting, hai dato troppo peso alla situazione e hai utilizzato termini che non comprendi, quindi non dovresti impensierire la tua testolina su queste questioni e siediti e sta’ zitto. ADESSO.

Qualsiasi tentativo di fare affidamento sulle parole e sulle azioni per qualsiasi scopo che io ritenga contrario ai miei interessi è un atto di lesa maestà, sedizione e assoluta slealtà da parte tua e tu sarai immediatamente processato, giudicato e condannato da me all’Alta Corte delle mie Regole e sottoposto a un responso appropriato al fine di garantire che la tua sedizione venga punita e anche annullata. Qualsiasi tentativo di trasmettere queste parole e azioni a una terza parte ai fini del sostegno o della contraddizione della mia Regola Assoluta è un ulteriore atto di tradimento, sedizione e assoluta slealtà e verrà affrontato con un ulteriore processo, giudizio e sentenza da parte mia nella Corte Suprema delle mie Regole e comporterà la tua punizione e diffamazione nei confronti della suddetta terza parte. Mi riservo il diritto di processare, giudicare e condannare la terza parte per qualsiasi motivo ritenga opportuno al fine di mantenere il controllo su te, sulla terza parte e anche su lui laggiù.

Puoi assolutamente fare affidamento su ciò che ho detto, che ho fatto o che farò perché ho bisogno che tu sia confuso da questa fiducia, ma revoco immediatamente le parole e le azioni (senza pregiudicare il mio diritto di reintegrarle immediatamente e sostenere che erano mai state revocate fin dall’inizio) ogni volta che è necessario e opportuno per me farlo. Come sempre tu non hai diritto al ricorso contro di me per tale revoca (anche se non c’è mai stata una vera revoca, non ti ricordi? No, ti ho detto che stavi perdendo la testa, hai bisogno di aiuto e di vedere qualcuno ).

Al momento in cui il bisogno di controllo è stato stabilito dalla pronuncia delle parole e/o dal compiere i fatti/azioni sul retro, allora le parole non saranno più messe in atto e si scioglieranno nel nulla e i fatti/azioni non verranno più mantenuti e allo stesso modo svaniranno nell’etere.

Non è né una scusa né una ragione di alcuna validità dichiarare che non eri a conoscenza di questa nota a piè di pagina e dei termini e condizioni contenuti all’interno. Tu sei irrevocabilmente legato da questa nota a piè di pagina e dal potere del mio asterisco (mentre io non sono legato in nessun momento) e affermare che non lo hai visto, non lo sapevi e/o non lo capivi, è semplicemente patetico e tu dovresti vergognarti di te stesso. Non vedo nemmeno quello che vedo in te per dire le parole (che posso o non posso aver detto dipende dalle necessità delle Doppie Linee di Difesa del Narcisista) e/o compiere i fatti/azioni (che posso o non posso aver detto dipende sempre dalle Doppie Linee di Difesa del Narcisista).

Questa nota a piè di pagina rappresenta l’insieme delle clausole applicabili, tranne quelli che ritengo necessari inventare e aggiungere come e quando è necessario per affermare o mantenere il controllo su di te. Queste clausole restano ugualmente valide e si applicano con effetto retroattivo ad un tempo a mia assoluta discrezione. Non ci sono deroghe, esenzioni, garanzie legali o scappatoie giuridiche che si applicano a questa nota (salvo quelle generate da me e per me).

Questa nota a piè di pagina deve essere interpretata in conformità con Inglese, Mandarino, Swahili e/o Narci /o qualsiasi altra lingua tra cui Cose Senza Senso, Parole Incomprensibili, Insalate di Parole e Discorsi Circolari.

Questa nota a piè di pagina non è soggetta alla giurisdizione di tribunali diversi da quelli di mia invenzione.

H.G. TUDOR

The Narcissist’s Conditional Asterisk

📰 COS’È LA FALSA PROMESSA FUTURA?

received_2417747411831999.png

Te lo dirò più tardi.

Cosa hai provato quando hai letto la frase sopra dopo che è stata tratta dal titolo di questo articolo? Delusione? Irritazione? Fastidio? Divertimento? Una familiare sensazione di oppressione al petto? Una miscela di tutte le cose sopra?

La falsa promessa futura è una comune manipolazione usata da tutti i narcisisti.

Narcisisti Inferiori – spesso, privi di raffinatezza, istintivi, vaghi, possono essere di dubbia provenienza.

“Voglio rivederti.”

“Ti voglio sposare.”

“Ti comprerò quella villa” (anche se il narcisista non ha soldi e non ha lavoro).

Narcisisti di Medio-Rango – spesso, sottili e più raffinati, istintivi, con maggiori probabilità di essere specifici, con maggiori probabilità di essere credibili

“Voglio che andiamo in vacanza questa estate insieme, da qualche parte tipo alle Maldive.”

“Posso vedere te e me come una coppia sposata, voglio sposarti al più tardi in autunno l’anno prossimo.”

“Inizia a guardare di quella nuova macchina che ti comprerò, perché non dare un’occhiata al concessionario Mercedes a Pleasantville?”

Narcisisti Superiori – poco frequente (i Narcisisti Superiori sono più propensi a mantenere), una raffinatezza superiore, a volte istintivi ma generalmente calcolati, altamente credibili.

“Ti ho mandato per e-mail alcune case da guardare. Mi piacciono molto la quarta e la sesta nell’elenco. Sono in campagna, quindi ci sarà spazio anche per gli animali, ma non così lontano da rendere il lavoro una seccatura. Dai un’occhiata fammi sapere cosa ne pensi. Ne possiamo parlare a cena.”

Cos’è la Falsa Promessa Futura?

È l’imposizione del controllo e dell’acquisizione di carburante ORA usando un evento FUTURO.

Leggi di nuovo quella frase.

È l’imposizione del controllo e dell’acquisizione di carburante ORA usando un evento FUTURO.

Le nostre vittime trovano la falsa promessa futura sconvolgente, sconcertante e irritante. Perché ha promesso di sposarmi e non lo fa mai? Perché mi dice che vivremmo insieme se non ha mai avuto intenzione di farlo? Perché organizzarsi per cenare con me e poi non riuscire a presentarsi, nemmeno mandarmi un sms per dirmi che non ce l’ha fatta?

Non c’è mai stata alcuna intenzione di mantenere la dichiarazione originale, ma sei stato ingannato a pensare che l’intenzione fosse reale.

Perché sei stato ingannato?

1. La Falsa Promessa Futura è una manipolazione facile da utilizzare perché si basa su un intento detto/scritto senza alcun presupposto legato a mantenere. Quindi il dispendio energetico è molto basso e come sapete, a noi piace raggiungere il massimo risultato con il minimo dispendio di tempo, energia, denaro, ecc.
2. Tu come vittima empatica operi sulla base del fatto che se dici che farai qualcosa (a meno che non vi siano ragioni eccezionalmente valide), mantieni quella promessa. Quindi ti aspetti che gli altri operino con lo stesso schema di comportamento. Sei indotto a credere che dal momento che la persona con cui ti sei invischiato è simile a te (perché non sai che lui o lei è un narcisista) si comporterà nello stesso modo in cui ti comporti tu, in questo caso, rispettare la promessa.
3. Il tuo pensiero emotivo vuole che tu continui a interagire con il narcisista. Quindi corrompe i tuoi tratti empatici, ad esempio, l’Onestà, la Devozione d’Amore e/o la Decenza, nel credere che il narcisista porterà a termine questa intenzione dichiarata perché è quello che fanno le persone oneste e rispettabili. Noi non siamo né onesti né decenti, ma tu non lo sai o non ti attieni alla logica di saperlo quando il tuo pensiero emozionale cresce. Il primo scenario si verifica quando non sai di essere irretito da un narcisista e quindi sei portato a pensare che questa persona si comporterà come te. L’ultimo è quando sai di avere a che fare con un narcisista e sei a conoscenza delle false promesse future (oppure non sai di avere a che fare con un narcisista ma hai notato (con la logica e in base alle prove) che questa persona continua a promettere cose e non mantenere) MA nonostante questa correzione della logica, non badi a questo perché il pensiero emotivo che cresce lo supera. Un esempio potrebbe essere “Questa è la terza volta che ha promesso di portarmi in quel nuovo ristorante, ma le ultime due volte mi ha dato buca. Era chiaramente dispiaciuto di averlo fatto, si vedeva, quindi non credo che lo farà una terza volta.”
4. La corruzione del tuo tratto di Devoto d’Amore vi associerebbe qualche grande gesto romantico e ancora una volta il tuo pensiero emotivo supera la logica. Un esempio potrebbe essere “Ti porterò alle Maldive il prossimo mese”. Sai che lui non ha soldi e non ha lavoro, quindi come può permetterselo; perciò è discutibile che possa mai mantenere questa cosa, ma tu non presti attenzione a questa Falsa Promessa Futura in uno dei modi seguenti:

a. Pensi che sia un gesto carino e romantico e ignori completamente la sua mancanza di evidenti risorse per raggiungere questo obiettivo;

b. Pensi che sia un gesto carino e romantico, non sei sicuro di come pagherà, ma deve dire davvero, quindi deve avere qualcosa in tasca per riuscirci (risparmi, ha preso in prestito i soldi, ha una bacchetta magica); oppure

c. Sai che non può mantenere ma pensi che l’intento sia comunque dolce e non ti dispiace che non possa portarlo a termine. Anzi, finirai per pagare tu o non andare e non ti preoccupi.

La Falsa Promessa Futura non ha nulla a che fare con il narcisista che cambia idea. Non ha nulla a che fare con te che fai un errore, infastidisci il narcisista o incasini le cose così l’evento promesso non viene mantenuto (anche se naturalmente una combinazione del nostro Spostamento di Colpa e del tuo pensiero emotivo che corrompe il tuo tratto empatico di Colpa) ti farà pensare che hai rovinato l’opportunità di viaggiare nel paese della cuccagna.

Quando il Narcisista Inferiore o di Medio-Rango fa una promessa o una dichiarazione di intenti in relazione ad un evento futuro, che sia “Taglierò l’erba in giardino” fino a “Ti porterò a fare il giro del mondo in 90 giorni in crociera” o da “Ti prometto che verrò da te il prossimo venerdì sera” fino a “Un giorno ti sposerò”, vi è un rischio molto alto che si tratti di Falsa Promessa Futura. Occasionalmente vi sarà l’attuazione (questo è più probabile nella fase di seduzione) ma di solito non ci sarà.

Il Narcisista Inferiore o di Medio-Rango lo intendono quando lo dicono (così quando tu insinui che non hanno intenzione di mantenere saranno offesi a morte da questo Carburante di Sfida emesso da te) e si scagliano per asserire il controllo. L’iniziale affermazione di False Promesse Future viene emessa d’istinto (e creduta dal narcisista) al fine di affermare il controllsu di te e di ottenere carburante. Quindi

Narcisista: “Ti chiamerò domani e possiamo organizzarci per andare a cena sabato sera.” (Evento futuro, dichiarazione verbale (bassa energia) allo scopo di controllare la vittima).

Vittima Fonte Secondaria Intima da Scaffale: “Sarebbe grandioso, non vedo davvero l’ora di rivederti.” (Il controllo è stato mantenuto in quell’istante, il carburante positivo è stato guadagnato)

Il giorno seguente

Il Narcisista chiama e conversa e si accorda per il sabato sera con la vittima. Il controllo viene ancora mantenuto in quell’istante, le risposte compiaciute ed entusiaste della vittima forniscono carburante positivo.

Arriva il sabato. Il narcisista ha un Attivatore di Recupero da un’altra Fonte Secondaria Intima da Scaffale e i Criteri di Esecuzione di Recupero sono soddisfatti perché lui recuperi quell’apparecchio andando a cena con quella persona. Questo perché il narcisista aveva un’istintiva necessità di controllo su quella persona in QUEL MOMENTO e non c’era alcun bisogno di controllare oltre la Prima Fonte Secondaria da Scaffale perché quella persona era sotto controllo. Il narcisista non va a cena con la Prima Fonte Secondaria da Scaffale e non invia nemmeno un messaggio per disdire perché il narcisismo non lo ritiene necessario. Non c’è empatia emotiva, quindi il narcisista non sente istintivamente che comportarsi in questo modo è ‘cattivo’ e non dovrebbe essere fatto. Il narcisista potrebbe non avere empatia cognitiva e nessuna gestione della facciata, quindi non è necessario inviare un messaggio per annullamento. Il narcisista è inconsapevole del fatto che un tale passo sarebbe considerato come la cosa educata da fare. Un narcisista dotato di empatia cognitiva POTREBBE inviare un messaggio del genere e disdire la cena SE l’istintiva necessità di controllo lo ritenesse un passo appropriato, altrimenti a causa del senso del diritto (il narcisista fa quello che vuole, quando vuole e con chiunque lui o lei voglia) e l’innata mancanza di responsabilità (io non sono responsabile verso nessuno per quello che faccio) allora il narcisista non riesce a presentarsi alla cena con la Prima Scaffale e se ne va con la Seconda Scaffale perché in QUEL MOMENTO questo era la migliore soluzione per il narcisista.

Il fatto che la Prima Vittima da Scaffale possa arrabbiarsi con il narcisista non è al primo posto nella mente del Narcisista Inferiore o di Medio-Rango. Le conseguenze di quella rabbia o turbamento ci saranno dopo e quindi non hanno importanza. Ciò che conta è ORA, non ieri, né domani, ma ORA. Il narcisista si occuperà della conseguenza collaterale della sua mancanza di presentarsi come ritiene opportuno e quando lo riterrà opportuno (di nuovo senso del diritto, mancanza di empatia emotiva e mancanza di responsabilità). Potrebbe essere inventare una scusa affermando che la Prima Scaffale non ha mai confermato al narcisista (Spostamento di colpa e Revisione della Storia), concentrarsi su qualcos’altro (Deflessione) o ignorare la Prima Scaffale (Trattamento del Silenzio). Queste sono ulteriori manipolazioni. La rabbia della Prima Vittima da Scaffale si manifesta come Carburante di Sfida e la reazione del narcisista (che sia attiva o meno) è una manipolazione provocata d’istinto al fine di rivendicare nuovamente il controllo reprimendo la sfida (e guadagnando carburante per avviarsi).

Il narcisista non cambia idea. Consapevolmente (nel caso di Inferiore o di Medio-Rango) intendeva mantenere, MA inconsciamente, il suo narcisismo faceva sì che fosse altamente improbabile perché non si tratta di perseguire l’evento futuro (che è ciò su cui le vittime erroneamente si focalizzano) si tratta di ottenere il controllo ORA e questo viene usato facendo riferimento a un evento futuro per ottenere ciò, quindi false promesse future. Il Superiore farà la promessa e la manterrà (avendo maggiori risorse e capacità di farlo), oppure prometterà sapendo che non ci sarà alcuna attuazione (falsa promessa futura calcolata) perché il Superiore ritiene che questa sia la migliore distribuzione di risorse al fine di ottenere controllo e carburante.

La maggior parte di voi, lo avrà sperimentato da un Narcisista Inferiore o di Medio Rango ed è istintivo, frequente ee è tutto per controllarvi ORA promettendo qualcosa in seguito.

H.G. TUDOR

What Is Future Faking?