Pubblicato il Lascia un commento

📁 L’EMPATICO PORTATORE

L’Empatico Portatore. Un tipo particolare di personalità empatica che ottiene in modo naturale l’attenzione della nostra categoria. Come ho spiegato in precedenza, la nostra tipologia è attirata dalle personalità empatiche che cadono all’interno di classi di empatia. Queste classi consistono nell’Empatico Standard, Super Empatico e Co-Dipendente. L’Empatico Portatore è una particolare divisione di queste classi e quindi può essere trovato in mezzo ad ognuna di queste. L’Empatico Portatore non è una forma di empatia a sé stante piuttosto è incorporata nella manifestazione di tendenze Portatrici che sono racchiuse nelle corrispondenti classi di personalità empatiche.

L’Empatico Portatore, più di ogni altro, si sobbarca fardelli emotivi. Queste persone parlano raramente di se stesse, anche se avrebbero molto di cui parlare, sia per la loro naturale intelligenza che condurrebbe a discorsi significativi, per la loro abilità di entrare in connessione con le persone ed interagire con quelli che potrebbero essere chiamati convenevoli così che le persone si sentano messe a proprio agio o per via delle loro grandi esperienze che potrebbero condividere con le altre persone. L’Empatico Portatore non considera necessario parlare di sé. Tutti gli empatici sono buoni ascoltatori, è uno dei tratti che la nostra tipologia ricerca, ma l’Empatico Portatore è un ascoltatore superlativo. Mostra una grande pazienza, lui o lei staranno seduti ad ascoltare le disgrazie e le preoccupazioni degli altri. Non salteranno a conclusioni, come farebbero molte persone, che istintivamente si formano un’idea della persona con cui stanno dialogando, durante i momenti di incontro. Al contrario, l’Empatico Portatore è capace di resistere al farsi un giudizio tempestivo riguardo a queste persone e ascolteranno ciò che loro hanno da dire, così possono capire al meglio come aiutare. l’Empatico Portatore sa perfettamente che qualche volta la cosa migliore per una persona è di essere ascoltata.

Quelli che hanno tendenze Portatrici quando sono sotto pressione funzionano con un approccio, affidabile, organizzato ed efficiente. Considerano come proprio compito quello di prendersi la responsabilità degli altri e faticano a determinare i confini che determinano quando non dovrebbero farlo. Sono incapaci di evitare di assumersi le questioni e i problemi altrui e sentono il bisogno di assistere ma di farlo tramite azioni ed applicazioni pratiche della propria compassione, onestà, moralità e comprensione.

L’Empatico Portatore non è una personalità che trabocca di emozioni ma certamente non manca di esse. La loro emozione non appare in ondate e impennate, reazioni teatrali come conseguenza delle situazioni in cui si vengono a trovare quanto piuttosto come una stabile e sicura fornitura di carburante attraverso la loro evidente natura compassionevole e solidale. Se alcuni empatici quando sono catturati in una svalutazione vertiginosa cadono nella disperazione e hanno giornate di alti e bassi mentre sperimentano comportamenti tira e molla, l’Empatico Portatore adotta un approccio stoico. Dentro di lui o di lei potrebbe esserci una tempesta ma fanno del loro meglio per fare buon viso a cattivo gioco mentre cercano di rimanere in sicurezza e adattarsi gradualmente. Questa personalità è concreta e affidabile. Non sono ottusi, ma non splendono e brillano come altri empatici. Sono ancorati a terra, pratici, pragmatici ed eccellenti risolutori di problemi.

L’Empatico Portatore non è in grado di lasciare responsabilità ad altri. Considerano come propria missione quella di essere responsabili per le altre persone e raramente giudicano i difetti degli altri, ma anzi li vedono come un’opportunità di farsi carico. Rimarranno con quelli che soffrono di dipendenze, vedendo come parte dei loro impegni quello di rimanere e combattere la lotta in nome degli afflitti. L’Empatico Portatore prontamente si assume i problemi altrui e lo farà perfino quando prosciugano le sue risorse, sia di tempo che a livello economico. Potrebbero avere un impegno altrove ma se la telefonata prosegue perché chi chiama ha bisogno di aiuto ed assistenza, l’Empatico Portatore continuerà ad ascoltare.

C’è un forte senso del dovere da parte sua. Se gli empatici nel loro insieme sentono un senso del dovere, gli Empatici Standard aiuteranno perché si sentono bene nel farlo, in un certo modo, loro ottengono una forma di carburante dall’aiuto verso gli altri. I Co-Dipendenti solitamente aiuteranno perché lui o lei devono farlo, avendo un carattere generoso al fine di trovare validazione per se stessi nei termini del loro posto nell’ordine delle cose. I Super Empatici assaporano la sfida che si è presentata e la vedono come un’opportunità di mostrare le loro competenze. Se si aggiunge lo strato di Portatore all’interno di ognuna di queste classi si otterrà un complesso del dovere – la classe corrispondente di empatia lo fa perché è ciò che dovrebbe essere fatto, è la cosa giusta da fare e hanno l’obbligo di occuparsene. Riconosceranno che la situazione potrebbe essere difficile, noteranno che li prosciuga ma il loro spaventoso senso del dovere causa loro di essere i primi ad offrirsi volontari e gli ultimi a lasciar perdere.

Questa sezione di personalità empatica è certamente compassionevole ma con un approccio pratico invece di “sdolcinato e sentimentale” e anche se loro useranno certamente delle parole di conforto, di supporto e per dimostrare empatia preferiscono basarsi sull’azione. Se qualcuno sta soffrendo, invece di elargire tè e simpatia, l’Empatico Portatore si metterà nei panni di chi ha il problema e lo affronterà di testa. Sono specializzati nel mettersi nei panni degli altri per assorbire l’esplosione a nome di qualcuno che è in difficoltà o che vuole il loro aiuto. Sono quel tipo di persona che proverbialmente si prenderebbe una pallottola.

L’Empatico Portatore ha una significativa riserva di forza interiore ma è incapace di regolarne l’utilizzo, dato che loro tendono ad essere accecati dal proprio bisogno di risolvere i problemi (spesso non aspettandosi nessuna assistenza da parte della persona che viene aiutata) e quindi andranno avanti fino a quando hanno esaurito le proprie risorse e si manifesta un crollo improvviso.

Le persone così sono apprezzate dalla nostra tipologia, ma in particolare da alcuni narcisisti. C’è la fornitura di carburante, che deve essere sempre presente, ma non sempre zampilla negli Empatici Portatori. I Superiori tendono a non scegliere questa tendenza come fonte primaria perché l’apprezzamento sdolcinato non è nello stile dell’Empatico Portatore, inoltre il Superiore tende ad avere più risorse e quindi ha meno bisogno di questo elemento. Invece, l’Empatico Portatore è desiderato dalle scuole dei Narcisisti Inferiori e Medi e specialmente dal Narcisista del tipo Vittima.

Il Narcisista Vittima ottiene carburante dalla fornitura di cura e compassione. La sua (richiesta di) approvazione meno imponente non è del tipo che finisce in lodi sdolcinate e apprezzamenti sopra le righe. Di conseguenza, l’esibizione di cura e compassione gli offre il carburante che vuole unito ai benefici residuali che richiede e questo viene sempre preferito ad un empatico che zampilla di complimenti ma fa poco in termini di cure pratiche. Quindi quelli che hanno tendenze Portatrici sono più adatti ai Narcisisti Vittima.

Inoltre, l’Empatico Portatore porta notevoli benefici residui nei termini di offerta di cure di qualcuno che ha poca salute, occupandosi di lavori domestici e problemi per conto di questa persona, procurando cibo, riparo, soldi ecc.. e quindi questo insieme di benefici residuali attrae il Narcisista Inferiore e particolarmente e in modo naturale il Narcisista Vittima della scuola degli Inferiori.

La capacità del Portatore di “prendersi una pallottola” fa sì che sia attraente anche per il Narcisista Medio. La passivo aggressività del Narcisista Medio che determina la sua incapacità nell’ottenere ciò che vuole da terze parti lo porta immancabilmente a rivolgersi all’Empatico Portatore perché lui o lei si facciano avanti a suo nome e risolvano i problemi. Se viene indebolito da una mancanza di carburante e dalla critica potenziale di questa terza parte, il Narcisista Medio si rivolgerà all’Empatico Portatore perché rimetta nuovamente a posto le cose e l’Empatico Portatore se ne occuperà diligentemente.

Durante la svalutazione l’Empatico Portatore viene ferito e confuso dalle manipolazioni che vengono usate contro di lui o lei, ma il proprio senso del dovere li fa andare avanti e spesso cadranno vittima della capacità del narcisista di colpevolizzare gli altri. Di conseguenza, se il narcisista da la colpa della sua sfuriata all’eccesso di lavoro, l’Empatico Portatore accetterà questa spiegazione e cercherà un modo per alleviare il carico del narcisista, prendendone di più su di sé o perfino affrontando il capo del narcisista per far diminuire il carico di lavoro. Il narcisista sa che può puntare l’Empatico Portatore nella direzione di un problema e lui andrà in battaglia a suo nome. Ripeto, questo è il motivo per cui il Narcisista Superiore ha meno bisogno di quelli con tendenze Portatrici e perché quelli Inferiori e Medi fanno maggiore affidamento sul Portatore.

La svalutazione fa sì che quelli con tendenze Portatrici combattano nella speranza di risolvere i problemi dei narcisisti. Sono meno inclini a colpevolizzare se stessi. Non vedono se stessi come causa dei problemi a cui il narcisista allude durante la svalutazione, ma anzi colpevolizzano se stessi solo nei termini di non riuscire a risolvere questi problemi. Il Portatore è cieco nel capire che non c’è soluzione, ma considerano ogni problema come risolvibile, la cui soluzione alla fine si presenterà, con la giusta applicazione di energia e risorse. Peggio diventa il narcisista durante la svalutazione, più quelli con tendenze Portatrici si applicheranno per provare a risolvere il problema e di solito (sbagliando) identificano una fonte esterna come fonte del problema e questo alla fine li porta a fare una caccia a vuoto nel tentativo di contrastare questa fonte esterna mentre il problema continua indisturbato.

Se il narcisista non ha una fonte primaria con tendenze Portatrici è facile che se ne procuri una come fonte secondaria. È più probabile presso i Superiori che preferiranno una fonte primaria che zampilla di carburante (invece di provvedere a benefici residui) e una fonte secondaria che può essere trasformata come e quando richiesto, forse in momenti di crisi, per utilizzare le sue doti di Portatrice. Mentre il Narcisista Inferiore e il Medio e specialmente la loro sezione di Narcisista Vittima vogliono un Empatico Portatore come fonte primaria, il Superiore ne posizionerà uno come fonte secondaria dato che i portatori diventano eccellenti Luogotenenti.

È comune scoprire che il figlio capro espiatorio del narcisista, se evita di diventare a sua volta narcisista, tende ad esibire forti tendenze Portatrici perché loro si rendono conto che facendo ciò che c’è da fare, rispondono ad un bisogno personale dato che il genitore narcisista ha abbandonato i propri doveri nella fase iniziale e anche perché fare da genitore al genitore narcisista, è il miglior modo di sopravvivere. Loro assistono ma lo fanno senza “dare spettacolo” e agiscono in maniera pratica e affidabile.

Va inoltre sottolineato che ad una certa età i narcisisti graviteranno di più verso una fonte primaria che sia un Empatico Portatore. Posto che il carburante rimane importante, il bisogno di benefici residuali diventa progressivamente importante per questi narcisisti che vedono il proprio aspetto decadere, la loro mobilità diminuire e quindi subiscono una riduzione nella propria abilità di affascinare e attrarre. Ovviamente, questo non è applicabile a tutti quelli della nostra tipologia, dato che molti con l’età diventano illustri, avendo un magnetismo che proviene dal loro potere finanziario e dall’innato carisma e mente acuta che rimane immutato. Però, per quelli che vedono i loro poteri in declino, l’Empatico Portatore diventa più attraente.

H.G. TUDOR

The Carrier Empath

Pubblicato il Lascia un commento

📁 L’EMPATICO SALVATORE

Ci sono quattro scuole di empatici (Co-Dipendente, Standard, Super e Contagioso). Ci sono molte sezioni di empatici che formano i livelli all’interno di queste scuole. Queste sezioni includono “Portatore” “Magnetico” “Geyser”, di cui ho scritto precedentemente. Un’ulteriore sezione è costituita dall’Empatico Salvatore. Un’ulteriore sezione è costituita dall’Empatico Salvatore.

La missione dell’Empatico Salvatore è guarire e salvare, per assicurarsi che il bene prevalga. Sono i credenti archetipali dell’idea che ci sia qualcosa di buono in chiunque. Riguardo alla nostra tipologia, l’Empatico Salvatore non considera che siamo intrinsecamente “buoni” o “cattivi”. Preferisce adottare il punto di vista secondo il quale ci sia del bene chiuso da qualche parte dentro di noi e che semplicemente deve scoprirlo, sbloccarlo e liberarlo. Questa idea naturalmente e il desiderio di indirizzare questa bontà apparente è un fortissimo legante che ci permette di continuare ad avere presa sull’Empatico Salvatore. In realtà, ci sono alcuni della nostra tipologia che giocano su questo concetto come esposto di seguito.

L’Empatico Salvatore sente un bisogno incontrollabile di salvare il mondo. Desiderano correggere ciò che è sbagliato, guarire malattie, curare chi è ferito e assicurarsi che le ingiustizie vengano sconfitte. E’ questo il desiderio che sta al cuore dell’Empatico Salvatore. L’Empatico Salvatore è spesso qualcuno che appartiene ad un sistema di valori (indifferentemente che sia una religione tradizionale, karma, paganesimo o cose simili) anche se l’assenza di queste credenze non esclude che la persona sia così, ma la fiducia verso un sistema di credenze è il segno distintivo dei Salvatori. Come si manifesta nelle varie scuole di Empatia?

L’Empatico Standard – L’Empatico Standard Salvatore ha come imperativo quello di andare in aiuto delle persone. Faranno beneficenza, aiuteranno in organizzazioni di volontariato e mettono a disposizione il proprio tempo. Nei confronti del narcisista, questo si manifesta nell’adozione di un approccio empatico e compassionevole verso gli strani comportamenti (quando l’empatico non è consapevole di essere intrappolato da un narcisista) del narcisista. Di conseguenza, guardano al narcisista come ad una “brava” persona (supportati in questo dall’illusorio comportamento del narcisista durante il periodo d’oro) e quindi quando arriva la svalutazione ascriveranno questo comportamento a qualcosa derivante da un terzo evento invece di vederlo come un atteggiamento del narcisista al lavoro. L’Empatico Standard vuole assistere il narcisista e quindi prova a comprendere ed offrire soluzioni connesse ai comportamenti aberranti di cui è stato testimone. Il Salvatore Standard vuole salvare il narcisista da questa influenza terza o evento terzo qualunque cosa sia che causa il comportamento (ad esempio, il narcisista sta lottando al lavoro, è stressato, ha problemi con soldi o alcol?). L’Empatico Standard Salvatore si metterà in prima linea tentando di aiutare, ma questi empatici non tendono a considerare il problema come qualcosa che abbia molto a che fare con se stessi ma piuttosto un altro fattore che vogliono contrastare e superare.

Il Super Empatico – Il Super Empatico Salvatore è simile ad un eroe mascherato che entra in azione ogni volta che lui o lei sono testimoni di un’ ingiustizia. Non possono fare a meno di interferire in ciò che non è davvero un loro affare (questo è un tratto narcisistico di egoismo che tra poco diverrà centrale). Il Super Salvatore non chiuderà gli occhi di fronte a qualcuno in difficoltà, aiuteranno la persona ferita e poi faranno in modo di affrontare il colpevole ( o almeno di assicurarlo alla giustizia tramite vie formali). Così i Super Empatici Salvatori vedranno qualcuno che viene attaccato, verranno in aiuto alla vittima, si batteranno contro l’aggressore e/o lo prenderanno, direttamente o chiedendo aiuto a qualcuno. Non possono tollerare che alcun tipo di ingiustizia venga ignorato. I Super Salvatori hanno una bussola morale fortissima e quindi quando vedono qualcosa che non va ribollono di rabbia e devono passare all’azione. Benché vadano sempre in aiuto delle persone, ciò che davvero importa loro è assicurare alla giustizia le persone per le loro azioni. Se vedono una persona che taglia la fila riprenderanno il trasgressore. Se sono testimoni di un furto, cercheranno di fermarlo o lo segnaleranno. Il Super Salvatore è un fermo credente della necessità che il bene trionfi sul male, sia esso in una situazione o in una persona. Nei confronti del narcisista il Super Empatico Salvatore è invischiato, sa che questa persona ha un nucleo di bontà e se solo provasse ad abbracciarlo, portarlo alla luce ecc.. allora le cose saranno differenti. Credono che il narcisista debba fare aggiustamenti all’interno di se stesso, fare ammenda per i propri comportamenti e liberare la bontà intrinseca dentro di sé. I Super Empatici Salvatori in sé sono brave persone ma hanno qualche limite (i loro tratti narcisistici appaiono di tanto in tanto) e spesso considerano il narcisista nella stessa luce- una persona che ha dei limiti ma è intrinsecamente buona- e questo inganna il Super Empatico Salvatore nel voler assistere e salvare il narcisista.

Il Co-Dipendente – Il Co-Dipendente che appartiene al settore dei Salvatori trova che il mondo sia un posto terribile e desidera dare soccorso agli oppressi, assistere chi soffre, guarire le piaghe dei feriti. Sono meno legati all’assicurare l’aggressore alla giustizia e più riguardo all’assistere persone abbandonate e spezzate a seguito di oppressione e violenza. Il Co-Dipendente Salvatore è una persona che è estremamente amorevole e compassionevole- il tipo di persona che appartiene a Medici Senza Frontiere e arriva sulla scena di un disastro umanitario lavorando fino allo sfinimento per provare ad alleviare le sofferenze di ogni singola persona anche se è un’impresa impossibile. Spesso sono sopraffatti dalla crudeltà del mondo e disperati per la sua malvagità, ma questo non li ferma dal provare a salvare chiunque abbia bisogno di aiuto. Questo si applica al modo in cui si coinvolgono con il narcisista. Il Co-Dipendente Salvatore (“SCD”) sa ed è assolutamente convinto che il narcisista in fondo al cuore sia una brava persona e che con la giusta applicazione di guida, supporto, compassione e tolleranza il narcisista cambierà, migliorerà e metterà in luce la sua bontà. Il Co-Dipendente Salvatore non lascerà perdere con il narcisista, perfino in caso di costi personali. Loro sanno che la redenzione è appena dietro l’angolo, che il miglioramento è all’orizzonte, e andranno avanti con uno zelo che rasenta il delirio, cogliendo qualunque segno di miglioramento o alterazione nel comportamento del narcisista come una prova che la loro fiducia non si è rivelata sbagliata.

Flagelleranno se stessi nella ricerca di provare ad aiutare e guarire il narcisista, il pensiero emozionale e l’innato desiderio di fare del bene, in aggiunta al bisogno di ottenere conferme attraverso ciò che fanno per gli altri fanno sì che lui o lei continuino a provare a raggiungere l’impossibile. Non desiderano darsi per vinti, vedranno barlumi di speranza, frammenti di ottimismo e di possibilità nel tentativo di ottenere il proprio scopo di salvare il narcisista.

Il Contagiato – L’Empatico Contagiato Salvatore (“SCE”) manifesterà il suo desiderio di assistenza come conseguenza del grave impatto che ha su di lui l’energia negativa, la sofferenza e la disperazione che accompagnano la condizione umana. Il suo desiderio di salvare e risolvere, sradicare le malattie e portare guarigione è differente dalle altre scuole di empatia. L’Empatico Contagiato Salvatore ha bisogno di ottenere questo per assicurarsi equilibrio, che è il suo primo obiettivo. Reindirizzando il male, attraverso il suo lavoro di salvezza benefico allora l’equilibrio verrà ripristinato e l’impatto intossicante dell’energia negativa che loro avvertono – la manifestazione del dolore, della disperazione, del male fisico che sentono gli altri- verrà rimosso e cesserà (anche se temporaneamente) di essere un peso su di loro. Riguardo al narcisista, la rimozione dell’energia negativa che si diffonde e che fluisce dai comportamenti del narcisista ha un impatto considerevole sul fine equilibrio dell’Empatico Contagiato Salvatore. Nel tentativo di alleviare il dolore personale, nel tentativo di preservare loro stessi dall’essere consumati dall’oscurità che sentono acutamente, i Contagiati Salvatori cercheranno di salvare il narcisista dalla sua oscurità. Allo stesso modo desiderano raggiungere un equilibrio con il proprio personale narcisista o narcisisti.

Come sono viste queste diverse scuole di Empatici Salvatori da parte della nostra fratellanza? Come ci si può aspettare, il Salvatore Empatico Standard è naturalmente desiderato dai narcisisti per i suoi tratti empatici, di categoria e anche per i tratti speciali. In accordo a questo, nessun narcisista si tirerà indietro dall’irretire un Empatico Salvatore. Ci sono comunque alcune scuole e sezioni di narcisisti che desiderano l’Empatico Salvatore particolarmente.

I Narcisisti Vittima desiderano gli Empatici Salvatori per il loro bisogno di essere accuditi in modo materno, assistiti e salvati dalle loro varie malattie (reali o immaginarie). Il desiderio del Salvatore Empatico di portare cure e soluzioni è apprezzata da questa sezione di narcisisti. i Narcisisti Inferiori non si allontaneranno dall’Empatico Salvatore, ma non lo preferiscono (a meno che l’Inferiore sia del tipo Vittima) dato che l’Inferiore non vuole avere nulla a che fare con l’idea di essere curato o salvato. Da cosa? Sarebbe la beffarda risposta data la loro completa mancanza di auto-consapevolezza che fa sì che non abbiano alcuna comprensione o bisogno di essere salvati in questo modo.

I Narcisisti Medi vedono come un tesoro l’Empatico Salvatore perché qualche Medio ama usare l’approccio dell’ “anima tormentata” o dei “demoni personali”. Benché inconsapevoli riguardo a ciò che sono, la loro consapevolezza che ci sia qualcosa che non va, unita ai loro comportamenti passivi e al bisogno di attenzioni, fanno sì che il Narcisista Medio veda l’Empatico Salvatore come l’unico che può salvarlo da se stesso, anche se questo è solamente parte della manipolazione per tenere agganciato l’empatico. Il Medio diverrà il progetto personale dell’Empatico Salvatore ed istintivamente starà al gioco gettando un osso di apparente consapevolezza nel tentativo di mantenere viva la speranza di una gloriosa redenzione che l’Empatico Salvatore brama.

Il Narcisista Superiore è più facile che preferisca altre sezioni ma ribadisco ancora non ha intenzione di rifiutarli per così poco. Il Superiore potrebbe trovare una deliziosa macchinazione per tormentare l’Empatico Salvatore incrementando la visibilità del proprio lato oscuro in modo che venga visto come una sfida da superare. Naturalmente l’Empatico Salvatore è cieco riguardo al fatto che il Superiore non possa essere curato o salvato, ma questo non fermerà l’Empatico Salvatore dal provarci ancora e ancora.

H.G. TUDOR

The Saviour Empath

Pubblicato il Lascia un commento

📁 IL QUADRO MAGNETICO DELL’EMPATICO

L’Empatico Magnetico. È una persona empatica che ha certe tendenze magnetiche che sono stratificate nella sua classificazione come Empatico Standard, Super Empatico o Co-Dipendente. L’Empatico Magnetico è una persona verso cui la gente è naturalmente e istintivamente attirata. Ha una luce interiore che è facilmente riconoscibile da alcune persone; quelle che hanno bisogno. L’Empatico Magnetico potrebbe stare seduto in metropolitana quando la persona vicina a lei prova un’irresistibile urgenza di dirgli che sta andando ad un colloquio importante e che si sente nervosa. L’Empatico Magnetico potrebbe essere in fila per essere servito in un negozio quando il cliente dietro di lui inizia a parlargli dei suoi problemi e delle sue preoccupazioni, oppure l’Empatico Magnetico potrebbe essere seduto vicino ad un lago guardando i cigni quando un estraneo si siede vicino e inizia a narrargli la storia della sua vita. Se trovi che completi estranei hanno la tendenza a condividere dettagli intimi e privati con te in un batter d’occhio, che sentono il bisogno di sfogarsi con te quando ti incontrano e confidarsi riguardo le loro speranze, paure e problemi, allora hai questa qualità magnetica.

Attiri coloro che sono in stato di bisogno. Questo perché tu splendi di questa luce interiore che agisce come un faro di speranza e questo è ciò che l’Empatico Magnetico incarna; speranza. La tua natura empatica illumina le stanze, porta luce nell’oscurità delle situazioni e illumina i giorni più grigi e questo perché sei un faro di speranza che cammina.

Gli Empatici Magnetici si muovono con sicurezza e intenzione. Non c’è spavalderia o arroganza nel modo in cui entrano in una stanza, queste persone fluiscono, sono serene ed eleganti. Non sarai testimone di nessun affrettarsi timoroso o postura arrogante, ma di qualcuno che è calmo e sicuro di sé. Queste persone hanno un chiaro senso di sé -qualcosa che risulta attraente per la nostra tipologia- e questo si irradia ovunque siano. Le teste si voltano, gli occhi si focalizzano e le persone gravitano verso l’apparizione dell’Empatico Magnetico. I volti delle persone si illuminano, l’umore migliora e le persone vogliono stare vicine ed essere viste con loro.

Mentre la nostra tipologia si aspetta questo tipo di reazione dalle persone intorno e in realtà ne va in cerca e la richiede, l’ Empatico Magnetico accoglie le attenzioni con grazia e umiltà. Non sono timidi, non sono riservati, ma non c’è quell’inganno o vanto che accompagnano il coinvolgimento di un narcisista con l’assemblea. Il Magnetico Empatico si muove in mezzo alle persone con un tocco luminoso, un sorriso incoraggiante, una mano lievemente posata sul braccio e la speranza splende da lui o lei.

Queste persone parleranno di sé ma in un modo che sia incoraggiante e ispiratore. A differenza della nostra tipologia che ispirerà anch’essa ma da una base che dichiara la brillantezza personale e “tu dovresti essere più come me”. Quelli che hanno empatia magnetica ispireranno spiegando che l’ascoltatore è già dotato deve sono rendersene conto e spiegando che se loro possono ottenere certi risultati allora lo può fare anche l’ascoltatore. Enfatizzano la connessione tra loro e le persone con cui interagiscono, dimostrando come essenzialmente, dato che sono individui empatici, sono tutti fatti della stessa pasta. I narcisisti dimostreranno di essere superiori e useranno la gelosia e l’invidia come strumento motivazionale, esigendo un miglioramento, spingendo a frustate le persone verso l’azione per paura delle conseguenze se non lo faranno, enfatizzando le differenze tra narcisista e ascoltatore e indicando, pesantemente, che l’ascoltatore deve mettersi in riga o andarsene, diventare grande o andare a casa, se vuole ottenere qualcosa.

Gli Empatici Magnetici si accontentano di condividere le luci della ribalta, e anzi incoraggiano positivamente, cosa che contrasta con la tendenza a rubare i riflettori da parte della nostra tipologia, ma questo agisce anche come fattore di attrazione per noi narcisisti. Identifichiamo qualcuno che può attirare la luce dei riflettori ma che non desidera tenerla per sé, permettendoci di insediarvici.

Gli Empatici Magnetici vogliono sfruttare il potenziale, motivando attraverso la trasmissione di speranza, instillando la fede e aumentando l’ottimismo. Non sono però pratici. Non si assumono la responsabilità di un individuo e non si sporcano eccessivamente le mani come portavoce di altri ma piuttosto il loro fine è di far sentire meglio le persone intorno attraverso le loro innate abilità, per collegarsi a quegli attributi e quelle abilità che non sono state ancora rivelate. Questa persona fornisce stile ed eleganza, portando speranza attraverso le parole, più che attraverso le azioni, una persona che può influenzare in maniera positiva le vite di molti. A differenza dell’Empatico Portatore che è solido e concreto e tende a focalizzarsi nell’assistere solo poche persone, spesso solamente una – di solito della nostra tipologia- l’Empatico Magnetico può influenzare molte persone in una volta con i propri messaggi di speranza e ispirazione.

Queste individualità credono sempre nella speranza. Questo è ciò che li guida e fa sì che forniscano moltissimo carburante generato da questa speranza. Sperano che l’amore vinca su tutto e quindi sono devoti d’amore in modo significativo. Rifiutano di darsi per vinti, spesso cercano di “svegliare un cavallo morto”, tentando di superare l’insormontabile. Questa speranza di solito acceca chi ha tendenze magnetiche nei confronti della realtà di una situazione e causa loro di coinvolgersi in linee d’azione che invariabilmente risultano dannose per una persona empatica. La speranza cieca li conduce su una strada che viene sfruttata dalla nostra tipologia.

Queste graziose individualità generano del carburante eccellente, le loro parole ispirano, confortano, lodano e si congratulano. Si accontentano di dire tutte queste parole aspettandosi poco o nulla in cambio, tranne che l’ascoltatore acquisti speranza e la sua sicurezza aumenti e ottenga risultati. Gli Empatici Magnetici sono anche facilmente guidati da false esibizioni di speranza, un minimo di luccichio è qualcosa a cui si aggrapperanno nell’aspettativa di miglioramenti e di vedere cambiamenti. Dove il narcisista darà a queste persone un motivo di speranza, farà sì che rimangano nelle sue grinfie, facendo ciondolare davanti a loro la speranza per tenerli vincolati.

Spesso queste persone non hanno bisogno di dire nulla. La loro calma e il loro contegno generale li identificano per quello che sono, che significa che molta gente verrà coinvolta da loro anche se estranei, inconsapevoli che inconsciamente sono attratti da Empatici Magnetici. Queste persone sono ricercati come speaker motivazionali, persone che consegnano premi, inaugurano nuovi edifici, supportano organizzazioni di beneficenza e cose del genere e la loro popolarità a questo riguardo e il desiderio delle persone che vogliono allungare la mano ed essere toccati dagli Empatici Magnetici il che significa che si troveranno spesso tirati in molte direzioni e sovraccaricati.
Questo impatta sui loro livelli di energia dato che si sentono incapaci di dire di no, non volendo cancellare la speranza che hanno iniziato a coltivare. Invece gli Empatici Magnetici spesso prenderanno molti impegni e mansioni differenti per un’ampia varietà di persone che ha conseguenze non solo sulla loro personale abilità di portarli a termine ma anche nel rapporto con la nostra tipologia quando abbiamo intrappolato un Empatico Magnetico.

Il Narcisista Inferiore tenderà a non scegliere chi ha tendenze magnetiche forti. Questo per via della natura gelosa del narcisista nel suo complesso, ma specialmente quella dei meno abili Inferiori, che fa sì che abbiano paura di essere messi in ombra troppo in fretta e il loro risentimento diverrebbe palpabile nonostante la seduzione. Il basso auto-controllo degli Inferiori farebbe sì che lui o lei siano incapaci di tenere la propria rabbia sotto controllo durante la seduzione e quindi che questa fallisca. Quindi non c’è tentativo. Inoltre, l’Inferiore odierà l’attenzione che questa persona riceve con il risultato che il narcisista sarebbe ignorato e trascurato. Incapace di competere, l’Inferiore si sentirebbe continuamente ferito e nonostante il carburante che proviene dall’Empatico Magnetico, non sarebbe abbastanza. Quindi è inusuale trovare un Inferiore che ha intrappolato una persona simile.

Il Narcisista Medio apprezza e desidera questi empatici con qualità magnetiche dato che racchiudono quegli attributi – carisma, amabilità, abilità relazionali- che il Medio crede di avere e desidera proiettare al mondo intero. Quelli che hanno tendenze magnetiche però possono trasformarsi in un’arma a doppio taglio. Il Medio lotterà per resistere, risultando naturalmente attratto da queste persone per ciò che sono poiché sono materiale di prima qualità per il narcisista, ma ritrovandosi immerso nella gelosia e nell’invidia una volta che inizia la svalutazione. Durante la seduzione, questi tratti possono essere tenuti sotto controllo e il Medio si approprierà dei tratti benevoli dell’Empatico Magnetico per il suo uso personale, ma una volta che inizia la svalutazione, si riveste di invidia che manifesterà mettendo il muso con trattamenti del silenzio prolungati e ripetuti.

Il Narcisista Superiore gode degli Empatici Magnetici. Possedendo livelli simili di fascino e magnetismo, il Superiore trova il rispecchiamento al fine di attrarre questo tipo di empatico, estremamente facile. Anche la popolarità dell’Empatico Magnetico risulta attraente per il Superiore che si crogiola nella gloria riflessa dell’entusiasmo delle altre persone, che lodano il Superiore per essere una persona così meravigliosa e naturalmente assorbe le parole motivanti e complimentose che l’Empatico Magnetico indirizza verso lui o lei. I Superiori considerano la loro acquisizione come quella che permette loro di risparmiare ulteriore lavoro nell’attrarre dispositivi addizionali da cui poi attingere carburante, dirottandoli come propri dispositivi e poi facendoli rivoltare contro l’Empatico Magnetico quando durante la svalutazione inizieranno a diffamarlo.

L’Empatico Magnetico è una persona popolare con molti attributi empatici, il suo livello di energia non è così forte come per altri tipi dato che si impegna più in parole che in azioni, ma questo non significa che non agiscano, solo che lo fanno ad un livello minore rispetto ad altri tipi di empatico. Hanno anche molte richieste di impegni e attenzione che alla fine si scontrano con i desideri della nostra tipologia, finendo in conflitto e controllo. Questo non solo ferirà questo tipo di empatico ma causerà in loro una sensazione di sentirsi lacerati dato che si sentono obbligati ad aiutare gli altri, non solo il narcisista e questo causerà nel narcisista il desiderio di disciplinare questo comportamento e isolare l’Empatico Magnetico. La loro capacità di attrarre le persone verso di loro in qualsiasi circostanza, perfino quando non lo fanno attivamente, infastidirà notevolmente il narcisista durante la svalutazione e darà a lui o lei il terreno per attacchi e triangolazione.

Un eccellente fornitore di carburante, sia in se stesso che per l’abilità di portare altri al tavolo del narcisista e l’Empatico Magnetico è qualcuno che tiene duro, sempre tenuto sulla corda dalla speranza, che è il centro dell’essenza magnetica, che di solito arriva a danneggiarlo durante la svalutazione e in termini di suscettibilità nei recuperi post fuga o post scarto.

H.G. TUDOR

The Magnet Cadre of Empath

Pubblicato il Lascia un commento

📁 L’EMPATICO SUPERNOVA

Cos’è l’Empatico Supernova?

Per spiegare questo fenomeno, è necessario prima considerare quando può apparire e cosa c’è dietro alla sua comparsa.

La ripetuta applicazione delle nostre manipolazioni viene utilizzata per lo scopo di mantenere il controllo su di te. Questo controllo rinforza la nostra nozione di superiorità, onnipotenza e inespugnabilità permettendoci di attingere carburante dai nostri dispositivi e in primo luogo da te, come nostra fonte primaria.

Ho già menzionato il Gruppo degli Empatici, il gruppo che si trova a sinistra dello spettro che va da Empatici a Narcisisti e all’interno di questo gruppo ci sono tre scuole di individui empatici; il Co-Dipendente, il Super Empatico e l’Empatico Standard.

La prolungata applicazione delle molte e varie manipolazioni produce dei risultati per noi. Ha anche un prezzo per le nostre vittime. La Co-Dipendente si aggrapperà, alla ricerca disperata di autodefinirsi come conseguenza dell’essersi intrappolata con noi. Assorbiranno l’abuso, la confusione, il controllo fino a quando raggiungono il collasso. L’effetto cumulativo del trattamento del silenzio, del gas-lighting, delle violenze fisiche, del trauma psicologico, del maltrattamento finanziario e dell’umiliazione sessuale alla fine produce all’appiccicosa-Co-Dipendente un crollo nell’intorpidimento, nel malfunzionamento e in un potenziale ricovero ospedaliero. Loro danno e danno fino a crollare improvvisamente e la loro fornitura di carburante passa da essere impressionante il Lunedì a bloccarsi il Martedì. Non essendo più capace di pompare fuori energia, rispondere alle nostre richieste ricoprendoci delle loro doti appropriate e dei benefici residuali, questa guasto nel funzionamento porta invariabilmente allo scarto. La Co-Dipendente scaricata, anche se distrutta dalla perdita del narcisista che desidera, non è nelle condizioni di provare a giungere ad una resurrezione della relazione e quindi, mentre noi ci focalizziamo nel rimpiazzare la nostra fonte primaria, a loro viene concesso un periodo dove possono recuperare e una volta che si riaccende la luce e il carburante ricomincia a fluire, ha inizio la svalutazione del loro rimpiazzo, così torniamo a considerare e recuperare la Co-Dipendente. Incapaci di resistere, per via della natura del recupero e della loro vulnerabilità, vengono recuperate e il ciclo narcisistico continua.

Anche se terze parti potrebbero tentare di aiutare il Co-Dipendente a vedere e capire cosa gli sta accadendo, il loro bisogno sostanziale di connettersi con un narcisista fa sì che sia davvero difficile per loro prendere coscienza e rimanere a distanza da noi. Eccetto quando sia loro fisicamente impedito e vengano isolati, i Co-Dipendenti torneranno da noi. Se non torneranno dal narcisista originale, verrà trovato immancabilmente un narcisista di rimpiazzo.

Lo spettro che va da Empatici a Narcisisti è una scala progressiva che rappresenta sia tratti empatici che narcisisti. All’estrema sinistra i tratti empatici sono più numerosi e forti mentre quelli narcisisti sono pochi e deboli. Muovendosi verso destra i tratti empatici iniziano a diminuire di numero, i loro effetti sono meno evidenti e i tratti narcisisti cominciano a crescere e a diventare prevalenti. Alla fine, si arriva al Gruppo dei Narcisisti, a destra dello spettro, i tratti empatici sono scomparsi e tutto ciò che rimane sono i tratti narcisisti che diventano più forti e numerosi man mano che si va a destra all’interno del Gruppo dei Narcisisti.

Di conseguenza, con il Co-Dipendente, lui o lei avranno molti tratti empatici e di natura potente. La loro devozione nell’amare, la loro onestà, decoro, le eccellenti capacità di ascoltare, ottimismo ecc.. sono più evidenti e contribuiscono a creare individui altamente empatici. I tratti narcisisti sono quasi invisibili e quei pochi che esistono sono deboli. Per questo, la prevalenza di tratti empatici attrae ed è attratta verso la prevalenza e la forza di tratti narcisistici. Sono legati, sono complementari e di conseguenza il Co-Dipendente è attratto inesorabilmente verso quelli del Gruppo dei Narcisisti, con poco o niente in termini di tratti narcisisti che agisca come repellente.

Gli Empatici Standard potranno anche arrivare a spegnersi, ma di solito sono impossibilitati ad arrivare alla posizione di completo intorpidimento mediante l’intervento di una terza parte. Come ci si può aspettare, il peso esercitato sugli Empatici Standard è considerevole e ha conseguenze dannose, ma, in generale, riescono ad evitare più spesso il destino del Co-Dipendente. Anzi, invece di dare e dare fino al collasso (come nel caso dei Co-Dipendenti) la performance dell’Empatica Standard si deteriora in termini di emissione di energia in modo più graduale che significa che quando il carburante scende oltre una certa soglia di accettabilità per la nostra tipologia,anche l’Empatica Standard verrà scaricato. Non così danneggiati da essere capaci di funzionare, gli Empatici Standard si sforzeranno di riconnettersi con la nostra tipologia, avendo sufficiente energia e abilità per farlo, ma verranno respinti come parte di questo scarto fino al momento in cui verranno recuperati. Inconsapevoli di cosa li ha intrappolati e con le capacità aumentate dopo un periodo di tregua derivante dallo scarto, l’Empatica Standard verrà risucchiata indietro dal narcisista e quindi il ciclo del narcisismo continua.

Gli Empatici Standard potrebbero anche realizzare che c’è qualcosa di sbagliato, o aiutati da terze parti e più concilianti nell’ascoltare, prendono nota di cosa queste terze persone stanno dicendo a lui o a lei. Hanno momenti di “risveglio” con cui realizzano che devono rimanere lontani dalle nostre grinfie, per quanto possa essere difficile e doloroso e quindi alla fine scappano, mettono distanza tra loro e la nostra tipologia.

L’Empatica Standard ha numerosi tratti empatici che sono potenti ma non al livello della Co-Dipendente. Gli Empatici Standard avranno qualche tratto narcisistico, non molti e soprattutto non di natura potente, ma ne avranno di più rispetto ai Co-Dipendenti. Il loro status di Empatici Standard (insieme al fatto che esistono più Empatici Standard che Co-Dipendenti) fa sì che l’Empatico Standard divenga il pane quotidiano della nostra tipologia. Anche loro sono attratti da noi, non con la vulnerabilità senza speranza dei Co-Dipendenti, non solo continuano ad essere attratti dalla nostra tipologia ma rimangono anche un obiettivo.
Infine ci sono i Super Empatici. Il Super Empatico è un eccellente fornitore di carburante e inoltre ha sicurezza ed ha un carattere piccante che fa sì che sia molto allettante per la nostra tipologia. Vedono il proprio ruolo come quello di chi aiuta, sistema, guarisce e trasmette bontà alle persone intorno. Hanno una notevole energia, sono in gamba e la loro capacità di sopportare i nostri abusi li rende una prospettiva molto attraente. I Co-Dipendenti possono sostenere abusi notevoli finché improvvisamente, fanno come una luce che viene spenta, sono fatti così. Anche gli Empatici Standard possono sopportare le nostre manipolazioni ma scivolano lentamente e in modo più graduale. Anche i Super Empatici, benedetti da una vasta portata di empatia e bontà rappresentano qualcuno che può sostenere una prolungata campagna di abuso. Non c’è scivolamento verso il basso con questi individui come invece per gli Empatici Standard. Non c’è nemmeno il crollo improvviso come per i Co-Dipendenti. Invece i Super Empatici vanno in modalità Supernova.

Il carattere fa i Super Empatici differenti dai proprio cugini del Gruppo degli Empatici. Laddove il Co-Dipendente ha molti e forti tratti empatici con pochi e deboli tratti narcisisti e l’Empatico Standard ha pochi e piuttosto deboli tratti narcisistici ma maggiori e abbastanza potenti tratti empatici, il Super Empatico ha una differente costituzione.

Il Super Empatico ha numerosi e molto potenti tratti empatici. Lui o lei avrà anche un certo numero di tratti narcisisti (di più rispetto ai Co-Dipendenti e agli Empatici Standard ma non tanti quanto il Gruppo dei Narcisisti) che sono di natura più potente rispetto a quelli sperimentati da Co-Dipendenti ed Empatici Standard.

Questa configurazione non è un problema. Si può paragonare la parte narcisista dei Super Empatici alla luce di una candela e quella empatica alla luce di un riflettore. L’intensità del cono di luce è così luminosa che la luce della candela viene a malapena notata. Di conseguenza, l’elemento narcisista dei Super Empatici non appare. I Super Empatici si comportano in modo empatico e quindi sono un bersaglio per quelli della nostra tipologia.

Arriva un momento però in cui gli abusi protratti e la consapevolezza dei Super Empatici raggiungono un punto critico. Invece che spegnersi o cadere in declino, i Super Empatici decidono che quel che è troppo è troppo. In certi casi, questo significa che si daranno alla fuga seguendo la stessa strada dell’Empatico Standard e si terranno a distanza dal narcisista.

In altre occasioni entrano in modalità Supernova. Quando questo accade, I Super Empatici abbasseranno la luce dei tratti empatici. Questi possono solo essere affievoliti. I tratti empatici non possono essere spenti perché sono inscritti nel dna degli empatici. Inoltre, questo oscuramento può continuare solo per un tempo limitato e non è permanente. L’evidente natura fortemente empatica dei Super fa sì che ritorni ancora a splendere.

Però, quando questo oscuramento ha luogo,nei Super Empatici il divario tra empatia e narcisismo diminuisce così che i tratti narcisisti si evidenziano maggiormente. Non dominano né prendono il controllo, ma viene loro concesso di “splendere”. Tuttavia, se nella nostra tipologia l’applicazione dei nostri tratti narcisisti è illimitata dato che non possediamo tratti empatici e quindi queste caratteristiche vengono direzionate in modo malvagio, dannoso e distruttivo, il Super Empatico usa questi tratti narcisisti liberati per il “bene”.

Questo significa che combatteranno contro la nostra tipologia rimanendoci e rimangono in relazione con noi. Chiuderanno il rubinetto del carburante, si impegneranno nel manipolarci, avendo imparato il modo di farlo nel loro viaggio come accompagnatori della nostra tipologia. I Super Empatici feriranno e feriranno, sferrando colpo su colpo contro il narcisista. È importante sottolineare che i Super Empatici non necessariamente sanno di stare con una narcisista (potrebbero realizzarlo successivamente) piuttosto capiscono che c’è qualcosa di molto sbagliato nella relazione e che non deve più continuare.

Quindi quando alcune persone chiedono

“Si può diventare narcisista stando con un narcisista?”

o

“Posso assorbire dei tratti narcisisti dalla mia esperienza di essere stato intrappolato con un narcisista?”

La risposta rimane No.

Ma, se tu scopri di mostrare queste caratteristiche e le stai impiegando contro il narcisista, ciò che è accaduto è che tu stai permettendo ai tuoi tratti narcisistici innati di avere una maggior rilevanza. Li tieni sotto controllo e non gli permetti di ferire o danneggiare persone innocenti, piuttosto li applichi contro il narcisista per contrattaccare. Hai sempre avuto queste caratteristiche, non le hai ottenute stando con noi, ma ciò che hai imparato stando con noi è come manipolare e ora stai rivoltando queste manipolazioni contro di noi.

Gli effetti sono vari.

Il Narcisista Inferiore ti scarterà immediatamente con una manifestazione di furia dato che cerca di scampare allo scambio di ruoli. Ha bisogno di tirarsi via da questo potente Super Empatico e di trovare una nuova fonte primaria al più presto. Vuole ritrarsi da questa fiammeggiante supernova di potere che gli sta causando una considerevole difficoltà attraverso la cessazione di carburante e lo sta ferendo con ripetute critiche.

Il Narcisista Medio si ritroverà in un circolo vizioso tormentoso dato che cerca di rivendicare il controllo. Non comprenderà realmente ciò che sta accadendo. Non vuole perdere il Super Empatico in virtù della fornitura di carburante, ma sta scoprendo che la sua abilità di manipolare e che l’accettabile livello di calcolo che possiede, sta affrontando un duro test. Proverà a esercitare il controllo in modi passivo aggressivi, perfino supplicando il Super Empatico di smetterla e “perché non puoi essere di nuovo buono con me?” Tirerà fuori le recite drammatiche e la carta della compassione per provare a riottenere la superiorità. Comunque, o il Super Empatico decide di scappare e lascia il Narcisista Medio in uno stato confuso e disorientato o il Medio se la svigna e lo scarica, incapace di sostenere la lotta e bisognoso di una nuova e più compiacente fonte primaria.

Il Narcisista Superiore farà a pezzi questa insurrezione e contrattaccherà. Attingerà carburante da fonti alternative (di solito una o più Partner Intime Fonti Secondarie che tiene in ombra insieme a tipi di carburante di fonti secondarie che fanno parte del suo cerchio di amici intimi o del cerchio esterno di amicizie). Assaporerà la sfida mostrata dal Super Empatico e avverrà una vera battaglia mentre ogni combattente fa esplodere manipolazione dopo manipolazione contro l’altro. Questo scontro violento tra titani vede applicare da parte del Super Empatico ciò che ha appreso, in modo simile ad un apprendista che si rivolta contro il proprio maestro, mentre il veterano cerca di dare una calmata all’irriverente astro nascente. Il Super Empatico potrebbe ritirarsi e scappare, soddisfatto di aver lasciato la propria firma e aver sfregiato il Superiore. Il Superiore potrebbe riconoscere che (per ora) ne può seguire solo una fase di stallo e si stacca, scaricando il Super Empatico e focalizzandosi nell’acquisizione di una nuova fonte primaria (o più frequentemente nella promozione di una già intrappolata Partner Fonte Secondaria). Il Narcisista Superiore comunque non lascerà perdere la questione. Verrà annotato che bisogna rientrare in battaglia a tempo debito e mettere in ginocchio il Super Empatico.

Quindi l’Empatico Supernova avviene quando i Super Empatici decidono che quando è troppo è troppo e lui o lei riducono i propri tratti empatici, permettendo ai tratti narcisisti di venire in superficie nel senso che si focalizzano nel rendere la vita del narcisista difficile, deprimente e imbarazzante. Ecco perché la nostra tipologia procede con cautela con i Super Empatici. La loro capacità di assorbire la svalutazione e le loro impressionanti forniture di energia in realtà è allettante, ma raggiungere il punto critico e causare l’innesco dell’Empatico Supernova può avere conseguenze disastrose per la nostra tipologia.

Non per me naturalmente. Assaporo la sfida e l’affermazione della superiorità egemonica. Ovviamente.

H.G. TUDOR

The Empathic Supernova

Pubblicato il Lascia un commento

📁 L’EMPATICO SPORCO – ROMPI-RELAZIONI

L’Empatico. Visto come esempio di virtù con tratti di onestà, modestia, compassione, devozione amorosa, moralità e così via. Tutti questi fanno dell’empatico e della sua offerta di carburante una preda allettante per noi. Eppure all’interno di questi tratti virtuosi empatici ci stanno altri tratti, narcisistici.

Ci sono quattro scuole di empatici (Standard, Super, Co-Dipendente e Contagioso). A vari livelli di queste scuole ci sono le sezioni empatiche (Magnetico, Portatore, e Geyser).

Ogni empatico all’interno della relativa scuola ha sia tratti empatici che narcisisti. Alcuni avranno un piccolo numero di tratti fortemente empatici con pochi tratti narcisisti di bassa potenza. Altri avranno molti tratti empatici di forza moderata e pochi o numerosi tratti narcisisti di bassissima forza. Altri ancora avranno molti tratti empatici di grande potenza e numerosi tratti narcisisti di moderata o abbastanza forte entità. La considerazione chiave è che, in effetti, i tratti empatici tengono quelli narcisisti “sotto controllo” e quindi le persone empatiche si comportano in modo empatico con la gente.

Ci sono comunque due grandi esempi dove i tratti narcisisti vengono in luce. Il primo è attraverso L’Empatico Supernova che riguarda il periodo in cui le caratteristiche di empatia si “raffreddano” o si indeboliscono temporaneamente e quindi i tratti narcisisti vengono in superficie.
Il secondo esempio è una circostanza permanente ed è il gruppo degli Empatici Sporchi. La persona è empatica, non c’è dubbio, loro hanno tratti empatici, hanno anche tratti narcisisti, però una di queste caratteristiche narcisistiche è forte ed accentuata ed è posta accanto a pochi, deboli tratti narcisistici e molteplici caratteristiche empatiche di forza variabile. Questo non significa che la persona sia un narcisista, tutt’altro. Non significa che la persona non sia un empatico. Significa che è un empatico ma che c’è un (qualche volta potrebbero essercene di più) tratto narcisistico che “sporca” il suo status di empatico. Pensa ad un’empatico colorato di bianco con venature nere.

Una delle strisce nere che corrono sull’Empatico Sporco è quella del Rompi Matrimoni (o Rompi Relazioni). Questo settore si basa sul tratto narcisistico di egoismo.

Questa situazione nasce quando l’Empatico Sporco entra in relazione con qualcuno che è già impegnato. L’Empatico Sporco è single. L’altra persona non lo è. Ci sono empatici che non entrerebbero mai in una relazione con qualcuno che è già impegnato. Il livello di rifiuto varia tra quelli che potrebbero stare con qualcuno se stesse uscendo con altre persone ma non se fosse in una relazione stabile e assolutamente mai con qualcuno che convive o è sposato, a quelli che rifiutano di incoraggiare qualsiasi interazione romantica con qualcuno che sia coinvolto con altre persone, a qualsiasi livello.

L’Empatico Sporco non ricerca attivamente una relazione con una persona che è già sposata. Se conoscono qualcuno che ha una relazione, non ci proveranno dato che questo urta i propri tratti empatici. Il tratto narcisistico di egoismo non è così forte e così prevalente sulle caratteristiche empatiche da far sì che voglia provarci ed entrare in una relazione con qualcuno che è già occupato, dedito a qualcun altro e così via. Un atto del genere è prerogativa di qualcuno che è normale anche se rimane improbabile e molto più facilmente la reazione di qualcuno che ha tratti narcisistici (non un empatico e non uno che ha tratti empatici) o di un narcisista.

Quindi, un Empatico Sporco non prenderà di mira, inseguirà e si impegnerà con una persona che è già in una relazione.

Appurato questo, quali sono le circostanze che fanno nascere l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni? Ce ne sono 3.

Il tratto comune che fa sì che emerga l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni è che questo viene preso di mira dall’altra persona. Questa persona avrà molti tratti narcisistici o più spesso, questa persona sarà uno della nostra tipologia.

Trattiamo le tre circostanze:

La Reazione d’Avorio

L’Empatico Sporco Rompi Matrimoni viene sedotto dall’altra persona. Loro non operano la seduzione. L’altra persona non dice all’Empatico Sporco Rompi Matrimoni di essere in una relazione e se (cosa molto probabile) è un narcisista, l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni diventerà Candidato IPSS o IPSS da Scaffale. Potrebbe essere tenuto sulla corda a lungo in questo modo, ignaro del fatto che l’altra persona è in una relazione, per qualche tempo. Potrebbe averne il sospetto ma come sempre, l’altro userà la negazione plausibile per dissipare queste preoccupazioni. Nel solito stile della seduzione del periodo d’oro, l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni verrà conquistato e coinvolto romanticamente con l’altra persona.

Potresti pensare che dato che l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni non sa che l’altro è impegnato, non è l’inseguitore ed è stato sedotto, non è in qualche modo esagerato descriverlo come Empatico Sporco Rompi Matrimoni? Forse, ma rimane il fatto che lui o lei sono romanticamente coinvolti con qualcuno che è in una relazione e quindi rientrano nello spettro di questa categoria.

Comunque, arriva il momento in cui l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni scopre che l’Altra Persona è già impegnata. Questo potrebbe accadere mentre è in corso la seduzione, o (più facilmente) quando è in corso la svalutazione, oppure durante un periodo in cui viene messo sullo scaffale. L’Empatico Sporco che è venuto a conoscenza di questo non lascerà immediatamente l’altro. In accordo con il suo status di ricercatore della verità vorrà ottenere risposte dall’altra persona. La relazione continuerà. L’Empatico Sporco Rompi Matrimoni inoltre farà sua la missione di dire alla moglie/marito o al partner dell’altro cosa sta accadendo, guadagnandosi il titolo di Rompi Matrimoni (o Relazioni) o come minimo, di disgregatore.

L’Empatico Sporco non otterrà risposte adeguate dall’Altra Persona. D’altra parte non si limiterà a ritirarsi, essere sconvolto e affranto per essere stato “preso in giro” e ingannato. Questo è il momento in cui i tratti di egoismo emergono. La sua indignazione morale deve essere trasmessa. Quindi non si ritirerà lasciando che l’Altra Persona e il partner sistemino la questione e ricuciano i rapporti. No, l’ Empatico Sporco Rompi Matrimoni:

1. Si assicurerà che il partner dell’altro sappia nei dettagli ciò che è accaduto e lo incoraggerà a lasciarlo.
2. Si assicurerà che gli altri sappiano del comportamento dell’Altra Persona.
3. Si assicurerà di far sapere all’Altra Persona che miserabile traditrice bastarda sia.

Una volta che il punto 1,2 e 3 sono stati portati a termine, l’ Empatico Sporco Rompi Matrimoni prenderà le distanze dalla carneficina provocata e si sforzerà di rimanere fuori dai tentativi di recupero dell’Altra Persona, che ora si dispera per trovare un nuovo Partner Fonte Primaria dato che con ogni probabilità le azioni dell’Empatico Sporco hanno causato all’Altra Persona narcisista la perdita della fonte primaria e deve affrontare una crisi di carburante.

Di conseguenza, gli Empatici Sporchi Rompi Matrimoni non sono così candidi perché (inconsapevolmente) si sono messi in una relazione con qualcuno di impegnato. Loro provocano un massacro tramite la loro reazione alla scoperta del comportamento da traditore dell’Altra Persona sia verso loro stessi che verso la Fonte Primaria dell’Altra Persona (e forse delle altre Fonti Secondarie). Non sono completamente “neri” comunque dato che con le loro reazioni cercano di ottenere qualcosa di buono, anche se per ragioni egoistiche. L’Empatico Sporco Rompi Matrimoni prende le distanze dall’Altra Persona (e cercherà di stargli lontano) e di conseguenza la reazione alla fine è bianco sporco, quindi Avorio.

Il Punto di Non Ritorno

In modo simile a quanto sopra, l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni non sa che l’Altra Persona Narcisista è impegnata con qualcun altro. L’Empatico Sporco Rompi Matrimoni viene inseguito, sedotto e si innamora dell’Altra Persona. A questo punto, viene a sapere solo dopo che l’Altra Persona è sposata. Può avvenire durante il periodo di seduzione, o quando viene messo sullo scaffale o durante la svalutazione.

La reazione però non è d’avorio.

Invece, l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni ha raggiunto il Punto di Non Ritorno. Tale è la sua dipendenza dall’Altra Persona Narcisista, tale è il desiderio di tenere per sé questa persona e ‘battere’ l’Altra Persona suo Partner, i tratti narcisisti dell’Empatico Sporco Rompi Matrimoni vengono in superficie, superando quelli empatici e portando l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni a combattere per avere l’Altra Persona.

Lui o lei faranno qualunque cosa in loro potere per aumentare le possibilità di essere scelti dall’Altra Persona sul Partner. La combinazione tra la dipendenza seduttiva e i loro tratti narcisistici fanno sì che:

1. Diranno al Partner dell’Altra Persona della propria esistenza.
2. Cercheranno di vincere/essere scelti dall’altro.
3. C’è la possibilità che arrivino perfino a diffamare il Partner dell’altro per ottenere i propri obiettivi.

Le consuete caratteristiche empatiche sono oscurate da questo unico, forte tratto narcisistico di egoismo al punto che sembra che abbiano perso la ragione. Vogliono l’Altra Persona, credono di dover essere gli unici a “vincere” la triangolazione e continueranno a tentare di assicurarsela in continuazione, anche quando vengono messi sullo scaffale o svalutati. Naturalmente l’Altra Persona potrebbe trovare che la propria relazione con il Partner Fonte Primaria sia a pezzi ma non se ne preoccuperà eccessivamente ed essendo un narcisista si nutrirà di un doppio flusso di carburante e resterà con la Fonte Primaria originale sganciandosi dalla IPSS Empatico Sporco Rompi Matrimoni, o sceglierà di restare con la IPSS Empatico Sporco Rompi Matrimoni e continuerà a metterlo e toglierlo dallo scaffale oppure lo renderà la nuova Fonte Primaria.

Gli Empatici Sporchi Rompi Matrimoni in questa circostanza hanno raggiunto il Punto di Non Ritorno, vogliono l’Altra Persona e a prescindere dalla carneficina causata, dalle montagne russe che li aspettano, si guadagnano giustamente il titolo di Empatici Sporchi Rompi Matrimoni.

Il Cavaliere Senza Macchia

In questo scenario, l’Altra Persona dice all’Empatico Sporco Rompi Matrimoni che lui o lei sta con qualcun altro. Ciò nonostante l’Altra Persona Narcisista adotterà la tattica di

“Siamo separati a tutti gli effetti”

“Stiamo insieme solo per i bambini e per il resto viviamo vite separate”

“Mi maltratta”

“È un matrimonio senza amore”

“Cerco di far funzionare le cose ma lui/lei non ha più interesse e non ci siamo lasciati per via di x, y o z”

“Mia moglie non mi capisce”

L’Empatico Sporco Rompi Matrimoni assumerà il ruolo di Cavaliere Senza Macchia correndo a salvare questa povera persona dalla sua disperazione, dalla sua banale esistenza banale o dalle grinfie del partner tiranno. È la classica storia della falsa disperazione e degli abusi costruiti a tavolino da parte dell’Altra Persona Narcisista, la coltivazione dell’Empatico Sporco Rompi Matrimoni nel ruolo di salvatore, dell’Altra Persona come vittima e del Partner dell’Altra Persona come “carnefice”. L’Empatico Sporco agisce ibridamente tra tratti empatici (fare la cosa giusta salvando il povero oppresso narcisista, mostrando compassione verso di lui ecc..) e anche tratti narcisisti di egoismo perché vuole stare con questa persona, vuole salvarla anche se è legata a qualcun altro. Sì, è stato ingannato dagli atti manipolatori dell’Altra Persona e dai suoi comportamenti illusori, ma comunque, l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni sa che questa persona è impegnata e non la lascia, ma anzi rimane in una relazione con l’Altra Persona narcisista, e guadagna il ruolo di Empatico Sporco Rompi Matrimoni.

Successivamente, questo Cavaliere Senza Macchia potrà diventare il Candidato IPSS e viene incoronato IPPS, solo dopo aver sofferto la svalutazione e aver appreso la verità sull’Altra Persona e cosa ha fatto al Partner. Potrebbe diventare IPSS sullo scaffale e scoprire la verità mentre è sullo scaffale o forse (anche se raro) quando l’altro si è già sganciato da lui. Una volta che il Cavaliere Senza Macchia scopre di non essere il salvatore, la sua risposta cambia e potrebbe diventare una Reazione Avorio o continuare a combattere per l’Altra Persona, avendo raggiunto il Punto di Non Ritorno. Rimane il fatto, che gli Empatici Sporchi sapevano che questa persona era impegnata con qualcun altro ma si sono coinvolti e sono andati avanti con la relazione nonostante questo stato di cose. Sì, lo potrebbero aver fatto per delle nobili ragioni empatiche ma lo hanno fatto anche per tratti egoisti.

Quindi l’Empatico Sporco Rompi Matrimoni emerge in questi tre differenti modi, ciascuno dei quali intacca, danneggia o distrugge una relazione esistente tra l’Altra Persona narcisista (o con tratti narcisisti) e il suo Partner attuale.

H.G. TUDOR

The Dirty Empath : Relationship Breaker

Pubblicato il Lascia un commento

📁 L’EMPATICO SPORCO-INFEDELTÀ

L’Empatico. Visto come esempio di virtù con tratti di onestà, modestia, compassione, devozione amorosa, moralità e così via. Tutti questi fanno dell’empatico e della sua offerta di carburante una preda allettante per noi. Eppure all’interno di questi tratti virtuosi empatici ci stanno altri tratti, narcisistici.

Ci sono quattro scuole di empatia (Standard, Super, Co-Dipendente e Contagiato). A vari livelli di queste scuole ci sono le sezioni empatiche (Magnetico, Portatore, Salvatore e Geyser).

Ogni empatico all’interno delle scuole principali ha sia tratti empatici che narcisisti. Alcuni avranno un piccolo numero di tratti fortemente empatici con pochi tratti narcisisti di bassa potenza. Altri avranno molti tratti empatici di forza moderata e pochi o numerosi tratti narcisisti di bassissima forza. Altri ancora avranno molti tratti empatici di grande potenza e numerosi tratti narcisisti di moderata o abbastanza forte entità. La considerazione chiave è che, in effetti, i tratti empatici tengono quelli narcisisti “sotto controllo” e quindi le persone empatiche si comportano in modo empatico con la gente.

Ci sono comunque due grandi esempi dove i tratti narcisisti vengono in luce. Il primo è attraverso L’Empatico Supernova che riguarda il periodo in cui le caratteristiche di empatia si “raffreddano” o si indeboliscono temporaneamente e quindi i tratti narcisisti vengono in superficie.
Il secondo esempio è una circostanza permanente ed è il gruppo degli Empatici Sporchi. La persona è empatica, non c’è dubbio, loro hanno tratti empatici, hanno anche tratti narcisisti, però una di queste caratteristiche narcisistiche è forte ed accentuata ed è posta accanto a pochi, deboli tratti narcisi e molteplici caratteristiche empatiche di forza variabile. Questo non significa che la persona sia un narcisista, tutt’altro. Non significa che la persona non sia un empatico. Significa che è un empatico ma che c’è un (qualche volta potrebbero essercene di più) tratto narcisistico che “sporca” il suo status di empatico. Pensa ad un’empatico colorato di bianco con venature nere.

Questa sezione di Empatia Sporca ha varie sfumature che appartengono a tratti narcisistici rilevanti che prevalgono e questi includono quella dell’Infedeltà.

Quindi quando gli empatici sono già in una relazione romantica, sia che vivano insieme, siano fidanzati o sposati e si imbarcano in una relazione romantica, sessuale al di fuori di questo rapporto, il loro tratto narcisista di infedeltà è venuto in superficie e lì è rimasto. Cosa lo ha fatto accadere? Come sempre, è un’equazione simbiotica.

Dal lato dell’empatico c’è qualcosa che non va all’interno della sua relazione esistente che fa sì che i tratti narcisisti vengano in superficie.

Per esempio, mettiamo che il partner dell’empatico sia esso stesso un empatico o una persona normale e sia diventato impotente e/o non ha più interesse verso il sesso. Tutto il resto all’interno della relazione va bene – si prendono cura dell’empatico, danno il loro contributo in casa, sono bravi genitori, hanno un buon lavoro ecc.. -. A grandi linee tutto va bene, tranne per il problema della relazione sessuale. In una situazione di questo tipo, il partner empatico ha le seguenti scelte:

1. Riconoscono che tutto il resto nella relazione va bene, che il sesso è solo una sfaccettatura (anche se importante) e accettano che è meglio avere tutti gli altri buoni elementi della relazione e quindi non cercano di danneggiare il rapporto o ferire il partner cercando una relazione al di fuori del matrimonio. Questa è la risposta di un empatico che non ha la venatura mista del tratto narcisistico di infedeltà.
2. Come sopra, anche se considerano il sesso così significativo che ne hanno bisogno però non vogliono ferire il proprio partner.
In accordo a questo, chiedono al partner la benedizione per cercare sesso al di fuori del matrimonio ma in caso contrario non vorranno nulla di esterno alla relazione. Questa è la risposta di un empatico che ha il tratto narcisistico di infedeltà ma non è così forte da diventare una venatura sporca.
3. Come per il punto uno, teniamo conto del fatto che l’empatico ha bisogno di rapporti sessuali e che può ottenerli solo all’esterno della relazione. Loro quindi cercano incontri sessuali con altre persone ma non hanno il desiderio di lasciare la relazione esistente. Il tratto narcisistico di questo individuo è venuto in superficie e governa il comportamento di questo particolare empatico.

Considerando questo terzo elemento rimane relativamente raro che l’empatico faccia questo unilateralmente perché i loro tratti di colpa, onestà, decoro e compassione combatteranno contro il desiderio di assecondare il narcisistico desiderio di infedeltà. Se il tratto narcisista è molto forte, l’empatico può comunque cercare questi incontri e averli con persone normali, con un empatico in una posizione simile alla propria o trovare un narcisista.

Ciò che accade più spesso non è questa terza situazione è che l’empatico sposato venga preso di mira da uno della nostra tipologia.

Un empatico privo del tratto narcisista di infedeltà resisterà all’approccio sessuale del narcisista. Potrà rimanere una Fonte Secondaria Non Intima per il narcisista. In ogni caso è altamente improbabile che vengano scelti dall’inizio da parte del narcisista.

Gli empatici con la venatura narcisistica dell’infedeltà soccomberanno agli approcci del narcisista e si ritroveranno coinvolti in un tradimento, rompendo i voti matrimoniali, tradendo la fiducia del loro partner e venendo risucchiati nel mondo dei narcisisti. Se la vena narcisistica è molto forte, gli empatici potrebbero aver cercato (inconsciamente) il narcisista.

Combina la venatura narcisista dell’infedeltà dell’Empatico Misto con un Narcisista ed ecco il tradimento. Il livello di successo dipende dal desiderio e dal volere del narcisista. Leggi la seconda parte dell’articolo L’Obiettivo Sposato per capire come abbiamo attratto gli sposati e quali sono suscettibili ai nostri approcci. Noi potremmo volere che un empatico divenga il nostro Partner Fonte Primaria e quindi vengono insigniti del ruolo di Partner Fonte Secondaria mentre li bombardiamo d’amore e li attiriamo lontano dal loro partner utilizzando la nostra gamma di manipolazioni nel modo descritto nell’articolo “L’Obiettivo Sposato”. Potrebbe avvenire il caso in cui sia l’Empatico Sporco che il Narcisista siano soddisfatti dell’organizzazione in cui l’Empatico Sporco è parte dei Partner Fonti Secondarie e vede il narcisista in modo intermittente venendo trattato come un amico con benefici, complice o amante. Entrambe le parti sono soddisfatte così. Il narcisista ottiene i suoi Scopi Primari e l’Empatico Sporco si toglie la voglia di sesso fuori dal matrimonio (insieme all’eccitazione che lo accompagna) ma mantiene la sua relazione intatta.

Qualche volta l’Empatico Sporco diventa un Piccolo Sporco Segreto  ed è soddisfatto di questa soluzione.

È da notare comunque che sia che l’Empatico Sporco sia un candidato per diventare Fonte Secondaria, Fonte Secondaria Saltuaria o Amante Segreto, è sempre agli ordini e sotto il controllo del narcisista. L’Empatico Sporco potrebbe abbracciare la dinamica spontaneamente (ovviamente inconsapevole di stare con un narcisista e di quale ruolo ricopra) dato che questo soddisfa il desiderio del tratto narcisistico di infedeltà.

Il problema però nasce quando l’Empatico Sporco vuole rimanere una Fonte Secondaria Saltuaria o Amante Segreto e il narcisista vuole che diventi Partner Intimo Fonte Primaria. La battaglia diventa spingere l’Empatico Sporco nella direzione richiesta dal narcisista con tutto il dramma, triangolazioni e cuori spezzati che ne seguono. Il problema degli Empatici Sporchi è che avendo permesso al proprio tratto narcisistico di Infedeltà di governarli hanno già calpestato il proprio partner e il narcisista lo sa. Nello stesso modo in cui non si può rimanere un po’ incinta, non si può essere un po’ infedeli, lo sei o non lo sei. Laddove l’Empatico Misto fino ad ora è stato contento di essere Fonte Secondaria Saltuaria o Amante Segreto, mantenendo le proprie attività segrete al partner e godendo di tutti i migliori benefici di entrambi i mondi, è il narcisista che alla fine decide la canzone e se lui o lei vogliono l’Empatico Sporco in un ruolo diverso, si adopereranno perché questo accada. Se l’Empatico Sporco non sarà d’accordo con il cambiamento del ruolo assegnato allora lui o lei possono aspettarsi che al loro partner venga detto dell’infedeltà e immancabilmente il narcisista avrà prove (foto, video, ricevute d’hotel, testimonianze di complici) da usare contro l’Empatico Sporco. Se la minaccia di mostrare questi materiali non lo persuade a sottomettersi al capriccio del narcisista, allora verranno diffuse. I fino ad ora candidi Empatici Sporchi verranno dipinti di nero, verranno svalutati prima dell’abbandono e la loro relazione preesistente con coniuge o compagno diventerà il primo obiettivo del narcisista al fine di causare la sua distruzione e spargere infelicità. Il bisogno di punire l’Empatico Sporco disobbediente e il significativo carburante disponibile (carburante negativo dalla Fonte Primaria, carburante negativo dal partner cornificato, carburante negativo dalle fonti alleate all’Empatico Sporco e al suo partner, carburante positivo da leali fonti secondarie e terziarie del narcisista) implica che le chance che l’Empatico Sporco venga lasciato andare sono virtualmente nulle.

L’ Empatico Sporco potrebbe trovare il modo di tenere sotto controllo la propria infedeltà per qualche tempo, rimanendo un Amante Segreto o Saltuario godendo di un prolungato periodo d’oro con il narcisista, ma non ha controllo su questo. Il fatto che continui in questo modo, è riconducibile unicamente all’approccio del narcisista. Rimane il rischio che il narcisista desideri cambiare la dinamica e questo avrà molte conseguenze per l’Empatico Sporco, il suo coniuge, partner e famiglia.

Quelli che cedono al proprio tratto narcisistico (e solitamente è perché il narcisista ha “annusato” questi Empatici Sporchi) finiscono per soffrire.

Questo accade nelle seguenti circostanze:

1. L’Empatico Sporco è Amante Segreto o Saltuario per qualche tempo e poi il narcisista vuole promuoverlo a candidato Partner Fonte Secondaria e poi Primaria, ma lui non vuole e questo fa saltare l’infedeltà;
2. L’Empatico Sporco è Segreto o Saltuario per qualche tempo e poi il narcisista decide di lasciarlo contro il suo volere.
3. L’Empatico Sporco vuole diventare il Partner Fonte Primaria del narcisista ma il narcisista non vuole che questo accada.
4. L’Empatico Sporco vuole diventare il Partner Fonte Primaria del narcisista, ottenuto questo, lascia il coniuge con tutti i cuori spezzati che ne derivano e poi gode di un periodo d’oro con il suo nuovo conquistato (ma non riconosciuto) narcisista. Ovviamente sai già cosa succede dopo, non è vero? Sì, l’Empatico Sporco Fonte Primaria viene svalutato e scartato. Il suo tratto narcisistico di infedeltà l’ha visto essere adescato fuori da una relazione per altri versi soddisfacente, attirati dall’apparenza dorata del narcisista non riconosciuto solo perché tutto questo crollasse e ora si ritrovano soli, rifiutati e spesso odiati dal narcisista e dall’ex coniuge cornificato.

Gli Empatici Sporchi con l’indole narcisistica di infedeltà che vengono intrappolati dalla nostra tipologia vanno solamente verso l’infelicità. Loro non mancano di rimorso, di coscienza e di senso di colpa cosa che invece permette a noi di lasciarci sempre tutto alle spalle. Invece vengono lasciati a rimpiangere le conseguenze del fatto che questo tratto narcisistico sia stato intensificato e strumentalizzato dalla nostra tipologia.

Seguiranno ulteriori articoli sui vari filoni degli Empatici Sporchi.

H.G. TUDOR

The Dirty Empath – Infidelity

Pubblicato il Lascia un commento

📁 L'EMPATICO GEYSER

L’Empatico Geyser è un individuo che ha natura empatica con la tendenza addizionale a zampillare emotivamente. Tutti gli empatici sono emozionali, è così di natura ma alcuni empatici sono più emozionali di altri.

Questi tipo di tendenza empatica è caratterizzata da alti livelli di energia. Si potrebbe perfino osare dire che ci sia una forma di iper attività con gli Empatici Geyser. Lui o lei sono sempre in movimento, spostandosi continuamente qui e là, inseguendo persone per vedere come stanno e per mostrare il loro significativo lato amorevole con moltissime appropriate espressioni di preoccupazione, empatia e comprensione.L’ Empatico Geyser è molto utile per la nostra categoria per via di quanto sono espressivi riguardo le loro emozioni. Le loro risposte sono esagerate. Questo non significa che siano false, anzi, l’esagerazione appare come risposta elevata che è molto utile per noi come testimoni e poi ci permette di mimarla. Non ci sono sottigliezze. Quando l’Empatico Geyser è felice questo si mostra come un torrente di gioia, la loro preoccupazione è grave e mirata e il loro dolore non consiste in lacrime silenziose ma lamenti e lacrime di un torturato. Una tale esposizione ad alcuni potrebbe sembrare melodrammatica, ma non la è, corrisponde esattamente a quello che l’Empatico Geyser prova.

L’Empatico Geyser, a causa degli alti livelli di energia parla spesso di ciò che prova ma non è una situazione dove spiega perché tutto gira intorno a lui o lei, piuttosto loro trasmetteranno i propri sentimenti al fine di aiutare gli altri a comprenderli meglio. Quando qualcuno parla dell’essere disperato, gli Empatici Geyser si riferiranno a quanto conoscano fin troppo bene la disperazione ed esprimeranno chiaramente quel sentimento nel tentativo di dimostrare che loro conoscono ciò che prova l’ascoltatore.

Questa personalità ha difese sottili ed è ipersensibile. Sono molto facili da ferire e quando ci scagliamo contro di loro, rispondo con una fontana di emozioni. Se vengono lodati, il loro ringraziamento sgorgherà da loro con la stessa grande intensità del discorso di Gwyneth Paltrow agli Oscar. Se vengono denigrati, le lacrime non fluiranno ma scenderanno come una cascata con quel labbro inferiore tremante e una risposta quasi teatrale al dolore causato da parole che feriscono. L’Empatico Geyser è incapace di farsi coraggio. Mentre l’Empatico Portatore è tenace e stoico di fronte alle avversità, focalizzando la propria empatia nel risolvere i problemi in modo pratico, l’Empatico Geyser si dissolverà in un pasticcio spumeggiante di lacrime. Sono completamente incapaci di celare le proprie emozioni, perfino per un breve periodo. Un Empatico Portatore lo può fare perché loro trasferiscono i propri sentimenti nella risoluzione del problema. L’Empatico Geyser non ha questa funzione. E’ eccellente a “té e comprensione”, scorrono gentilezza e parole di conforto, ma di scarsa utilità pratica.

A differenza dell’Empatico Magnetico, l’Empatico Geyser riesce meglio nelle situazioni intime e a tu per tu invece che a gestire una folla. Nulla li allieta di più che trovare una persona come progetto e usare le loro grandi risorse per risolvere problemi; è la loro assoluta devozione all’amore. Sono i più grandi devoti dell’amore rispetto a tutti gli empatici, credono veramente che con l’amore si possa risolvere tutto. L’amore vince tutto, tutto ciò di cui hai bisogno è l’amore, l’amore salverà la situazione. Se chiedi loro come può accadere, non sanno rispondere, ma spiegheranno che l’amore lavora in modi misteriosi ed essendo amorevoli, mostrando amore e agendo con amore in ogni singola cosa che fanno, questo risolverà problemi, curerà le ferite e porterà felicità a tutti.

Questa devozione verso l’amore fa sì che l’Empatico Geyser sia appassionato di romanticismo e diventi facilmente preda di evidenti esibizioni di passione, amore e romanticismo da parte della nostra categoria. Ogni narcisista che si presenta come un cavaliere dall’armatura scintillante avrà l’attenzione degli Empatici Geyser dall’inizio dato che lui o lei crederanno di aver trovato l’anima gemella. La palese manifestazione emotiva rende il nostro compito del rispecchiamento molto più facile. Lui o lei mostreranno il cuore in mano e gli verrà spezzato ripetutamente. Nonostante questi risultati, l’Empatico Geyser non si fa scoraggiare. Soffriranno disperazione e dolore per questo cuore spezzato per poi affermare la loro fede nell’amore e riprendersi. Non importa quanto siano devastati dopo la distruzione del cuore, rimetteranno insieme i pezzi e lo faranno con la maggior velocità tra tutti gli empatici. Potrebbero soffrire di un notevole dolore e ne mostreranno gli effetti più profondamente rispetto ad altri tipi di empatici ma si ricaricano anche più velocemente per via della loro devozione verso l’amore. La loro fede è incrollabile. Non importa quante volte sono stati abbattuti, feriti, traditi e così via si rimettono presto in piedi. Non sono ingenui ma piuttosto hanno una limpida e inattaccabile fede nell’amore. Questa capacità di tornare nell’arena dell’amore così prontamente dopo un cuore spezzato significa che sono candidati ideali per i recuperi post scarto e post fuga poiché “ricarburano” così rapidamente.

L’Empatico Geyser è altamente sensibile è può essere portato alle lacrime regolarmente che siano di gioia o di dolore. Ci sarà spesso bisogno di fazzoletto quando questa persona è nei dintorni. Qualcuno potrebbe essere portato a pensare che sia patetico ma sarebbe un’etichettatura fuori luogo. Sì, l’Empatico Geyser è facile da manipolare arrivando a far schizzare fuori carburante e per via delle loro credenze soffriranno ripetuti dolori ma la loro forza sta nella loro incrollabile fede nell’amore e in quanto velocemente si riprendono dopo le loro battute d’arresto. Quando sono feriti e addolorati faranno Disperazione 2.0 , i sospiri, i lamenti e le lacrime saranno su vasta scala ma non durerà. Non si crogioleranno, asciugheranno le lacrime, riapplicheranno il mascara, smetteranno i panni sgualciti e rimonteranno in sella al loro Unicorno dell’Amore e della Speranza galoppando verso la battaglia ancora una volta. L’Empatico Geyser può dare delle risposte imprevedibili. Ci sarà sempre emozione, cosa che conviene alla nostra tipologia, ma l’estensione e l’intensità di questa a volte potrebbe essere così sorprendente che in realtà va ad incidere sulla posizione del narcisista con terze parti che vedono e sono testimoni di ciò che a loro appare come teatralità e melodramma. Esercitare un controllo su queste gittate emozionali talvolta può essere difficile per tutti i narcisisti tranne che per i Superiori.

L’Empatico Geyser manca della serenità dell’Empatico Magnetico e non c’è la fredda riflessione dell’Empatico Portatore. Il Geyser eromperà d’emozione con urla di gioia per la buona notizia di un amico che è diventato genitore, le lodi trionfali per un collega che ha avuto la promozione e un crollo devastante per la morte di una persona amata. l’Empatico Geyser crede che ognuno abbia la capacità di amare e che una volta che lo fanno, tutti i loro problemi verranno risolti.

Questa personalità invita tutte le scuole di narcisismo per via dell’alta soddisfazione del carburante che viene fornito e la facilità con cui può essere suscitato. Sono facili da sedurre ma tendono a subire svalutazioni più rapide rispetto agli altri empatici perché brillano di più e quindi corrono il rischio che la nostra tipologia divenga più velocemente familiare con il loro carburante così lo splendore della sua potenza diminuisce prima. D’altra parte, come ho spiegato sopra, sono i primi candidati per i recuperi e spesso l’asticella del recupero è più bassa per loro perché il narcisista sa che diverrà disponibile un carburante così delizioso con in più l’aggiunta del bonus del carburante dato dall’avvenuto recupero e inoltre perché la devozione d’amore implica che l’Empatico Geyser abbia una maggior suscettibilità a dare una seconda, terza e quarta chance.

La tendenza dell’Empatico Geyser è evidente in tutte le classi empatiche. Questa tendenza viene trovata spesso nei Co-Dipendenti quando si manifesta in forma estrema. La sua presenza esiste negli Empatici Standard ma tende ad essere mescolata ad altre tendenze empatiche così che l’effetto viene diluito ma non sopito. Per quanto riguarda i Super Empatici è inusuale vederla perché il Super Empatico ha una resistenza intrinseca sia ad essere bruscamente svalutato che ad essere recuperato, d’altra parte può essere vista tra quelli che hanno un disturbo di personalità borderline dato che quando viene rilasciato il loro lato empatico c’è un’esposizione emotiva e un tessuto di difesa emozionale sottile e viene dimostrata la resilienza dei Super Empatici quando attaccano e si ritirano.

Il Narcisista Inferiore viene attirato dalle persone con questa tendenza perché lo sforzo richiesto per provocare una risposta è minimo e quindi si accorda con i bassi livelli di energia e le ridotte funzioni cognitive per manipolazioni e macchinazioni dell’Inferiore. Anche il Narcisista Medio verrà attratto per via del carburante offerto e la facilità con cui può essere raccolto ma l’instabilità emotiva può diventare difficile per il Narcisista Medio perché faticherà nell’ affermare il suo controllo per ottenere alcuni dei suoi obiettivi. Il Narcisista Superiore gode di quelli che hanno tendenze Empatiche Geyser trovando divertenti le improvvise eruzioni e giocando direttamente con la sua immagine di individuo instabile e fuori di sé. Lui o lei trarranno un piacere perverso nel provocare l’Empatico Geyser a dare carburante ancora e ancora.

H.G. TUDOR

The Geyser Empath

Pubblicato il Lascia un commento

📁 IL SUPER EMPATICO

È risaputo che la nostra specie prende come target chi ha tratti empatici. Proprio come la mia persuasione opera in un certo spettro, lo fa anche chi ha empatia. Ci sono alcuni che consideriamo come “normali” persone che hanno qualche tratto narcisistico e qualche tratto empatico. Come sempre, quando usiamo le parole empatico ed empatia lo facciamo riferendoci a certi tratti quali empatia (chiaramente), onestà, gentilezza, senso morale e così via. Non uso questa parola nel senso di essere in sintonia con il mondo e l’ambiente. La normalità è nel centro, con inclinazione possibile verso la mia tipologia o verso la tua. È estremamente raro per una persona normale essere incastrata come fonte primaria perché facendola semplice, non rispondono alle aspettative. Le loro risposte emozionali non sono sufficienti, i loro tratti empatici evidentemente insufficienti a legarsi a noi o rifornirci del carburante di cui abbiamo bisogno. Quel tipo di persona che passa tranquillamente oltre un senzatetto implorante, qualcuno che sta piangendo da solo o qualcuno che è caduto dalla bicicletta e si è ferito. Sono assorbiti da sé stessi ma non al livello della nostra tipologia. Aiuteranno solo se dovranno davvero farlo, ma non agiranno in modo da causare dolore a qualcun’altro.

Poi vengono quelli che sono Empatici Standard. Gli Empatici Standard sono sempre scelti come fonti primarie. Spesso ricoprono anche ruoli secondari. Raramente sono nella posizione di fonti terziarie poiché se sono empatici, sono molto più adatti come fonti primarie o secondarie. Non vogliamo che questi tratti empatici vengano sprecati. L’empatico ha una buona gamma di tratti empatici quali onestà, modestia, hanno una forte bussola morale e sono buoni ascoltatori, solo per elencarne alcuni. Potranno non avere tutti i tratti empatici che cerchiamo, ma ne hanno parecchi e li manifestano in forma concentrata. Quindi questa persona farà la carità, consegnerà un portafoglio trovato per strada, starà ad ascoltare qualcuno che ha problemi e altre azioni di natura simile.

Poi vengono i Super Empatici. Questa persona non è una Co-Dipendente. Sia un Super Empatico che un Co-Dipendente hanno molti, se non tutti i tratti empatici che cerchiamo e in una forma molto più forte rispetto ad un Empatico Standard. Ad esempio, entrambi potranno prendere sotto la propria ala un senzatetto e portarlo ad un dormitorio, forse perfino ospitarlo loro stessi per un periodo di tempo. Proveranno a localizzare chi ha perso il portafoglio per riconsegnarlo di persona invece di portarlo alla stazione di polizia come prima cosa. Ascolteranno una persona che ha dei problemi e poi offriranno soluzioni pratiche per risolvere quelle difficoltà. I Co-Dipendenti ottengono approvazione da questi atti attraverso il dare e devono farlo ad un grado eccessivo perfino quando va contro al proprio bene, data la loro dipendenza nel dare e abnegarsi. I Co-Dipendenti potrebbero non essere molto forti in quanto individui (lo sono nel senso dell’abuso che possono assorbire) ma non sono forti dato che non hanno un’identità da affermare, devono formarsene una attraverso l’autoflagellazione, dando senza prendere. Hanno una natura masochistica, conducendo sé stessi al punto di collassare e ammalarsi per via della loro mancanza della forza di scappare dalle grinfie della nostra tipologia e del desiderio di farlo. I Narcisisti Inferiori e Medi agganciano i Co-Dipendenti specialmente perché queste persone danno, danno e danno ma non combattono. Sfidano sé stessi, incolpano sé stessi e trovano sempre una scusa per il proprio abusante.

Anche il Super Empatico è un donatore ma a differenza del Co-Dipendente che è masochista nel suo donare, il Super Empatico lo fa da una posizione di forza. Loro considerano la propria abilità di empatizzare, guarire, sistemare e trasmettere benevolenza come un grande dono e di cui non si deve abusare. Sono meno attratti dalla nostra categoria per via del fatto che il Co-Dipendente ha bisogno di validare la propria identità attraverso il narcisista, ma più ancora perché inizialmente sono attratti dall’apparente emozionalità del narcisista. La falsa forza che il narcisista esibisce all’inizio della seduzione, la sicurezza, l’apparente soddisfazione di sé, l’apparire a proprio agio nella propria pelle, rilassato con gli altri, capace di illuminare la stanza e così via sono una forte attrattiva per il Super Empatico perché questa persona in realtà vede qualcosa di se stesso nel narcisista quando il narcisista lo sta seducendo. Ciò non equivale a dire che il Super Empatico sia narcisista. Tutt’altro. Ma il Super Empatico è coinvolgente come il narcisista e quindi c’è un’attrazione reciproca. Il Super Empatico è anche più impegnativo per il narcisista e quindi di solito è il destinatario di qualche narcisista Medio e più spesso di un Narcisista Superiore. Questo non perché il Super Empatico sia difficile o reticente ma piuttosto perché i suoi tratti empatici saranno disponibili quando sentirà che sono stati guadagnati. Di conseguenza, il narcisista dovrà farsi in quattro, in termini di seduzione per intrappolare il Super Empatico. Questa persona ha bisogno di essere forzata a condividere i frutti della propria empatia ma una volta che la fiducia è stata guadagnata, una volta che il cancello è stato aperto i benefici sono enormi. Il Super Empatico splende di empatia, arde di senso morale e riversa delizioso carburante.

Questo prosegue durante la svalutazione. L’Empatico Standard e il Co-Dipendente sono facili da “rompere” per causare lo scorrimento di carburante negativo. Il Super Empatico è fatto di una tempra più forte e inizialmente resisterà alle macchinazioni negative del narcisista. Questo potrà risultare in un de-coinvolgimento del narcisista se questo non è in grado di avere impatto sul Super Empatico e che ricerchi carburante altrove. Il Superiore sa chi ha intrappolato e ripeto conosce il modo di aprire la fonte di carburante, questa volta negativo, del Super Empatico e una volta fatto, si gode lo tsunami di energia. Il Super Empatico rimarrà, volendo aggiustare il narcisista, mostrando ancora quegli stessi tratti degli altri dello spettro empatico, ma ripeto, essendo fatto di una tempra più forte, la sua caduta verso torpore e cattivo funzionamento è molto più lenta di quella di un’empatico standard. Il Super Empatico continuerà a fornire carburante ma deteriorandosi ad un ritmo più lento. Il fattore di rischio con il Super Empatico è che la sua integrità personale è maggiore di quella dell’Empatico Standard e molto maggiore rispetto al Co-Dipendente e di conseguenza di tutte queste tre classi di empatici, il Super Empatico è l’unico che più probabilmente pagherà un prezzo per scappare e quindi lascerà il narcisista con un problema di abbandono.

La sfida di aprire carburante sia positivo che negativo provoca l’attrazione del giusto tipo di narcisista perché questo gli permette di affermare la propria superiorità e godere della sfida. Il premio è magnifico. Eccellente carburante e di quello che si deteriora più lentamente. Lo svantaggio è che potenzialmente il Super Empatico diventi “consapevole” di ciò che sta accadendo, diventando riluttante a dedicare ulteriori energie per stare con il narcisista e sistemarlo e guarirlo e di conseguenza scappi. Il Super Empatico richiede una discreta cautela nella gestione da parte della nostra categoria, ma il premio fa sì che questa persona rappresenti sempre una sfida spesso accettata.

H.G. TUDOR

The Super Empath

Pubblicato il Lascia un commento

📁 L'EMPATICA INDIANA

Tu sei la temeraria esploratrice. Mi puoi etichettare come determinato e testardo ma prenditi un momento per considerare la tua personale situazione. Qui, splendente e luccicante c’è il tuo premio. L’idolo d’oro. Afferrarlo garantisce il tuo ritorno ai tempi dorati con me, questo tempo di totale intossicante desiderio, suprema felicità e amore perfetto. Tutto quello che hai bisogno di fare è prenderlo in mano e verrai trasportata indietro in questo posto meraviglioso. È un’irresistibile tentazione. Per raggiungere il piedistallo e il suo fascinoso premio devi negoziare superando una serie di pericolose trappole.
Prima di tutto, devi percorrere la stretta corda della quotidianità ed evitare di cadere nel calderone della tossicità che ribolle al di sotto. Questa fune verrà tagliata da uno dei miei leali Sottotenenti appena provi ad attraversarla. Dalla sinistra, un altro dei miei Sottotenenti sta sparando con la sua Arma da Sostituto verso di te, spara lampi dell’ Arma della Diffamazione. Non puoi ributtarli indietro, devi provare a sviare ed evitarli. Da destra, un altro tenente usa la sua Arma da Sostituto per lanciare a ripetizione Assassinio della Personalità verso di te. Vengono da ogni parte.

Dalla fune ora tu devi attraversare una stanza pericolante che scricchiola su una larga sezione del pavimento. E come se non fosse abbastanza, getti di Rabbia Narcisistica sgorgano a caso dalle pareti intorno, cercando di bruciarti e farti cadere nei punti cedevoli. Al di là di questo c’è una giostra. Non la puoi evitare, devi salirci e ritrovarti a girare a vertiginosa velocità. Mentre gli altoparlanti urlano accuse scurrili per sminuirti e confonderti. In qualche modo devi gettarti dalla giostra nonostante la massacrante velocità a cui sta andando.

Stordita e disorientata cadi dentro un’altra stanza dove delle lance vengono verso di te da tutte le direzioni non appena poggi il piede sulla pietra del pavimento sbagliata. Non c’è niente che indichi quale pietra genererà la lancia che cercherà di ferirti. Tutto quello che puoi fare è provare a dominare la testa che sta ancora girando e sperare che Lady Fortuna in qualche modo ti guidi nella stanza successiva. Questa sala è illuminata dalle fiamme, alimentate da gas e la luce si infiamma e si spegne in modo troppo veloce perché tu possa camminare attraversando il labirinto. Le luci accese si tramutano in ombre che ti fanno sbagliare direzione ancora e ancora e la frustrazione aumenta mentre provi a orientarti nel labirinto. Sopra vedi volare molti dei miei tenenti che si offrono di tirarti su e farti attraversare il labirinto. Esausta e affaticata accetti questa gentilezza offerta, solamente per scoprire che ti riportano indietro all’inizio di questo rompicapo infernale.

Se ti avessi mostrato questo malevolo marchingegno senza il premio, tu avresti scosso la testa e te ne saresti andata, ma tu hai visto il premio, infatti ti ho concesso un momento di tenerlo e tu hai potuto sentire la sua potenzialità di farti ritornare al periodo d’oro. Tu vuoi questo premio. Nessuna persona sana attraverserebbe tutto questo, non è vero? Ma la tua psiche è stata compromessa e subirai tutte queste prove per ottenere l’idolo, anche se tu non sai che si trasformerà in polvere appena lo tirerai via dal piedistallo. Indiana Jones non oserebbe nemmeno provarci, ma tu sei Empatica Indiana e lo farai.

H.G. TUDOR

Indiana Empath