📰 LE 7 VERITÀ SULLE AMICIZIE NARCISISTICHE

79868793_118468246290258_7221627035913814016_n.jpg

1. Ai nostri amici non piaci veramente

Le persone che scegliamo per garantire la nostra cerchia interna ed esterna di amici sono state tutte affascinate da noi e coinvolte nella nostra sfera di influenza allo scopo di rifornirci di carburante, doti caratteriali e benefici residuali. In cambio è concesso loro di fare ripetutamente da nostro pubblico, hanno la possibilità di contemplare il Re Sole e ottenere vantaggi dalla loro associazione con un tale colosso sociale. Quando vieni ammesso alla mia sfera di influenza come partner intimo questi miei amici ti apprezzano solamente perché sanno che questo è il loro ruolo e devono farlo per rimanere in grado di partecipare alla mia corte. Se dovessi darne la direttiva ti girerebbero le spalle in un istante. Mai credere che tu ti possa rivolgere a loro nel momento del bisogno. Andresti dritto dritto contro un muro di mattoni. Se dovessi essere ammesso nella mia sfera di influenza come un altro membro del circolo interno o esterno di amici allora gli altri amici sono tuoi avversari. Sono tutti alla ricerca del mio favore, nemmeno rimanendo nel circolo interno o ottenendo la promozione ad esso, tale è il fascino e l’attrazione di essere amici con me. Questi altri amici sorrideranno e ti daranno il benvenuto, perché è ciò che ci si aspetta da loro ma sono sorridenti assassini che godranno e si delizieranno facendo sprofondare il pugnale dell’isolamento e dell’ostracismo nella tua schiena se dovessi volere che ciò accada. Sei entrato in un covo di vipere.

2. È una strada a senso unico

Avrai benefici dal tuo legame con me in quanto amico e godrai della mia compagnia, chi non vorrebbe quando sono affascinante, magnetico ed interessante ma ti è concesso di occupare questa posizione solo fintantoché stai dando. Devi fornirmi carburante per mantenermi pieno attraverso la tua ammirazione e le tue lodi. Mi aspetto che tu sia un fattorino per me, che porti avanti le mie macchinazioni a mio nome quando ti richiedo di manipolare qualcuno per procura, tu prenderai cose per me, me le darai e farai cose per me tutto perché vuoi rimanere nella posizione elevata della mia amicizia. È anche altamente probabile che possiederò alcune informazioni su di te o qualcosa che vuoi altra cosa che ti costringe alla condiscendenza. Tu sei quello che da e io quello che prende. È unidirezionale.

3. I nostri amici non sanno cosa siamo

L’ardente splendore della nostra magnificenza è tale che oscura ciò che siamo realmente. Ogni lamento riguardo il nostro comportamento si incontrerà con il rifiuto e una risposta perplessa. Loro sono sempre stati trattati bene da noi. Lasciamo che loro si uniscano a noi e concediamo loro di seguirci al nostro passaggio cosa che ha numerosi vantaggi. Loro non hanno idea di cosa realmente siamo se ce l’avessero non continuerebbero a far parte del nostro seguito. D’altra parte non vogliono sapere diversamente perché gli è stato fatto il lavaggio del cervello per pensare che lo status quo sia a loro vantaggio e quindi non vedono ragione di considerare chiunque cerchi di usurparci.

4. I tuoi amici sono tutti obiettivi

Non ho interesse nel farmi amici i tuoi amici. Loro sono inferiori a me ma guarderò a loro come a degli obiettivi. Tra loro potrebbe esserci benissimo il tuo rimpiazzo e quanto soddisfacente sarebbe corrompere uno dei tuoi sostenitori per rivoltarlo contro di te e farlo sedere alla mia destra? Affascinerò e mi accerterò che i tuoi amici pensino bene di me poiché questo non solo renderà la mia seduzione di te in quanto fonte primaria molto più semplice, mi offrirà anche carburante, doti caratteriali e benefici residuali. I tuoi amici sono selezionati per essere la mia nuova fonte primaria, membri della mia congrega e perfino luogotenenti così che abbia un appartenente alla quinta colonna nel tuo campo pronta ad agire in mia vece quando l’inevitabile svalutazione inizierà.

5. Le nostre amicizie sono definite dall’utilità

Come ho spiegato il concetto di amicizia per noi è tutta una questione riguardo a ciò che possiamo trarvi e di conseguenza finché qualcuno ci fornisce ciò che richiediamo, si conforma ai nostri desideri e porta avanti ciò che vogliamo allora l’amicizia resisterà. Se uno dei nostri amici dovesse accorgersi delle nostre intenzioni, rivoltarsi contro di noi o iniziare a fallire nel ruolo che è stato assegnato per noi è di poca importanza il fatto di conoscerli da dieci anni o più. Non ci preoccupa il fatto che andavamo a bere con loro ogni Venerdì, se non funzionano come componente del dispositivo allora devono essere spenti, esclusi e rimpiazzati. Facciamo amicizia facilmente e le manteniamo ancora più facilmente di quanto tu possa pensare. Molto pochi ci lasciamo. Di solito ce ne disfiamo rapidamente.

6. I nostri amici non devono mai offuscarci

Ci piace che i nostri amici siano belli e attraenti ma non più di noi. Ci piace avere un gruppo bello attorno a noi, segnala al mondo che siamo speciali. Vogliamo gente interessante, il talentuoso, quello di successo e così via dato che siamo capaci di rubare doti da tutte queste persone per accentuare il nostro successo personale e la popolarità così da essere meglio in grado di sedurre più persone nella nostra sfera di influenza. Vogliamo che loro abbiano successo, siano di bell’aspetto, siano affascinanti a condizione che nessuno di loro ci oscuri. Beneficiamo della gloria riflessa ma non deve splendere più luminosa della nostra stella altrimenti qualcuno deve essere fatto uscire. C’è un solo posto per un solo re su questo trono.

7. Possiamo davvero apprezzare i nostri amici

Finché i membri del nostro circolo di amici interno ed esterno non offendono nessuno dei nostri requisiti elencati sopra spesso li apprezziamo realmente per il loro essere persone interessanti e affettuose. Ovviamente, questo non è abbastanza per noi, devono fornire carburante, permetterci di prendere doti e offrire benefici residui ma siamo piuttosto in grado di apprezzare il fatto che qualcuno sia divertente, che qualcuno sia un buon partner a volano (a condizione che solitamente vinciamo) o abbia qualche aneddoto spassoso da condividere su una recente vacanza. Fintantoché non trasgrediscono ostacolando le nostre esigenze allora godremo di queste caratteristiche aggiuntive, come buffoni, ambasciatori e cortigiani in una corte reale hanno tutti la propria funzione che serve ad avvantaggiarci.

H.G. TUDOR

The Seven Truths About Narcissistic Friendships

 

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

I contenuti di questo blog nascono nel Regno Unito dalla mente e dalla penna di HG Tudor, Narcisista Superiore Élite, che con l’aiuto dei suoi psichiatri ha deciso di svelare al pubblico cosa c’è nella sua mente. Due anni dopo la nascita ho scoperto per caso il blog di HG, dopo aver subito lo scarto da parte di Angelo Arcangeli, un Narcisista di Medio Rango Centrale, seguito da una feroce campagna diffamatoria, e ho iniziato a seguirlo trovando conferme e conforto nella lettura dei suoi articoli e, dato che possiedo una certificazione di inglese ESOL Proficiency e sono da sempre appassionata di lingue straniere, ho deciso di tradurre l’intero blog per mettere a disposizione delle altre vittime come me tutto questo prezioso materiale senza fini di lucro. Oggi a distanza di altri due anni il blog di HG Tudor è interamente tradotto, ed è nato un blog simile al suo con tutti gli articoli tradotti in italiano. È possibile inoltre usufruire dei servizi a pagamento messi a disposizione di HG Tudor come consulti e pacchetti di contenuti extra con un minimo contributo per la traduzione.

Rispondi