📰 5 FALSE PROMESSE

191127E 5 False Promises.jpgLe parole sono i nostri strumenti. Ci vengono con facilità e noi le preferiamo largamente alle azioni perché impiegano così poca energia. Non abbiamo alcun senso di colpa, rimorso o coscienza cosicché siamo facilmente in grado di fare promesse senza la minima intenzione di mantenerle. D’altro canto, tu destesti rompere una promessa e sappiamo che il tuo rispetto per questo implica che l’effetto delle nostre promesse infrante è rilevante contro di te e ci permetterà di attingere carburante. Avrai familiarità con la natura delle promesse infrante se hai già danzato con la nostra specie, ma potresti non sapere cosa intendiamo realmente quando ti facciamo certe presunte promesse. Se questa danza è nuova per te, non solo non saprai cosa si intende realmente quando ti sussurriamo queste parole, ma potresti non renderti conto che questa promessa non verrà mantenuta. Ecco cinque delle promesse più usate che facciamo, che rompiamo sempre e questo è ciò che intendiamo veramente quando le diciamo.

1. Ti amerò sempre

So che ami ascoltare affermazioni così audaci perché hanno un richiamo per te come devoto d’amore. In effetti, sei stato condizionato a credere fortemente nel concetto di amore. Non ti amerò per sempre, anzi non comincerò nemmeno ad amarti perché non sono capace di sentire ciò che a te è noto come amore poiché mi è stato negato come possibile opzione. Capisco comunque cos’è l’amore per te, perché sono circondato da persone come te che mi dicono cosa significa e compare nei libri, in televisione, su internet, nei film e nelle pubblicità. È facile capire cosa significa per te l’amore, ma è impossibile per me sentirlo e quindi non potrò mai amarti. Quello che intendo quando ti dico questo è che ti sto dicendo quello che vuoi sentire, così resterai con me e mi fornirai il carburante che bramo. Ti sto dicendo che in realtà ti vorrò sempre finché mi darai quello di cui ho bisogno. Il mio desiderio di stare con te è interamente condizionato dal fatto che tu mi fornisci carburante.

2. Ti restituirò i soldi

Prenderò in prestito dei soldi da te a causa del mio senso del diritto dato che non ne ho e voglio i tuoi oppure ne ho tanti e voglio lo stesso i tuoi. Se non ho soldi ne ho bisogno e quindi vorrò prenderne in prestito da te. Naturalmente prometto di restituirteli per indurti prima di tutto a prestarmeli. Farò quindi promesse ripetute di renderteli: –

“Sono un po’ a corto questo mese, te li restituirò il mese prossimo.”

“Avrò diritto a un bonus tra due mesi, quindi ti pagherò con quello.”

“Ho avuto un’emergenza e ho dovuto usare i soldi per quella.”

“Non sposso di lavorare al momento, ma visto che mi ami non ti dispiacerà aspettare, vero?”

“Se mi amassi davvero, non me li chiederesti indietro”.

Quelli della nostra specie che non hanno risorse finanziarie vogliono il denaro per ovvi motivi, ma anche per rafforzare il legame tra loro e te, in modo che tu abbia ragione di rimanere in contatto con loro e di permettere loro di tirar fuori scuse e motivi che alla fine ti porteranno all’esasperazione, frustrazione, irritazione e turbamento.

Quelli della nostra specie che hanno ampie risorse finanziarie non hanno alcuna intenzione di rimborsare. Invece usiamo questo prestito del denaro come un ponte tra te e me e come sopra si tratta di tenerti agganciata.

Quando promettiamo di restituirti il denaro, non lo faremo. Quello che ti stiamo dicendo è che vogliamo creare un metodo per assicurarci che tu sia connessa a noi e per essere in grado di attingere carburante da te.

3. Non ti farò del male

Di tutte le promesse infrante questa è forse quella che fa più danno. In realtà ti stiamo dicendo questo:

“Non ti farò del male finché adempi a ciò che voglio.”

Succede solo che omettiamo sempre le ultime sei parole. Ti consideriamo il nostro apparecchio, un’estensione della nostra volontà e ci si aspetta che tu faccia ciò che vogliamo. Fornire un carburante positivo, cedere alle nostre richieste, correrci dietro, dire di sì quando vogliamo sì e no quando vogliamo no, ma devi indovinare quale è corretto. Ti vogliamo obbediente, arrendevole e sottomesso. Attraversa con successo questo labirinto e non ti verrà fatto del male. Sfortunatamente per te, nessuno è mai in grado di farlo in quanto dovrai sempre venire ferita, perché noi vogliamo carburante. Devi essere ferita perché, non importa quanto faticosamente ci provi, causerai sempre una critica che ci ferirà e quindi dovremo difenderci attaccandoti e facendoti del male. Devi essere ferita perché ci sono anche quelli della nostra specie, il maligno e il superiore che si dilettano nel farlo.

Il dolore ti farà sempre visita in qualche modo.

4. Sarò fedele

Non possiamo essere fedeli. Abbiamo bisogno troppo di carburante. Anche se la maggior parte di esso verrà da te, ne abbiamo bisogno anche da altre fonti e questo porterà alla nostra infedeltà. L’infedeltà arriva in molte forme, proprio come il carburante. Per alcuni può essere la condivisione di conversazioni lunghe e intime, per altri è un bacio, per altri è un contatto sessuale e per altri è un rapporto sessuale completo. Il nostro desiderio di carburante unito al nostro enorme senso di diritto e al nostro mancato riconoscimento dei confini significa che saremo infedeli. Aggiungete a ciò la nostra mancanza di responsabilità, la nostra incapacità di provare senso di colpa o rimorso e non avrete alcuna possibilità di assicurarvi che rimarremo fedeli.

Lo diciamo perché vuoi sentirlo. Questo viene usato più spesso dopo che siamo stati sorpresi a commettere un atto o diversi atti di infedeltà e siamo preoccupati che ci lascerai portandoci via la nostra principale fonte di carburante quando non ci siamo ancora assicurati una sostituzione. Ti prometteremo che saremo fedeli d’ora in poi nel tentativo di impedirti di interrompere la nostra fornitura di carburante. Queste sono parole vuote. Saremo infedeli entro la settimana, forse non passerà neanche così tanto tempo, solo il tempo necessario perché pronunciare una tale promessa ti faccia desistere dall’andartene.

5. Cambierò

No, non lo farò. Anche se potessi, il che è altamente improbabile, perché dovrei farlo quando non c’è niente di sbagliato in me. Tutto ciò che faccio è necessario per garantire la mia sopravvivenza e il mio rimanere in alto e superiore. Solo perché a te e agli altri non piace il modo in cui mi comporto non significa che devo modificare quello che sono. So comunque che ami pensare che possiamo essere curati dalla malattia di cui soffriamo qualunque essa sia. Vuoi che diventiamo migliori e diversi e, naturalmente, se questo significa che possiamo farti restare, fare ciò che vogliamo e che tu continui a fornirci carburante, siamo lieti di dirti che cambieremo. Siamo anche esperti nell’adottare false espressioni di contrizione per accompagnare questa vuota promessa.

In realtà questa promessa vacante significa

“Continuerò a fare quello che sto facendo e nessuno mi fermerà mai.”

H.G. TUDOR

5 False Promises

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi