📰 GIOCHI MENTALI-PARTE DUE ⬅

 

191117A Mind Games – Part Two.jpgDopo aver spiegato nei dettagli alcuni dei giochi mentali che mettiamo in atto contro di te, questo porta all’inevitabile domanda: perché lo facciamo? Oserei dire che alcuni di voi saranno tentati di rispondere

“Perché siete tutti stronzi.”

Anche se questo è comprensibile e potenzialmente corretto (se visto dal tuo punto di vista) non ti fornirà alcuna comprensione del funzionamento delle nostre menti e dei nostri comportamenti. Di conseguenza, mi dilungherò in modo esaustivo sul perché usiamo i giochi mentali.

1. Carburante. Un elemento ovvio e giustamente il primo che viene considerato. L’applicazione dei giochi mentali alla dinamica tra te e noi viene usata per scatenarti una reazione emotiva e quindi raccogliere carburante da te. Che tu sia turbata, sconvolta, frustrata, infastidita o arrabbiata in conseguenza dei giochi che si fanno, è tutto carburante che beviamo prontamente.
2. Controllo. Siamo ossessionati dal controllo. Il nostro ambiente deve esserci riconoscente. Dobbiamo controllare tutto ciò che ci circonda al fine di garantire che continueremo ad esistere, a ricevere carburante, a ridurre al minimo e rimuovere i rischi e così via. Sottoponendoti ai giochi mentali, siamo in grado di raggiungere questo bisogno di controllo; dal momento che ne vieni intrappolata, rimani paralizzata dai loro effetti mentre cerchi di capire cosa sta succedendo, piuttosto che riconoscerli per quello che sono e allontanartene.
3. Pianificazione futura. Un risultato comune dopo essersi invischiati con la nostra tipologia è che quando sarai stata scartata o sarai scappata verrai etichettata come Quella Pazza, come effetto della campagna diffamatoria. I giochi mentali ti portano in un tale stato d’animo che diventa abbastanza facile per noi puntare il dito sul tuo comportamento durante la svalutazione, sul tuo comportamento post-scarto / fuga e dimostrare che sei davvero sconvolta. Ci sono pochissime persone che sono davvero in gradi di resistere alla diffusione dei giochi mentali e non essere influenzate in qualche modo da essi e molte persone alla fine del loro legame vengono lasciate con l’apparenza di essere “pazze”.
4. Gestione della facciata. Impegnandoci in giochi in cui siamo controllati, tu vieni vista come istrionica e instabile, mentre noi siamo calmi e piacevoli per tutti tranne che per te, e ciò induce le persone a formarsi un’opinione negativa su di te, questo ci permette di gestire e mantenere la facciata. Abbiamo una schiera di luogotenenti e membri della nostra cerchia dove tutti ci considerano onesti e gentili, il che ti rende la vita ancora più difficile in termini di tentativi di persuadere gli altri su ciò che siamo davvero.
5. Rinforzo di superiorità. Operiamo dalla prospettiva che noi siamo superiori a tutti quelli che ci circondano e specialmente a te. Impegnarci in giochi in cui siamo in grado di tirare la corda, renderti arrabbiata e furiosa ed esercitare il controllo, ci consente di evidenziare che siamo davvero superiori a te.
6. Auto difesa. Molti dei giochi mentali in cui ci impegniamo vengono fatti perché abbiamo bisogno di difenderci dall’essere sfidati o criticati. Quindi quando proiettiamo, neghiamo, deviamo e facciamo a scarica-barile, anche se ci può essere un beneficio collaterale in termini di quanto ciò ti influenza, la ragione principale per cui ci impegnamo in questo comportamento è di proteggerci rifiutando la colpa, impedendo a te di sfidarci e affrontando le critiche.
7. Esaurimento. In qualsiasi situazione, rispondi in modo più efficace quando sei riposata e riesci a pensare in modo chiaro. Lo spiegamento di giochi mentali ti rende esausta, questo ha come conseguenza la tua mancanza di chiarezza, il fatto che hai una resistenza ridotta e una minore forza di volontà. Ciò significa che è molto meno probabile che tu cerchi di sfuggire a ciò che stiamo facendo ed è molto più probabile che accetti di fare ciò che vogliamo.
8. Negazione plausibile. Operando entro le tracce delle parole, dei gesti e delle azioni, siamo spesso in grado di continuare ad essere vaghi e amorfi. Questo ci consente di manipolarvi ulteriormente, ma allo stesso tempo serve ad uno scopo incredibilmente utile, tanto per cominciare a negare che abbiamo messo in atto tali comportamenti, soprattutto con una terza parte. Se ci vengono chieste spiegazioni, ad esempio, da qualcuno che detiene l’autorità, possiamo puntare sull’assenza di prove o rigirare il discorso nella parola di una persona calma e ragionevole contro una Persona Pazza esaurita che farnetica.
9. Impatto. L’impatto dell’abuso emotivo e psicologico è invariabilmente più difficile da gestire per la vittima rispetto all’abuso fisico. Mentre l’abuso fisico è comprensibilmente sgradevole, la natura insidiosa dei giochi mentali implica che la vittima non può comprendere ciò che sta accadendo, non può accertarsi se è stata sottoposta a un gioco mentale (essere colpiti fisicamente è ovvio e inequivocabile) e non può capire perché viene trattata in questa maniera. Senza dubbio avrai sentito lo stato delle vittime,

“Avrei preferito essere aggredita fisicamente piuttosto che essere sottoposta a torture mentali”.

Il fatto che qualcuno scelga la lesione fisica a questo sottolinea quanto sia devastante l’impatto.

10. Mancanza di riconoscibilità. Oltre a una plausibile evidenza vi è il fatto che un livido è un livido e quindi fa sorgere qualche domanda. È molto più difficile determinare l’effetto dei giochi mentali. Sì, qualcuno può presentarsi esausto, ansioso, ipervigilante, terrorizzato e così via, ma per noi c’è sempre la possibilità di suggerire che sia dovuto e / o collegato a qualcos’altro. È più difficile farlo con l’abuso fisico (anche se non impossibile). In effetti, alcune persone non consentono di vedere gli effetti dei giochi mentali, preferendo tenerli nascosti ad altre parti.
11. Erosione. Se soffri per un braccio rotto, puoi ancora essere attivo. Puoi usare l’altro braccio, puoi camminare nei luoghi, parlare, puoi sentire e vedere e così via. I giochi mentali influenzano naturalmente ciò che controlla e governa tutto ciò che fai. Logorandoti la mente, siamo in grado di ridurti a terra, indebolendo la tua resistenza e impedendoti di essere così lucida da permetterti di fuggire da noi.
12. Ammorbidimento. L’applicazione dei giochi mentali attraverso il raggiungimento dell’erosione e dell’esaurimento come descritto sopra significa che in effetti vieni “ammorbidita” per ulteriori manipolazioni da applicare contro di te con il massimo effetto.
13. Vulnerabilità empatica. Come persona che ha tratti empatici, motivo per cui sei stata presa di mira da noi, sei più suscettibile a questo tipo di comportamenti. I giochi mentali funzionano particolarmente bene contro di te come conseguenza delle tue caratteristiche come onestà, dignità, dire la verità, bisogno di capire, voler aiutare e le tue risposte emotive.
14. Sforzo. Alcuni dei giochi mentali finiscono per farti trovare più difficile compiacerci e fare le cose per noi con l’ulteriore vantaggio che deriva naturalmente da questo.
15. Potere. Questo è applicabile al Narcisista Maggiore solo perché l’Inferiore e il Medio Rango non sono consapevoli della reale entità dell’applicazione dei giochi mentali. Il Narcisista Superiore si diletta nell’applicarsi a trattare qualcuno in questo modo, distorcere il loro mondo, farli saltare e muoversi al loro dire così, facendoli versare carburante a fontana senza avere idea di come o perché questo viene fatto loro. Le varie manipolazioni e i relativi risultati portano questo appello all’onnipotenza che il Superiore crede di avere.

H.G. TUDOR

Mind Games – Part Two

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi