📰 INTERROGARE IL SILENZIO: FAQS SUL TRATTAMENTO DEL SILENZIO

79795833_118465369623879_2292837427334610944_n.jpg

Molte delle nostre vittime trovano l’adozione del trattamento del silenzio una delle manipolazioni più disturbanti e sconvolgenti che siano applicate. In parte, è la sua assoluta semplicità che ha un tale effetto. Non dobbiamo spendere molta energia, possiamo attuarlo in un istante ed è qualcosa che viene utilizzato da tutte e tre le scuole di narcisismo, anche se naturalmente è il biglietto da visita del narcisista Medio passivo-aggressivo. Questa è spesso una tattica utilizzata da parte nostra che lascia le persone disorientate, ferite e scosse. Che si tratti del trattamento del silenzio dove facciamo finta che tu sia invisibile anche se siamo nella tua stessa stanza o il trattamento del silenzio con assenza dove scompariamo senza preavviso e chissà dove, vieni comunque lasciato a tentare di contattarci, preoccupato, arrabbiato e frustrato.

Di conseguenza, in quelli che sono stati influenzati da questi trattamenti del silenzio e che ancora soffrono il gelo della sua attuazione ha dato origine ad un certo numero di domande riguardo al killer silenzioso. Qui ci sono alcune delle domande principali e le risposte di cui hai bisogno.

Quanto dura di solito un trattamento del silenzio?

Questo dipende dal fatto che si tratti del trattamento del silenzio con presenza o con assenza. Quello con presenza avrà una durata più breve. Potrebbe essere solo mezz’ora, potrebbe essere qualche ora. È raro che un trattamento del silenzio si estenda al giorno successivo dopo un’interruzione notturna, ma può succedere. La ragione per cui di solito non lo fa è per via della nostra tendenza a operare una compartimentazione quando arriva il sonno come se fosse stato premuto il bottone reset. Ci alziamo e lasciamo indietro ciò che è accaduto ieri e ti saluteremo come se non fosse successo nulla. Di solito quindi puoi far affidamento sul fatto che nella maggior parte dei casi il trattamento del silenzio con presenza, per quanto spiacevole sia, durerà solamente fino a quando ci addormentiamo.

Il trattamento del silenzio con presenza potrebbe finire prima perché il suo scopo primario è quello di ottenere carburante da parte tua. Vogliamo che tu ci corra intorno, chiedendoci ripetutamente cosa non va, vogliamo che ti irriti, vogliamo che tu abbia bisogno di risposte, svolazzandoci intorno e scusandoti per cose che non hai fatto. È tutto carburante e una volta che ci sentiamo alimentati allora verremo fuori dal trattamento del silenzio e ti parleremo, mentre lecchiamo il carburante di sollievo che ci fornisci da quando è finito. Di solito il trattamento del silenzio verrà applicato perché ci hai ferito e quindi sarà necessario attendere fino a che la ferita non sia stata guarita e la furia innescata non sia stata acquietata prima che il trattamento del silenzio finisca.
Di conseguenza, se riversi carburante denso e in fretta, il trattamento del silenzio è facile che finisca prima.

Il trattamento del silenzio con assenza, serve a un duplice scopo. Primariamente per ottenere carburante ma è anche utilizzato per permetterci di trascorrere tempo con il tuo possibile rimpiazzo o coltivarlo tramite chiamate e messaggi. La doppia fornitura di carburante da parte tua in quanto preoccupata fonte primaria in carica e da parte della fonte secondaria (o fonti secondarie) con cui ci stiamo coinvolgendo dovrebbe avere come risultato che ogni ferita che abbiamo riportato venga affrontata molto rapidamente. D’altra parte, il trattamento del silenzio con assenza continuerà per via della necessità di interagire con altre fonti, in particolare quella che verrà coltivata come rimpiazzo.

Dovresti anche tenere a mente che se il tuo narcisista è un Medio o un Superiore, allora il trattamento del silenzio con assenza si allungherà ogni volta che viene utilizzato. Se l’ultima volta è stato di tre giorni, ora durerà più di tre giorni. Questo viene fatto nel caso che tu diventi indifferente e pensi

“Oh ha messo uno dei suoi musi. Di solito durano una settimana. Andrò avanti con le mie cose finché ritorna.”

Quindi, se non provi a metterti in contatto con noi, allora spingeremo avanti il trattamento del silenzio per un periodo più lungo in modo che ti preoccupi ed inizi a pensare

“Ora è il quarto giorno, non l’ha mai fatto prima. Dovrei scoprire se sta bene.”

e quindi ci contatti ed inizi ad alimentarci ancora una volta.

Per quanto tempo ci aspettiamo che la vittima ci corra dietro?

Questa è semplice da rispondere. Ci aspettiamo che ci corri dietro ogni momento. Ci appartieni e sei sotto il nostro controllo e in dovere verso di noi. Ci aspettiamo che ci mandi messaggi e ci chiami, chiedi ai nostri amici dove siamo, provi a localizzarci, appari a casa nostra (se non viviamo con te) bussando alla porta e facendo di tutto per parlare con noi. Ti consideriamo come quello che è in errore e sei in dovere di inseguirci nella speranza disperata di far andar bene le cose.

Cosa succede se la vittima smette di reagire al trattamento del silenzio?

Questo è certamente il modo per gestire un trattamento del silenzio con presenza. Se non reagisci ad esso e vai avanti con qualcos’altro, vediamo che non sta funzionando e come conseguenza fermiamo il trattamento del silenzio. In certi casi ci farà cambiare tattica e cercheremo di attingere carburante positivo da parte tua e quindi saremo gentili con te. Potremmo dimenticare completamente di averti appena lanciato delle occhiatacce mentre ci buttiamo di nuovo sul fascino, ma non reagire può causare questo cambio nella nostra reazione.

In alternativa, semplicemente ci sposteremo su una diversa manipolazione al fine di attingere carburante da te perché la ferita che hai causato non è stata ancora sistemata. La natura della manipolazione potrebbe aumentare di intensità. In altre occasioni il tuo rifiuto di fornire carburante (per il trattamento del silenzio con presenza e/o il cambiamento verso una diversa manipolazione) farà sì che ci ritiriamo e cerchiamo altrove carburante. Quindi al suo posto potresti ritrovarti in un trattamento del silenzio con assenza.

Se non reagisci ad un trattamento del silenzio con assenza, presto torneremo strisciando. Anche se potrebbe esserci una prospettiva di fonte primaria da corteggiare, vorremo comunque che tu ci insegua e in conseguenza di questo se non ci chiami continuamente o non provi a raggiungerci, dopo un giorno o due che non sentiamo nulla da te, vorremo sapere cosa stai facendo. Abbiamo bisogno di sapere cosa succede perché equipariamo la conoscenza al controllo. Questo implica che una volta che smetti di rincorrerci, vogliamo sapere perché non lo stai facendo. Il fatto che smetti di inseguirci non ci causerà una ferita perché abbiamo ottenuto carburante da altre fonti con cui interagiamo e piuttosto vogliamo fare ritorno come il sovrano reale che crediamo di essere, tornando indietro e aspettandoci che cadi in ginocchio davanti a noi con rispetto riconoscente.

Di conseguenza, se vuoi che un trattamento del silenzio con assenza finisca, semplicemente non reagire. Non ci correre dietro, non chiamare o mandare messaggi, per quanto difficile possa essere e riappariremo abbastanza presto. Hai smesso di fornire carburante vogliamo sapere perché.

Ci aspettiamo che la vittima rimanga fedele anche se non ci sente da settimane?

Ma naturalmente. Tu sei di nostra proprietà. È perfettamente ammissibile da parte nostra svanire e bighellonare con altra gente ignorando il nostro impegno con te, ma non ti è permesso di cercare conforto e sollievo altrove. Questo si accorda ancora con il nostro senso di suddividere in compartimenti. Andremo avanti con ciò che vogliamo fare e ci aspetteremo che il tempo per te sembri fermarsi così quando decidiamo di riapparire, tutto deve essere come lo abbiamo lasciato. Sei legato a noi e ci aspettiamo che rispondi quando ritorniamo da te, ricoprendoci di carburante positivo in accordo con il nostro senso di importanza inflazionato.

Pensiamo a te durante un trattamento del silenzio?

Lo facciamo certamente quando ci contatti perché stiamo bevendo il Carburante di Prossimità dal contenuto emotivo dei tuoi messaggi, dei messaggi vocali e dal vederti che bussi senza speranza al portone principale mentre ti guardiamo dallo spioncino. Otteniamo anche Carburante di Pensiero dal fatto che consideriamo che ti manchiamo, ti stai chiedendo dove siamo, piangi finché cadi addormentato e così via.

Perfino se non reagisci durante il trattamento del silenzio con assenza e siamo impegnati con altre fonti, ci chiederemo perché non stai reagendo. Non si tratta di uno scarto, pertanto non c’è la tua eliminazione dalla nostra mente, piuttosto la necessità di valutare cosa stai facendo sia per il carburante che per il controllo.

E se si scambiano i ruoli e tu sottoponi noi al trattamento del silenzio?

Questo è ignorarci. Lo odiamo. È una critica, rimaniamo feriti e la nostra furia si accende. Il Narcisista Inferiore inveirà contro di te per farti rompere il silenzio, il Narcisista Medio dispenserà le sue recite drammatiche e i sensi di colpa per romperlo e il Narcisista Superiore si baserà sul fascino. Se resisti a ciascuna di queste risposte saremo obbligati a ritirarci e cercare carburante da un’altra fonte per far fronte alla ferita che hai causato nell’ignorarci a seguito del trattamento del silenzio.

H.G. TUDOR

Questioning The Silence : FAQs About The Silent Treatment

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

I contenuti di questo blog nascono nel Regno Unito dalla mente e dalla penna di HG Tudor, Narcisista Superiore Élite, che con l’aiuto dei suoi psichiatri ha deciso di svelare al pubblico cosa c’è nella sua mente. Due anni dopo la nascita ho scoperto per caso il blog di HG, dopo aver subito lo scarto da parte di Angelo Arcangeli, un Narcisista di Medio Rango Centrale, seguito da una feroce campagna diffamatoria, e ho iniziato a seguirlo trovando conferme e conforto nella lettura dei suoi articoli e, dato che possiedo una certificazione di inglese ESOL Proficiency e sono da sempre appassionata di lingue straniere, ho deciso di tradurre l’intero blog per mettere a disposizione delle altre vittime come me tutto questo prezioso materiale senza fini di lucro. Oggi a distanza di altri due anni il blog di HG Tudor è interamente tradotto, ed è nato un blog simile al suo con tutti gli articoli tradotti in italiano. È possibile inoltre usufruire dei servizi a pagamento messi a disposizione di HG Tudor come consulti e pacchetti di contenuti extra con un minimo contributo per la traduzione.

Rispondi