👤 ALLARME SPOILER

191027G 🌼 Spoiler Alert.jpg

Quando stavo con Siobhan (una ex fidanzata) il suo compleanno arrivò esattamente 4 settimane dopo che avevamo cominciato a vederci. La portai fuori per il weekend, le comprai un bellissimo braccialetto da Tiffany, feci in modo che le venisse recapitato un sontuoso bouquet di fiori alla suite del nostro hotel, la portai a fare shopping per prendere qualche vestito nuovo e qualche paio di scarpe. E lei cadde ai miei piedi. Tanto per intenderci.

Quando arrivò il suo compleanno un anno dopo non le diedi nessun regalo, la portai a cena con riluttanza alla sera. Pagò lei.
Parlai con il cameriere e insistetti perché ce ne andassimo senza prendere il dessert e la sottoposi alla tecnica del silenzio mentre guidavamo verso casa.
Volli rovinare il suo compleanno perché riguardava lei e non me. Odio che l’attenzione sia focalizzata altrove. Il mio nipotino mi ha detto che è arrivato primo ai 100 metri di corsa a scuola. Gli ho detto che io correvo più veloce di lui quando stavo a scuola.
Un collega mi ha mostrato il suo nuovo orologio. Gli ho detto che ne ho uno simile ma che il mio è meglio. Hai i biglietti per il teatro di stasera? io ci sono stato la scorsa settimana e faceva schifo. Mi raccomandi un ristorante messicano che ha appena aperto? ti dico che ci hanno mandato l’igiene. Compri una macchina? Non amo il colore e ne critico il consumo di benzina. Il fatto è che dico queste cose senza nemmeno pensarci. Quando il riflettore illumina altrove ho bisogno di strapparlo e riportarlo di nuovo su di me. È una risposta automatica.

Se devi partecipare ad una cerimonia importante, causerò un litigio con te prima che tu ci vada e dopo ti scriverò incessantemente ovunque tu sia, in modo che tu non possa godertela. Devo rovinartela. Non posso controllare questo impulso.
Sam (un’ex fidanzata) amava fare giardinaggio. Trascorreva ore durante il weekend a curare le sue aiuole. Io correvo lì intorno durante la settimana quando lei non c’era e pestavo le sue piante. Una volta che gli steli e i gambi erano piegati mi sentivo molto meglio. Devo umiliare le persone. Dalle mie lunghe conversazioni con la Dottoressa O. ho capito che è sbagliato ma non riesco a smettere. L’urgenza di distruggere, denigrare, criticare e smentire è soverchiante.
Devo rovinare. Non c’è speranza di un’alternativa.

H.G. TUDOR

Spoiler Alert

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi