🆕️ UNA NARCISISTA MOLTO REALE 4 – STRASCICHI E REAZIONI

191024 A Very Royal Narcissist 4  Aftermath and Reaction.png

Di seguito è riportato un breve articolo di Jonny Dymond, un corrispondente reale per la BBC News. È un articolo utile da analizzare in quanto dimostra le risposte (comprensibili) di qualcuno che non ha familiarità con la dinamica narcisistica, dimostra osservazioni e domande comuni che sorgono e dimostra che i problemi vengono visti ma le risposte non sono mai arrivate o sono errate. Le mie osservazioni appaiono in grassetto e corsivo e dimostrano principalmente due aspetti principali. Come sempre per i Duri di Comprendonio, questo è un articolo solo sulla dinamica narcisista.

1. La spiegazione dei comportamenti di Meghan Markle guidata dal suo narcisismo (che i commentatori non sono riusciti a identificare e comprendere), e

2. L’impatto del pensiero emotivo che porta il principe Harry a non riconoscere ciò che sta accadendo (che tipico della vittima di un narcisista e fa sì che la vittima rimanga intrappolata in un impegno continuo con il narcisista piuttosto che andarsene dal mondo del narcisista, che è l’unico modo di trattare con il narcisista)

“Mentre la polvere si deposita sulle interviste reali più rivelatrici da quando la principessa Diana aveva parlato alla BBC nel 1995, questa è ancora la realtà con cui Harry e Meghan, e il resto della famiglia reale, devono convivere.

Forse questo è stato un momento di liberazione per Harry e Meghan,

un’occasione per dire al mondo della loro infelicità – come si è sentita sotto pressione, (Non c’è pressione, c’è solo la minaccia percepita al suo controllo, il controllo che è ciò che il narcisista richiede in ogni momento. Questo può manifestarsi considerato come pressione da parte del narcisista, ma non lo è. È Carburante – la risposta emotiva alle azioni del narcisista che è la linfa vitale del narcisista e laddove questo carburante è fornito in un modo tale da sfidare in qualche maniera il narcisista (ad esempio la diffusione stampa sfavorevole) questo minaccia il narcisista. Il narcisista crede consapevolmente che sia una pressione, ma inconsciamente è una minaccia al controllo del narcisista, e quindi il narcisista è tenuto a contrastare questa minaccia percepita. Nell’esempio di Meghan Markle è stato mettere in atto Giochi di Pietà e avviare un’azione legale.)

la sua rabbia per quella che vede come una campagna giornalistica concordata contro sua moglie, (C’è la cronaca dei Sussex perché la gente vuole leggere cose su di loro, così come c’è stata una cronaca su molti membri della Famiglia Reale, molti dei quali hanno ricevuto una cronaca sfavorevole e critica. Dai un’occhiata ad alcuni dei titoli scritti su Kate Middleton e confronta la sua risposta, da non narcisista. Il principe Harry è irretito e quindi il suo pensiero emotivo è molto alto. Questo lo rende cieco, come succede sempre a una vittima di un narcisista, alla logica. Di conseguenza, come combinazione di questo oscuramento della logica, unito alle lamentele di sua moglie (per cui naturalmente prova lealtà) e la propria antipatia per i media a causa del trattamento di sua madre defunta (un tratto danneggiato che il suo pensiero emotivo sfrutterà così come Meghan Markle (inconsciamente attraverso il suo narcisismo), il principe Harry vede i giornali come la radice del problema. Non si può negare che parte della diffusione è sgradevole e implacabile, ma è stato così per molti reali, tuttavia non è quello il nocciolo del problema, ma Harry è portato a credere che sia così.)

le lotte con la sua salute mentale, (Non c’è dubbio che il principe Harry stia lottando per la sua salute mentale e queste lotte siano esacerbate, dato che ci sono sempre perché il suo irretimento prosegue)

la mancanza di supporto che lei sente di aver avuto dal resto del Palazzo. (Questa è una combinazione di percezione dovuta al pensiero in bianco e nero del narcisista, “o sei con me, oppure se non lo sei, devi essere contro di me”, il senso del diritto (“Dovrei essere supportato”) , la necessità di controllo (l’incapacità di fornire supporto ferisce il narcisista e minaccia il controllo) e ci sarà una certa mancanza di supporto da parte del resto del Palazzo perché vi sarà disapprovazione per ciò che i Sussex stanno facendo (Meghan Markle governata dal suo narcisismo, il principe Harry influenzato dalle manipolazioni istintive del narcisista) e quindi il Palazzo prende le distanze da questo comportamento.

Forse questa era una dichiarazione per avere simpatia pubblica, un tentativo di aggirare il filtro dei giornali che Harry disprezza così tanto. (Con ogni certezza era perché quella simpatia pubblica ricercata equivale alla fornitura di carburante e consente l’affermazione del controllo, esattamente ciò che il narcisista deve avere)

Ma ciò che è sconcertante è ciò che la coppia pensava di raggiungere nel medio termine. Sembra un trionfo della tattica sulla strategia. (Questa è un’osservazione accurata dello scrittore ma non va abbastanza lontano. La stragrande maggioranza dei narcisisti cerca il controllo al MOMENTO, non la scorsa settimana e non due mesi nel futuro. Questa necessità istintiva e inconscia di controllo è costante e ciò implica che un narcisista farà e dirà qualsiasi cosa per affermare quel controllo e il risultato è che il narcisista è ipocrita, bastian contrario e incoerente (sebbene il narcisista sia cieco a ciò). Questo è il motivo per cui un narcisista intraprenderà una procedura di divorzio dando il via a ripetuti procedimenti giudiziari che alla fine vanno male e finiranno per diminuire i fondi disponibili. Il narcisismo non si preoccupa del successo o del fallimento del procedimento, non si preoccupa per il futuro evento dei fondi ridotti, tutto ciò che vuole è far valere il controllo ORA attraverso l’emissione dei procedimenti giudiziari. Ecco perché un narcisista darà un pugno al suo capo in quel momento. Il narcisismo non si occupa delle conseguenze di quel pugno, ovvero la perdita di lavoro (come e quando ciò accadrà in futuro, il narcisista si limiterà a dare la colpa di quell’evento a qualcosa o qualcun altro – non può mai essere colpa del narcisista) vuole solo il controllo sul capo mettendolo a tappeto in quel MOMENTO. Di conseguenza, è un trionfo della tattica sulla strategia. Markle ha bisogno di controllo al momento, non è turbata da ciò che avverrà a medio o lungo termine (quello verrà affrontato nello stesso modo come e quando arriverà) e quindi intraprende una linea di condotta che sembra davvero sconcertante.

Non è sconcertante. È il narcisismo al lavoro nel suo solito modo.

Le macchine fotografiche e i flash non scompariranno ora che Harry ha detto che gli ricordano il lato peggiore della vita di sua madre. (Esatto. Markle non vuole che scompaiano dato che rappresentano il carburante. Vuole che il carburante sia l’unica cosa, il che significa che ha il controllo. Harry, erroneamente guidato dal suo Pensiero Emotivo che le telecamere e i flash sono il problema .

Gli opinionisti dei giornali che hanno versato la bile sul duca e sulla duchessa per così tanti mesi non cambieranno strada perché Meghan dice che i giornali più venduti della Gran Bretagna non sono stati equi. (Esatto. Continueranno a fare report e Markle non vuole che si fermino (Harry lo vuole e il suo Pensiero Emotivo gli fa pensare erroneamente che questo può essere ottenuto e che sono i media su cui deve concentrarsi). Markle vuole che questa cosa continui solo fintanto che ha il controllo (vedi Amami, Odiami, Ma Non Ignorarmi Mai)

E il controllo della coppia – che ha rivelato un certo grado di dire-una-cosa-e-farne un’altra – non se ne andrà. In effetti, probabilmente aumenterà. (Lo scrittore identifica qui l’ipocrisia del narcisista, che dimostra la necessità del controllo in ogni momento, indipendentemente dal fatto che questo sia coerente. È coerente nella realtà alternativa che è il mondo del narcisista perché il narcisismo lo fa apparire coerente, giustificato e razionale.)

Perché queste interviste sono un’arma a doppio taglio. Offrono ai partecipanti un percorso piuttosto chiaro nel presentare il loro caso al pubblico. Ma spalancano anche una porta ai critici della coppia. (Le interviste si verificano perché Markle le vuole per raccogliere carburante e affermare il controllo. Harry è d’accordo perché desidera compiacere sua moglie (ed evitare il comportamento svalutante a cui sarà sottoposto dietro le quinte, senza dubbio ricevendo commenti come “Non vuoi darmi supporto?” (Colpa) “Dovresti mostrare come si stanno comportando come facevano loro con tua madre.” (Mirroring) “Stanno cercando di separarci, di mettersi tra noi.” (Triangolazione) “Se non fai qualcosa ci danneggerà”. (Perdita Minacciata).

Come possono ora Harry e Meghan chiedere privacy e moderazione su questioni come la salute mentale di lui o il benessere di lei quando sono andati alla televisione nazionale e ne hanno discusso entrambi con un amichevole intervistatore? (Precisamente. Questa contraddizione è palesemente ovvia per l’osservatore esterno, ma dal punto di vista di Harry il suo pensiero emotivo lo rende cieco a questo e dalla prospettiva narcisistica di Markle, lei si preoccupa solo del controllo, non se sia bastian contrario o ipocrita perché dalla sua prospettiva non lo è e ANCHE se le si fa notare in termini severi, non sarà in grado di vederlo a causa del suo narcisismo. Considera questo, quante volte senti personaggi famosi che si lamentano del fragore della pubblicità e pensi dentro di te “Beh, è un rischio professionale, + un rischio del mestiere. Se è così brutto, non lamentarti con i media per ciò che fanno, piuttosto vai a fare l’eremita.” Ci avrai pensato molte volte. Indovina perché? Stai commentando il comportamento di un narcisista perché la nostra specie è sottorappresentata nel famoso e affamato di pubblicità.)

Ecco perché ogni consulente reale esperto consultato su questo aveva raccomandato estrema cautela, per non dire altro.

Ed è per questo che c’era così tanta preoccupazione per l’intervista in altri comparti della Famiglia Reale. (Indubbiamente, ma quella preoccupazione, a causa della mancanza di comprensione, non si sarà resa conto di cosa c’è effettivamente dietro questo comportamento. Il bisogno di controllo di una narcisista e una vittima di un narcisista accecata dal suo pensiero emotivo causato dal suo continuo irretimento della suddetta narcisista.)

Una fonte attendibile ha detto alla BBC che William era “furioso” con Harry. Una fonte vicina al principe William ha detto che non era quello che lui aveva compreso. Ma qualunque sia stata la risposta immediata, vi sarà stato anche sconcerto. (William potrebbe essere stato furioso e anche sconcertato. Ancora una volta perché non si rende conto di quale sia effettivamente la dinamica.)

Uno degli aspetti su cui i fratelli sono divergenti è l’atteggiamento nei confronti dei media. William comprende che i giornali e le emittenti sono una parte estremamente importante per diffondere il messaggio. (È così e lui non è governato dal pensiero emotivo perché non è soggetto all’influenza quotidiana di un narcisista, quindi opera con la logica come indicato nell’osservazione dello scrittore.)

Harry non può passare sopra il suo odio per le persone e le istituzioni che incolpa della morte di sua madre, Diana, principessa del Galles. Mostra rabbia per la stampa, in particolare per i giornali più venduti. (William ha subito la stessa perdita di Harry ma non reagisce allo stesso modo. Perché? Perché il pensiero emotivo del principe Harry fa oscurare la sua risposta logica e canalizza il suo odio contro i giornali facendogli pensare che questa sia il legittimo fulcro del problema. Non lo è, lui non riesce a vedere dove si trova davvero il problema. Proprio accanto a lui nel letto (o nella camera adiacente se sta subendo la comune svalutazione di essere cacciato nella stanza degli ospiti).

Il rapporto tra William e Harry è irreparabilmente cambiato. E vi sono probabilità, data la scissione delle famiglie e la fondazione umanitaria, l’istituzione di un calendario separato e il personale di comunicazione, che le relazioni si inaspriranno ulteriormente.

Funziona così quando hai personale diverso e obiettivi diversi. Si scontrano l’uno contro l’altro. (È così che succede quando un fratello si attiene alla logica perché è libero dal pensiero emotivo e l’altro è governato dal pensiero emotivo che deriva dal suo intrappolamento con un narcisista.)

Due giorni dopo la trasmissione dell’intervista, i Sussex hanno reagito: una fonte anonima vicina a loro che parlava per conto della coppia chiaramente infelice ha parlato alla CNN. (Un membro della Congrega agisce inconsapevolmente per rivendicare il controllo per conto di Markle)

Assieme alle insinuazioni sul fatto che fosse stato sollevato il polverone durante l’intervista, è giunto un attacco al Palazzo e uno leggero alla Famiglia Reale che sarebbero arrivati da uno dei loro collaboratori più vicini. (Le azioni tramite un agente per procura al fine di affermare il controllo.)

La fonte ha detto alla CNN “che le istituzioni attorno alla famiglia reale britannica sono piene di persone timorose e inesperte su come aiutare al meglio a sfruttare e impiegare il valore della coppia reale”. (Grandiosità “il valore della coppia reale”, combinato con Insulto e Provocazione finalizzato a far valere il controllo.)

La fonte ha detto che Harry e Meghan “da soli hanno modernizzato la monarchia”. (Grandiosità, Pensiero Magico)

La BBC ha ripetutamente chiesto di parlare con la segretaria delle comunicazioni della coppia, Sara Latham, ma non ha avuto risposta. (Trattamento del Silenzio tramite un membro della Congrega.)

Un’amica della sig.ra Latham ha detto alla BBC che i commenti in difesa di Harry e Meghan e di critica al palazzo non sono venuti da lei.

Le guerre di addestramento raramente si vincono. Si trascinano in modo umiliante, ciascuna parte sprofonda un po’ più in basso ad ogni reazione. E la monarchia sprofonda con loro. Gli echi degli anni infelici di Diana e Carlo sono forti e diventano sempre più forti. (Infatti, la dinamica narcisista contro empatico non cambia e non cambierà mai, eppure così tante persone non si rendono conto di ciò che sta succedendo davanti a loro.)

H.G. TUDOR

A Very Royal Narcissist 4 : Aftermath and Reaction

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi