📁 NO! SEI TU IL NARCISISTA – PARTE UNO


NO-YOU-ARE-THE-NARCISSIST-PART-ONE.pngIl problema dello stato di consapevolezza della nostra specie è un elemento centrale del puzzle. Le vittime lottano con la prospettiva che uno si comporta in modo tale da non vedere ciò che sta facendo. Come può non rendersi conto di ciò che sta facendo? Come può non vedere che ha torto? Come può non accettare che ho ragione, che ho le prove in mano? Come può non capire che è lui che sta causando i problemi e non io? Come può non riconoscere di essere egoista, offensivo o abusante? Come può uno non sapere che si sta comportando in questo modo? Suppongo che tu ti sia fatto una o più di quelle domande ad un certo punto. La nostra consapevolezza di ciò che siamo coincide anche con la tua consapevolezza di ciò che siamo. Come ho sottolineato in precedenza, quasi nessuno individua la nostra tipologia quando ci approcciamo con te per la prima volta. Anche se sei stato irretito da uno dei nostri simili, hai buone probabilità di essere irretito una seconda volta. Spesso la realizzazione di ciò che ti è accaduto potrebbe non avvenire per molti anni dopo l’evento o una volta che lo scarto è avvenuto. Potrai renderti conto di essere stato intrappolato da un narcisista durante la svalutazione o più probabilmente quando torniamo cercando di effettuare un recupero post-scarto/fuga. Praticamente senza eccezioni, una volta che hai capito con chi ti sei invischiato, hai il desiderio travolgente di dirci che sai cosa siamo. È sicuramente un momento di trionfo? Sei stato avvisato da un’influenza esterna e/o hai letto molto e molti dei nostri comportamenti coincidono con quelli del narcisista. Hai avuto il tuo momento “aha” e mentre la tua mente potrebbe star sempre nuotando nell’esperienza, il tuo cuore si è spostato da tutte le parti e così tante domande sono rimaste senza risposta; ora sai cosa siamo. Hai la conoscenza e ci smaschererai dicendoci chiaramente che lo sai e ci dirai direttamente cosa siamo. È giunto il momento per te di sferrare di nuovo un lungo colpo atteso da tempo verso di noi. Quindi, armato di questa conoscenza, cosa puoi aspettarti che accada? Come ci si aspetterebbe, la risposta del narcisista dipende dal tipo con cui sei stato coinvolto. Cominciamo con il Narcisista Inferiore.

L’Inferiore non sa cosa è. Agisce attraverso l’istinto, la reazione e le risposte istintive. Se dici a un Inferiore che è un narcisista, è probabile che non riesca nemmeno a capire cosa intendi. Se hai espresso questa conoscenza in modo da non fornire carburante, se non capisce di che si tratta, con ogni probabilità incontrerai l’accensione della sua furia e commenti come

“Perché usare parole di fantasia tutto a un tratto?”

“Perché stai usando le parole del dizionario? Stai cercando di farmi capire che sei meglio di me? “

La sua incapacità di capire cosa intendi sarà percepita da lui come una critica nei suoi confronti. Si sentirà ferito e quindi la sua furia si accenderà. Essendo molto carente in termini di controllo, si scaglierà contro di te mentre istintivamente cerca carburante per sanare la sua ferita. Non sa che questo è ciò che sta accadendo, né capisce la sua reazione, ma questo è ciò che accadrà. Se ti capita di aver acquisito consapevolezza da un libro e usi questo per giustificare la definizione, aspettati che il libro venga strappato a metà o gettato sul fuoco come risposta istintiva.

Se l’Inferiore ha una certa comprensione di ciò che è un narcisista, lo vedrà sempre solo come una critica. Come molti considererà la definizione solo per intendere che ama se stesso. Puoi aspettarti risposte come: –

“Stai dicendo che amo me stesso? Eh, suppongo di doverlo fare perché tu non lo fai più vero? “

“Amo me stesso. Hai del coraggio. Hai visto il modo in cui ti comporti, pavoneggiandoti e facendo la bella vita? “

L’Inferiore devierà immediatamente questa critica percepita girando intorno alla situazione e impegnandosi in uno spostamento della colpa contro di te. Prenderà qualsiasi prova a portata di mano che dimostrano che tu sei quella che ama se stessa e non lui. Se hai comprato dei vestiti nuovi di recente, puoi aspettarti che questo venga tirato fuori e che tu venga sfidato per le tue abitudini di spesa. È probabile che i vestiti vengano strappati o gettati via. Se hai una gamma di pozioni e lozioni che usi come parte del tuo trattamento di bellezza, saranno considerate come prova che ami te stesso. Saranno gettate nella stanza mentre la furia si accende, versate nel lavandino o rotte.

L’Inferiore non accetterà e non può accettare di essere un narcisista. Lui non sa cos’è e quindi non ha consapevolezza. Se cerchi di “educarlo” spiegando i vari tratti e comportamenti del narcisismo e colleghi questo al modo in cui si comporta, se lo fai in modo neutro, starai ammucchiando più critiche su di lui. Ogni osservazione che hai fatto sarà trattata con deflessione e negazione.

Se dici,

“Senti, sto solo cercando di farti vedere che quando esci e scompari bevendo prima di tornare a casa a chiedere sesso, non dimostri alcun pensiero per me e ignori i miei limiti: questo è il comportamento di un narcisista”.

Sarai trattato con,

“Oh, così ora non posso uscire a bere, vero?”

“Non chiedo sesso, non me la dai mai come vedi, e in ogni caso dovresti, cosa ti prende in questi giorni? Lo fai da qualche altra parte, vero?

“Confini? Narcisista? Chi ti ha riempito la testa con questa merda? Scommetto che era Lucy vero?, non le sono mai piaciuto.”

Quando la furia accesa esplode, assisterai alla paranoia, allo spostamento di colpa, alla negazione, alla proiezione e alla deflessione mentre l’Inferiore evita di discutere la questione. Non si definisce affatto con lui. A prescindere da quanto possa sembrare ovvio, non riesce a capire che può avere una qualunque colpa. Può essere chiaro come il giorno per te, il comportamento narcisistico corrisponde esattamente a quello che fa, ma per tutta la tua spiegazione non lo accetterà. In primo luogo, non lo farà perché non sa cos’è, quindi non ha la capacità di accettarlo. In secondo luogo, anche se potesse, non lo farà a causa del meccanismo di difesa che noi abbiamo, e cioè che non siamo responsabili.

La negazione e la deflessione continueranno finché non mostrerai segni di esasperazione, turbamento o rabbia. Quando questo carburante appare, questo aiuterà l’Inferiore a curare le ferite che ha e quindi, istintivamente, cercherà di spingerti a fornirgli carburante attraverso le sue risposte. Se il tuo interrogatorio persiste e viene condotto in modo neutro, sarà costretto a scagliarsi (ovviamente sarai incolpato di questo) il che si tradurrà in violenza verbale, distruzione di cose e violenza fisica. La paranoia dell’Inferiore lo convincerà che stai cercando di coglierlo sul fatto in un modo che non capisce (né può farlo) e tutto ciò che sa è che prova un senso di notevole disagio. Non sa che questo è causato dalla mancata fornitura di carburante e dal ferimento causato dalle tue ripetute critiche. Istintivamente avrà bisogno di proteggersi e questo significa ottenere carburante. Ha bisogno di tenere a mente i tuoi commenti “oh così intelligenti” – da qui la negazione e la deflessione, ma non può controllare la furia accesa che si accende per cercare il combustibile necessario.

Se ti ostini a sottolineare quello che è e non c’è rifornimento di carburante, ti eviterà mentre va in cerca di carburante da qualcun altro e con lo scopo di allontanarsi dalla fonte della sua irritazione.

È improbabile che l’Inferiore ti accusi di essere un narcisista perché non ha una reale comprensione di ciò a cui ti riferisci. Ciò che farà, tuttavia, è di rigettare contro di te le parti costitutive che tu identifichi come comportamenti narcisistici. Questo per difendersi dalle critiche legate a tutto ciò. Questo per difendersi perché lui non può essere ritenuto responsabile di alcun tipo di fallimento o debolezza. Questo viene fatto come reazione per cercare di indurti a reagire a queste accuse, così da fornire carburante. Finisci per giustificare che non sei il narcisista, quindi (per istinto piuttosto che per un piano calcolato) è in grado di fermare l’attacco ferente da parte tua e per giunta ottenere carburante mentre difendi il fatto che tu non ami te stesso, che ti interessi di lui e delle altre persone, che riconosci i limiti e così via.

Non convincerai mai un Narcisista Inferiore di essere un narcisista. Lui non riesce a capirlo. Questo è il motivo per cui anche se i suoi comportamenti corrispondono a quelli della nostra specie, lui non può vederlo. Non ha neanche la minima introspezione. Tutto quello che otterrai è far sì che lui si difenda, che la sua furia si inneschi e alla fine fare in modo che si scagli contro di te. Non perdere tempo a cercare di convincerlo. Non lo farai. Se vuoi ferirlo, diglielo, ma poi ritirati altrimenti ti ritroverai sul punto di ricevere l’atto finale di una furia accesa.

H.G. TUDOR

No! You Are The Narcissist Part One

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi