👤 ARRIVÒ UN RAGNO

191003C Along Came A Spider.jpg

Ho fatto menzione di come i progressi tecnologici abbiano fornito alla mia specie e a me un assortimento di metodi per portare avanti la nostra attività. Dalla seduzione alla manipolazione, la libertà offerta dalla rete Wi-Fi e da una periferica funzionante fornisce molte opportunità. La mia rete può essere estesa completamente su tutto il … beh il web. Com’è possibile che i pionieri di Internet abbiano deciso la denominazione di world wide web (rete mondiale). Il manto elettronico che avvolge questo pianeta è davvero una rete. Un luogo pericoloso che rapisce prontamente gli incauti. Dalle chat room, ai messaggi di testo, tramite Facebook, Twitter, Instagram, e-mail e siti di incontri, Internet ha dimostrato di essere generoso con le sue ricchezze per la mia specie. Naturalmente, questa vasta gamma di diversi terreni di caccia non può che giovare al cacciatore esperto. Puoi riempire un fiume di salmoni ma se non sai come si fa a pescare, non catturerai nulla. Certo, io so come pescare, sparare, infilzare e cacciare. La mia padronanza degli strumenti di manipolazione mi permette di fiutare la mia preda in pochi istanti e come un leone che insegue un bisonte, trascinarla a terra e mangiarla da dietro prima che si renda conto di cosa le è successo. Hai mai visto l’espressione di un bisonte abbattuto o di un bufalo mentre un leone predatore si ingozza della loro carne? Non è dolore, non è lotta frustrata, ma un’ignoranza quasi beata di ciò che sta realmente accadendo. Sembrano inconsapevoli di essere divorati. È cosi uguale per le mie vittime. Sorridono e fanno le fusa anche se sto strappando dei pezzi da loro perché questo è l’alto livello delle mie capacità.

Così internet è diventato il mio terreno di caccia e le mie varie macchinazioni manipolative sono state offerte per un discreto periodo alle vittime in attesa e disponibili. C’è tuttavia una cosa che funziona sempre in questa vetrina elettronica, ed è l’arte della conversazione.

Le mie prime incursioni nelle chat incredibilmente hanno dato frutti alla svelta. Sono rimasto sorpreso pure io di quanto fosse facile. Tante volte ho letto commenti come

“È davvero un bella novità incontrare qualcuno in grado di sostenere una conversazione”.

“Sei così affascinante e interessante, tieni una vera conversazione piuttosto che dire ciao piccola vuoi scopare?”

“Sei chiaramente intelligente e interessato a me. Non sono abituata a questo. Ci sono così tanti uomini qui che vogliono solo una foto delle mie tette o vogliono mandarmi una foto del cazzo, tu non sei così.”

Naturalmente, non ero impegnato in conversazioni con uomini, quindi non so se esiste un equivalente villano nella categoria femminile. Certamente in tutte le mie conversazioni non mi sono mai imbattuto in nessuna signora la cui mossa iniziale fosse quella di offrire una foto dei suoi genitali. Considero quindi che è il maschio della specie che ti sta deludendo. Non stanno certo deludendo me. Popolando le chat room, i siti di incontri e mettendosi in mostra stile Neanderthal questi uomini stanno accrescendo la mia valuta. Il fatto che io possa parlare di una varietà di argomenti, porre domande pertinenti e coinvolgenti ed evitare di suggerire di andare a letto nei primi dieci minuti significava che io ero davvero l’eccezione desiderata. Gli idioti, i pervertiti e lo sgrammaticato mi hanno fatto sembrare ancora meglio di quanto già fossi (sì, so che può essere difficile da credere!) E così quando sono arrivato con disinvoltura all’incontro sono stato accolto con gioia da coloro con cui ho interagito. Anche se non provavo alcun interesse per nessuno di loro, ero fortemente motivato a non attirarli, in virtù del fatto di essere in grado di mettere le frasi insieme e di non impegnarmi nel richiedere un incontro sessuale istantaneo (naturalmente ciò sarebbe accaduto più tardi quando a quel punto sfondavo una porta aperta).

Di volta in volta ho sentito parlare del comportamento patetico e maleducato degli uomini in queste arene. Ho espresso sgomento e li ho criticati duramente per questo, ma per tutto il tempo mi sono rallegrato che hanno continuato per così tanto tempo su questa linea, ciò significava avere per me tutte le vittime più desiderose e disponibili. Quei deboli e patetici ragni si sarebbero presto accartocciati e morti perché ce n’era uno solo enorme che camminava attraverso la rete. D’accordo, era un ragno, ma questo era in grado di tenere una conversazione.

H.G. TUDOR

Along Came A Spider

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi