📰 LE 10 LEGGI DEL POSSESSO NARCISISTICO

190904F The Ten Laws of Narcissistic Possession.png

1. Tu appartieni a me.

Io ti possiedo. Dal momento in cui per la prima volta mi sono impegnato con te, sei diventato mio. Questo è il contratto non scritto che si forma tra te e me. Ti travolgo, ti possiedo e inglobo la tua identità nella mia. Non ti riconosco come qualcuno che è separato e distinto da me, con le tue proprie speranze, paure e desideri. Sei stato collegato a me fin dall’inizio, il mio apparecchio che è lì per fornirmi carburante, obbedirmi e accettare i miei comandi. Questa impostazione mentale è ciò che governa l’intera nostra relazione ed è ciò che sta dietro a tante cose che ti faccio e ti dico. Nel comprendere che questo è il modo in cui ti vedo in relazione a me, ti renderai conto che una volta che ho iniziato a coinvolgerti, il concetto di te evapora e tu diventi parte di me.

2. Quel che è tuo è mio

Come parte di questo contratto non scritto io prendo immediatamente il potere, la custodia e il controllo di tutto ciò che possiedi. I tuoi soldi sono miei perché li spenda. I tuoi amici diventano miei amici e pronti per il reclutamento tra le fila dei miei luogotenenti. La tua casa è la mia casa dove mi installerò prima che tu lo sappia, usando i tuoi servizi liberamente i tuoi servizi, anche se mai pagherò per questi. Non è la tua macchina, ora è la mia macchina. Non riconosco limiti e quindi scoprirai che i tuoi beni verranno sempre sequestrati per uso mio. Non ti è permesso avere nulla per uso tuo. Dalla torta che hai conservato per dopo al tuo gel doccia, io lo prenderò e lo userò. Questo senso di diritto si estende oltre il materiale. Prenderò anche la tua dignità, la tua salute mentale e la tua autostima. Non devo usare quelle cose, non possono servirmi in alcun modo, ma le prenderò tutte lo stesso. Sono uno spogliarellista di beni e tu verrai spogliato.

3. La colpa appartiene a te

Io non ho mai colpa. Non sono mai responsabile e non sono mai imputabile. La colpevolezza e io non siamo compagni di letto. Sfuggo alla responsabilità per qualunque cosa faccio e invece la colpa giacerà sempre con te. Anche se non hai fatto nulla di sbagliato, ti darò la colpa perché questo serve ai miei scopi per attingere carburante da te, controllarti e denigrarti. Se dimentico di togliere qualcosa dal fornello, è colpa tua. Se mi dimentico di pagare un biglietto per il parcheggio in tempo, è colpa tua. Se dimentico un anniversario, è colpa tua. Ogni contrattempo, fallimento e problema che sorge sarà sempre attribuito a te perché io non posso essere ritenuto responsabile.

4. Prendo ciò che voglio da chiunque io scelga

Percorro questo mondo come un colosso ed è mio diritto fare ciò che mi piace. Prenderò tutto ciò su cui il mio occhio si posa perché ho il diritto di farlo. Ruberò perché posso farlo. Se voglio qualcosa, lo prenderò. Mi prenderò il merito dei risultati quando appartengono a qualcun altro. Mi cuccherò il partner di un amico perché lo voglio nel mio letto e non nel suo. Parcheggerò la mia auto dove mi piace e non subirò alcuna conseguenza. Prenderò prestiti dai vicini e non restituirò mai nulla. È mio dovere prendere e non devi mai sfidarmi o criticarmi mentre esercito questo diritto.

6. Ciò che è mio resta mio

Tutte le risorse che sono mie rimangono mie e sono per il mio uso esclusivo. Non presterò niente a nessuno, devono andare a comprarsele. Non condividerò. Farò scorta di denaro in segreto, nonostante che apparentemente abbiamo un conto congiunto. Ho il mio scaffale all’interno del frigo per il mio cibo che nessun altro deve toccare. A nessuno è permesso sedersi nella mia sedia preferita, nemmeno quando non ci sono. Nessuno può riprodurre i miei CD o leggere i miei libri. Non sono per te, sono per me. I miei amici sono miei amici, sì, faranno finta di apprezzarti, solo ai fini dell’apparenza, ma non saranno mai veramente tuoi amici. Tutto ciò che è mio rimane mio.

7. Vado dove mi pare

Possiedo il diritto di andare ovunque mi piaccia. Non devo essere fermato o interrogato su dove sto andando o dove sono stato. Mi muovo in mezzo e attraverso, una forza inarrestabile nella luce del mio vasto senso del diritto. Cammino attraverso accessi contrassegnati come privati, partecipo a riunioni alle quali non sono stato invitato, mi presenterò alle vostre occasioni sociali anche se non mi è stato chiesto di partecipare. Varcherò la soglia di casa, scavalcherò la corda rossa e penetrerò in tutte le aree perché devo sempre sapere cosa sta succedendo. Inoltre, la mia presenza è tale che sono sempre il benvenuto, chi non vorrebbe uno brillante come me con sé? Io ho accesso a tutte le aree.

8. Possiedo i riflettori

I riflettori devono essere indirizzati su di me in ogni momento in quanto è mio diritto. Per me è utile evidenziare quanto sono interessante, spiritoso e vincente. Illumina il mio podio, dove io sto in alto e in posizione superiore e guai a te se tu dovessi provare a puntarlo altrove. Non devi mai interferire con la mia proprietà del riflettore, perché se lo fai scatenerò la mia furia per la tua trasgressione. È un dispositivo che deve puntare su di me in modo che il mondo debba sempre vedermi, così che io possa ricevere l’adorazione a cui ho diritto.

9. Non ti devo nulla

Non ti devo nulla perché all’inizio ti ho dato tutto. Non importa che da allora tu mi abbia dato tutto, il tuo amore, il tuo affetto, il tuo tempo, i tuoi soldi, la tua dignità e la tua volontà di vivere. Puoi ricoprirmi di doni, corrermi dietro, curarmi, compiacermi, sostenermi e calmarmi, ma questo è quello che devi fare in quanto io ho il diritto di essere trattato in questo modo. Non ho la sensazione di dover ricambiare, uno di nobile nascita come me non deve degnarsi di adularti, non più, non una volta che ti ho catturato e legato stretto a me. Tu non sei nulla senza di me, inutile e patetico e quindi non ti devo nulla, nonostante tu mi abbia dato tutto.

10. Tu appartieni a me.

Pensavo di averti ricordato questo fatto. Non succederà che lo dimentichi ora, vero?

Numero 5? Ovviamente c’è una quinta regola: Stai immaginando cose. Ancora.

H.G. TUDOR

The Ten Laws of Narcissistic Possession

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi