📑 COSA CAUSA UN RECUPERO? – PARTE UNO

new-what.png

Ci sono numerosi fattori che governano il fatto che tenteremo di recuperarti nel dopo fuga o nel dopo scarto. Alcuni di questi fattori determinano lo stile del recupero, che sia esso benigno o maligno e anche quante volte verrà fatto il tentativo. Ci sono molteplici considerazioni che hanno un impatto concreto in merito al recupero che accadrà e una delle più significative è la sfera di influenza e il tuo legame con essa.

Immagina di essere me. Lo so che lo fai spesso dato che è il tuo piccolo segreto colpevole ma ora non abbiamo tempo per questo. Sono seduto nella mia casa, o in ufficio o sto andando per locali. Prendiamo l’esempio di me che sto in locale. Qual è la mia sfera di influenza? Per essere accurati ce ne sono diverse in realtà. Variano per applicabilità e portata. La prima è la Sfera della Prossimità Fisica che nomina quelli che sono a portata d’orecchio. È la sfera di influenza più vicina e senza sorpresa è quella più pericolosa per te. È all’interno di questa sfera di influenza in cui la più vasta portata di fascino carismatico e magnetico può essere utilizzata al fine di farti tornare sotto la mia influenza. Tutte quelle con cui posso parlare o che posso ascoltare, sedermi vicino, stare accanto o nelle vicinanze sono in questa sfera di influenza.

La Seconda Sfera è nel Campo Visivo. È la sfera dove io posso vederti e tu puoi vedere me. Potrebbe essere al di là della strada, dall’altro lato di un posto, di un ufficio, camminando in mezzo ad una piazza, di fronte a te in una pista. Se noi possiamo vedere te e tu puoi vedere noi, allora sei in questa sfera. Potrei non essere in grado di comunicare con te se non urlando o salutando con la mano ma rimane una sfera di influenza. In accordo a questo, ecco perché quando cerchiamo di recuperare qualcuno potremmo non essere in grado di parlare direttamente con loro ma possiamo metterci di fronte a casa tua sull’altro lato della strada o aspettare in mezzo alla piazza da cui passi uscendo dal lavoro.

La Terza Sfera di Influenza è la nostra portata attraverso la nostra congrega e i nostri Luogotenenti. Sia che queste persone siano nostri amici (circolo di amici intimi o più esterno), colleghi, complici o familiari, se operano come nostri luogotenenti o congrega fanno parte di una sfera di influenza. Se tu parli con queste persone (quindi utilizzando la prima sfera) oppure loro vedono te o tu vedi loro (quindi la seconda sfera) tu sei presa nella mia terza sfera di influenza. Si può star certi che le notizie sulla tua presenza nella sfera dei miei luogotenenti e della mia congrega mi verranno ritrasmesse. Potrebbe essere di persona, via telefono, via messaggio o via email, ma le notizie mi perverranno. Questo mi permette anche di mandare informazioni a te per delega dato che i miei complici e la mia congrega di racconteranno cosa sto facendo, con chi sto e così via.

La Quarta Sfera di Influenza è il nostro raggio d’azione attraverso il telefono. Non mi riferisco a messaggi o messanger di Facebook ma parlare davvero via telefono. Anche se potrebbero esserci mille chilometri di distanza, non ci possiamo vedere e non siamo vicini fisicamente, il fatto che tu stia parlando con noi ci permette di estendere la nostra portata in modo efficace attraverso l’uso del telefono. Facetime e Skype e applicazioni simili fanno altrettanto parte di questa sfera.

La prossima è la Quinta Sfera di Influenza che si manifesta attraverso l’invio di messaggi di testo, email, lettere, note attaccate a dei sassi lanciati attraverso la finestra, segnali di fumo ecc.. Non c’è una vera comunicazione l’un l’altro. Non c’è nessuna terza parte coinvolta. Non c’è vicinanza fisica. Questa è la quinta sfera.

Infine, c’è la Sesta Sfera di Influenza che è la mia mente. Puoi spuntare nella mia mente senza alcuna ragione. Potrei aver ascoltato una canzone che mi ricorda te o essere passato vicino a dove vivevi e mi sono ricordato di te. In tutti gli altri aspetti ti avevo cancellato dalla mente nel dopo scarto o dopo la tua fuga ma poi accade qualcosa, attivata da qualche cosa o semplicemente una telefonata random ed eccoti qui, nella mia mente e nei miei pensieri e quindi tu sei entrata nella sesta sfera di influenza.

In seguito alla tua fuga o al tuo scarto agiremo tutte e cinque queste sfere di influenza nel tentativo di recuperarti. Una volta che tu appari in una o in tutte queste sfere di influenza verremo incoraggiati ad effettuare un recupero (tenendo conto di altri fattori naturalmente che spiegherò in dettaglio in una diversa occasione). Quindi se tu hai effettuato un no contact e poi ti vedo mentre percorri in autobus la strada principale, sei entrata nella mia seconda sfera di influenza. Hai attirato la mia attenzione. Sei nel mio radar. Questo potrebbe far sì che ti saluti con la mano e attiri la tua attenzione attraversando la strada per prendere l’autobus così da portarti nella mia prima sfera. Poi potrei ossessionarmi nel fare sforzi per contattarti in qualche altro modo, ma il fatto che sei passata vicino a me, apparendo nella mia sfera causa due cose.

Uno, mi segnala te. Potrei essere stato distratto con altre fonti ma entrare nella mia sfera di influenza ti rende terreno di recupero.

Due, risveglia il rimescolamento, quella qualità che provoca dipendenza che infondiamo in te attraverso la nostra seduzione malvagia, cosa che causa ricordi vari che si risvegliano dentro di te, pensieri e sentimenti che ancora una volta ti rendono vulnerabile al nostro approccio.

Quindi poi cercheremo di recuperarti. Ci siamo ricordati di te e questo richiama alla mente il potente carburante di recupero che si offre. In secondo luogo tu sei ad alto rischio di recupero per via dell’effetto del rimescolamento che giace dentro di te, posto lì da parte nostra qualche tempo fa quanto ti abbiamo sedotto.

Qualche volta cerchiamo di attirarti nella nostra sfera di influenza. Se gironzoliamo vicino a dove sappiamo che lavori, stiamo tentando di attirarti nella nostra sfera di influenza. Più spesso però sei tu che entri nella nostra sfera di influenza, sia in modo deliberato che inavvertitamente.

Per esempio, potresti decidere che hai bisogno di restituire alcuni oggetti di nostra proprietà e chiami per portarceli. Attraverso questa azione sei entrato nella nostra prima sfera di influenza e verrai sottoposto a recupero. In alternativa, è tarda notte e siamo nella tua mente (ma tu non sei nella nostra) e non puoi fare a meno di mandare un messaggio chiedendo cosa stiamo facendo. Facendo questo sei entrato nella nostra quinta sfera di influenza. Ogni passo o azione che ti riporta alla nostra attenzione, sia di persona, via telefono, tramite altri o attraverso la tecnologia è la tua entrata nella nostra sfera di influenza e innesca un probabile recupero.

Tu naturalmente puoi influenzare quante di queste sfere di influenza possono essere agite nei tuoi riguardi. Stai lontano da noi e assicurati che non possiamo sapere dove trovarti e preverrai la prima e la seconda sfera.
Assicurati di non essere mai menzionato dai nostri amici ed evita ogni contatto con quelli che sono i nostri complici e la nostra congrega e distruggerai la terza sfera. Evita la tentazione di chiamare e distruggerai la quarta. Assicurati di non messaggiare mai con noi, mandarci email o perfino ogni notifica di applicazioni e la quinta sfera viene contrastata. L’unica su cui non hai influenza è la sesta sfera. Potresti semplicemente comparire nella nostra mente di tanto in tanto e non c’è nulla che puoi fare riguardo a questo. Puoi comunque trovare consolazione nel fatto che nel dopo fuga o nel dopo scarto, se sei sopravvissuta al grande recupero iniziale poi non comparirai nella nostra mente così spesso. Ti avremo estirpato dalla nostra mente e ci saremo focalizzati su fonti alternative di carburante. Rimane il rischio di un recupero (ecco perché non andiamo mai via davvero) per via di questa sesta sfera di influenza, ma il rischio è ridotto. Si possono paragonare le sfere a quelle zone da cui se stai lontano non ci metti in allerta della tua presenza e non attivi il rimescolamento. Fai un passo in una di queste e attivi il rischio di un recupero per via delle ragioni scritte sopra. Il tuo obiettivo di assicurarti di rimanere libero da recuperi post scarto e post fuga si basa sul conoscere che queste sfere di influenza esistono e rimanervi lontano. Naturalmente te lo renderemo più difficile di quanto pensi, ma questo è un altro argomento di discussione.

H.G. TUDOR

What Causes A Hoover – Part One

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi