👤 COSÌ IN TORTO

48407873_614299745655286_5589135139507535872_n.jpg

La mia ex? Da dove inizio? Lo sai, devo ammetterlo, ho una propensione ad avere sempre ragione. Non posso farci nulla. È solo il mio modo di essere. Io mi impegno fortemente perché le cose siano giuste, nel mio lavoro, chi sono i miei amici, per prendere le giuste decisioni nella mia vita e più di tutto nel rispetto di coloro con cui scelgo di trascorrere i miei giorni in intimità, ma su questo devo alzare le mani. Ho sbagliato. Ho sbagliato clamorosamente. Di solito io sono per natura un eccellente giudice. È un’abilità sconcertante che possiedo, chiamalo sesto senso se vuoi. Di solito quando incontro qualcuno per la prima volta sono in grado di dire se andrò d’accordo con lei. Posso valutare se diventeremo amici stretti e gradiremo la nostra reciproca compagnia. Succede con tutti te compresa. Che cosa ha detto il mio sesto senso su di te? Oh, che abbiamo così tanto in comune e siamo destinati a stare insieme. Non chiedermi perché ma io sapevo questo fin dal primo momento che ci siamo incontrati. C’è solo qualcosa su di te. Questo sesto senso non mi ha mai abbandonato prima ma lo ha fatto con lei, ho sbagliato tutto completamente. Era semplicemente la persona sbagliata per me ma io devo aver lasciato che mi irretisse o qualcosa del genere perché non l’avevo proprio vista per come era veramente. Appariva cosi giusta ma era sbagliata su così tanti aspetti. Non preoccuparti, so che non farò lo stesso sbaglio con te, tu sei diversa, non c’è niente di sbagliato in te. All’inizio era tutto bello, penso che avesse progettato di mettermi il paraocchi e nascondermi qualunque cosa che fosse sbagliata in lei. Non ne sono ancora sicuro ma non è durata a lungo prima che tutto sia andato a rotoli. All’inizio abbiamo trascorso un bel periodo, no, sarò onesto, abbiamo avuto uno splendido periodo. Ho investito molto nelle mie relazioni. Credo fermamente che non ci debbano essere mezze misure. Se vuoi stare con qualcuno gli devi dare tutta te stessa. Dovrebbe esserci sincerità assoluta e il tuo cuore dovrebbe essere sempre suo. Io ho fatto questo ma presto mi sono accorto che non era abbastanza. Non so cosa ho sbagliato in realtà oltre a fidanzarmi con lei, ma tutto si è guastato. Ancora non so cosa ho sbagliato. Mentre lei una volta era attenta e gentile, ora che mi guardo indietro penso che sia stato tutto uno stratagemma, dopo lei si è mostrata poco interessata a me e a progettare cose insieme. Era focalizzata sul suo lavoro, sulla sua casa, sui suoi hobbies, quasi come se io fossi qualcosa di superfluo. Qualora avessi provato a sottolinearglielo lei sarebbe letteralmente impazzita, ovvero mi avrebbe riempito di parole sconclusionate. Era pauroso il modo in cui mi si sarebbe rivoltata e avrebbe rimarcato tutte le cose sbagliate che avevo fatto. Non aveva senso. Le ho dato tutto, quindi non ha importanza se ciò che ho fatto era sempre sbagliato. Non potevo proprio compiacerla. C’è qualcosa che proprio non va con lei. Potrei entrare nei dettagli ma non ti serve ascoltare tutto questo. Penso sia sufficiente dire che ho fatto un brutto errore a iniziare una relazione con lei, ho sbagliato interamente, ma ho imparato da questo errore e non accadrà di nuovo. So che stavolta sono nel giusto.
Sono nel giusto con te. Tu sei sbagliata, tutto attorno a te è sbagliato. Lo sapevo dall’inizio ma avevo pensato di darti un’opportunità di provare che ero in torto. Volevo aiutarti. Avevo visto qualcosa in te e pensavo che le cose sarebbero andate bene nonostante il clima di scorrettezza che ti circonda. Ma tutto ciò che ho fatto per fare la cosa giusta me l’hai semplicemente rigettato in faccia non è vero? Diresti la cosa sbagliata, al momento sbagliato nella situazione sbagliata. Prenderesti decisioni sbagliate, basate sui fatti sbagliati e faresti la scelta sbagliata. Sei andata con gli amici sbagliati e hai fatto con loro cose sbagliate per la nostra relazione. Mi hai mostrato inclinazioni sbagliate e hai commesso così tanti errori che devo averne dimenticati tanti quanti ne avevo ricordati. Hai intrinsecamente torto; riga dritto. Tu sporchi tutto attorno a te con la tua scorrettezza e soprattutto hai fatto in modo che la nostra relazione andasse male. Io non ho sbagliato nulla. Ho provato a far andare bene le cose tra noi. Ho perseverato e ho mantenuto l’impegno nel modo migliore che ho potuto perché gli errori piovessero addosso a me. Volevo che lavorassimo insieme ma non solo tu stavi sulla pagina sbagliata rispetto a me, stavi leggendo dal libro sbagliato. Mi hai dato le cose sbagliate, hai fatto commenti sbagliati e hai compiuto azioni sbagliate. Hai infettato la nostra relazione con i tuoi punti di vista sbagliati e le tue attitudini sbagliate.Tutto è andato storto, e tutto a causa tua, e non puoi neanche accettare di avere torto non è vero? Ti sei limitata a farmi le domande sbagliate e a darmi le risposte sbagliate. Sapevo che c’era qualcosa di sbagliato in te fin da quando ci siamo incontrati ma qualcosa dentro mi aveva persuaso a darti una possibilità di far andar bene le cose, che avevi proprio bisogno di questa opportunità, che l’avresti compreso e che saresti stata grata del fatto che in qualche modo ti era permesso di strisciar fuori da quel posto sbagliato che occupavi e che per la prima volta, opportunamente incoraggiata e supportata, avresti cominciato a fare la cosa giusta. Avevo così ragione su quanto sei sbagliata. Mi hai fatto un torto ma ora vedrai che metterò le cose a posto e lo farò in modo tale da assicurarmi che non sbaglierai mai più. Giusto?

H.G. TUDOR

So Wrong

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi