✉ UNA LETTERA AL NARCISISTA N. 17

A Letter to the Narcissist – No. 17.jpg

Caro Narcisista,

Ho deciso di porre fine al nostro rapporto a causa del suo/loro stato assurdo. Avendo sottoscritto un accordo unilaterale per comportarmi in modo masochista, ho deciso di correggere questo errore tra me e me.

La vostra specie accusa sempre la nostra specie di ogni sorta di, beh, molte cose, ma in particolare di non avere emozioni che in realtà sono semplicemente la vostra simpatica proiezione. È davvero una confessione – ve lo dite assolutamente da soli su questo punto.

La vostra gentile funzione di rettile si è prontamente adattata (a causa della precoce atrofizzazione del sistema limbico o della vestigialità, qualunque sia il caso) alla funzionalità cerebrale dei rettili laddove le persone neuropatologiche ed empatiche usano il loro cervello di mammifero. I neuropatici ben adattati e gli empatici sono in grado di ragionare. Entrambi ovviamente usano la loro corteccia cerebrale, ma sto divagando.

Ciò che capisco dall’osservazione e dall’essere il bersaglio della tua specie è questo – voi funzionate sempre in modalità di sopravvivenza. È esattamente come funzionano i rettili. Non si ragiona con coccodrilli e serpenti vero? Possono rappresentare dei buoni animali domestici (per alcuni) ma per quanto riguarda gli amanti, gli amici o i membri della famiglia, semplicemente non sono all’altezza.

Poiché la tua specie funziona in modalità di sopravvivenza, anche tu devi assicurarti di restare in modalità di sopravvivenza – perché ti faccia sentire meglio per evitare il precipizio, in altre parole la tua specie deve portare la nostra specie al tuo livello perché tu funzioni. Temo semplicemente di non essere in grado di fare questo adeguamento. Pertanto, ora andrò in sciopero relativamente a questa funzione.

Per aggiungere al danno la beffa e per assisterti nella tua risposta, la tua specie usa una manipolazione segreta per tenerci in uno stato permanente di Sindrome di Stoccolma. Quando la vostra specie attacca, calunnia e diffama, non vi costa nulla. Non tassa affatto la vostra energia perché è il vostro modo naturale e confortevole di operare. D’altro canto su di noi ha l’effetto opposto. Se ci difendiamo o proviamo a vendicarci ci costa un bel po’ – è un inghiottitoio per la nostra energia. Più a lungo restiamo coinvolti con la vostra specie più a lungo ci assoggettiamo alla deprivazione emotiva e al grave svuotamento energetico. Questo deve finire così ho deciso di darci un taglio da parte mia.

C’è una soluzione semplice a questa assurdità, vedi. Le persone devono solo essere in grado di riconoscere la tua specie nel momento in cui vi avvicinate e conoscere senza riserve o ambiguità i propri limiti, le proprie vulnerabilità e i punti oscuri. Correggerli, “conosci il narcisista” e sei a casa e sei pressoché fottuto comunque. Rimuovere la programmazione di base che ci ha permesso di attirarvi all’inizio, e potrebbe benissimo essere gioco, partita e incontro. Una volta che questo è stato realizzato, la vostra specie ci troverà sgradevoli a causa della scarsa disponibilità di carburante e probabilmente andrà a caccia altrove.

A meno che non liberiamo le nostre qualità narcisistiche dopo essere stati inseriti nello stato di Supernova, senza autorizzazione naturalmente, e decidiamo di divertirci un po’ a vostre spese per un cambiamento. Ciò sarebbe un po’ gratificante per alcuni, suppongo, ma siccome io personalmente non soffro di gratificazione immediata, né cerco vendetta né sono predisposta al narcisismo, mi asterrò da tale pratica.

Sono ufficialmente una narcisista “no fly zone” tutto grazie alla vostra specie: –

Saluti

H.G. TUDOR

A Letter to the Narcissist – No. 17

 

 

 

 

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi