📰 EMOZIONE PERPETUA

160624 🌼 Perpetual Emotion.jpg

Tutto ciò che facciamo è orientato intorno all’emozione. Da un lato, questo potrebbe sembrare qualcosa di strano, qualcuno come noi che non funziona con l’intera gamma di emozioni come fanno le altre persone e certamente nemmeno lontanamente vicino alle emozioni amplificate di cui il soggetto empatico è capace. D’altra parte è totalmente logico che siamo fissati con la nozione di emozione.

È più che mai evidente, che vogliamo la tua risposta emotiva al fine di compensare quella voragine che esiste dentro di noi. Privati di certe emozioni siamo rimasti con un vuoto che vogliamo riempire. Questo vuoto è pericoloso perché qualcos’altro vorrà riempirlo. Come sai, la natura rifugge il vuoto e questa massima non è differente quando si tratta di noi. Se il vuoto non viene riempito con le tue risposte emotive, il nostro carburante, allora qualcosa di ben peggiore vorrà liberarsi dalla sua prigione e invadere il buco, occuparlo e riempirlo, sormontandoci proprio con quella creatura che ripetutamente cerchiamo di tenere sottochiave, di silenziarla e dimenticarcene.

Le tue risposte emozionali ci offrono carburante. Godiamo nell’attingerle da te. Qualsiasi emozione è voluta da parte nostra come carburante. Le emozioni positive che fornisci – gioia, felicità, compassione, solidarietà, piacere ed estasi sono quelle che ci sono negate. Sappiamo come appaiono perché le imitiamo al fine di promuovere la nostra sopravvivenza ma non conosciamo come fanno sentire. Il fatto che siamo capaci di causare quelle emozioni positive, quando non le possediamo di per sé, ci fa sentire potenti. Possiamo farti sorridere dalla felicità, saltare di gioia, abbracciare per la compassione, baciare con passione e tutta una serie di altre cose. La nostra forza è sottolineata dall’essere in grado di provocare questo torrente di emozione e questo ci nutre, riempiendo il vuoto. Ancora meglio sono le emozioni negative. Anche se sperimentiamo molte (ma non tutte) di queste emozioni negative, vogliamo lo stesso le tue. Questo perché ancora di più rispetto alle emozioni positive, la nostra abilità di farti essere spaventato, arrabbiato, sconvolto, triste e frustrato evidenzia solamente quanto siamo potenti. Tu sei volto ad agire con intento positivo per via della tua natura empatica e noi a far sì che emozioni negative sgorghino da te, come il sangue da una ferita aperta sottolineando il potere che deteniamo. Ribadisco che quelle emozioni ci concedono di riempire il vuoto interno. Pertanto, la questione della tua offerta di emozioni è assolutamente centrale per la nostra esistenza.

Tuttavia, l’importanza delle emozioni va oltre questo. Non solo ti vogliamo in un perpetuo stato emozionale per il carburante, lo vogliamo perché ci permette il controllo. Le decisioni prese su base emotiva spesso sono cattive idee. Ci sono quelle decisioni che vengono prese con obiettività, dove la fredda razionalità è in prima linea. Noi operiamo da una posizione di logica. Ammettiamolo, pochi comprendono la nostra logica perché è differente dalla vostra per via delle nostre differenti prospettive e punti di vista, ma indipendentemente da questo, ci impegniamo in una maniera calcolatrice. Gli Inferiori della nostra tipologia rispondono tramite l’istinto, non tramite l’emozione. I Superiori della nostra tipologia rispondono attraverso un freddo e distaccato calcolo. Tramare, complottare e pianificare. La maggior parte della gente permette che le proprie decisioni siano basate sulle emozioni. Queste decisioni saranno pessime. Ad esempio: –

1. Prestare soldi a qualcuno perché vi dispiacete del loro stato di povertà anche se sapete che è improbabile che vi ripaghino;
2. Comprare un nuovo paio di scarpe perché fa stare bene il fatto di comprare qualcosa di nuovo e carino, anche se sapete di non potervelo permettere e che non pagherete l’affitto questo mese;
3. Consentire ad un amico che diventa violento quando beve, una serata fuori, perché vi sentite dispiaciuti se non vengono invitati;
4. Mantenere sul posto di lavoro un impiegato incompetente perché li conoscete da tanto tempo e sapete che se venissero licenziati sarebbero in difficoltà;
5. Assumere qualcuno perché è attraente e flirta con voi, invece di un candidato superiore che non ritenete attraente;
6. Chiamarci per sapere come stiamo, anche se sapete che tenteremo di riagganciarvi, perché vi preoccupate di come ce la caviamo da solo;
7. Passare la notte con noi perché il sesso è così straordinario anche se sapete cosa succede dopo;
8. Lasciare che vi veniamo a trovare per provare a risolvere le cose perché sembra giusto e leale, anche se sapete che è probabile che ci insinuiamo di nuovo nella vostra vita.

Tutte pessime decisioni. Tutte prese perché è stato consentito all’emozione di interferire.

È, in qualche modo, naturale e una situazione che incoraggiamo e appoggiamo con tutto il cuore. Vogliamo che tu sia pieno d’emozione. Vogliamo che tu brancoli ciecamente, senza applicare il pensiero critico, permettendoti di essere trascinato dall’emozione. Le emozioni ti impediscono di vedere chiaramente. Ti impediscono di prendere le giuste decisioni. Le emozioni ti mantengono fissato in un posto, paralizzato e incapace di voltare pagina cosa che è esattamente ciò che vogliamo. Non vogliamo che tu applichi la ragione e l’intelletto alla situazione. Ti vogliamo confuso, disorientato, teso e sopraffatto dalle considerazioni emotive. Questo è ciò che ti mantiene al tuo posto e molto più facile da controllare. Finché consenti alle emozioni di dominarti non scapperai via da noi e tutte le nostre manipolazioni sono concepite per mantenerti emozionale. Attingiamo carburante e ti impediamo di realizzare ciò che sta realmente accadendo. Vogliamo tirare quelle corde del cuore, vogliamo ricattarti usando le tue emozioni, vogliamo appellarci al tuo cuore. Più emotivo sei e meglio è per noi. Più carburante e più controllo. Ecco perché sei stato scelto. La tua propensione a permettere all’emozione di offuscare il pensiero, la tua incapacità di concedere alla fredda logica di governare le tue decisioni e l’elevata risposta emozionale che ci offri con un tale delizioso carburante sono tutte ragioni per cui ti abbiamo selezionato all’inizio. Quelli con una gamma emotiva silenziata non vanno bene per noi. Ecco perché spesso scegliamo gente “danneggiata” perché stanno sempre navigando su qualche contenuto emozionale. Persone con Disordine di Personalità Borderline si dimostrano prede particolarmente succulente per alcuni della nostra tipologia dato che queste persone hanno la capacità di nascondere le emozioni tanto quanto un velo e la minima provocazione su di loro ha l’effetto di una fontana emotiva.

Non potrai mai spegnere queste emozioni, non senza smettere di funzionare per via del fatto che stai così male che quelle funzioni si disattivano (ecco perché vieni scaricato quando questo accade) ma al fine di far fronte a noi hai bisogno di impossessarti di quelle emozioni, chiudere il rubinetto quando hai a che fare con noi e regolare le tue emozioni in una maniera più appropriata fino al momento in cui puoi attuare la tua fuga da noi. Nel frattempo, vogliamo che tu paralizzato sanguini di carburante dandoci emozione perpetua.

H.G. TUDOR

https://narcsite.com/2016/06/24/perpetual-emotion/

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Rispondi