👤 CHI SONO IO?

WHO AM I.jpg

Mi è stata data un’etichetta da parte di coloro che sono stati incaricati di prendermi in trattamento.
Sono stato etichettato come narcisista. Un narci. Questa etichetta è irrilevante. Perché? Perché sono tuo marito, tua madre, tua sorella, il tuo fidanzato, il tuo migliore amico, il tuo capo, il tuo vicino e la tua star del cinema preferita. Sono ovunque. Hai bisogno di svegliarti e rendertene conto.

H.G. TUDOR

https://narcsite.com/2015/08/31/who-am-i/

Pubblicato da

Stella SHELF Unmaskers

Sono la ex vittima di un Narcisista di rango Medio/Superiore che dopo questa esperienza devastante ha deciso di approfondire le sue ricerche sul narcisismo ed è nato questo blog

Un commento su “👤 CHI SONO IO?”

  1. Buongiorno a tutti! Sono in una relazione (a mio avviso) di tipo narcisistico. Sono riluttante al pensiero di lasciarlo andare, ma riconosco che molti atteggiamenti che ha nei miei confronti sono di tipo manipolitivo e quasi ogni cosa che fa è incentrata su di lui. Senza mai riconoscere veramente i suoi sbagli, fingendo piuttosto di cambiare, ripetendo però ogni giorno da 4 mesi gli stessi schemi. Premettendo che all’inizio riuscivo a vedere più oggettivamente la situazione percepivo qualcosa che non andasse, ma come ho detto all’inizio ero e sono riluttante al pensiero che possa essere davvero così. Mi metto in continuazione in discussione, sperando di essere unicamente io a vedere sbagliati molti dei suoi comportamenti.
    La nostra è una storia a distanza. Io vivo a Udine da 3 anni ma sono di Roma e lui è di Roma e vive lì .
    È il migliore amico di mio fratello, quando sono scesa a Roma e sono andata a casa di mio padre dove vive anche mio fratello, l’ho conosciuto (già lo avevo conosciuto attraverso la presentazione di mio fratello). Un ragazzo : intelligente, introverso, enigmatico e problematico con il rifiuto per tutto ciò che è un’istituzione. Ha fatto anche lui un percorso psicologico sminuendo lo psicologo dandogli del coglione (a lui o chi per esso).
    Quando ci siamo baciati dopo aver parlato diverse ore e già prima del bacio aveva dato segni di estrema gelosia mi dice che non può non stare con me, è carino ma comunque incoerente . Dice che non gli importa ciò che dice mio fratello su di noi poi però cambia idea e mi dice che non può stare con me e questo tira e molla finché non decide che ha voglia di stare con me però non vuole perdere mio fratello.
    Vado ad Udine e iniziamo a sentirci tutti i giorni 10h al giorno,( che mi sembravano esagerate però pensavo fosse dolce) poi viene a trovarmi (io vivo da sola) e stiamo insieme sperimentando una piccola convivenza, stiamo benissimo ma poi con il tempo le cose cambiano l’amore non cresce ma decresce . Se ogni tanto gli sfuggivano delle frasi cattive come “tanto già stavi male prima di consocermi” (ossia ti lascio perché scelgo tuo fratello tanto te…) però mi arrabbiavo, sparivo e lui mi chiamava 3000 volte, voleva subito chiarire, mi chiedeva scusa e mi diceva che non poteva perdermi che sarebbe cambiato ecc.. Ecc..
    Più va avanti più dice e fa cose poco carine è più non mi sembra intenzionato a cambiare (anche se ripeto a questo punto è assurdo che invece che essere cresciuti la relazione è andata sgretolandosi) sembra rassegnato al fatto che ; io e lui non possiamo più stare insieme (questo solo idealmente perché con i fatti lui sta con me). Fino a che
    L’altro giorno ero ben decisa a lasciarlo andare anche se non credevo più di essere in grado di farmi valere o non credevo di rispettarmi abbastanza per lasciarlo andare( infatti è così) Perché alla fine siamo tornati insieme.
    lui mi ha aiutato a superare un periodo molto buio . in questo momento sono delusa per la storia, per come è andata, finita e riandata ancora. io lo amo . Comunque voglio dire che :sono arrivata al punto di dirgli che ci saremmo dovuti prendere una pausa e lui mi ha risposto che non esistono pause e che ci saremmo lasciati in questo caso. Ieri mattina mi ha scritto chiedendomi come stavo e io li ho sperato, devo dir la verità, che lui si fosse reso conto. invece mi manda un audio dicendomi : ” ti chiedo solo di risentirci ogni tanto prima di chiudere definitivamente, anche se sembra un discorso da egoista ma ho bisogno di parlarti ”
    Poi la mia risposta è stata” È già abbastanza difficile per me metabolizzare la delusione, il fatto che a te non siano venute spontanee cose che in amore dovrebbero essere naturali. Non voglio essere cattiva perché non ti voglio male. Però l’ennesima dimostrazione egoistica non la voglio. Te l’ho detto è già difficile così”Un contatto con una persona che ha preferito arrendersi, no, non lo voglio.” “Voglio che tu esca dalla mia vita perché non riesco ad essere felice con te e la cosa più grave è che tu lo sai mai non hai mai fatto nulla veramente”(il suo audio mi ha fatto molto male). Mi chiama e mi dice che capisce che non mi merita, che non possiamo andare avanti così, che più va avanti più vede che non sono felice. Spera che trovi una bella persona che mi stia accanto e dice che fra 1 anno o 2 quando sarà maturato magari ci rincontriamo e potremmo stare bene insieme. Ora io non capisco 1 come una persona così gelosa e possessiva messa davanti ad una realtà del genere si riduca a dire addirittura “trovati un altro che ti merita” ” io non posso darti quello che meriti ci ho provato”. Cioè è maturo per fare un discorso del genere però dice che non è maturo per darmi quello che mi merito? Per cui per me queste sono solo parole di facciata di uno che fa la figura da altruista solo per non impegnarsi veramente.
    Tanto più che dice di amarmi

    Scrivo tutto questo perché nell’amore con lui ci avevo sperato e così come è arrivato è andato via, ho la sensazione di felicità quella di esserci appena conosciuti uccisa dalla delusione che sia già tutto finito.

Rispondi